17°

30°

la storia

Ottantenne vedova sfrattata dalla casa dove vive da 42 anni

Malata, una pensione di 600 euro al mese e un figlio disoccupato: «Non so dove andrò»

Ottantenne vedova sfrattata dalla casa dove vive da 42 anni
19

Sta composta e si esprime a bassa voce. Ha l’aria stanca di chi le forze per combattere non sa più dove cercarle, ma una dignità di ferro le impedisce di lasciarsi andare
alla disperazione. 

Ottant’anni e uno sfratto. Ecco, in due parole, la situazione disgraziata con cui la signora Anna (il nome è di fantasia) deve fare i conti. Fra i tanti volti dell’emergenza abitativa di Parma c’è anche il suo: pensionata che tira avanti con seicento euro al mese e che, dopo quarantadue anni nello stesso appartamento, ora ha iniziato a preparare gli scatoloni, senza avere la minima idea di dove li potrà portare...............................Tutti i particolari sulla Gazzetta di Parma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maurizio

    14 Marzo @ 08.39

    Signor Presente, le rispondo subito troncando il suo discorso perché le graduatorie che sono pubbliche e facilmente accessibili a tutti anche online non corrispondono a quello che lei dice, le graduatorie dicono che circa il 15% di chi vi accede è straniero su una media di stranieri che si avvicina al 13%, parliamo sempre di stranieri regolari perché come è noto ma ignorato dai più, chi è irregolare non ha diritto alle agevolazioni, piuttosto io mi scandalizzerei sul fatto della pensione ai parenti come dice il signore che ha commentato alle 18:30, questa è la vera anomalia italiana, anomalia fatta dalla sinistra a cui nessuno ha mai posto rimedio ma che è stata solamente utilizzata dai partiti di destra per fare campagna elettorale. Ultima cosa, sui poveri di professione ne avremmo da dire ma probabilmente nelle case popolari abbiamo più poveri di professione italiani rispetto agli stranieri, non so ad esempio gestori di esercizi pubblici o noti locali di intrattenimento serale che però risultano meno abbienti…. Occorre anche dire però che noi italiani siamo proprio coerenti in questo, ci lamentiamo perché la gente ricorre a questi giochetti poi quando chi di dovere stana queste persone ecco che lo stesso popolo che invocava la giustizia adesso difende il povero di professione criticando il controllore…

    Rispondi

  • corra

    14 Marzo @ 07.39

    è cosa inutile tra noi lettori continuare a duellare l'un l'altro con le nostre opinioni contrastanti ,c'è un dato di fatto inconfutabile ed è che nel nostro paese l'ingiustizia in molti settori regna sovrana e per sanare questo male non sarà sicuramente la classe politica che ci troviamo ora,occorrono personaggi di tutt'altro spessore.

    Rispondi

  • presente

    13 Marzo @ 20.30

    @MAURIZIO, nessuno ha voluto essere razzista. Ma le faccio notare alcune cose. Dunque, sono un laureato che è più vicino ai 40 che ai 30, ho un figlio di 6 anni, un lavoro precario e una moglie da poco disoccupata. Anche io alterno mesi di lavoro a qualche mese di " disoccupazione". Bene , sono in tanti nella mia situazione, tanti italiani. Chiedo che mi si applichi la " rata" più bassa per l'asilo, ma mi viene negata perchè supero di pochi euro il reddito, chiedo il contributo d'affitto e mi viene negato, chiedo la riduzione delle bollette e mi viene negata...... Guardo le graduatorie varie e vedo che il buon 80%di quelli che hanno ottenuto tutte queste cose hanno cognomi non propriamente italiani. Mi spiega, caro MAURIZIO come mai il cittadino del Camerun che abita sopra i miei genitori pensionati paga 70 euro al mese di affitto e gira su un bmw e mio padre me paga 400 e gira su una Panda di 8 anni?????

    Rispondi

  • Vercingetorige

    13 Marzo @ 18.30

    MAURIZIO , d' accordo col rifiuto del razzismo, però lei ritiene giusto che un extracomunitario di età superiore ai 65 anni che arriva qui per ricongiungimento famigliare riceva una pensione sociale dall' Italia alla quale non ha mai versato nessun contributo, e , magari , pur avendo proprietà nel suo Paese ? Quando poi Renzi trova 85 euro al mese per i lavoratori dipendenti a 1500 euro , ma non dà un euro ai pensionati italiani con la "minima" ? Lei ritiene giusto che una famiglia italiana , il cui nonno ha combattuto sul Piave , il cui padre era ad El Alamein , ed ha lavorato per anni nella ricostruzione del nostro Paese , portandolo ai livelli ai quali eravamo arrivati (ripeto "eravamo"...... fino a qualche anno fa...) , se , adesso , è in difficoltà , si trovi scavalcata nelle graduatorie per l' asilo, per il nido , per l' alloggio popolare , da gente che vien qui , come dice un mio amico Sindaco , a fare il "povero di professione" ?

    Rispondi

  • filippo

    13 Marzo @ 18.12

    un consiglio alla signora: faccia finta di essere straniera ( magari rom perché per africana non la scambiano e vedrà subito i signori del comitato antirazzista e i politici sgomitare per aiutarla, ma non poco,

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cannes, tris di bionde per la Coppola

cinefilo

Cannes, tris di bionde per la Coppola Video

I Simple Minds salgono sul palco di Manchester

MUSICA

I Simple Minds salgono sul palco di Manchester Video

Esauriti ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

MUSICA

Esauriti gli ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

Notiziepiùlette

Ultime notizie

A Parigi, per dodici mesi tra paesaggi e ritratti

VIAGGI

Parigi val bene un weekend. Ecco i nostri consigli

di Luca Pelagatti

Lealtrenotizie

Parma, non far lo stupido stasera

PLAY off

Parma, non far lo stupido stasera: c'è Baraye (La formazione crociata). Traffico in tilt attorno allo stadio (la viabilità)

Il programma dei quarti: tutte giocano alle 20.30

via trento

Alcol a chi era già ubriaco: negozio "punito" fino a fine ottobre

3commenti

anteprima gazzetta

Il voto a Parma, un "laboratorio" per tutta l'Italia

Nell'edizione di domani: bocconi avvelenati, scherzi pericolosi di ragazzini a Sorbolo e Traversetolo

gazzareporter

Scherzi a parte? No, via Montebello, strada dei parcheggi assurdi Foto

LA STORIA

Radio Deejay: love story autista bus - passeggera, impazza il gossip parmigiano

allarme

Sorbolo, "quei ragazzini che fingono di finire sotto le auto"

5commenti

tg parma

Ex scuola di Baganzola, rogo distrugge l'archivio "Magnanini". E' doloso? Video

furto

Se i ladri rubano le magliette dedicate a un amico scomparso....

stradone

L'associazione dei writers: "Il Comune ci affidi il sottopasso: sarà spazio culturale"

2commenti

SPECIALE ELEZIONI 2017

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

1commento

Traversetolo

E sotto il futuro Conad spunta un villaggio neolitico

Lo scavo sotto il Torrazzo porta alla luce 32 strutture e 4 tombe risalenti al V millennio avanti Cristo

LA POLEMICA

Avversari all'attacco di Pizzarotti

13commenti

sos animali

Via Aleotti, avvelenato un cane. Sospetto bocconi nell'area verde

PROGETTI

Pilotta, l'alba di una nuova era. Già rinvenuti tre busti

1commento

polizia

L' "ordinaria" sequenza di furti nei supermercati: denunciati in tre

1commento

motori

Abarth Day, a Varano oltre 5 mila fan dello Scorpione

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

visita

Trump dal Papa. Per Melania e Ivanka non solo Dolce Vita Gallery

terrorismo

Manchester, la famiglia di Abedi avvertì della sua pericolosità. Identificate le 22 vittime

1commento

SOCIETA'

cinema

A Cannes il ritorno di Irina (splendida e sexy) a due mesi dal parto

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

SPORT

formula 1

Gp di Monaco, è già sfida Vettel-Hamilton. E torna Jenson Button

CICLISMO

Giro, vince Rolland. Dumoulin sempre in rosa

MOTORI

MOTORI

Nuova Volvo XC60, ancora più qualità e sicurezza

CAMBIO

L'automatico manda in pensione il manuale? I 5 miti da sfatare