10°

20°

Parma

Via Garibaldi: è paura dopo la tentata violenza - I baristi: un degrado iniziato 10 anni fa

Via Garibaldi: è paura dopo la tentata violenza - I baristi: un degrado iniziato 10 anni fa
Ricevi gratis le news
58

Quegli occhi da assatanato, quelle mani rapaci non li dimen­ticherà facilmente, Silvia. Nome inventato di una barista di via Garibaldi.
  Il resto del suo racconto, però, è tutto vero, mette i brividi per più d'una ragione.
  Sabato sera, la sera in cui la città euforica esultava e strom­bazzava per il ritorno in A del Parma, lei è rimasta tre ore a tu per tu con un cliente diverso da­gli altri, che non si schiodava dal suo bar: voleva qualcos'altro, vo­leva lei. Tanto da arrivare ad ag­gredirla nell'attimo in cui lei s'è spostata nella toilette sul retro, tanto da spaventarla a morte perché nemmeno «dopo» se ne voleva andare via.
  Alla fine finalmente è arrivata la polizia, l'hanno arrestato con l'accusa di violenza sessuale. Perché oggi per la legge è altret­tanto grave che uno ti metta le mani addosso, senza riuscire ad arrivare fino in fondo. Almeno questo.

LE REAZIONI

Il giorno dopo tutti sono al cor­rente della notizia ed è inevita­bile puntare il dito contro il de­grado in cui versa ultimamente via Garibaldi. «Il degrado si vede dice Robert Ferrato, titolare di unbar all’inizio della via . Io non ho paura, ma queste notizie non sono positive. Dovrebbero es­serci più controlli, certo qui una ragazza da sola non ci rimane mai. In quel contesto, con tutta quella confusione non ci doveva stare una donna sola».
  Dello stesso avviso il collega dell’esercizio commerciale poco più avanti, Daniele. "Non lasce­rei mai mia moglie da sola, né qui
né da qualsiasi altra parte. Il de­grado è dovuto soprattutto agli stranieri, è iniziato dieci anni fa"

Altri servizi sulla Gazzetta di Parma oggi in edicola - E intanto nello spazio commenti si riaccende fra i nostri lettori il dibattito su come governare la convivenza con gli immigrati: toni forti da parte di molti lettori, ma abbiamo lasciato quasi tutti i messaggi, perchè comunque fotografano uno stato d'animo evidentemente diffuso (a torto o a ragione non sta a noi giudicare) fra molti parmigiani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Francesco

    20 Maggio @ 19.20

    Illustre Signor Francesco , ho letto il suo messaggio delle ore 19,52 del 19 Maggio su razzismo e xenofobia, e l' ho apprezzato per la sua erudizione e la sua esaustività . . L' ho letto anche su "La Voce di Parma" del 20 Maggio, che , però, lo ha pubblicato solo in parte , "tagliandone" , più o meno, la seconda metà. Le dirò che lo troverei largamente condivisibile , se non fosse per alcune "cadute di stile" , nelle quali non posso seguirla. PER QUANTO RIGUARDA L' AGGRESSIONE SESSUALE DA PARTE DI UN TUNISINO AI DANNI DELLA BARISTA di Strada Garibaldi , nella versione della sua lettera inviata alla "Voce" Lei dice :"BASTA UNA PICCOLA NOTIZIOLA DI CRONACA ( ES. IL TIZIO , NON SI SA NEMMENO DI DOVE SIA,CHE HA INSIDIATO IERI UNA BARISTA IN VIA GARIBALDI) ED IL CORO DEI LINCIATORI DI PROFESSIONE IN SERVIZIO PERMANENTE EFFETTIVO SI SCATENA" Allora, Signor Francesco , questa frase , assai inopportuna, per non dir di peggio, c' è nella sua lettera a "La Voce di Parma" , ma non c' è nel suo messaggio a questo "Sito" della "Gazzetta". L' ha forse cancellata il Signor "www.gazzettadiparma.it" , cosa che mi sembra poco probabile , oppure ha fatto Lei messaggi diversi , secondo i presunti gusti dei destinatari ? Non sta bene, Signor Francesco , che una persona colta come Lei faccia di questi pasticcettini ! Bisogna avere il coraggio di quel che si dice ! DI DOVE E' IL TIZIO SI SA BENISSIMO ! E' TUNISINO, ed è espressione di quella masnada di criminali extracomunitari, dai quali noi riteniamo necessario difendere il nostro Paese . "LINCIATORE DI PROFESSIONE IN SERVIZIO PERMANENTE EFFETTIVO" , MI PERDONI, SARA' LEI ! Respingo anche la sua assimilazione dei nostri emigranti storici ai criminali extracomunitari clandestini. I nostri emigranti , come già mi pare di averle detto un' altra volta , partivano dall' Italia con in tasca un regolare passaporto , sul quale c' era un regolare "visto" del Paese di destinazione. Chi non ce l' aveva veniva rispedito al mittente a stretto giro di posta , dato e non concesso che fosse riuscito ad imbarcarsi , perché il controllo dei documenti veniva fatto anche alla partenza. Non so dove abbia trovato la favoletta dei nostri emigranti senza documenti , che si buttavano in mare "al comparire della Statua della Libertà". Signor Francesco , un transatlantico non è un barcone ! Tuffarsi in mare da un transatlantico nella baia di New York (magari d' inverno !) significa lasciarci la pelle ! Se non ci crede , provi ! Un' altra cosa non vera è che il nostro "Sistema di Assistenza non si è mai curato degli anziani" . No, Signor Francesco . Il nostro Sistema di Assistenza ha abbandonato gli anziani in questi ultimi anni , ma non è stato sempre così. Nella Provincia di Parma avevamo 7 Ospedali , Ne sono stati chiusi 4 e ne restano 3. In Città avevamo 3 Ospedali , i "Riuniti" , lo "Stuard", il "Rasori" . Ne è rimasto uno solo , il "Maggiore". Oggi, a Parma, c' è la metà dei posti-letto ospedalieri che c' erano quarant' anni fa. Questo ha lasciato in condizioni di assistenza precaria , per non dir carente, gli anziani non autosufficienti , che non si sa più dove mettere . Per il resto condivido il suo messaggio, e mi congratulo per la sua erudizione.

    Rispondi

  • www.gazzettadiparma.it

    20 Maggio @ 16.58

    Per popsylon: il tunisino è stato arrestato e ora è in carcere in attesa degli sviluppi giudiziari, come scritto dalla Gazzetta. Non c'è un processo per direttissima, vista la gravità del reato che gli viene contestato. Quando avremo ulteriori notizie, come sempre le riporteremo.

    Rispondi

  • popsylon

    20 Maggio @ 15.49

    Ripeto la domanda. Si sa quanto gli han dato all'extracomunitario?

    Rispondi

  • popsylon

    20 Maggio @ 11.53

    Quanto gli hanno dato? Non era un processo per direttissima?

    Rispondi

  • pippo

    20 Maggio @ 09.30

    Minaccia automobilista con pistola denunciato 63enne pregiudicato Un camionista 63enne n********o ha minacciato con una pistola un automobilista dopo aver avuto in piccolo diverbio. Nella notte all'ufficio violanti della questura è arrivata una segnalazione da via Europa: un uomo ha riferito di aver avuto una lite in via Emilia Est e che l'altro automobilista, a bordo di una autocarro, lo ha seguito, affiancato e quindi minacciato con una pistola. Gli agenti hanno fermato il responsabile in via Europa grazie all'accurata descrizione del denunciante. Si trattava di un pluripregiudicato, con precedenti anche gravi di reati contro la persona: al fine di verificare la segnalazione dell’arma, gli agenti hanno proceduto ad un’immediata perquisizione della persona e del veicolo. A bordo del mezzo, sono stati trovati una pistola a tamburo calibro 380 marca Olympic con canna ostruita, ma priva di tappo rosso, per proiettili a salve, un cutter nello sportello lato guida, un coltello da prosciutto con manico di gomma giallo e lama di 22,5 cm. Portato in Questura, l’uomo è stato denunciato per minacce aggravate, dopo aver raccolto la denuncia della vittima e la testimonianza di un altro automobilista, e per possesso di oggetti atti ad offendere. Qesto qui non era certo extracomunitario pero. alora cosa facciamo, madiamo via tutti i n******I e i loro compaesani rapinatori di banche?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

1commento

In attesa del Palermo scegli il Parma dei tuoi sogni

GAZZAFUN

In attesa di Parma-Entella, Lucarelli nettamente il migliore del campionato

1commento

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lealtrenotizie

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

BLOCCO DEL TRAFFICO

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

SERIE B

Parma, batti un colpo

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: si vota per la finale

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

MONCHIO

Rubata un'auto, razzia di attrezzi da lavoro e tentato furto in un bar

Cultura

Cimeli verdiani, Ministero interessato

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

5commenti

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

TRUFFA

Si fingono tecnici e svuotano una cassaforte a Monticelli Video

Ancora una volta un'anziana nel mirino dei malviventi

2commenti

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Garani è presidente del gruppo fotografico Obbiettivo Natura

PARMA CALCIO

D’Aversa: "Con l'Entella dobbiamo portare in campo la rabbia del dopo-Pescara" Video

Intervista di Paolo Grossi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

LECCE

Bimbo di due anni muore schiacciato dal televisore

SPORT

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

F1 GP USA

Libere: domina Hamilton. Vettel (terzo) gira poco

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

PARMA

"Nessuno va abbandonato in mare": la testimonianza del capitano Gatti Video

MOTORI

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va

IL MINI SUV

Da oggi la nuova Citroën C3 Aircross: