-1°

Parma

Minacciato per un debito: «Voglio vendere un rene»

Minacciato per un debito: «Voglio vendere un rene»
Ricevi gratis le news
0

di Luca Pelagatti

«Hanno minacciato di fare del male ai miei bambini. E io per difenderli farei qualunque cosa. Tanto che non mi resta che provare a vendere un mio rene».
Andrea, cittadino moldavo, parla tenendosi la fronte e sembra addomesticare a stento le lacrime. Mentre con le mani accarezza le foto sbiadite di due ragazzini che sorridono in un prato.
«Ho  provato di tutto ma non ho un lavoro e non ho soldi. Cosa posso fare?». Una domanda senza risposta in una storia che, pure tra le mille che affollano ogni giorno la cronaca, sembra ancora più senza senso. E forse senza uscita.
«Sono in Italia da cinque anni e, più o meno, ho sempre lavorato. Prima come benzinaio e meccanico, poi come badante a Noceto. Al mio paese ero un infermiere ma qui il diploma non vale e devo accettare di tutto».  Proprio come ha accettato qualche mese fa l'offerta, apparentemente banale, di un connazionale che gli ha proposto un lavoretto facile. Che gli sarebbe valso anche una scappata a casa. «Mi ha chiesto di portare dalla Germania alla Moldavia una Mercedes da ventimila euro appena comprata», racconta torturandosi un bracciale tempestato di immaginette sacre. Ma si tratta di un portafortuna evidentemente senza fortuna.
«Appena arrivato in Moldavia però  la macchina è stata rubata, la polizia ha detto di non saperne nulla e quelle persone ora pretendono da me che io rimborsi il valore della macchina».
Ventimila euro, in contanti e da un giorno all'altro, non sono facili da trovare per nessuno. Ma se si campa di lavoretti tutto diventa più difficile. Soprattutto se chi reclama il pagamento usa metodi tutt'altro che diplomatici.
«Sono tornato in Italia sperando di trovare un lavoro per potere rimborsare a rate il debito ma non ho trovato che poche ore  saltuarie quà e là. E quelle persone mi telefonano tutte le sere. “Vogliamo i nostri soldi” mi ripetono. “Altrimenti facciamo del male ai tuoi figli”».
Così ogni sera Andrea aspetta quella telefonata e ogni sera spera di avere una risposta che non arriva. Fino all'idea di quel commercio crudele. «Nessuno mi fa un prestito e io metto insieme al massimo 400 euro al mese con cui mi pago una stanza in condivisione e qualcosa da mangiare. Poi cerco di spedire un pò di euro a casa, per i miei e così ho pensato di fare come ho letto sui giornali. Un rene mi permetterebbe di trovare i soldi per pagare il debito. E difendere i bambini».
Inutile commentare, inutile aggiungere altro. Il suggerimento di rivolgersi alle forze dell'ordine ottiene giusto una stretta di spalle come risposta («tu non sai come vanno le cose nel mio paese») e anche l'idea di fare scappare i bambini si scontra con le difficoltà della burocrazia e con  tempi troppo lunghi. Almeno per chi ha un debito che brucia.
«Quello che è assurdo è che anche se trovassi un buon lavoro non sarei tranquillo lo stesso: vogliono i soldi subito e li vogliono tutti. E io non ho più pace».
Una situazione senza sbocco anche se, è facile, ripetere che il commercio d'organi è un reato. Oltre che una follia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

IL CASO

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

I «casi» di via Abbeveratoia, via Zarotto e via Montebello

1commento

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

Economia

Tecnologia sotto l'albero a Natale, il gadget è "low-cost"

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5