20°

36°

carcere

Via Provenzano, è arrivato Riina

Mafia: percorso inverso fra Parma e Milano per i due boss

Via Provenzano, è arrivato Riina
Ricevi gratis le news
14

Ora è Totò Riina detenuto nel penitenziario di via Burla. Il ministro Orlando chiede chiarimenti al Dal

Il boss di Cosa Nostra Bernardo Provenzano è stato ricoverato ieri pomeriggio all'ospedale San Paolo di Milano dopo essere stato trasferito un paio di giorni fa dal carcere di Parma a quello di Opera, nel Milanese. Uno spostamento su cui il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, che di recente ha firmato la proroga del carcere duro per il boss, ha chiesto chiarimenti al Dap.

Provenzano, 81 anni, condannato a 20 ergastoli, affetto da patologie neurologiche, sarebbe stato trasferito da Parma a Milano nell'ambito di un avvicendamento "di routine" dei detenuti al 41 bis, che ha riguardato anche altri boss mafiosi in regime di carcere duro. Tra gli altri, secondo quanto si è potuto apprendere, anche Totò Riina, che sarebbe stato spostato da Opera a Parma, facendo il percorso inverso di Provenzano.

Quest'ultimo, dal carcere milanese - secondo quanto si è appreso - è stato portato all'ospedale San Paolo per una verifica, da parte dei responsabili del nuovo istituto di pena in cui è stato ristretto, delle sue condizioni di salute. Il capomafia veniva infatti dal reparto detenuti dell'ospedale Civile di Parma, che ha dato il nulla osta al trasferimento. E dopo due giorni dall'arrivo ad Opera è stato per lui disposto il ricovero

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Ilaria

    10 Aprile @ 21.26

    Curarli? Mantenerli? Ma in che mondo viviamo??????

    Rispondi

  • Vercingetorige

    10 Aprile @ 19.44

    NON C' E' NESSUNA "LEGGE" che proibisca la detenzione di un condannato per Mafia all' Ucciardone , MA NON E' IL CASO DI METTERCELO , E MI DEVO FERMARE QUI . Il contagio al Nord della Criminalità Organizzata del Sud è un drammatico fenomeno in atto da decenni, e, purtroppo , a lungo ignorato , se non negato , ma non è sostenuto tanto dai detenuti al "41 bis" , ma da quelli mandati a domicilio coatto . Sono quelli al domicilio coatto da rimandare a casa , e da non inviarci più , non quelli al "41 bis". Un appello in questo senso potrebbe essere rivolto al Governo dalle Autorità Locali, come , per esempio , i Sindaci , tra una canzonetta e l' altra.

    Rispondi

  • Gio

    10 Aprile @ 18.11

    Giorgio R.

    Curarli si ma non qui. Loro sono la causa di tante cose che non funzionano al sud. A Palermo "non ci vuole molta fantasia" ecc. E' del tutto inutile che per legge non tornino da dove sono venuti.Non serve a nulla. Hanno spostato i loro "amici" qui da noi fuori dalle carceri in mezzo a noi. Parma città rovinata da gente come questa. 'Ndrangheta, camorra, mafia ecc.Tornate a casa vostra se non avete voglia di lavorare e avete abitudini che distruggono tutto compresa la vita.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    10 Aprile @ 17.42

    IL CARCERE DI PARMA ha un Centro Clinico al quale vengono avviati detenuti ammalati. Riina non è alla "Circondariale" , ma alla "Penale" , cui il Centro Clinico è annesso. I detenuti vengono trasferiti periodicamente da una prigione all' altra perchè non si stabiliscano rapporti di troppa confidenza col personale di custodia e perchè loro stessi , o i loro famigliari ed amici , non possano arrivare a conoscerne troppo bene la struttura e le procedure , fino a trovare qualche eventuale "falla" nella sorveglianza. E' VERO che i carcerati ammalati devono essere curati , ma ci sono Paesi , come , ad esempio , gli Stati Uniti , in cui i Centri Clinici carcerari sono veri e propri Ospedali , nei quali i detenuti vengono curati e , se necessario , anche operati , senza essere ricoverati negli Ospedali Civili , coi problemi che ciò comporta. C' è stato un tempo in cui anche a San Francesco ( San Francesco , non San Francisco ) , c' era qualcosa di simile ( cinquant' anni fa...). Gaetano Badalamenti , il noto "Don Tano" , anche lui "capo dei capi" come Riina , era ammalato di cancro e di epatite . E' morto all' età di 81 anni nel Centro Medico Federale del Penitenziario di Devens , nel Massachussets. Non lo hanno mica portato all' Ospedale Civile....................

    Rispondi

  • Gius

    10 Aprile @ 16.16

    La giustizia deve fare il, suo corso. Ma chiunque, e ribadisco chiunque, ha diritto ad essere curato se malato. Negare la cura non è una pena addizionale: è barbarie. La società civile non deve scendere al livello di coloro che combatte. Giuseppe

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Laura Freddi a 45 anni sarà mamma

gossip

Laura Freddi sarà mamma: è al quarto mese

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

BORGOTARO

Diawara forse ucciso da un malore?

Università

Preso lo scassinatore seriale dell'ateneo

Lavori in corso

Tutti i cantieri nelle strade della città

Sissa

Moto, i centauri disabili tornano in sella grazie a Pattini

Calcio

Serie A al via: i pronostici di Perrone

Violinista

Borissova, una bulgara «parmigiana»

EMERGENZA

Numerosi incendi lungo la ferrovia fra Sanguinaro e Parma: chieste squadre da Reggio e Modena Foto

La circolazione dei treni è ripresa alle 17,45

tg parma

Charlie Alpha, 27 anni fa la tragedia: il racconto e le immagini dell'epoca Video

politica

"Fare! con Tosi": "Referendum per l’autonomia anche per l'Emilia Romagna"

POLESINE

Cavallo sprofonda nel fango: salvato dai vigili del fuoco Video

1commento

DELITTO DI NATALE

Suicidio di Turco, si indaga per omicidio colposo

2commenti

CONCORSO

Miss Italia, Bedonia incorona Asia. Secondo posto per Miss Parma Foto

Eletta la quinta delle 11 ragazze che andranno alle prefinali di Jesolo

Tragedia

La disperazione degli amici di Diawara: «Non siamo riusciti a salvarlo»

1commento

ANTEPRIMA GAZZETTA

Inchiesta Pasimafi: negata la libertà a Fanelli Video

Le anticipazioni del vicedirettore Claudio Rinaldi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Nuovo attacco con un'auto a Cambrils: uccisi cinque kamikaze. "Tre italiani feriti"

barcellona

Furgone sulla folla: almeno 13 morti e 80 feriti. C'è un terzo arresto

2commenti

SPORT

FORMULA 1

Alonso (McLaren): "Senza un progetto vincente lascio"

YOUTUBE

Totti passa la palla a un tifoso... da una barca all'altra

SOCIETA'

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

1commento

CANADA

Perde l’anello nell’orto: lo ritrova 13 anni dopo... intorno a una carota

1commento

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti