12°

19°

Parma

Misteriosa aggressione in piazzale Salvo D'Acquisto

Misteriosa aggressione in piazzale Salvo D'Acquisto
Ricevi gratis le news
17

L'hanno trovato steso a terra, con la faccia sanguinante, un labbro spaccato. Era terrorizza­to, sotto choc. Aggredito all''una di ieri notte, in piazzale Salvo D'Acquisto: ai primi soccoritori, l'uomo, uno straniero, ha rac­contato di essere stato pestato da tre o quattro persone e di non sapere il perché. Degli aggres­sori, nessuna traccia: sono fug­giti dopo il pestaggio, lascian­dolo a terra, terrorizzato.

Le pirme ipotesi sono il tentativo di rapina o la lite. E gli abitanti del quartiere sono allarmati per questo nuovo episodio di violenza.
 
L'articolo completo è sulla Gazzetta di Parma in edicola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    02 Giugno @ 21.05

    Caro Mauro, anche oggi ho una sorpresa per lei: ebbene sì, prima di pubblicare gli articoli in Gazzetta siamo soliti leggere ciò che scriviamo. Non altrettanto posso dire di lei: credo di avere spiegato in tutte le salse che quando riferiamo una notizia cerchiamo essenzialmente di raccontare ciò che sappiamo: se sono coinvolti extracomunitari parliamo di extracomunitari, idem per i parmigiani o i milanesi o i napoletani o gli alto-atesini. Fin qui ci siamo? Bene: una volta chiarito questo, accennare a un problema specifico di ordine pubblico legato a una fetta di immigrazione significa semplicemente prendere atto di un dibattito in atto da tempo (a torto o a ragione lo giudichi ognuno), sia fra i politici che fra gli addetti ai lavori che soprattutto fra la gente, come lei sa se segue abitualmente lo spazio-commenti di questo sito, che non è fatto dai giornalisti della Gazzetta ma dai lettori. Un dibattito nel quale abbiamo preso posizione rare volte, proprio perchè lo spazio-commenti è soprattutto dei lettori: ma quando lo abbiamo fatto, è stato sempre nel senso esattamente contrario a quello che indica lei. E per una volta, contrariamente a ciò che di solito ammettiamo noi giornalisti, darei la colpa più alla sua pigrizia (o ai pregiudizi) nel leggerci che non ad una nostra scarsa chiarezza. E come ribadivo nell'ultimo commento, che a sua volta lei ha letto un po' frettolosamente, un tema del genere " va affrontato e trattato con rigore e serietà, e certo non si può esaurire in un titolo o in un commento". Se ancora non le basta, mi permetto anche di ricordarle l'esistenza - in questo stesso sito - di una sezione Stranieri-Strajè, che fin dal titolo ha voluto accomunare la situazione degli immigrati partiti da Parma e per Parma. E che sta nascendo in collaborazione con associazioni e singoli rappresentanti delle comunità extracomunitarie presenti a Parma, per promuovera la conoscenza delle reciproche culture. Morale: continui pure ad inviarci i suoi commenti, che sono ovviamente liberi ed occupano regolarmente i nostri spazi, ma ci risparmi le sue lezioncine. E se domani le forze dell'ordine facessero controlli antidroga nelle scuole, non ci scriva per dire che abbiamo un atteggiamento di diffidenza verso gli studenti...(Gabriele Balestrazzi)

    Rispondi

  • mauro

    02 Giugno @ 10.14

    ma voi della gazzetta leggete quello che scrivete? prima di pubblicarlo? dunque esiste un rapporto tra immigrazione e ordine pubblico.Infatti. Quando venne ammazzata quella signora di Roma il campo in cui viveva l'assassino fu smantellato. ma a voi risulta che quando un italiano commette un reato venga smantellato il condominio in cui abita? a me pare di no. In italia abbiamo organzazzioni malavitose italiane che si chiamano mafia camorra ndrangheta e prima ancora banda della magliana, mala del brenta, sacra corona unita, dunque dovrebbe esistere un problema napoletani ordine pubblico,calabresi ordine pubblico, la faccio breve in generale italiani ordine pubblico l'avete letto da qualche parte? ma, non scherziamo non esiste nessun problema siciliani ordine pubblico dire che esiste sarebbe razzismo. o se vogliamo diciamo atteggiamento discriminatorio, diffidenza. per gli immigrati valgono le stesse regole dunque, scrivere di un problema immigrati ordine pubblico e' avere un atteggiamento di diffidenza verso di loro e allora ogni volta che raccontate di un episdodio di cronaca nera in cui e' coinvolto un immigrato, con queste premesse, avete un bel dire di non avere, ripeto, un atteggiamento ripeto di diffidenza.

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    02 Giugno @ 08.22

    Mauro, io provo a ripeterglielo un'altra volta: poi decida lei se fidarsi o meno. Per noi non è un problema dare i particolari che conosciamo, ma non sempre è possibile conoscerli tutti (per ragioni a volte legate alle esigenze delle indagini, o a volte semplicemente all'orario in cui una cosa accade rispetto a quando il giornale viene "chiuso"). Ma soprattutto sia chiaro, a lei e a tutti, che aggiungere la nazionalità di protagonisti o vittime è un ulteriore particolare della notizia (che quindi lei da lettore fa bene a chiedere), non certo uno strumento di discriminazione, almeno da parte nostra. Il nostro archivio, come già abbiamo scritto, è pieno di reati commessi da extracomuinitari ed è pieno di reati commessi da parmigiani. Altro discorso ancora, semmai, è quello dell'integrazione e del rapporto immigrazione (soprattutto clandestina)-ordine pubblico, che va affrontato e trattato con rigore e serietà, e certo non si può esaurire in un titolo o in un commento. (G.B.)

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    01 Giugno @ 21.08

    Rispondiamo alla domandina di Mauro: decidetevi anche voi lettori. Di solito ci accusate di specificare che è straniero solo chi commette il reato, questa volta lo abbiamo specificato (e non è certo la prima volta) per la vittima. Sulla nazionalità non c'erano particolari ulteriori, ma se l'allusione è quella solita ad un presunto razzismo mediatico direi che siamo ancora una volta fuori strada. Comunque, non appena avremo anche altri dettagli, stia tranquillo che li daremo: sia sull'aggredito che sugli aggressori, parm,igiani o stranieri che siano. Come cerchiamo di fare sempre, a meno che ragioni legate alle indagini non inducano le forze dell'ordine (come talvolta accade) a non diffondere questi particolari.

    Rispondi

    • mauro

      01 Giugno @ 22.13

      io parlavo di fatti di cronaca non di quel fatto di cronaca ce ne sono stati altri in cui sono stati coinvolte delle persone delle quali la gazzetta non ha detto di dove fossero allora o lo dite sempre, perlomeno se e ' comunitario o extra oppure tacete sempre

      Rispondi

  • mauro

    01 Giugno @ 20.39

    dunque ho un collega. massi' facciamo un po di confusione, tanto l'indirizzo email non compare, quindi potremmo essere la stessa persona. che dice, sia che l' europa dovrebbe accogliere almeno 150 milioni di immigrati del terzo quarto mondo , ma anche che dovrebbe cacciare a randellate quelli che ci sono, regolari o no. e per finire una domandina alla gazzetta "insomma decidetevi o dite di dove sono tutti i coinvolti in fatti di cronaca oppure tacete per tutti.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Meteo e blocco del traffico

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

STADIO TARDINI

Pazzo campionato: il Parma segna su azione, vince ed è a 3 punti dalla vetta

Guarda la classifica. Barillà:"Stiamo crescendo" (Video) - Scozzarella: "Iniezione di fiducia" (Video) - Grossi: "Tre punti pesanti" (Videocommento)

3commenti

polizia

Furgone in sosta in centro per la consegna, spariscono dei vestiti

1commento

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

via carducci

Insulta i clienti di un bar e i poliziotti. Denunciato slovacco 46enne

2commenti

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

PARMA

Ruba 3mila euro: donna delle pulizie incastrata dalle telecamere Video

Lunedì

A1, chiusura casello di Parma in entrata per MI e uscita per BO 4 notti Video

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

2commenti

Il Mangia come scrivi “De Luca, Righetti, Soneri Gallery

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

PARMA

Fugge e abbandona la borsa con la droga: sequestrati 3 etti di marijuana

Valore sul mercato dello spaccio: circa 3mila euro

INCIDENTE

Scontro auto-moto a Langhirano: un ferito grave

Lo scontro è avvenuto in via Roma

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

DA GENNAIO

E la Ue "sdogana" gli insetti a tavola

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

1commento

SPORT

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

RUGBY

Zebre, crollo nella ripresa: avanti 30-7 perdono 38-33

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va