10°

20°

Parma

Tamara Baroni: «Ecco la mia vita in Brasile tra figli e poesie»

Tamara Baroni: «Ecco la mia vita in Brasile tra figli e poesie»
Ricevi gratis le news
3

Roberto Longoni
La riconoscono quelli della sua età e quelli che ai tempi della swinging Parma nemmeno erano nati. Agli altri, distratti o smemorati, basta  sentire  il nome. «Ah, è Tamara? Tamara Baroni?» E nei loro occhi sembra veder scorrere immagini in bianco e nero di un'epoca che di colore ne aveva da vendere. Eccola, a pranzo in centro con il marito Gianni Garbellini (ferrarese, ex imprenditore edile, immobiliarista), lo scrittore Guido Conti e il giornalista-amico Achille Mezzadri che l'ha rintracciata in Brasile. «A Parma, dopo quattro anni d'assenza». Per salutare parenti e amici prima di partecipare alla trasmissione per «Ricominciare» in onda ieri sera su Raidue, dove si è raccontata a partire dallo scandalo degli anni Settanta. Sul tavolo sfilano  salumi e parmigiano, nei bicchieri si mesce lambrusco e malvasia. Il menu della malinconia? «Non proprio: in Brasile non si mangia per niente male.  No, di Parma a mancarmi è soprattutto mia figlia Viviana (nata dal matrimonio con Giuseppe Bertelli, ndr) e i tre nipotini». Con gli altri tre figli - tutti innamorati del Paese d'origine - il rapporto «all'italiana». «Mi hanno già chiamato anche oggi» sorride. La signora Garbellini ha lunghi capelli corvini raccolti dietro la nuca, il trucco leggero e indossa un abito colorato, con un décolleté che esalta l'abbronzatura perenne. Abbronzatura da tropici: da Brasile (Natal, zona nordest). Nel fondo della voce si avverte un accento straniero, lo sguardo sembra portato alla messa a fuoco di qualcosa lontano. C'è un che di altero, ironico, seduttivo e  timido nel suo modo di fare. Nessun rimpianto, nessuna nostalgia. Un po' per carattere, un po' perché lei più volte ha parlato di una «provincialità negativa di Parma, non amata né qui né in altre città». In Brasile non si mangia male e forse ci si nutre più di presente che di  memoria.  «E non è un Paese di pettegolezzi - prosegue lei -. I miei figli ascoltano divertiti ma anche sbalorditi le storie che mi riguardano, gli scandali di quegli anni. Tutto quel gran parlare...» Oltre agli anni, tra la signora Garbellini e la ragazza d'allora, c'è di mezzo l'Oceano. Un buen retiro tropicale, una villa di mille metri quadrati, una tenuta di dieci ettari con un «giardino-giungla» attraversato da un rio, i barbecue con gli amici, le case al mare a Camurupim, lunghe nuotate, ore di palestra (ne ha una ben fornita nella villa): questi gli ingredienti della vita della donna che 40 anni fa fece perdere la testa a imprenditori e uomini di spettacolo. «La mia è un'esistenza ricca, che non avrei potuto fare in una città come Rio, dove peraltro ho vissuto prima di decidere per Natal» dice. Racconta dell'ippica Baroni. «Siamo partiti con  tre cavalli, ora ne abbiamo 24.  Mio figlio Ciro è stato campione di ippica, nel salto, per cinque volte nel Rio Grande do Norte. Anche Marco, così giovane, al mattino va all'università e poi fa ore di palestra e a sua volta monta a cavallo: lui è stato tre volte campione». E così Sara, 23 anni,  tornata in sella a tempo di record, dopo una brutta caduta. Ha preso non solo la bellezza della madre, ma anche il carattere. «Io sono cocciuta. Ho sempre avuto voglia di vincere. La mia vita è segnata da mille nuovi inizi. Ora aspetto la laurea di Marco, che ha solo 21 anni». E così tutti e tre i figli brasiliani  di Tamara Baroni saranno avvocati. Come Ciro, «che ha vinto una causa contro lo Stato persa da grandi avvocati prima di lui». La laurea di Marco è attesa non solo per orgoglio materno, ma «anche  perché sarà un valido motivo per fare festa. E qui le feste durano tre o quattro giorni». Cocciuta, Tamara. Una donna che nel periodo burrascoso ha provato anche il carcere (fu rinchiusa 47 giorni in San Francesco) per le accuse rivelatesi infondate del «giallo di Parma». Ha sempre saputo ripartire, voltare pagina. E da un po' mette parole sulle pagine: ha scritto un'autobiografia che potrebbe presto vedere le stampe. «Sono alla seconda raccolta di poesie in portoghese, “Constelaçao mulher”, dedicata all'universo femminile. Mi è stato chiesto di entrare nell'Accademia brasiliana delle Lettere».  Ma la poesia è anche un capitolo del passato della signora Garbellini. «Ero parte del gruppo di Intrapresa, ho scritto su Alfabeta e  ho portato in teatro i miei versi  con Corrado Costa, Antonio Porta, Arrigo Lora Totino e Michelangelo Coviello: una dama e quattro poeti». Cantante al fianco del secondo marito Iller Pattacini, donna di spettacolo con Domenico Modugno, Ric e Gian...  Fu anche attrice, ma non in film memorabili.  Tutti la volevano,  e lei si rifiutava. «Dissi di no a Ponti, a De Laurentiis. Pretesi il rimborso spese per un provino».  «Ma è sul palcoscenico che ho avuto le maggiori soddisfazioni» ricorda. Ibsen, Sartre, Tennessee Williams. «Ho interpretato Jessica nello “Zoo di vetro”». E' stata se stessa, Tamara. «Una donna che ha pagato troppo cara la propria libertà. Il teatro è stata la forma d'arte che mi ha lasciata più libera».    Libertà a caro prezzo. E la bellezza? «Mi è servita per farmi strada all'inizio: sono cresciuta in una famiglia umile, anche se ricca di valori, in una casa di viale Mentana. Mio padre era granatiere del re, mia madre operaia. Io avevo studiato da maestra, ma non amavo i bambini. La bellezza è stata una marcia in più all'inizio, poi una zavorra, un limite. Essere conosciuta per gli scandali più che per le mie capacità... Ricordo quando la gente veniva a teatro per fischiarmi e poi mi applaudiva». Un sipario che cala e si  rialza mille volte. Mille inizi. Altri ce ne saranno, per Tamara Baroni. «Credo nella reincanazione. Da dieci anni sono adepta della dottrina di Allan Kardec, che dice che ogni cosa che sbagli la devi pagare. Mi ha aiutata a migliorarmi, ad avere più distacco». Reincarnazione: chi sarà Tamara in un'altra vita? «Chissà. Vorrei passare a un piano superiore».

 

 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • adriano

    03 Giugno @ 09.36

    Già, altri tempi, altra Parma, meno problemi vita migliore e 40 anni circa in meno!

    Rispondi

  • Tricolore

    02 Giugno @ 16.11

    Beh bella era e bella rimasta, anche se vedendola ieri a rai2 si vedeva che si era rifatta le tette e penso anche tirata il viso..ma si sa a 61 anni non poteva farne e meno una che vive d'immagine

    Rispondi

  • Francesco

    02 Giugno @ 10.55

    Tamara ! Gli anni sono passati anche per lei..... Però, quand' aveva diciotto , diciannove, vent' anni, a vederla per le strade di Parma si restava veramente senza fiato ! Anche se Parma è la "Città delle Belle Donne" , una come lei si vedeva ogni morte di Vescovo ! (Dio salvi Monsignore ! ) Quando, poi, indossava una delle sue microminigonne era veramente una minaccia per l' Ordine Pubblico ! A quei tempi poteva andare in giro per le strade della Città senza che nessuno la disturbasse . Altri tempi, altra Parma !

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'agenda del weekend di Parma e provincia, e non solo

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Spigaroli Murgia a Radio Parma

FONTANELLATO

Al via le "Autorevoli cene" al Labirinto della Masone: focus con Massimo Spigaroli e Michela Murgia Ascolta

Lealtrenotizie

Minacce aggravate

Foto d'archivio da Google Street View

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

BLOCCO DEL TRAFFICO

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

7commenti

SERIE B

Il Parma cerca i tre punti al Tardini con l'Entella Diretta dalle 15

PARMA

Fugge e abbandona la borsa con la droga: sequestrati 3 etti di marijuana

Valore sul mercato dello spaccio: circa 3mila euro

PARMA

Ruba 3mila euro: donna delle pulizie incastrata dalle telecamere Video

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

CARABINIERI

Scippa una giovane a Reggio: denunciato 16enne di Parma

Il ragazzino è accusato di furto con destrezza

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

1commento

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

INCIDENTE

Scontro auto-moto a Langhirano: un ferito grave

Lo scontro è avvenuto in via Roma

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

SERIE B

Parma, batti un colpo

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

6commenti

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

PEDRIGNANO

Pitbull assale la padrona e un suo amico

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

GERMANIA

Uomo attacca con un coltello a Monaco: 4 feriti. "Non è terrorismo"

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

SPORT

Moto

Rossi: "Spero in una gara asciutta"

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

MOTORI

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va

IL MINI SUV

Da oggi la nuova Citroën C3 Aircross: