11°

corteo

1° Maggio pensando ai lavoratori a rischio. E c'è chi cita Papa Francesco

Per la prima volta il saluto delle istituzioni. Pizzarotti: "Vicini ai lavoratori". Bernazzoli: "Chiediamo una società più giusta"

1° Maggio pensando ai lavoratori a rischio. E c'è chi cita Papa Francesco
Ricevi gratis le news
21

Un serpentone puntellato di rosso - bandiere e garofani - formato da circa 400 persone. La partenza da via D'Azeglio, la tappa al monumento al partigiano in piazza della Pace, via Cavour e il monumento ai Caduti. E poi piazza Garibaldi e il palco. E' il Primo Maggio parmigiano. E ai tempi della crisi l'attenzione è tutta a quei lavoratori che anche nel parmense rischiano il posto. Cita gli operai delle Acciaierie Lucchini di Piombino come esempio di lotta per migliaia di lavoratori, il segretario generale della Cgil Emilia Romagna Cesare Meloni. Cita invece Papa Francesco Leonor Grossi, la sindacalista italoargentina della Uil. "Alla Giornata della Gioventù Papa Bergoglio si è appellato ai giovani e li ha inviatati a uscire, ad andare fuori e ribellarsi per difendere la loro dignità. E noi lavoratori dobbiamo fare lo stesso", ha invitato dal palco.

Per la prima volta anche alle istituzioni cittadini è stato chiesto di parlare alle persone del corteo e della piazza. "E' importante che le istituzioni siamo vicine ai lavoratori in questo tempo di crisi", ha detto il sindaco Federico Pizzarotti, che però non ha voluto commentare lo sciopero generale dei dipendenti comunali indetto per lunedì. Il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli ha invece citato Polesine, che fu il primo paese in Italia a celebrare il Primo Maggio. "Oggi come allora si chiede una società più giusta e migliore".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    02 Maggio @ 17.11

    CLAUDIO , basta che lei si faccia una bella bandiera bianca e se la porti in corteo. Vedrà che nessuno la caccia via ! TIO HECTOR SALAMANCA E GHERLAN , AVETE RAGIONE ! I Sindacati , come il Partito Comunista , sono finiti con Luciano Lama ed Enrico Berlinguer. Il degrado è cominciato nel 1984 . Da allora si sono resi complici della progressiva distruzione di tutto ciò che i lavoratori avevano conquistato con tutte le lotte del ventesimo secolo. Sono diventati la quint' essenza del nulla. Cent' anni fa andavano disarmati davanti alle bocche dei cannoni di Bava Beccaris , oggi stan seduti alle scrivanie , ottengono promozioni dai padroni che vogliono tenerseli buoni, sono in congedo e distacco sindacale invece che in fabbrica , e le condizioni dei lavoratori sono tornate alla servitù della gleba. Anche noi abbiamo le nostre colpe , quando , nel referendum del 1985 , chiamati a votare al Referendum se accettare o no il regresso sociale , col taglio "ope legis" di punti della scala mobile ( quattro, mi sembra) , lo accettammo , irretiti , allora come oggi , da finanzieri , sedicenti "economisti" , banchieri , imprenditori , che ci convinsero che era per il nostro bene. Fu un risultato sul fino del rasoio . 47 per cento contro 53 , mi sembra di ricordare. Stavamo troppo bene per capire cosa stavamo facendo.

    Rispondi

  • salamandra

    02 Maggio @ 14.14

    Ha ragione Vercingetorige. I sindacati sono stati importanti ma poi sono diventati autoreferenziali e non da ieri. Anzi oggi sono al servizio del potere.

    Rispondi

  • gherlan

    02 Maggio @ 13.31

    Oggi ai sindacati interessano solo le tessere. All'organizzazione centrale interessano perché fruttano soldi, ai singoli sindacalisti interessano perché più ne fanno prendere e più fanno carriera. Tutto il resto non conta. Se poi sei straniero e non puoi votare il loro partito amico, conti meno di uno sputo. Alla faccia di tanti bei discorsi fatti davanti alle telecamere.

    Rispondi

  • Claudio

    02 Maggio @ 11.09

    Io so soltanto una cosa: la Festa del primo maggio, la Festa dei Lavoratori DEVE essere la Festa di TUTTI i lavoratori e non soltanto di quelli che espongono le bandiere rosse in bella vista!

    Rispondi

  • Vercingetorige

    02 Maggio @ 10.20

    LE "PANZANATE" SONO QUELLE DI CHI NON CONOSCE NEANCHE UN BRICIOLO DELLA STORIA POLITICA ,SOCIALE E SINDACALE IN GENERE , E DI PARMA IN PARTICOLARE. Tutte le volte che si vede passare sotto il naso un' ambulanza dell' Assistenza Pubblica si vada a leggere due righe sulle Società Operaie di Mutuo Soccorso , emanazioni della Camera del Lavoro , si vada a leggere qualcosa sullo sciopero dei braccianti agricoli , sullo sciopero delle bustaie. Si vada a leggere di quell' occupazione di una nota vetreria , durata quasi un mese , con le autoblindo dei Carabinieri davanti ai cancelli. Gli operai in sciopero non venivano pagati , e le loro famiglie povere letteralmente non avevano da mangiare, ma i contadini socialisti e comunisti del circondario portavano , in regalo , per solidarietà , ogni ben di Dio. Polli, uova , salumi , frutta , verdura. MAGARI CI FOSSERO ANCORA QUEI SINDACATI ! Purtroppo non ci sono più , e ci troviamo ridotti come siamo. Le "panzanate" le dice chi , queste cose , non le ha mai viste e vissute , e proviene magari da quei posti in cui aspettano che arrivi lo Stato a distribuire pensioni d' invalidità !

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

"Video troppo osè": pop star egiziana condannata a 5 anni di carcere

MUSICA

"Video troppo osé": popstar egiziana condannata a 2 anni di carcere

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

ALLUVIONE

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

MALTEMPO

Corniglio, staffetta solidale nelle stalle

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS