-2°

corteo

1° Maggio pensando ai lavoratori a rischio. E c'è chi cita Papa Francesco

Per la prima volta il saluto delle istituzioni. Pizzarotti: "Vicini ai lavoratori". Bernazzoli: "Chiediamo una società più giusta"

1° Maggio pensando ai lavoratori a rischio. E c'è chi cita Papa Francesco
Ricevi gratis le news
21

Un serpentone puntellato di rosso - bandiere e garofani - formato da circa 400 persone. La partenza da via D'Azeglio, la tappa al monumento al partigiano in piazza della Pace, via Cavour e il monumento ai Caduti. E poi piazza Garibaldi e il palco. E' il Primo Maggio parmigiano. E ai tempi della crisi l'attenzione è tutta a quei lavoratori che anche nel parmense rischiano il posto. Cita gli operai delle Acciaierie Lucchini di Piombino come esempio di lotta per migliaia di lavoratori, il segretario generale della Cgil Emilia Romagna Cesare Meloni. Cita invece Papa Francesco Leonor Grossi, la sindacalista italoargentina della Uil. "Alla Giornata della Gioventù Papa Bergoglio si è appellato ai giovani e li ha inviatati a uscire, ad andare fuori e ribellarsi per difendere la loro dignità. E noi lavoratori dobbiamo fare lo stesso", ha invitato dal palco.

Per la prima volta anche alle istituzioni cittadini è stato chiesto di parlare alle persone del corteo e della piazza. "E' importante che le istituzioni siamo vicine ai lavoratori in questo tempo di crisi", ha detto il sindaco Federico Pizzarotti, che però non ha voluto commentare lo sciopero generale dei dipendenti comunali indetto per lunedì. Il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli ha invece citato Polesine, che fu il primo paese in Italia a celebrare il Primo Maggio. "Oggi come allora si chiede una società più giusta e migliore".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    02 Maggio @ 17.11

    CLAUDIO , basta che lei si faccia una bella bandiera bianca e se la porti in corteo. Vedrà che nessuno la caccia via ! TIO HECTOR SALAMANCA E GHERLAN , AVETE RAGIONE ! I Sindacati , come il Partito Comunista , sono finiti con Luciano Lama ed Enrico Berlinguer. Il degrado è cominciato nel 1984 . Da allora si sono resi complici della progressiva distruzione di tutto ciò che i lavoratori avevano conquistato con tutte le lotte del ventesimo secolo. Sono diventati la quint' essenza del nulla. Cent' anni fa andavano disarmati davanti alle bocche dei cannoni di Bava Beccaris , oggi stan seduti alle scrivanie , ottengono promozioni dai padroni che vogliono tenerseli buoni, sono in congedo e distacco sindacale invece che in fabbrica , e le condizioni dei lavoratori sono tornate alla servitù della gleba. Anche noi abbiamo le nostre colpe , quando , nel referendum del 1985 , chiamati a votare al Referendum se accettare o no il regresso sociale , col taglio "ope legis" di punti della scala mobile ( quattro, mi sembra) , lo accettammo , irretiti , allora come oggi , da finanzieri , sedicenti "economisti" , banchieri , imprenditori , che ci convinsero che era per il nostro bene. Fu un risultato sul fino del rasoio . 47 per cento contro 53 , mi sembra di ricordare. Stavamo troppo bene per capire cosa stavamo facendo.

    Rispondi

  • salamandra

    02 Maggio @ 14.14

    Ha ragione Vercingetorige. I sindacati sono stati importanti ma poi sono diventati autoreferenziali e non da ieri. Anzi oggi sono al servizio del potere.

    Rispondi

  • gherlan

    02 Maggio @ 13.31

    Oggi ai sindacati interessano solo le tessere. All'organizzazione centrale interessano perché fruttano soldi, ai singoli sindacalisti interessano perché più ne fanno prendere e più fanno carriera. Tutto il resto non conta. Se poi sei straniero e non puoi votare il loro partito amico, conti meno di uno sputo. Alla faccia di tanti bei discorsi fatti davanti alle telecamere.

    Rispondi

  • Claudio

    02 Maggio @ 11.09

    Io so soltanto una cosa: la Festa del primo maggio, la Festa dei Lavoratori DEVE essere la Festa di TUTTI i lavoratori e non soltanto di quelli che espongono le bandiere rosse in bella vista!

    Rispondi

  • Vercingetorige

    02 Maggio @ 10.20

    LE "PANZANATE" SONO QUELLE DI CHI NON CONOSCE NEANCHE UN BRICIOLO DELLA STORIA POLITICA ,SOCIALE E SINDACALE IN GENERE , E DI PARMA IN PARTICOLARE. Tutte le volte che si vede passare sotto il naso un' ambulanza dell' Assistenza Pubblica si vada a leggere due righe sulle Società Operaie di Mutuo Soccorso , emanazioni della Camera del Lavoro , si vada a leggere qualcosa sullo sciopero dei braccianti agricoli , sullo sciopero delle bustaie. Si vada a leggere di quell' occupazione di una nota vetreria , durata quasi un mese , con le autoblindo dei Carabinieri davanti ai cancelli. Gli operai in sciopero non venivano pagati , e le loro famiglie povere letteralmente non avevano da mangiare, ma i contadini socialisti e comunisti del circondario portavano , in regalo , per solidarietà , ogni ben di Dio. Polli, uova , salumi , frutta , verdura. MAGARI CI FOSSERO ANCORA QUEI SINDACATI ! Purtroppo non ci sono più , e ci troviamo ridotti come siamo. Le "panzanate" le dice chi , queste cose , non le ha mai viste e vissute , e proviene magari da quei posti in cui aspettano che arrivi lo Stato a distribuire pensioni d' invalidità !

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio a Sergio Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni

lutto

Addio a  Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni Video, la celebre "Who Said"

1commento

Rebel Circle al Be Movie

FESTE PGN

Rebel Circle al Be Movie Foto

Cinque bellezze che bucano il piccolo e grande schermo: Andrea Delogu

L'INDISCRETO

Cinque bellezze che bucano il piccolo e grande schermo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani speciale su cani, gatti & Co.

INSERTO

Domani speciale su cani, gatti & Co.

Lealtrenotizie

Rubano alcune lanterne dai tavolini di un ristorante di via Mameli

Via MAMELI

Rubano alcolici per rivenderli ai ragazzi: arrestato 27enne marocchino, fuggito il complice Video

Il malvivente è stato fermato da un carabiniere libero dal servizio

4commenti

PARMA

In stazione con un motorino rubato: denunciati un 20enne e un 17enne

I ragazzi abitano a Solignano

1commento

TV PARMA

Parma calcio, stasera a Bar Sport parla la società: in studio Malmesi

CULTURA

Parma capitale 2020: «Evviva! E ora tutti al lavoro senza perdere tempo»

I giudizi del comitato scientifico

1commento

PARMENSE

L'Inail acquista la nuova sede dell'istituto Solari di Fidenza

PARMA

Il centro muore? Lettori uniti: "Servono incentivi e sicurezza"

Continua il dibattito fra i parmigiani

1commento

Iren

Parma-Venezia al Tardini, esposizione contenitori rifiuti sabato entro le 9: le vie coinvolte

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

1commento

Cambio vita

Andrea, da Bogolese al giro del mondo

Calcio

Quanti problemi dietro la disfatta

FIDENZA

Addio a Graziella, per 40 anni impiegata all'Aci

PARMA

Eramo, Lavagetto e Pezzuto: "Niente sala civica per Forza Nuova, bastava modificare il Regolamento"

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

politica

Agenda elettorale: oggi Renzi a Parma, domani Salvini a Busseto e Traversetolo

1commento

Scuola

Diritto alla disconnessione per i docenti: opinioni a confronto

2commenti

Addio

Leo Landolfi, il medico napoletano che amava Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Tajani l'europeista incubo di Salvini

di Vittorio Testa

LA PEPPA

La ricetta - Ciambelline ricotta e arance

ITALIA/MONDO

scienza

Creato negli Stati Uniti un embrione ibrido pecora-uomo

PALERMO

Facevano prostituire la figlia di 9 anni: arrestati i genitori e due clienti

1commento

SPORT

Altri sport

Il mondo della pallanuoto piange Roberto Gandolfi

calcio

Galliani: "Li insolvente? No, ha presentato le credenziali"

SOCIETA'

youtube

Otto ore di volo col bimbo che urla «indemoniato»

1commento

INTERVISTA

Da Parma alla Norvegia: "Alle isole Lofoten, alci a passeggio fra le case..." Video Foto

MOTORI

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto

PROVA SU STRADA

Giulia, al volante di una vera Alfa