10°

20°

latitante

Arrestato Rao, il re delle truffe on line

Condannato a Parma e in 14 tribunali

Arrestato Rao, il re delle truffe on line
Ricevi gratis le news
2

Condannato per innumerevoli truffe, il monfalconese Carlo Rao benchè giovane ha collezionato una serie di sentenze, già passate in giudicato, degne di un criminale di rango. Dunque è stato condannato dai tribunali di Udine, Ravenna, Milano, Palermo, Ancona, Ferrara, Gorizia, Piacenza, Pisa, Tolmezzo, Genova, Bologna, Napoli, Santa Maria Capua Vetere e dalla Corte d’Appello di Roma. E una sentenza è arrivata anche dal tribunale di Parma.
Nei primi anni della propria attività criminale, Rao si era concentrato sulla vendita di telefoni cellulari e schede sim attraverso portali d’aste on-line: ricevuto l’anticipo dagli acquirenti, scompariva dalla rete. Successivamente, aveva messo a punto su sistema di vendita di pacchetti vacanze a Formentera (Spagna): su siti internet specializzati, forniva informazioni dettagliate su appartamenti e attività della località iberica, proponendo viaggi che poi si rivelavano truffe totali, ovviamente dopo il versamento di caparre. Assurto agli onori delle cronache nazionali, fu ospite nel 2008 di una trasmissione di Canale 5: l’allora fidanzata, che lo credeva un immobiliarista olandese, scoprì la sua vera identità e lo denunciò per averla trattenuta per 4 giorni nell’ appartamento che condividevano a Roma. Scappato, fu arrestato nel 2009 a Tolone (Francia), con l’accusa di truffa e possesso di documenti falsi: i raggiri gli consentirono di intascare complessivamente 500.000 euro. Condannato e successivamente tornato in libertà, riprese l’attività di truffatore, sottraendo 1.200 euro a due giovani per una casa-vacanza a Londra. Negli ultimi tempi, pubblicava su internet fittizie offerte di lavoro, riuscendo a convincere i disoccupati ad iscriversi a portali di aziende che offrivano posti di lavoro, convincendo gli utenti a versare acconti per inesistenti tasse di concessione governativa.

Nel 2009, per catturarlo non era servita neppure una taglia o le indagini. L’eroe dell’imbroglio non avrebbe mai pensato di essere incastrato dalla fidanzata, Maria, di Frosinone. Ignara di tutto e convinta che Carlo fosse  Andrea Van Der Ende, un facoltoso produttore olandese di musical. Dopo al confessione a lei, il ritorno a casa: barricato e nascosto con la ragazza per una settimana, dopo una truffa. Ma il padre della fidanzata lo ha denunciato per sequestro di persona, anche se Rao era già all’estero. I messaggi d’amore di Rao a Maria continuavano via mail, ma la sua ex ormai collaborava con la polizia. Lo ha fatto per un anno. Partito il mandato di cattura europeo del commissariato Colombo, a Roma, gli inquirenti sono riusciti a trovarlo e ad arrestarlo a Tolone.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gherlan

    15 Maggio @ 17.30

    @ Valerio: sì, uscirà come cinepanettone e si chiamerà "Ciao sono Rao e ti ho fatto maramao"

    Rispondi

  • Valerio

    15 Maggio @ 14.06

    raq.cantiere.hera@gmail.com

    Whoaaa... che mito!!! Ci faranno un film??? "Prova a prendermi 2"

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Spigaroli Murgia a Radio Parma

FONTANELLATO

Al via le "Autorevoli cene" al Labirinto della Masone: focus con Massimo Spigaroli e Michela Murgia Ascolta

Lealtrenotizie

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

BLOCCO DEL TRAFFICO

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

5commenti

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

1commento

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

INCIDENTE

Scontro auto-moto a Langhirano: un ferito grave

Lo scontro è avvenuto in via Roma

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

SERIE B

Parma, batti un colpo

PEDRIGNANO

Pitbull assale la padrona e un suo amico

1commento

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

MONCHIO

Rubata un'auto, razzia di attrezzi da lavoro e tentato furto in un bar

Cultura

Cimeli verdiani, Ministero interessato

Si rafforza la possibilità che possano così diventare di proprietà pubblica

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

6commenti

economia

Derivati del pomodoro, cambia l'etichetta: bisognerà indicare l'origine della materia prima

I ministri Martina e Calenda hanno firmato il decreto

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

GERMANIA

Uomo attacca con un coltello a Monaco: 4 feriti

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

SPORT

Moto

Rossi: "Spero in una gara asciutta"

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

MOTORI

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va

IL MINI SUV

Da oggi la nuova Citroën C3 Aircross: