14°

31°

COMUNE

Alinovi: "Piaga vandalismi nei parchi"

L'assessore e le manutenzioni: "Piantati 1131 alberi a costo zero e 400 interventi a giochi e arredi: ma dopo una settimana sono già rovinati"

L'ingresso della Cittadella

L'ingresso della Cittadella

Ricevi gratis le news
7

Manutenzione ai giochi bimbi e nei parchi e nuovo verde pubblico: è questo il tema affrontato questa mattina dall'assessore al Lavori pubblici Michele Alinovi. E subito i numeri citati: si parte dai 1131 alberi piantati quest'anno a costo zero per il Comune, che avrà in carico la successiva cura. La cifra è stimata in 250 mila euro per i prossimi tre anni. 

Tra l'autunno e la primavera sono stati invece contati 400 interventi di manutenzione nei parchi, tra i giochi bimbi e l'arredo urbano compromesso. In tutto 50 mila euro per lavori che hanno riguardato San Pancrazio, la Cittadella, Corcagnano, Vicofertile, Baganzola, il parco Falcone e Borsellino, il parco Nord e il Parco Ducale, dove sono state riparate 54 panchine.

"Peccato che - sottolinea l'assessore - spesso sia un lavoro inutile: dopo una settimana viene tutto vandalizzato". La definisce la "piaga vandalismi", Alinovi, e cita con amarezza le catene rubate dalle altalene, i giochi "sradicati" e rubati, i colonnotti rubati. Soprattutto al parco Ferrari e al Falcone e Borsellino. "E in periodo di poche risorse a disposizione è davvero un bel problema".

Il comunicato del Comune

Il progetto di “Incremento del patrimonio arboreo cittadino”, promosso dal Comune di Parma, ha conosciuto, nell’ultimo anno, un potenziamento significativo a seguito della piantumazione di 1.131 nuovi alberi.

“La piantumazione di oltre 1.000 alberi era un impegno che avevamo preso nel dicembre del 2012 – ha spiegato l’assessore all’urbanistica, edilizia, lavori pubblici ed energia Michele Alinovi – e che abbiamo rispettato”. Nella parte nord della città sono stati collocati 480 alberi, in quella sud ovest 218 e altri 433 nella parte sud est. “Il Comune, poi, – ha proseguito Alinovi – ha messo a bilancio 200 mila euro per il 2014 per effettuare le potature e porre in sicurezza gli alberi pericolosi. A questo si aggiungono 50 mila euro per la manutenzione di giochi bimbi e arredo urbano. Per il prossimo anno il Comune ha deciso di incrementaree le risorse a favore della manutenzione di giochi bimbi e arredo urbano mettendo a bilancio 200 mila euro. Grazie all’impegno degli uffici comunali preposti e nonostante l’esiguità delle risorse è stato possibile effettuare interventi puntuali sul tutto il territorio del Comune, senza escludere le frazioni”. L’assessore ha aggiunto che il Comune, per il 2014, ha stanziato 1.680.000 euro per la manutenzione ordinaria del verde, che comprende, per esempio, gli sfalci.

La nota dolente è legata al fatto che molti dei danni agli arredi urbani come giochi bimbi e panchine sono dovuti dall’inciviltà di alcune persone. I costi, per porre rimedio a tali comportamenti, gravano, però, sulla collettività.

Gli alberi messi a dimora sono stati a costo zero per l’Amministrazione in quanto derivano da compensazioni da parte di privati. Mentre saranno a carico del Comune le spese di manutenzione successive alla messa a dimora, con costi pari a circa 250 mila euro per i primi tre anni. In particolare, il Comune garantirà l’innaffiamento tramite l’utilizzo di autobotti e personale adeguato. Gli interventi sono stati programmati sulla base di uno studio specifico della situazione arborea presente sul territorio comunale. Il “patrimonio verde” della città è costituito da 3.200.000. metri quadrati di aree verdi fruibili dalla cittadinanza. Sono 40 mila gli alberi presenti dotati di caratteristiche diverse in rapporto alla specie ed anche all’età: nel Parco Ducale esistono esemplari messi a dimora nel 1730, per esempio. Alle piante, alle loro condizioni, sono legati alcuni benefici importanti in quanto esse trattengono le polveri sottili sospese nell’aria, attenuano il riverbero di calore nei mesi estivi, accumulano CO2 ed altre emissioni dannose. Hanno, quindi, una funzione strategica nel tessuto urbano anche per quanto riguarda la qualità della vita dei residenti. Il mantenimento delle condizioni ottimali di crescita degli alberi ed il loro controllo rappresentano un altro fronte su cui il Comune è impegnato per verificare costantemente le condizioni di salute degli alberi stessi provvedendo alle potature ed agli abbattimenti laddove necessario. Il piano di “Incremento del patrimonio arboreo cittadino” ha posto rimedio alle mancanze di alcuni alberi lungo i viali, nei parcheggi e nei Parchi urbani. Inoltre sono stati sostituiti in toto gli alberi di alcuni viali o alcune tratte di viali. L’incremento numerico e qualitativo del patrimonio arboreo della città risponde ad un preciso obiettivo del Patto dei Sindaci: migliorare l’ambiente urbano e di conseguenza la vita dei cittadini attraverso la riduzione delle emissioni di CO2 nell’aria. Fra gli interventi più significativi si segnalano 148 alberi messi a dimora nel Parco Ferrari, 33 al Parco del Dono, 34 in viale Piacenza, 29 in via Buffolara, 22 nel Parco della Raganelle, 42 in stradello Matilde di Canossa, 125 nei campi di Moletolo, 17 in via Lanfranco, 22 al parcheggio scambiatore Nord, 20 nel Parco 8 Ottobre, 10 in via Pastrengo, 10 nel prolungamento di via Sidoli, 14 in via Lagazzi, 29 in via Picasso e 18 in via Conforti, per segnalare i principali.
Tra novembre e marzo, sono stati potati 1.095 alberi con costi pari a poco più di 200 mila euro. Gli interventi di potatura hanno interessato la materna Aquilone, piazzale Salvo D’Acquisto, il Parco Ducale, via Atene, Gramsci, il Parco 1° Maggio, via Savani in corrispondenza della rotatoria, il parcheggio di via Provesi, viale Pasini, piazza della Pace, la scuola Toscanini, via Ognibene, viale dei Mille, viale Balestrazzi, via Soncini, via Atleti Azzurri d’Italia, via Italina Chiari, via Picelli e la scuola Coccinella, via Fattori, Casa Bianca, Hiroshima, Eistein, Basile, Bavagnoli, il Parco della Cittadella, Parco Ferrari, piazzale Maestri, piazzale della Pira, via Malaspina, via Campanini e via Basile.

Il Comune ha anche provveduto, nel periodo tra l’autunno e la primavera, alla manutenzione di giochi bimbi e dell’arredo urbano compromesso, principalmente panchine e staccionate di aree cani, in diverse zone verdi della città, effettuando circa 400 interventi, per un costo pari a 50 mila euro. Gli interventi hanno interessato alcune frazioni come San Pancrazio, Vicofertile, Corcagnano, Baganzola, alcune scuole comunali, i Parchi Falcone e Borsellino, la Cittadella dove si è intervenuti sistemando panchine, tavoli e giochi bimbi, il Parco Nord, il Parco Ducale dove sono state riparate 54 panchine e sistemati 2 giochi bimbi. Inoltre altri interventi sono stati effettuati in piazzale Lubiana dove si è intervenuti su 4 giochi bimbi e la staccionata dell’area cani, nel Parco Daolio a Fognano, al Centro Giovani Montanara, in via Evasio Colli e in via Argonne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maurizio

    15 Giugno @ 19.14

    Non ne ho idea e me ne può fregar di meno, io di parmigiani ne conosco una marea, gente quasi sempre onesta me ne trovo tanti con genetica parmigiana che fanno atti di vandalismo e allora come la mettiamo?

    Rispondi

  • Maurizio

    15 Giugno @ 19.10

    Non ne ho idea e me ne può fregar di meno, io di parmigiani ne conosco una marea, gente quasi sempre onesta me ne trovo tanti con genetica parmigiana che fanno atti di vandalismo e allora come la mettiamo?

    Rispondi

  • carmelo

    14 Giugno @ 20.13

    maurizio quanti sono i parmigiani a parma???? per parmigiani intendo quelli nati da genitori parmigiani madre di parma e padre di parma con cognomi parmigiani vorrei da te avere una risposta quanti sono?????????????????????????????????? la genetica e' importantissima o no????

    Rispondi

  • Maurizio

    14 Giugno @ 12.14

    Bluebird continua così a dare la colpa a extra parmigiani che così i problemi non si risolvono, di vandali nostrani ne abbiamo sempre avuti e ne abbiamo tutt'ora, ad esempio quelli che sono stati sorpesi dai residenti a danneggiare puntualmente le auto in centro sai di dov'erano? Cosa credi che facciano nel tempo libero?

    Rispondi

  • carmelo

    13 Giugno @ 17.02

    il comune dovrebbe essere chiaro.......dovrebbe dire la verita'... cosi dicendo l avvento di extracomunitari stranieri e la salita dal sud di extracomunitari italiani sta mettendo in ginocchio il tessuto sociale di quello che una volta era il nord italia. gli insegnamenti dati a fatica al nord amor proprio rispetto ecc..... sono stati cancellati da questa marmaglia di persone che a noi non hanno nulla da insegnare ma che soffocano il bello che c era. la decisione del comune dovrebbe essere drastica. la cittadella e i parchi della citta' dovrebbero essere presidiati da camionette di polizia col manganello...ecco il problema come si risolve-

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Dai un bacio a Chiara"  Fedez e Chiara Ferragni approdano a Capri

gossip

Fedez e Chiara Ferragni (e Rovazzi) a Capri: folla in delirio Video

Rinoceronte ancora in finale al Talent Show "Eccezionale veramente"

tg parma

Rino Ceronte ancora in finale al talent show "Eccezionale veramente" Video

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

gossip

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

Notiziepiùlette

Samuele Turco suicida in carcere
delitto san prospero

Samuele Turco suicida in carcere

Ultime notizie

Le parole del giovane parmigiano

SONDAGGIO

Da bagolón a bagolone: come cambia il dialetto dei giovani

di Mara Varoli

1commento

Lealtrenotizie

Caso Angelica club: Samuele Turco suicida in carcere

delitto s.prospero

Omicidio all' "Angelica club": Samuele Turco suicida in carcere Video

seconda amichevole

Calaiò inarrestabile, 5 gol; tripletta Iacoponi: Parma-Settaurense 12-0

via Anselmi

Fiamme in una palazzina: grave una 60enne - Video: dentro l'appartamento distrutto

parma in ritiro

Iacoponi: "Vogliamo un grosso obiettivo" Video

Per il difensore tripletta in amichevole con la Settaurense

incidente

Frontale a Noceto in via Galvana: ferito un anziano

droga

Arrestata l'insospettabile studentessa-pusher

21commenti

incidente

Cade dalla bici in via Repubblica: grave 74enne

L'omicidio

Fred nella casa, un silenzioso dolore

salsomaggiore

Trovati con arnesi da scasso nell'auto: quattro denunciati

7commenti

economia

Pomodoro, oltre 1000 assunti per la campagna Mutti

Nei 3 stabilimenti di Parma, Collecchio e Salerno, oltre ai fissi

parma calcio

Di Gaudio in maglia crociata

via capelluti

Teneva la pianta di marijuana sul balcone. Ma sono passati i vigili....

1commento

gazzareporter

"Ladri di biciclette... alla parmigiana": il racconto di una lettrice

4commenti

partecipate

Stu Pasubio, chiusa l'indagine preliminare. Pizzarotti: "Resto tranquillo"

gazzareporter

Parma, 2017: dormire sotto il ponte

4commenti

Ateneo

Iscrizioni all'Università, alcuni corsi subito "bruciati". Con polemica

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

Samuele Turco, la tragedia e la pietà Video-editoriale

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Pusher e prostituzione: qualcuno intervenga

di Francesco Bandini

22commenti

ITALIA/MONDO

Francia

Incendi in Costa Azzurra, evacuate 10.000 persone Foto

latitante

Tradito dall'amore per una donna: catturato Johnny lo Zingaro

1commento

SPORT

mondiali nuoto

Pazzesca Pellegrini, impresa in rimonta: è oro. "Vorrei fare la velocista" Foto

nuoto

Italia show ai mondiali: Detti oro e Paltrinieri bronzo negli 800 sl

SOCIETA'

degrado

Pipì da Ponte Vecchio: esplode la protesta (social)

1commento

gazzareporter

Quando l'imbianchino non c'è... il gatto balla Video

MOTORI

il video

Tutto in 44 secondi: un’intervista a 300 km/h sulla nuova Jaguar XJR575 Video

TECNOLOGIA

Bosch e Daimler, il parcheggio è autonomo Gallery