COMUNE

Alinovi: "Piaga vandalismi nei parchi"

L'assessore e le manutenzioni: "Piantati 1131 alberi a costo zero e 400 interventi a giochi e arredi: ma dopo una settimana sono già rovinati"

L'ingresso della Cittadella

L'ingresso della Cittadella

Ricevi gratis le news
7

Manutenzione ai giochi bimbi e nei parchi e nuovo verde pubblico: è questo il tema affrontato questa mattina dall'assessore al Lavori pubblici Michele Alinovi. E subito i numeri citati: si parte dai 1131 alberi piantati quest'anno a costo zero per il Comune, che avrà in carico la successiva cura. La cifra è stimata in 250 mila euro per i prossimi tre anni. 

Tra l'autunno e la primavera sono stati invece contati 400 interventi di manutenzione nei parchi, tra i giochi bimbi e l'arredo urbano compromesso. In tutto 50 mila euro per lavori che hanno riguardato San Pancrazio, la Cittadella, Corcagnano, Vicofertile, Baganzola, il parco Falcone e Borsellino, il parco Nord e il Parco Ducale, dove sono state riparate 54 panchine.

"Peccato che - sottolinea l'assessore - spesso sia un lavoro inutile: dopo una settimana viene tutto vandalizzato". La definisce la "piaga vandalismi", Alinovi, e cita con amarezza le catene rubate dalle altalene, i giochi "sradicati" e rubati, i colonnotti rubati. Soprattutto al parco Ferrari e al Falcone e Borsellino. "E in periodo di poche risorse a disposizione è davvero un bel problema".

Il comunicato del Comune

Il progetto di “Incremento del patrimonio arboreo cittadino”, promosso dal Comune di Parma, ha conosciuto, nell’ultimo anno, un potenziamento significativo a seguito della piantumazione di 1.131 nuovi alberi.

“La piantumazione di oltre 1.000 alberi era un impegno che avevamo preso nel dicembre del 2012 – ha spiegato l’assessore all’urbanistica, edilizia, lavori pubblici ed energia Michele Alinovi – e che abbiamo rispettato”. Nella parte nord della città sono stati collocati 480 alberi, in quella sud ovest 218 e altri 433 nella parte sud est. “Il Comune, poi, – ha proseguito Alinovi – ha messo a bilancio 200 mila euro per il 2014 per effettuare le potature e porre in sicurezza gli alberi pericolosi. A questo si aggiungono 50 mila euro per la manutenzione di giochi bimbi e arredo urbano. Per il prossimo anno il Comune ha deciso di incrementaree le risorse a favore della manutenzione di giochi bimbi e arredo urbano mettendo a bilancio 200 mila euro. Grazie all’impegno degli uffici comunali preposti e nonostante l’esiguità delle risorse è stato possibile effettuare interventi puntuali sul tutto il territorio del Comune, senza escludere le frazioni”. L’assessore ha aggiunto che il Comune, per il 2014, ha stanziato 1.680.000 euro per la manutenzione ordinaria del verde, che comprende, per esempio, gli sfalci.

La nota dolente è legata al fatto che molti dei danni agli arredi urbani come giochi bimbi e panchine sono dovuti dall’inciviltà di alcune persone. I costi, per porre rimedio a tali comportamenti, gravano, però, sulla collettività.

Gli alberi messi a dimora sono stati a costo zero per l’Amministrazione in quanto derivano da compensazioni da parte di privati. Mentre saranno a carico del Comune le spese di manutenzione successive alla messa a dimora, con costi pari a circa 250 mila euro per i primi tre anni. In particolare, il Comune garantirà l’innaffiamento tramite l’utilizzo di autobotti e personale adeguato. Gli interventi sono stati programmati sulla base di uno studio specifico della situazione arborea presente sul territorio comunale. Il “patrimonio verde” della città è costituito da 3.200.000. metri quadrati di aree verdi fruibili dalla cittadinanza. Sono 40 mila gli alberi presenti dotati di caratteristiche diverse in rapporto alla specie ed anche all’età: nel Parco Ducale esistono esemplari messi a dimora nel 1730, per esempio. Alle piante, alle loro condizioni, sono legati alcuni benefici importanti in quanto esse trattengono le polveri sottili sospese nell’aria, attenuano il riverbero di calore nei mesi estivi, accumulano CO2 ed altre emissioni dannose. Hanno, quindi, una funzione strategica nel tessuto urbano anche per quanto riguarda la qualità della vita dei residenti. Il mantenimento delle condizioni ottimali di crescita degli alberi ed il loro controllo rappresentano un altro fronte su cui il Comune è impegnato per verificare costantemente le condizioni di salute degli alberi stessi provvedendo alle potature ed agli abbattimenti laddove necessario. Il piano di “Incremento del patrimonio arboreo cittadino” ha posto rimedio alle mancanze di alcuni alberi lungo i viali, nei parcheggi e nei Parchi urbani. Inoltre sono stati sostituiti in toto gli alberi di alcuni viali o alcune tratte di viali. L’incremento numerico e qualitativo del patrimonio arboreo della città risponde ad un preciso obiettivo del Patto dei Sindaci: migliorare l’ambiente urbano e di conseguenza la vita dei cittadini attraverso la riduzione delle emissioni di CO2 nell’aria. Fra gli interventi più significativi si segnalano 148 alberi messi a dimora nel Parco Ferrari, 33 al Parco del Dono, 34 in viale Piacenza, 29 in via Buffolara, 22 nel Parco della Raganelle, 42 in stradello Matilde di Canossa, 125 nei campi di Moletolo, 17 in via Lanfranco, 22 al parcheggio scambiatore Nord, 20 nel Parco 8 Ottobre, 10 in via Pastrengo, 10 nel prolungamento di via Sidoli, 14 in via Lagazzi, 29 in via Picasso e 18 in via Conforti, per segnalare i principali.
Tra novembre e marzo, sono stati potati 1.095 alberi con costi pari a poco più di 200 mila euro. Gli interventi di potatura hanno interessato la materna Aquilone, piazzale Salvo D’Acquisto, il Parco Ducale, via Atene, Gramsci, il Parco 1° Maggio, via Savani in corrispondenza della rotatoria, il parcheggio di via Provesi, viale Pasini, piazza della Pace, la scuola Toscanini, via Ognibene, viale dei Mille, viale Balestrazzi, via Soncini, via Atleti Azzurri d’Italia, via Italina Chiari, via Picelli e la scuola Coccinella, via Fattori, Casa Bianca, Hiroshima, Eistein, Basile, Bavagnoli, il Parco della Cittadella, Parco Ferrari, piazzale Maestri, piazzale della Pira, via Malaspina, via Campanini e via Basile.

Il Comune ha anche provveduto, nel periodo tra l’autunno e la primavera, alla manutenzione di giochi bimbi e dell’arredo urbano compromesso, principalmente panchine e staccionate di aree cani, in diverse zone verdi della città, effettuando circa 400 interventi, per un costo pari a 50 mila euro. Gli interventi hanno interessato alcune frazioni come San Pancrazio, Vicofertile, Corcagnano, Baganzola, alcune scuole comunali, i Parchi Falcone e Borsellino, la Cittadella dove si è intervenuti sistemando panchine, tavoli e giochi bimbi, il Parco Nord, il Parco Ducale dove sono state riparate 54 panchine e sistemati 2 giochi bimbi. Inoltre altri interventi sono stati effettuati in piazzale Lubiana dove si è intervenuti su 4 giochi bimbi e la staccionata dell’area cani, nel Parco Daolio a Fognano, al Centro Giovani Montanara, in via Evasio Colli e in via Argonne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • fernand

    14 Giugno @ 20.13

    maurizio quanti sono i parmigiani a parma???? per parmigiani intendo quelli nati da genitori parmigiani madre di parma e padre di parma con cognomi parmigiani vorrei da te avere una risposta quanti sono?????????????????????????????????? la genetica e' importantissima o no????

    Rispondi

  • fernand

    13 Giugno @ 17.02

    il comune dovrebbe essere chiaro.......dovrebbe dire la verita'... cosi dicendo l avvento di extracomunitari stranieri e la salita dal sud di extracomunitari italiani sta mettendo in ginocchio il tessuto sociale di quello che una volta era il nord italia. gli insegnamenti dati a fatica al nord amor proprio rispetto ecc..... sono stati cancellati da questa marmaglia di persone che a noi non hanno nulla da insegnare ma che soffocano il bello che c era. la decisione del comune dovrebbe essere drastica. la cittadella e i parchi della citta' dovrebbero essere presidiati da camionette di polizia col manganello...ecco il problema come si risolve-

    Rispondi

  • Loris

    13 Giugno @ 16.28

    Il Parco 8 Ottobre nel Quartiere Montanara, è stato visitato parecchie volte dai vandali ma non dal Comune. Sono mesi che chiediamo la sistemazione dei giochi bimbi, ma non si vede nessuno. La scala in legno che porta sul ponticello del castello è in cattivo stato, un genitore che segue un bimbo piccolo sulla scala può rompersi una gamba; i parapetti che proteggono le cadute dal ponticello, non esistono più. Per favore fatevi vivi.

    Rispondi

  • CelestinoV

    13 Giugno @ 12.46

    Si sa chi presidia i parchi cittadini h24 da 20 anni a questa parte...però il processo di civilizzazione non finirà mai dato che ne arrivano migliaia al giorno....e noi paghiamo

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

"Video troppo osè": pop star egiziana condannata a 5 anni di carcere

MUSICA

"Video troppo osé": popstar egiziana condannata a 2 anni di carcere

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

E' morta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I rilievi dopo l'incidente

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

BASSA

Fracasso (Fai): "La grande bellezza di Colorno va tutelata"

polizia

Via Pelizzi, i ladri narcotizzano il cane e minacciano con le mazze il padrone di casa

Tre furti compiuti, uno tentato e due cassaforti sparite in un solo pomeriggio

1commento

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

3commenti

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

polizia municipale

Irregolarità e cibi avariati: 11 sospensioni di attività e 100 persone identificate in tre mesi Video

Due esercizi sono stati chiusi definitivamente, per altri 9 è scattata la chiusura temporanea

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

parma calcio

Verso Parma-Cesena, D'Aversa si affida a difesa e Insigne Video

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

MILANO

Fischi e insulti per Donnarumma a San Siro

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS