12°

COMUNE

Alinovi: "Piaga vandalismi nei parchi"

L'assessore e le manutenzioni: "Piantati 1131 alberi a costo zero e 400 interventi a giochi e arredi: ma dopo una settimana sono già rovinati"

L'ingresso della Cittadella

L'ingresso della Cittadella

Ricevi gratis le news
7

Manutenzione ai giochi bimbi e nei parchi e nuovo verde pubblico: è questo il tema affrontato questa mattina dall'assessore al Lavori pubblici Michele Alinovi. E subito i numeri citati: si parte dai 1131 alberi piantati quest'anno a costo zero per il Comune, che avrà in carico la successiva cura. La cifra è stimata in 250 mila euro per i prossimi tre anni. 

Tra l'autunno e la primavera sono stati invece contati 400 interventi di manutenzione nei parchi, tra i giochi bimbi e l'arredo urbano compromesso. In tutto 50 mila euro per lavori che hanno riguardato San Pancrazio, la Cittadella, Corcagnano, Vicofertile, Baganzola, il parco Falcone e Borsellino, il parco Nord e il Parco Ducale, dove sono state riparate 54 panchine.

"Peccato che - sottolinea l'assessore - spesso sia un lavoro inutile: dopo una settimana viene tutto vandalizzato". La definisce la "piaga vandalismi", Alinovi, e cita con amarezza le catene rubate dalle altalene, i giochi "sradicati" e rubati, i colonnotti rubati. Soprattutto al parco Ferrari e al Falcone e Borsellino. "E in periodo di poche risorse a disposizione è davvero un bel problema".

Il comunicato del Comune

Il progetto di “Incremento del patrimonio arboreo cittadino”, promosso dal Comune di Parma, ha conosciuto, nell’ultimo anno, un potenziamento significativo a seguito della piantumazione di 1.131 nuovi alberi.

“La piantumazione di oltre 1.000 alberi era un impegno che avevamo preso nel dicembre del 2012 – ha spiegato l’assessore all’urbanistica, edilizia, lavori pubblici ed energia Michele Alinovi – e che abbiamo rispettato”. Nella parte nord della città sono stati collocati 480 alberi, in quella sud ovest 218 e altri 433 nella parte sud est. “Il Comune, poi, – ha proseguito Alinovi – ha messo a bilancio 200 mila euro per il 2014 per effettuare le potature e porre in sicurezza gli alberi pericolosi. A questo si aggiungono 50 mila euro per la manutenzione di giochi bimbi e arredo urbano. Per il prossimo anno il Comune ha deciso di incrementaree le risorse a favore della manutenzione di giochi bimbi e arredo urbano mettendo a bilancio 200 mila euro. Grazie all’impegno degli uffici comunali preposti e nonostante l’esiguità delle risorse è stato possibile effettuare interventi puntuali sul tutto il territorio del Comune, senza escludere le frazioni”. L’assessore ha aggiunto che il Comune, per il 2014, ha stanziato 1.680.000 euro per la manutenzione ordinaria del verde, che comprende, per esempio, gli sfalci.

La nota dolente è legata al fatto che molti dei danni agli arredi urbani come giochi bimbi e panchine sono dovuti dall’inciviltà di alcune persone. I costi, per porre rimedio a tali comportamenti, gravano, però, sulla collettività.

Gli alberi messi a dimora sono stati a costo zero per l’Amministrazione in quanto derivano da compensazioni da parte di privati. Mentre saranno a carico del Comune le spese di manutenzione successive alla messa a dimora, con costi pari a circa 250 mila euro per i primi tre anni. In particolare, il Comune garantirà l’innaffiamento tramite l’utilizzo di autobotti e personale adeguato. Gli interventi sono stati programmati sulla base di uno studio specifico della situazione arborea presente sul territorio comunale. Il “patrimonio verde” della città è costituito da 3.200.000. metri quadrati di aree verdi fruibili dalla cittadinanza. Sono 40 mila gli alberi presenti dotati di caratteristiche diverse in rapporto alla specie ed anche all’età: nel Parco Ducale esistono esemplari messi a dimora nel 1730, per esempio. Alle piante, alle loro condizioni, sono legati alcuni benefici importanti in quanto esse trattengono le polveri sottili sospese nell’aria, attenuano il riverbero di calore nei mesi estivi, accumulano CO2 ed altre emissioni dannose. Hanno, quindi, una funzione strategica nel tessuto urbano anche per quanto riguarda la qualità della vita dei residenti. Il mantenimento delle condizioni ottimali di crescita degli alberi ed il loro controllo rappresentano un altro fronte su cui il Comune è impegnato per verificare costantemente le condizioni di salute degli alberi stessi provvedendo alle potature ed agli abbattimenti laddove necessario. Il piano di “Incremento del patrimonio arboreo cittadino” ha posto rimedio alle mancanze di alcuni alberi lungo i viali, nei parcheggi e nei Parchi urbani. Inoltre sono stati sostituiti in toto gli alberi di alcuni viali o alcune tratte di viali. L’incremento numerico e qualitativo del patrimonio arboreo della città risponde ad un preciso obiettivo del Patto dei Sindaci: migliorare l’ambiente urbano e di conseguenza la vita dei cittadini attraverso la riduzione delle emissioni di CO2 nell’aria. Fra gli interventi più significativi si segnalano 148 alberi messi a dimora nel Parco Ferrari, 33 al Parco del Dono, 34 in viale Piacenza, 29 in via Buffolara, 22 nel Parco della Raganelle, 42 in stradello Matilde di Canossa, 125 nei campi di Moletolo, 17 in via Lanfranco, 22 al parcheggio scambiatore Nord, 20 nel Parco 8 Ottobre, 10 in via Pastrengo, 10 nel prolungamento di via Sidoli, 14 in via Lagazzi, 29 in via Picasso e 18 in via Conforti, per segnalare i principali.
Tra novembre e marzo, sono stati potati 1.095 alberi con costi pari a poco più di 200 mila euro. Gli interventi di potatura hanno interessato la materna Aquilone, piazzale Salvo D’Acquisto, il Parco Ducale, via Atene, Gramsci, il Parco 1° Maggio, via Savani in corrispondenza della rotatoria, il parcheggio di via Provesi, viale Pasini, piazza della Pace, la scuola Toscanini, via Ognibene, viale dei Mille, viale Balestrazzi, via Soncini, via Atleti Azzurri d’Italia, via Italina Chiari, via Picelli e la scuola Coccinella, via Fattori, Casa Bianca, Hiroshima, Eistein, Basile, Bavagnoli, il Parco della Cittadella, Parco Ferrari, piazzale Maestri, piazzale della Pira, via Malaspina, via Campanini e via Basile.

Il Comune ha anche provveduto, nel periodo tra l’autunno e la primavera, alla manutenzione di giochi bimbi e dell’arredo urbano compromesso, principalmente panchine e staccionate di aree cani, in diverse zone verdi della città, effettuando circa 400 interventi, per un costo pari a 50 mila euro. Gli interventi hanno interessato alcune frazioni come San Pancrazio, Vicofertile, Corcagnano, Baganzola, alcune scuole comunali, i Parchi Falcone e Borsellino, la Cittadella dove si è intervenuti sistemando panchine, tavoli e giochi bimbi, il Parco Nord, il Parco Ducale dove sono state riparate 54 panchine e sistemati 2 giochi bimbi. Inoltre altri interventi sono stati effettuati in piazzale Lubiana dove si è intervenuti su 4 giochi bimbi e la staccionata dell’area cani, nel Parco Daolio a Fognano, al Centro Giovani Montanara, in via Evasio Colli e in via Argonne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • fernand

    14 Giugno @ 20.13

    maurizio quanti sono i parmigiani a parma???? per parmigiani intendo quelli nati da genitori parmigiani madre di parma e padre di parma con cognomi parmigiani vorrei da te avere una risposta quanti sono?????????????????????????????????? la genetica e' importantissima o no????

    Rispondi

  • fernand

    13 Giugno @ 17.02

    il comune dovrebbe essere chiaro.......dovrebbe dire la verita'... cosi dicendo l avvento di extracomunitari stranieri e la salita dal sud di extracomunitari italiani sta mettendo in ginocchio il tessuto sociale di quello che una volta era il nord italia. gli insegnamenti dati a fatica al nord amor proprio rispetto ecc..... sono stati cancellati da questa marmaglia di persone che a noi non hanno nulla da insegnare ma che soffocano il bello che c era. la decisione del comune dovrebbe essere drastica. la cittadella e i parchi della citta' dovrebbero essere presidiati da camionette di polizia col manganello...ecco il problema come si risolve-

    Rispondi

  • Loris

    13 Giugno @ 16.28

    Il Parco 8 Ottobre nel Quartiere Montanara, è stato visitato parecchie volte dai vandali ma non dal Comune. Sono mesi che chiediamo la sistemazione dei giochi bimbi, ma non si vede nessuno. La scala in legno che porta sul ponticello del castello è in cattivo stato, un genitore che segue un bimbo piccolo sulla scala può rompersi una gamba; i parapetti che proteggono le cadute dal ponticello, non esistono più. Per favore fatevi vivi.

    Rispondi

  • CelestinoV

    13 Giugno @ 12.46

    Si sa chi presidia i parchi cittadini h24 da 20 anni a questa parte...però il processo di civilizzazione non finirà mai dato che ne arrivano migliaia al giorno....e noi paghiamo

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

GAZZAFUN

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

La canzone di Libera contro la mafia dei ragazzi dell'Udu e dei pensionati Cgil

Tg Parma

Studenti e pensionati nella canzone di Libera contro la mafia

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

SEMBRA IERI

Gli Harlem Globtrotters stregano il Palaraschi (1986)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso: Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani

VELLUTO ROSSO

Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Controlli congiunti della polizia municipale e ispettori Ausl: sequestrati alimenti in cattivo stato di conservazione in un esercizio commerciale

San Leonardo

Carne e pesce scaduti: denunciato il titolare di un negozio di alimentari

Inflitte anche multe per oltre duemila euro

CARABINIERI

Coltivano marijuana in casa: coppia agli arresti domiciliari a Colorno

Due 37enni sono stati arrestati in flagrante: sequestrate piante e 180 di marijuana in essiccazione

3commenti

Parma

Sfondano la vetrina della concessionaria Boselli e rubano quattro moto nuove

Intervento della polizia in via La Spezia

2commenti

Furto

Il ladro va in cantina e trova... il grande fratello

2commenti

ospedale

Ortopedia: ecco le nuove sale operatorie

Sono dotate delle più moderne attrezzature. Vaienti: «Più qualità e più sicurezza»

PARMA

Inseguimento nella notte a San Pancrazio: un uomo abbandona l'auto e fugge

Dopo l'alt dei carabinieri, un africano alla guida di una Peugeot 307 è fuggito a fari spenti a tutta velocità

1commento

Traffico

Strada chiusa per recuperare il camion incidentato

La provinciale Parma-Mezzani

LUTTO

Addio a Gianmaria Piccinini, fonico del Regio e tifoso del Parma Video

PARMA

Black Friday: sale la febbre per gli sconti Video

CALCIO

Il Parma verso Carpi con un ballottaggio per il "vice Calaiò" Video

L'intervista

Il carabiniere investito: «Voglio tornare sulla strada»

Lutto

Addio Roberta, maestra di una volta

Sicurezza

La Cittadella al buio: nessuno ci va più

4commenti

PARMA

Centro Antiviolenza, aumentano le donne che chiedono aiuto: 265 quest'anno

Sono aumentate rispetto al 2016 le vittime di violenza che si sono rivolte all'associazione

SOLIDARIETA'

La lotta di Isabella contro la Fop: via alla raccolta fondi

social

Rimosse le condoglianze per Riina: Facebook si scusa con la famiglia del boss

La salma del boss tumulata a Corleone (Guarda)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La crisi di Berlino. Cosa sconta la Merkel

di Domenico Cacopardo

LETTERE

Il primo posto è di Mattia

5commenti

ITALIA/MONDO

POLIZIA

Donna uccisa in un parco a Milano

GENOVA

Omicidio a Sestri Levante: ucciso un artigiano

SPORT

IL COMPLEANNO

I settant'anni di Nevio Scala

1commento

INTERVISTA

Rugby, Giovanbattista Venditti: "Il Sud Africa punta su fisicità e aggressività" Video

SOCIETA'

SALUTE

Quando il design aiuta le mani impacciate Gallery

Vercelli

Maltrattamenti in un asilo, arrestate tre maestre Video

MOTORI

Motori

Tesla Roadster 2, da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi Gallery

GAS

Suzuki, la gamma Hybrid acquista l'alimentazione a GPL Fotogallery