COMUNE

Bivacco in movida? Solo con acqua

Il nuovo regolamento è definitivo e sarà in vigore dal 26 giugno: ecco cosa prevede

Movida in via D'Azeglio
Ricevi gratis le news
56

Ora è definitivo e sarà operativo dal 26 giugno: è il n uovo regolamento della movida, con occhi puntati soprattutto sull'Oltretorrente. Ed ecco cosa prevede: dalla somministrazione di alcolici al bivacco, consentito solo per bere acqua.


"L’11 giugno, dopo un anno di sperimentazione, è stato pubblicato il Regolamento definitivo per la convivenza che entrerà in vigore dal prossimo 26 giugno, data entro cui sarà emessa anche l’ordinanza sindacale sugli orari di chiusura degli esercizi pubblici operanti nelle aree zonizzate- recita un comunicato del Comune - .Il Regolamento tiene conto degli aspetti positivi e delle criticità emerse dalla sperimentazione: si propone, infatti, di semplificare le procedure, prevedendo sanzioni severe in caso di violazioni, una maggior efficacia dei controlli, l’introduzione di una disciplina speciale per il comparto D’Azeglio in cui sono stati riscontrati problemi di ordine e sicurezza pubblica derivanti da comportamenti individuali degli avventori e da cattiva gestione di alcuni esercenti, e il contrasto ai comportamenti individuali scorretti degli avventori (occupazione della sede stradale, sporcizia etc.).
Le semplificazioni a vantaggio degli esercenti vanno, a titolo esemplificativo, dall’eliminazione dell’obbligo di esporre cartellonistica, alle manifestazioni musicali che, se effettuate nel rispetto dei vigenti limiti di rumorosità, potranno avvenire presentando una semplice Segnalazione Certificata di Inizio Attività, valida fino ad eventuali modifiche strutturali o della strumentazione utilizzata e senza imitazioni numeriche o temporali (mentre in passato era prevista un autorizzazione comunale, un limite di 21 serate annue di cui non più di 2 settimanali, una durata non superiore a 4 ore e comunque da esaurire entro le ore 23,30). Parallelamente, il mancato rispetto di quanto dichiarato con la segnalazione, oltre alla sanzione pecuniaria consente il sequestro della strumentazione, nonché la chiusura del’esercizio fino a tre giorni in caso di reiterazione. L’inasprimento del regime sanzionatorio riguarda anche le violazioni del divieto di vendita di alcoolici da parte degli artigiani (Kebab, etc.) disgiuntamente dai beni di produzione propria che, rispetto alla precedente versione regolamentare, prevede la sospensione dell’attività fino a tre giorni già in caso di prima violazione.
La disciplina speciale per il comparto D’Azeglio, motivata da ragioni di ordine e sicurezza pubblica evidenziate in un parere della Questura e pienamente coerente con le norme in materia di liberalizzazioni e con la Giurisprudenza del Consiglio di Stato, non limita gli esercenti ma modula gli orari di chiusura in relazione all’impatto esercitato da ciascuno di essi, prevedendo la liberalizzazione degli orari per gli esercizi che non producono alcun tipo di impatto, la possibilità di accedere alle deroghe di un ora per tutti coloro che siano in grado di assicurare la minimizzazione del proprio impatto, la riduzione dell’orario solo per gli esercenti le cui modalità gestionali e l’assenza di misure dirette a minimizzare l’impatto comportino un effetto esterno ascrivibile direttamente a loro.
L’ambito di responsabilità di ciascun esercente rimane limitato ai 10 metri di distanza dal locale come nella versione sperimentale del Regolamento: tale responsabilità è prevista espressamente dalla Legge regionale sulla somministrazione a tutela della residenza.

Il controllo delle modalità gestionali avverrà mediante apposita attività d’indagine, anche a mezzo di videosorveglianza e, in caso di accertamento della diretta correlazione tra attività e occupazione della strada da parte della propria clientela, sono previste sanzioni fino alla revoca della licenza.

 

 

Infine le norme di condotta, che non sono dirette ad impedire l’aggregazione ma a contrastare comportamenti individuali scorretti (abuso di alcool, sporcizia, rumore, etc.) sono le seguenti:
- divieto di detenzione di alcoolici per il consumo, dalle ore 23.00 alle ore 06.00, derogabile entro gli orari massimi di chiusura degli esercizi pubblici di ciascun comparto, a condizione che il consumo avvenga a seguito di somministrazione in bicchieri di plastica o vetro e all’esterno delle aree adibite alla circolazione veicolare;
- divieto di sedersi, sdraiarsi o fermarsi, per consumare alimenti e/o bevande (ad eccezione del consumo di acqua), sporcare, accalcarsi, schiamazzare o diffondere musica o canti, etc. in relazione ai seguenti immobili tutelati dal Codice dei beni culturali:
Ospedale Vecchio e sue pertinenze;
Palazzo Municipale e sue pertinenze (Portici del Grano);
Teatro Regio e sue pertinenze;
Palazzo della Pilotta (gradoni, porticato e monumento a G. Verdi);
Battistero e sue pertinenze;
Duomo e sue pertinenze.
- La contestazione della violazione sarà preceduta da diffida a cessare il comportamento, e solo in caso di mancata ottemperanza gli agenti provvederanno ad elevare la sanzione pecuniaria che, qualora sia necessario, può disporre anche l’obbligo di ripristino del precedente stato dei luoghi.
La disposizione, ovviamente, non si applica a soste con consumo di alimenti e bevande legate alle funzioni istituzionali dei beni o a forme di aggregazione o animazione organizzate ed autorizzate."

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Claudio

    17 Giugno @ 12.00

    Ben detto, Signora Bastet! Finalmente qualcuno che hai coraggio di dire le cose come stanno senza untuose ipocrisie! Fino a pochi anni orsono la nostra città era una meravigliosa oasi di decoro, di dignità e di felice convivenza civile! Sfido chiunque a sostenere il contrario! Confrontiamo l'attuale LATRINA di strada D'Azeglio con la strada di pochi anni fa. E qualcuno si ostina a difendere l'indifendibile! Pietosi.

    Rispondi

  • Bastet

    17 Giugno @ 10.51

    non so per quale motivo mi ha mangiato delle frasi.... comunque : cambogiano:certo certo....noi,staremmo meglio anche senza di lei....provveda quanto prima! ^^ per il resto...i commenti di giulio si palesano per quello che sono..e lo palesano per quello che è....

    Rispondi

  • Bastet

    17 Giugno @ 10.26

    SONO VENUTA IN CENTRO a 23 anni,.,...e di sera mi attentavo a rientrare da sola....ora,neanche morta! e quando mio marito fa tardi per lavoro....non è assolutamente contento di sapermi ,eventualmente fuori ,specie in inverno,con il bimbo!!!! perché le risorse a voi tanto care,lo preoccupano! lei è solo l'ennesimo ingnorante convinto davvero che,il suo diritto di vomitare sotto i portono altrui venga prima del mio di risposare. LE FETTE DI PROSCIUTTO ,SE LE LEVI DAGLI OCCHI!!!!!

    Rispondi

  • Claudio

    17 Giugno @ 09.51

    Proprio così, Gio: i baristi per bene - e non sono pochi - dovrebbero prendere SDEGNOSAMENTE le distanze dai 4-5 bar che infangano il nome della categoria e che, in definitiva, recano grave danno alla professione. Prendere le distanze: questo dovrebbero fare i baristi onesti e intelligenti, ma alcuni stanno già iniziando a prendere consapevolezza e non ci stanno più ad essere confusi con i cialtroni (mi riferisco sia ad ALCUNI bar che alla loro incivile clientela). Baristi, aprite gli occhi!!!!!

    Rispondi

  • Gio

    16 Giugno @ 21.53

    Giulio, è vero, ieri notte in Strada d'Azeglio si è dormito, come accade tutte le notti tra domenica e lunedì quando quasi tutti i locali che procurano danno alla via e alla vivibilità sono chiusi. Però dormire una sola notte alla settimana, mi sembra un po' pochino, che ne dici?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pornostar ebbe relazione con Trump: lancia un tour osé

STATI UNITI

Pornostar ebbe relazione con Trump: lancia un tour osé Foto

La Royal Mail ha preparato i francobolli dedicati al Trono di spade

filatelia

Royal Mail, francobolli dedicati al Trono di spade

Rotonde, piste ciclabili ma non solo:

GAZZAFUN

Rotonde, piste ciclabili ma non solo: ecco i quiz per la patente

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopriamo le 9 donne dell'isola: Eva Henger

L'INDISCRETO

Scopriamo le 9 donne dell'isola

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza

Maleducazione, inciviltà e bullismo: quei ragazzini che invadono il centro

10commenti

BOLOGNA

Grano duro, firmato l'accordo fra Barilla e i produttori: 120mila tonnellate in Emilia-Romagna

1commento

nel pomeriggio

Momenti di paura e tensione in via Duca Alessandro Video

anteprima gazzetta

Inchiesta sulle nomine al Maggiore, il punto della situazione Video

ragazzola

Più controlli sul ponte Verdi, ma c'è chi chiede l'intervento della magistratura Video

CARABINIERI

Furti a Monticelli e nel Reggiano: due arrestati, sequestrata una pistola

I due stranieri sono accusati di numerosi furti e di ricettazione 

LUTTO

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

Paola Scaravonati è stata stroncata da un malore

GUIDA

Gambero Rosso dà i voti alle gelaterie: vince l'Emilia-Romagna, anche grazie a Parma

"Tre coni" anche a Ciacco e Sanelli di Salsomaggiore. A Treviso il cioccolato migliore

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

gazzareporter

Piazzale Buonarroti, un salotto o una discarica?

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

INTERVISTA

Il prefetto: "Migranti, a Parma numeri destinati a calare" Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani tra i candidati supplenti. Capofila in Toscana 2 un giovane universitario della Scuola europea di Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Un anno di Trump, il presidente che divide

di Marco Magnani

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Abusivo caricava ragazze davanti alle disco e le violentava Il video che lo incastra

orrore a BANGKOK

Italiano ucciso e bruciato in Thailandia, caccia alla ex e all'amante

SPORT

Norvegia

Stella della pallamano: “Colleghi hanno diffuso mie foto intime”

lutto

Addio a Franco Costa, volto mitico di 90° minuto. Celebri le interviste all'avvocato Agnelli

SOCIETA'

hi tech

L'iPhone X vende poco, Apple potrebbe "pensionarlo"

hi tech

Amazon apre supermercato 4.0: è senza casse

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

RESTYLING

La Mini rifà il trucco a 3porte, 5porte e cabrio Video