-2°

Parma

Il dopo Correggio passa dal Palazzo del Governatore

Il dopo Correggio passa dal Palazzo del Governatore
Ricevi gratis le news
0

Mostre evento, no grazie. Dopo il successo di pubblico ottenuto con Parmigianino e Correggio, in Comune dicono addio alle iniziative belle ma irripetibili. «Gli eventi spot non sono più nelle nostre intenzioni, perché dopo le due grandi mostre dovrà essere la città stessa a farsi evento», spiega l'assessore alla Cultura Luca Sommi, in risposta alle parole di Vittorio Sgarbi. Invitato alla galleria di borgo Riccio per la mostra di Alberto Andreis, sabato pomeriggio Sgarbi era stato chiaro: «Dopo aver fatto i due grandi, Parmigianino e Correggio, è difficile continuare su questa strada».
Ma è lo stesso Sommi a dare una svolta improvvisa alla programmazione culturale del Comune. «Credo che la visione del mio amico Vittorio sia troppo parziale - fa notare l'assessore - perché se volessimo rincorrere i numeri realizzati con Correggio e Parmigianino sbaglieremmo direzione. In futuro non ci sarà nessuna mostra che tenga il passo con quelle».
Il «segreto» per trasformare Parma in una capitale della cultura, nel dopo Correggio, passa dalla creazione di iniziative stabili, che restano sul territorio, e che sono in grado di attirare visitatori 365 giorni all'anno. «Parma è una città che ha sempre guardato al passato cercando di valorizzare nomi come Parmigianino, Correggio e Maria Luigia, e ha fatto bene - spiega Sommi - ma ora è arrivato il momento di puntare sulla contemporaneità».
Per vincere questa scommessa il Comune ha intenzione di puntare tutto sul Palazzo del Governatore, in modo da trasformare un edificio bello ma inutilizzato, nel cuore pulsante di una città attenta all'arte. E il conto alla rovescia per spalancare le porte di questo palazzo è iniziato, tanto che gli addetti ai lavori sperano di aprirlo al pubblico a novembre. «Nel Palazzo del Governatore - anticipa Sommi - realizzeremo mostre e appuntamenti sull'arte contemporanea, e questo progetto avrà successo se saremo in grado di proporre cose diverse dalle altre città. Non dovremo seguire le mode».
Originalità, quindi, è la parola d'ordine per far emergere Parma da una competizione nazionale agguerritissima. «Attraverso l'accordo con lo Csac - anticipa Sommi - potremo esporre alcuni dei pezzi unici che compongono la collezione di Carlo Arturo Quintavalle, composta da dieci milioni di opere». Il dialogo costante con l'università, vera e propria cassaforte di cervelli, l'attenzione al Festival Verdi e al Festival della Poesia, rappresentano gli elementi di quella strategia indispensabile, secondo Sommi, per costruire la «città evento».
«Parma dovrà essere capace di raccontare qualcosa di esclusivo - suggerisce l'assessore - perché altrimenti ci troveremmo a competere con metropoli che già da anni lavorano sull'arte contemporanea. Se decidessimo di inseguire le grandi città saremmo costretti a puntare su artisti del calibro di Jeff Koons e Damien Hirsh».
Su una cosa, però, Sgarbi e Sommi - legati da un lungo rapporto di collaborazione e amicizia - sono concordi: il recupero del chiostro di Sant'Uldarico. «Il chiostro - avverte Sommi - è stato chiuso a causa del terremoto, ma mi impegnerò in ogni modo affinché venga riaperto al più presto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

nuoto

Europei, tris d'oro dell'Italia: prima Dotto e poi Orsi

SOCIETA'

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5