Parma

Lavagetto: «Sono stato tradito dai miei»

Lavagetto: «Sono stato tradito dai miei»
Ricevi gratis le news
3

di Pierluigi Dallapina

Nelle stanze del comitato elettorale, Giampaolo Lavagetto è solo con i numeri della sua sconfitta. Solo perché a parte i fedelissimi che lo hanno accompagnato durante tutta la maratona elettorale, nel quartier generale di via Chiavari, ieri pomeriggio, mancavano buona parte dei nomi che contano all'interno del Pdl, impegnati a festeggiare l'impresa di Mario Cantini a Fidenza.
«La nostra squadra non è riuscita a mantenere i voti come invece ha fatto il centrosinistra», commenta a caldo Lavagetto a pochi minuti da quel verdetto finale, che ha confermato Vincenzo Bernazzoli alla guida della Provincia con il 60,78 per cento dei voti.
Come è successo al primo turno, Lavagetto per tutta la giornata è stato come un «fantasma»: isolato da tutti, con il cellulare rigorosamente staccato, si è ricollegato con il mondo alle 19.35, quando è arrivato in via Chiavari per incontrare i suoi e, nonostante la sconfitta, per stappare qualche bottiglia di spumante. «Abbiamo fatto l'impossibile andando al ballottaggio - dice per prima cosa ai sostenitori - ma il miracolo non ci è riuscito». Da politico navigato, Lavagetto non si scorda di fare gli auguri al vincitore: «Nella diversità dei ruoli, con Bernazzoli lavoreremo per il bene del territorio».
Intorno al candidato molte facce tristi, ma nessuna lacrima, perché l'ordine impartito dallo staff di Lavagetto ai fedelissimi è stato perentorio: nessun piagnisteo. A scaldare gli animi ci pensa lo sconfitto, con la sua analisi lucida e impietosa sull'andamento del voto. «Al primo turno - dice - è compito del candidato e del suo programma portare i voti, ma quando si arriva al ballottaggio i voti li deve tenere la squadra». E questa volta il Pd si è dimostrato più capace, perché dal primo turno al ballottaggio a Bernazzoli sono venuti a mancare 12.069 voti, mentre il calo dei consensi ha colpito - come una vera e propria emorragia - la lista di Pdl e Lega, che ha perso 27.544 preferenze. Soprattutto nelle roccaforti del centrodestra.
«A Medesano abbiamo perso il 47 per cento - aggiunge - a Noceto il 38, e a Parma il 25 per cento». Per quanto riguarda il capoluogo il candidato punta il dito contro Udc, Civiltà per Parma e Riformisti. «Non mi hanno danneggiato come numero di voti, perché ne spostano pochi - fa notare in tono polemico - ma ci hanno danneggiato dal punto di vista dell'immagine, perché al secondo turno non hanno scelto per chi gli permette di governare in città, trattandoci alla stregua dell'opposizione».
Ma l'emorragia di voti, secondo Lavagetto, dipende in buona parte anche dal partito. «Abbiamo iniziato le elezioni con il partito commissariato - spiega - e i primi giorni c'era il candidato da una parte e la dirigenza dall'altra. Per fortuna, negli ultimi dieci giorni, c'è stato un chiarimento e siamo arrivati al ballottaggio». E per questo, Lavagetto lo riconosce, il merito va anche al coordinatore del Pdl Luigi Giuseppe Villani e al suo vice Massimo Moine, tanto che i colpevoli andrebbero cercati in Comune. «Mi lamento del vicesindaco Buzzi e dell'assessore Bernini - dice rivolto ai suoi ex colleghi della giunta comunale -. Non ho mai ricevuto, fuori dal loro orario di lavoro, neanche una telefonata. L'unico che si è fatto vedere una volta è stato Fecci». Secondo Lavagetto anche il referendum avrebbe pesato sulla perdita di voti.
Chiuse le urne, per lui è il momento di pensare al futuro. «Farò il consigliere provinciale», annuncia, anche se dal punto di vista lavorativo spera di indossare il camice, vista la sua laurea in medicina con tanto di specializzazione in medicina interna. «Ho fatto un concorso in ospedale - chiarisce - sono arrivato quinto, ma non mi hanno ancora chiamato».
Di tornare in Comune Lavagetto non ci pensa proprio: «Quando viene a mancare il rapporto di fiducia non si torna indietro, per cui è incompatibile ogni mio incarico con chi guida questa amministrazione». E pensando alle comunali del 2012 è perentorio: «E' finito il tempo del civismo». Archiviate le elezioni, oggi per Lavagetto è il giorno della festa: per il suo 43esimo compleanno lo attende una gita a Gardaland.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • argi

    24 Giugno @ 16.55

    A me non disoiace per niente!!!!!!

    Rispondi

  • SARA

    23 Giugno @ 13.40

    PER LAVAGETTO MI DISPIACE MOLTO......... MA BISOGNO RICORDARE CHE A VOLTE LE MOMENTANEE SCONFITTE POSSONO ESSERE VITTORIE FUTURE. CONGRATULAZIONI UGUALMENTE!!! AUGURI E SALUTI SARA

    Rispondi

  • SARA

    23 Giugno @ 13.39

    MI DISPIACE MOLTO...... MA BISOGNO RICORDARE CHE A VOLTE LE MOMENTANEE SCONFITTE POSSONO ESSERE VITTORIE FUTURE. CONGRATULAZIONI UGUALMENTE!!! AUGURI E SALUTI SARA

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Scomparso a 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

Gara

La grande sfida degli anolini

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

calcio

Il Parma s'accontenta

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

LENTIGIONE

Tentano di forzare posto di blocco: denunciati un giovane di Sissa Trecasali e un africano

Il giovane parmense guidava in stato d'ebbrezza e ha cercato di evitare i controlli della Municipale

2commenti

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande