12°

19°

Parma

Buon giorno Parma - In bocca al lupo, ragazzi. Giornata da 32°

Ricevi gratis le news
0

BUON GIORNO PARMA - Giovedì 25 giugno

IL TEMPO

Cielo sereno con tendenza a nuvolostà irregolare. Possibili deboli precipitazioni. La temperatura alle 7 era in aumento: 16,1°, la massima prevista è di 32°. I ragazzi della Maturità dovranno quindi fare i conti anche con il caldo: in bocca al lupo!

La qualità dell'aria

LE STRADE DA EVITARE IN CITTA' E LE AUTOSTRADE 

 I principali cantieri: via Torelli , via Perlasca (svincoli tangenziale sud), via Trento/Bottego, via Emilio Lepido, viale Piacenza, strada Bassa Folli,  via Imbriani, via Navetta,  zona via Brigate Julia, via Traversante Lupo, via Mezzi Moletolo, via Bizzozero, via Paradigna, viale Solferino, p.le S.Ilario, via Manara,  lavori per il teleriscaldamento alla rotatoria Montebello/Bizzozero, con  deviazioni al traffico. Per maggiori informazioni vai a Infocantieri tv di Infomobility

AUTOSTRADE:     webcam allacciamento A1-A15   -   webcam casello Parma - www.autostrade.it - www.autocisa.com 

Gli autovelox fissi in Italia 

LE NOTIZIE SULLA GAZZETTA DI PARMA OGGI IN EDICOLA

In centro arriva il “vigile elettronico”: multe a chi entra senza permesso

Via Reggio, riemerge una bomba americana

Lite a coltellate tra marito e moglie

La Guida di Cuba

Biabiany al Parma: è fatta

Noceto
Grave incidente sul lavoro per un agricoltore

Fidenza
Cantini, primo giorno con la fascia tricolore
Le foto delle prime comunioni

Salsomaggiore
Città premiata a Strasburgo
Torna il Festival Beat

Busseto, Medesano, Monchio, Neviano, Provincia Sport

OROSCOPO

ARIETE
 21 marzo 20 aprile
 Studiate un pò la situazione e scoprirete che non vi sarà dif­ficile trovare appoggi per un vo­stro progetto di lavoro. In amore giocate con il fuoco.
 TORO
 21 aprile 21 maggio
 Nel lavoro si profilano novità in­teressanti: valutatele con grande attenzione. Cautela in una nuova storia sentimentale.
 GEMELLI
 22 maggio 21 giugno
 Coloro che hanno un incarico im­portante si preparino a cambiare riferimenti e accordi. Le stelle so­no agitate, in amore serve cau­tela
 CANCRO
 22 giugno 22 luglio
 Non esitare a mettere alla porta le persone che ti ostacolano. No­vità, cambiamenti e nuovi equi­libri. Cerca di scaricare la tua passione.
 LEONE
 23 luglio 22 agosto
 In questo periodo non è proprio il caso di puntare su obiettivi pro­fessionali difficili o quasi impos­sibili. Mettete un freno alla ge­losia.
 VERGINE
 23 agosto 22 settembre
 è il momento di essere intrapren­denti e di afferrare al volo qual­siasi possibilità di far carriera. In amore riflettete di più.
 BILANCIA
 23 settembre 22 ottobre
 è arrivato il momento opportuno per dare una svolta alla vostra attività: che aspettate? Un amore vi rende più sicuri.
 SCORPIONE
 23 ottobre 21 novembre
 Mettete la massima attenzione in quello che fate in questi giorni: per il lavoro il momento è de­licato. Ottime chances in amore.
 SAGITTARIO
 22 novembre 21 dicembre
 Datevi da fare per ottenere dai superiori l’autorizzazione a svol­gere il vostro lavoro con mag­giore autonomia. In serata incon­tri interessanti.
 CAPRICORNO
 22 dicembre 21 gennaio
 Tutto ciò che è nuovo, nel lavoro, vi appassiona. Ma fate attenzio­ne a non prendere iniziative pre­cipitose. L’amore vi dà forti emo­zioni
 ACQUARIO
 22 gennaio 19 febbraio
 Che aspettate a dimostrare ai su­periori quanto valete? Rischiate di essere tagliati fuori da progetti interessanti. Ottime chances in amore.
 PESCI
 20 febbraio 20 marzo
 Nuove magnifiche opportunità nella professione: tutto sta nel saperle cogliere al volo. Un amo­re quasi inafferrabile.

STORIA E MEMORIA (Carletto Nesti)

“ANNIVERSARI DI OGGI”
Foglio periodico - Anno VI - N. 490 - Edizione di Giovedì 25 Giugno 2009
25 GIUGNO
* Selezione di anniversari, ricorrenze, eventi e personaggi legati alla giornata *


      Santi del giorno:
Sant'Eurosia di Jaca, martire (*) ,Santa Febronia, San Salomone,
San Massimo di Torino vescovo, San Guglielmo di Montevergine abate,
San Prospero d'Aquitania teologo, San Prospero di Reggio Emilia vescovo,
Beato Giovanni di Spagna Monaco, Venerabile Maria Clotilde Domenicana;

        Eventi:
1876: Battaglia di Little Big Horn e morte del Generale  Custer (**).
1905: Viene scoperto il Diamante Cullinan, il più grande della storia.
1950: Scoppio della Guerra di Corea.
1991: Slovenia e Croazia dichiarano l’indipendenza dalla Jugoslavia.

        Morti:
1767: Georg Philipp Telemann, compositore tedesco.
1876: George Armstrong Custer, militare americano.
1884: Hans Rott, compositore.
1997: Jacques Cousteau, esploratore, scienziato.


(*) Sant'Eurosia di Jaca
                Dobroslava (dob = buona, ros = rugiada, slava = slava)

Secondo la tradizione Santa Eurosia nacque nell’anno 864 dalla nobile famiglia di Moyslav duca di Boemia. Rimasta quasi subito orfana di entrambi i genitori, venne accolta dal nuovo duca Boriboy e dalla sua giovane moglie Ludmilla, questi la trattarono come vera figlia e si prodigarono per il diffondersi della religione cristiana in tutta quella regione, così anche Dobroslava venne battezzata ed assunse il nome greco di Eurosia.

Furono quelli anni di pace e di fede e la giovane Eurosia si distinse per bontà ed altruismo, ma purtroppo un gruppo di cechi-boeri pagani presero il potere e costrinsero la famiglia ducale all’esilio, esilio che durò ben poco grazie soprattutto all’opera del grande San Metodio, il duca e la sua famiglia poterono rientrare trionfalmente in Boemia.

Nell’anno 880 San Metodio si recò a Roma da Papa Giovanni VII, questi era impegnato in un difficile caso, trovare una degna sposa per il figlio del conte spagnolo d’Aragona, Fortun Jimenez, era questi erede al trono di Aragona e Navarra impegnato nella lotta contro gli invasori arabi saraceni. Il Papa chiese aiuto a San Metodio, il quale senza dubbio alcuno indicò la giovane principessa Eurosia, quindi ritornò in Boemia con una ambasciata aragonese e raccolse l’accettazione del duca e di Santa Eurosia, la quale lasciò il proposito di dedicarsi totalmente a Cristo, vedendo nell’intervento del Papa un supremo disegno della volontà di Dio.

Iniziò così il viaggio verso la Spagna, era l’anno 880, arrivati però ai Pirenei, era necessario valicarli per incontrare il suo sposo nella cittadina di Jaca, tuttavia tutta questa zona subì improvvisamente una feroce invasione di saraceni capitanati dal rinnegato Aben Lupo: questi, ucciso l’ambasciatore che doveva annunziare l’arrivo di Eurosia e saputo del matrimonio col principe aragonese, si mise in animo di catturarla e trattenerla con sé.

La comitiva con Eurosia, avvertita dell’accaduto, fu costretta a nascondersi sui monti, ma il feroce bandito saraceno riuscì a trovarli. Con buoni modi cercò di ottenere i favori della giovane Eurosia: voleva che essa rinnegasse Gesù Cristo e rinunciasse al principe aragonese per divenire sua sposa; Eurosia però si oppose decisamente a tali progetti, provocando in tal modo l’ira del bandito che diede l’ordine di uccidere tutti.

Grazie all’eroismo di alcuni ambasciatori spagnoli appartenenti alla comitiva, Eurosia riuscì a fuggire ma inseguita e raggiunta subì un tragico martirio, le vennero amputate le mani e recisi i piedi, tuttavia Santa Eurosia in ginocchio col volto fisso al cielo pregava con fierezza, nel contempo nebbie e nuvole minacciose salivano dalle valli e un lampo improvviso scese vicino ad Eurosia, senza provocarle danni, tutti i saraceni ebbero gran paura ma il capo bandito preso da rabbia mista a terrore diede l’ordine di decapitarla. Eurosia alzando i sanguinanti moncherini al cielo chinò il capo pregando e così venne uccisa decapitata: aveva solo sedici anni.

Contemporaneamente si scatenò un grandinare furibondo, uno scrosciare spaventoso di acque, folgori e tuoni assordanti, venti fortissimi, i saraceni fuggirono terrorizzati mentre dal cielo una voce più potente della tempesta diceva: “Sia dato a Lei il dono di sedare le tempeste, ovunque sia invocato il suo nome!”.

Trovate miracolosamente le sue spoglie due anni dopo, venne canonizzata a Jaca il 25 giugno (la sua festa ricorre ancora oggi il 25 giugno): è invocata contro le tempeste, i fulmini, le grandinate e anche per i frutti della terra. Il suo culto si diffuse in tutta la Spagna e grazie ai soldati spagnoli anche nel Nord Italia, soprattutto nelle zone collinari vinicole, da qui la spiegazione del culto di questa santa nel nostro paese.


(**) Battaglia del Little Big horn

«Quando un esercito dei bianchi combatte gli indiani e vince, questa è considerata una grande vittoria, ma se sono i bianchi ad essere sconfitti, allora è chiamata massacro.» (Chiksika)

La battaglia del Little Big horn fu uno scontro tra una forza combinata Lakota-Cheyenne e il Settimo Cavalleggeri dell'esercito degli Stati Uniti che ebbe luogo il 25 giugno 1876 vicino al torrente Little Big horn nel territorio orientale del Montana.

La battaglia fu il più famoso incidente delle Guerre indiane e costituì una schiacciante vittoria per i Lakota e i loro alleati. Il distaccamento di Cavalleria degli Stati Uniti comandato dal Tenente Colonnello George Armstrong Custer fu ucciso fino all'ultimo uomo.

Il 22 giugno 1876 Custer ricevette l'ordine di recarsi in missione esplorativa a monte del fiume Rosebud. Il 24 mattina ottenne le prime informazioni dai suoi esploratori, che gli comunicarono che un gruppo di Sioux si dirigeva verso la valle del Little Big horn.
Giunse ad avvistare l'accampamento indiano la mattina del 25 giugno, ancora ignaro dell'effettiva grandezza dell'accampamento decise di attaccare dividendo il reggimento in 3 colonne, una sotto il suo comando, una sotto il comando del capitano Frederick Benteen e un'altra del maggiore Marcus Reno.

Ordinato al capitano Benteen di esplorare la valle a Sud, questi procedette lentamente per attendere i carri dei rifornimenti separandosi cosi dal resto del gruppo; al maggiore Reno diede il compito di procedere lungo il fiume e di sorprendere gli indiani da Sud, cercando di catturare le mandrie di cavalli nei pressi dell'accampamento.

Dopo essersi separato da Reno, Custer tentò di accerchiare l'accampamento da Nord. Alle ore 15 i fucili iniziarono a crepitare, Reno combatteva ferocemente contro i Sioux ed era in seria difficoltà, tanto che un'ora dopo fu costretto a ritirarsi. Custer intanto si portava in posizione e tentava di scendere verso l'accampamento da una stretta gola, trovandosi di fronte i guerrieri Lakota e Cheyenne che lo costrinsero a risalire sui costoni, dove alle 15.45 viene accerchiato dai guerrieri di Cavallo Pazzo. Reno e Benteen nel frattanto si erano ricongiunti e decisero di trincerarsi ritenendo impossibile avanzare.

Alle 16.30 il silenzio regnò sul campo di battaglia. Custer e i suoi soldati erano stati sbaragliati. Il restante del Settimo Cavalleggeri riuscì a disimpegnarsi solo tre giorni dopo, lasciando sul campo 268 morti.

Tra i pochi soldati sopravvissuti allo scontro vi sarebbero stati ben sei italiani: tra gli ufficiali della colonna di Reno vi fu il conte Carlo Camillo di Rudio, un mazziniano bellunese costretto all'esilio per la sua partecipazione al fallito attentato contro Napoleone III. John Martin (vero nome Giovanni Martini, era invece un giovane emigrato che faceva il trombettiere per Custer e fu l'unico sopravvissuto della sua colonna. Felice Vinatieri (1834-1891), musicista e compositore di origine torinese, direttore della banda musicale del battaglione.

Storia e Memoria - 25 Giugno 2009 (Thanks to: Don Luca Riveda, Santi e Beati, Wikipedia)


 

 

 

 

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Meteo e blocco del traffico

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

STADIO TARDINI

Pazzo campionato: il Parma segna su azione, vince ed è a 3 punti dalla vetta

Guarda la classifica. Barillà:"Stiamo crescendo" (Video) - Scozzarella: "Iniezione di fiducia" (Video) - Grossi: "Tre punti pesanti" (Videocommento)

3commenti

polizia

Furgone in sosta in centro per la consegna, spariscono dei vestiti

1commento

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

via carducci

Insulta i clienti di un bar e i poliziotti. Denunciato slovacco 46enne

2commenti

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

PARMA

Ruba 3mila euro: donna delle pulizie incastrata dalle telecamere Video

Lunedì

A1, chiusura casello di Parma in entrata per MI e uscita per BO 4 notti Video

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

2commenti

Il Mangia come scrivi “De Luca, Righetti, Soneri Gallery

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

PARMA

Fugge e abbandona la borsa con la droga: sequestrati 3 etti di marijuana

Valore sul mercato dello spaccio: circa 3mila euro

INCIDENTE

Scontro auto-moto a Langhirano: un ferito grave

Lo scontro è avvenuto in via Roma

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

DA GENNAIO

E la Ue "sdogana" gli insetti a tavola

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

1commento

SPORT

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

RUGBY

Zebre, crollo nella ripresa: avanti 30-7 perdono 38-33

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va