12°

23°

Salute

Virus West Nile, trovate zanzare portatrici in zona Colorno

Affetta anche una cornacchia. Via alla disinfestazione anche in città, nella zona a nord della via Emilia

Virus West Nile, trovate zanzare portatrici in zona Colorno
Ricevi gratis le news
5

Nei giorni scorsi, la Regione Emilia-Romagna, con apposita nota, ha informato i Comuni che la sorveglianza entomologica e veterinaria ha evidenziato la circolazione di virus West Nile nell’area della bassa pianura della provincia di Parma, in particolare nella zona di Colorno.
A comunicalro è il Comune in una nota. "Si tratta complessivamente di 1 pool di zanzare e di una cornacchia mentre, a tutt’oggi, non si sono riscontrati casi umani o equini.
Tale situazione, comunque, configura il livello di attenzione “2b” (probabilità di epidemia moderata), previsto dal piano regionale per il 2014, che comporta la messa in atto di interventi di controllo del vettore (la zanzara) e di prevenzione dell’infezione nell’uomo.
Ciò comporta, in particolare, in particolare: attuazione di interventi di lotta antilarvale intensificando le attività di controllo e sostegno alle attività effettuate dai privati secondo le modalità e le prescrizioni indicate nell’ordinanza sindacale n. 405 del 7/05/2010; effettuazione di interventi straordinari preventivi con adulticidi ogniqualvolta sia in programma una manifestazione che comporti il ritrovo di molte persone nelle ore serali in aree all’aperto; rafforzamento della comunicazione ai cittadini circa l’opportunità di proteggersi dalle punture delle zanzare, in particolare nelle ore crepuscolari e notturne e nelle aree di pianura.
In conformità con le direttive regionali, il Settore Ambiente del Comune di Parma ha adeguato le proprie linee di azione per la lotta integrata alle zanzare vettrici del virus West Nile.
In particolare, per tutte le manifestazioni organizzate nella zona a nord della Via Emilia del Comune di Parma, all’aperto ed in orario serale - notturno, sarà prescritta l’effettuazione di una preventiva disinfestazione.
Ai cittadini viene richiesto di mettere in atto una serie di comportamenti utili ad evitare l’insediamento delle zanzare e quindi a ridurre il rischio del contagio: a titolo esemplificativo, evitare di tenere acqua stagnante su balconi, terrazze e altri luoghi all’aperto, trattare con prodotti larvicidi le acque di scarico presenti in tombini e altri luoghi potenzialmente accessibili alle zanzare, mantenere libere da sterpaglie le aree dove si può raccogliere acqua stagnante, non lasciare contenitori d’acqua all’aperto in orti e giardini, e in generale mettere in atto tutti gli accorgimenti utili ad evitare ristagni d’acqua di ogni genere".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Straziato

    18 Luglio @ 12.25

    @Straiè e tutti i non migranti parmigiani che vanno a fare i vacanzieri sul Mar Rosso dove li mette??? Di quelli ci scordiamo sempre, eh? Vogliamo vedere che anche sta volta, come in altre occasioni, sono dei nostrani che non si sono cautelati abbastanza??

    Rispondi

  • Vercingetorige

    17 Luglio @ 20.51

    LA FOTOGRAFIA E' DI UNA ZANZARA TIGRE , COMUNQUE E' VERO : il virus può essere trasmesso da zanzare differenti , sia la "culex" che la "tigre" . Considerato che colpisce anche gli uccelli , la zanzara può succhiare il virus da qualunque uccello, specialmente se migratore. Diversi portatori sani sono stati individuati tra i donatori di sangue in Veneto.

    Rispondi

  • Straiè

    17 Luglio @ 20.11

    La West Nile Fever non è trasmessa dalla zanzara tigre, ma dalla zanzara Culex, ossia quella che VIVE DA SEMPRE nelle nostre regioni. Tuttavia, prima dell’arrivo in massa dei migranti (SENZA CONTROLLI SANITARI), non veniva registrato neppure un caso di febbre del Nilo. Allora sorge spontanea la domanda: CHI HA INTRODOTTO IL VIRUS in Italia? La risposta non mi sembra particolarmente difficile.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    17 Luglio @ 19.57

    LA WEST NILE FEVER (febbre del Nilo Occidentale ) , COSI' COME LA DENGUE ( detta febbre spacca ossa) NON SI TRASMETTONO DIRETTAMENTE DA PERSONA A PERSONA , MA INIZIANO CON L' INOCULAZIONE DEL VIRUS ATTRAVERSO LE PUNTURE DI ZANZARA , in particolare della cosiddetta zanzara tigre. Le due malattie non sono provocate dallo stesso virus , ma da virus differenti. Le zanzare tigre si sono diffuse in tutto il Mondo portate dai carichi di navi ed aerei. IL VIRUS DELLA FEBBRE DEL NILO OCCIDENTALE NON ATTACCA SOLO L' UOMO , MA ANCHE GLI UCCELLI. Se notate un' insolita morìa di uccelli (cornacchie , corvi , ecc... ecc...) , avvisate l' Ufficio di Igiene Pubblica dell' AUSL.

    Rispondi

  • Straiè

    17 Luglio @ 16.43

    Essendo il Nilo un fiume che scorre in prossimità del Circolo Polare Artico, è logico supporre che il virus sia stato introdotto in Italia da individui provenienti dall’Alaska e dalla Siberia.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Spettacolo

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

IL RISTORANTE

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

Via Paradigna

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

Criminalità

Via Traversetolo, porta di un bar sfondata con un tombino

Calcio

Per il Parma un altro ko

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Il caso

Neviano, guerra ai «furbetti» dei rifiuti

Fidenza

Addio a Orlandelli, il «Mariner»

OPERAZIONE

Patrimoni nascosti all'estero, domani gli interrogatori

Scuola

Al Rasori inaugurate le aule dei ragazzi del Bocchialini

Lutto

Addio a Giordana Pagliari, un'istituzione del teatro dialettale

TARDINI

Terzo stop di fila, Parma ko anche con l'Empoli

Nocciolini si fa parare un rigore. La "rivoluzione" di D'Aversa non basta

3commenti

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

39commenti

san leonardo

Nel casolare scoperte 5 persone (2 bimbi) e condizioni disumane

8commenti

anteprima gazzetta

Tante truffe, quando i tecnici veri suonano e si trovano una pistola finta

1commento

tg parma

Furgone come ariete: spaccata alla Moto Ducati di Pilastrello

2commenti

tamponamento

Incidente in Tangenziale Nord (via Venezia): in due al Ps Foto

nella notte

Incidente, schianto contro un traliccio in via Langhirano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

MESSICO

Terremoto devastante di 7.1. Molti morti. Le prime immagini Video

ONU

Trump: "Se la Corea del Nord attacca la distruggiamo"

SPORT

calcio

Cori sulla sua virilità a Lukaku, tifosi dello United accusati di razzismo

MotoGp

Vale torna in pista a Misano. Il padre: "Ottimista per Aragon"

SOCIETA'

Inghilterra

In due aggrediscono autista: ma lui è esperto di arti marziali Video

USA

Toys R' Us getta la spugna: chiesta la bancarotta

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...