12°

Parma

Vigile elettronico: polemica commercianti-Comune

Vigile elettronico: polemica commercianti-Comune
Ricevi gratis le news
0

Vigile elettronico. E' polemica fra commercianti e Comune.
Ascom e Confesercenti, con due comunicati, criticano infatti la decisione di attivare il sistema di controllo degli accessi dei veicoli al centro storico.

La Confesercenti
«Come associazione, ci corre l’obbligo di esprimere tutta la nostra contrarietà all’ipotesi annunciata. Da anni - scrive Confesercenti - le imprese del centro storico sono bersagliate da continue modificazioni normative e dalla continua concorrenza di nuove aree di grande dimensione destinate a centri commerciali peraltro in fase di continua espansione. Riteniamo, inoltre, necessario ricordare che in questo periodo di crisi economica, che ha già falcidiato numerose imprese e che altre nei prossimi mesi subiranno la stessa fine, sia poco “politicamente corretto” incrementare le difficoltà delle imprese».
«Inoltre - prosegue la nota dell'associazione - il nostro centro storico non è solamente frequentato dai cittadini di Parma ma da attori economici: agenti di commercio, turisti, imprenditori, convegnisti, ambulanti, visitatori, consumatori della provincia e d’altre città che non avranno più grandi entusiasmi nel venire a Parma e a visitare i negozi del centro storico. Troveranno tutto nelle loro città o nelle nostre periferie senza avere il rischio di entrare inavvertitamente in una zona controllata da una macchina elettronica che impietosamente li multerà. Avete mai provato a recarvi nella vicina Bologna, magari guidati da un navigatore satellitare per raggiungere anche zone a ridosso del centro? E' una bella esperienza».

L'Ascom
«Con i nuovi annunciati provvedimenti relativi ai varchi elettronici, sui quali non vi è stato alcun preventivo confronto - scrive invece Ascom - si rischia di riacutizzare la problematica della compatibilità delle Ztl (zone a traffico limitato) in relazione  all’impatto che l’applicazione di tali provvedimenti di restrizione del traffico tendono ad avere sul commercio cittadino, ma anche sul mantenimento in centro storico di attività professionali e di servizio che, in mancanza di un’agevole raggiungibilità (per sé e per i propri clienti), tendono a delocalizzarsi in zone periferiche».
«Infatti  è ciò che sta accadendo, ad esempio, in via Verdi, causando perdite di consumi stanziali necessari al mantenimento di esercizi commerciali o di pubblici esercizi - continua l'associazione dei commercianti - poiché non vi è dubbio che sono i flussi che creano i consumi così come non vi è dubbio che un’impresa commerciale o qualsiasi altra attività professionale e di servizio che si trovi in una zona penalizzata nei flussi tende e tenderà a delocalizzarsi. E' quello che è successo infatti alla Borsa Merci che si è trasferita nel 2006 nel nuovo Centro Agroalimentare a causa proprio della scarsa accessibilità e che oggi invece, così come confermato dai nostri operatori, nella nuova location sta registrando una piena vitalità in termini di afflussi e partecipazione. Il trasferimento di questo “pezzo di via” ci risulta pertanto, a differenza di quanto affermato nell’articolo apparso sulla Gazzetta di Parma venerdì 3 luglio, non “totalmente indipendente dalla ztl”, ma anzi fortemente legato e consequenziale proprio alla presenza della ztl in via Verdi».

La replica del Comune
«Il tollerare l’ingresso al centro degli abusivi è comprensibile solo in un’ottica di associazione di categoria, che legittimamente favorisce il proprio associato. Ad un Comune invece spetta il compito di salvaguardare tutti: commercianti, ambiente, residenti e anche l’equilibrio, oltre che la legalità, del centro storico».
Risponde così alle lettere combinate di Ascom e Conferesercenti l’assessore comunale alla Viabilità, Davide Mora, dicendo a chiare lettere che il provvedimento sul vigile elettronico andrà avanti perché si tratta di far rispettare i divieti già esistenti, «fatti non per vezzo ma per evitare che il centro storico sia sovraccaricato di mezzi il che genera problemi ambientali, di traffico e di sosta».
Poi Mora risponde punto per punto al comunicato delle due associazioni.
«I parcheggi: attorno alla ztl ci sono strutture per 2700 posti che, tranne il Toschi, sono sempre occupate sotto al 50%. Queste permettono di raggiungere ogni parte del centro in tre minuti. I convegni: la zona convegnistica della città è completamente fuori dalla zona limitata al traffico. Gli alberghi: i clienti possono accedere come in tutte le città con il varco elettronico, comunicando all’albergatore semplicemente la propria targa».
«In conclusione - dice Mora - è giusto ricordare che la sperimentazione durerà sei mesi dall’introduzione del vigile elettronico, per valutare e risolvere tutte le criticità, anche quelle del commercio».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

'A Ciambra' escluso dalla corsa agli Oscar

cinema

"A Ciambra" escluso dalla corsa agli Oscar

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I regali di Natale per lui

PGN

I regali di Natale per lui

Lealtrenotizie

Il Marconi piange Giulia

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

Processo

«Spese pazze» in Regione, assolti Ferrari e Garbi

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

1commento

Dopo piena

Lentigione, gli sfollati a casa per Natale

Montagna

Corniglio, si pensa a una eventuale «class action» contro Enel

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Il noto ex calciatore

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

1commento

Colorno

Oltre un milione di danni per l'Alma

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

1commento

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

2commenti

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

carabinieri

Traffico rifiuti a Livorno, sei arresti. Intercettazioni choc: "I bambini? Che muoiano"

1commento

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260