19°

Parma

«Io, clandestina. Eppure lavoro onestamente»

«Io, clandestina. Eppure lavoro onestamente»
Ricevi gratis le news
3

Fa discutere la situazione delle tante badanti straniere, in relazione al pacchetto-sicurezza varato dal governo che rischia di rendere molte di loro fuorilegge. Si parla di una sanatoria (votate il nostro sondaggio): intanto oggi la Gazzetta di Parma in edicola pubblica un ampio servizio, da cui risulta che le badanti a Parma sarebbero circa 4500, di cui il 60% irregolare.

Tratta dall'inchiesta della Gazzetta, ecco la testimonianza di una donna ucraina

Si chiama D. e ha compiuto 50 anni pochi mesi fa. Per la legge è una clandestina, perché non ha il permesso di soggiorno, ma per le persone di cui si prende cura ogni giorno è un aiuto insostituibile.
E’ arrivata in Italia nel 2002, alla ricerca di un lavoro, di una vita migliore rispetto a quella che aveva nel piccolo paesino dell’Ucraina da cui proviene. Si è rimboccata le maniche: tanta voglia di lavorare, di crearsi un futuro. E altrettanta disponibilità da dare agli altri. «Quando è morto mio marito – racconta – non sapevo che fare; non c’era lavoro e non volevo pesare sulle spalle di mio figlio, che si era fatto una famiglia, aveva una moglie e un bambino appena nato. Così sono partita».

I primi tempi non sono stati facili. D. non ha un titolo di studio e quando è arrivata a Parma era armata solo della sua buona volontà. Ha dovuto pagare una persona per poter essere messa in contatto con alcune famiglie parmigiane alla ricerca di una badante e le prime esperienze non le hanno lasciato un buon ricordo. Poi, pochi mesi dopo il suo arrivo, ha avuto la fortuna di incontrare la famiglia giusta. E ha cominciato a lavorare e ad inserirsi nella sua nuova  famiglia. «A quel tempo – racconta G. – stavamo cercando una persona che potesse occuparsi a tempo pieno di nostro padre, ormai molto anziano, che viveva con nostro fratello, disabile. Noi siamo quattro, tra fratelli e sorelle, ma due non vivono a Parma e per noi era impossibile dare l’oro l’assistenza continua d cui avevano bisogno».

La famiglia di G. ammette di essere stata fortunata, perché ha trovato la persona giusta al momento giusto. E ne è nata una collaborazione che è cresciuta nel tempo. D. assiste sia il padre che il fratello di G.; si occupa delle pulizie di casa, della spesa, della cucina e, soprattutto, si assicura che vengano seguite le cure prescritte dal medico. «Quando nostro padre è venuto a mancare, cinque anni fa – racconta ancora G. – se D. non avesse scelto di rimanere non avremmo avuto scelta, perché mio fratello non poteva vivere da solo». «Mi ero affezionata alla famiglia – spiega D. – ed ero consapevole che non sarebbe stato facile trovare persone altrettanto disponibili».

Ora, con il nuovo decreto legge sulla sicurezza, la situazione di D. si complica, perché la norma prevede l’introduzione del reato di clandestinità e lei è senza permesso di soggiorno.
«E’ come se da oggi non fossi più una persona che lavora e si rende utile – si sfoga D. – ma una delinquente. Io però non ho infranto nessuna legge: non rubo, mi guadagno onestamente da vivere eppure ora rischio di essere denunciata».
«Per noi perderla sarebbe un danno enorme; la scorsa settimana si è dovuta allontanare per alcuni giorni, per aiutare un'amica, e ci siamo trovati in grande difficoltà. Speriamo che la situazione possa risolversi; d’altra parte, non sono questi i delinquenti». L.U.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Francesco

    07 Luglio @ 16.46

    Le badanti sono un aiuto prezioso , per non dire insostituibile, per molte famiglie. Rimediano, a spese del Cittadino e dei suoi parenti, all' abdicazione dai suoi compiti del Servizio Sanitario Nazionale, che chiude gli Ospedali, abbandonando così gli anziani e gli ammalati cronici. Però, anche loro, come tutti i Cittadini, italiani e stranieri , devono rispettare la Legge, quindi non devono essere clandestine. Non ha tutti i torti il signor Adriano , quando dice che molti Italiani hanno fatto, e fanno, i "furbetti". Approfittano dello stato di bisogno di queste persone , pensando di assicurarsi un' assistenza servile, giorno e notte, in cambio di un letto, un piatto di minestra e pochi soldi, senza contributi . E' giusto che, questi "furbastri" , che sono purtroppo tanti, siano "stangati" a dovere. Se si assume alle proprie dipendenze una persona, bisogna darle ciò che le spetta. Non possiamo, però, continuare a passare da una sanatoria all' altra. Con le sanatorie è ora di finirla ! A parte il fatto che, se si facesse questa sanatoria per colf e badanti , tutti gli spacciatori di stupefacienti e gli sfruttatori di prostitute si farebbero passare per colf e badanti. Se il signor Adriano ha esperienza di problematiche sociali sa bene che molto spesso , ad approfittare dei benefici , sono i "furbi" e gli imbroglioni, piuttosto che i bisognosi.

    Rispondi

  • adriano

    07 Luglio @ 14.45

    Certamente non sono queste le persone che delinquono, tutt'altro. Chi li fa lavorare in nero, senza contributi a tariffe inferiori a quelle sindacali, oltre a sfruttarli e ad eludere il fisco, come li chiamiamo??Epoi tutti parlano di onestà facendo i furbetti del quartiere e di accoglienza. Per sfruttarli. Io sono un sindacalista e ragiono come tale.

    Rispondi

  • Aldo

    07 Luglio @ 13.56

    "era impossibile dare l’oro l’assistenza continua d cui avevano bisogno": curare l'ortografia, prego!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

TUTTAPARMA

Le «sóri caplón'ni», angeli in corsia

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

COMUNE

Guerra: «Capitale della cultura, ecco perché possiamo farcela»

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

Lubiana

Il nuovo polo sociosanitario? Dopo 12 anni resta un miraggio

Se ne parla dal 2005, ma l'unica traccia è una recinzione malmessa. Storia di una struttura mai nata

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro