Ospedale Maggiore

Kit chirurgici non sterili: tre pazienti in terapia

Aperta un'indagine interna. Non coinvolti nell'errore né medici né infermieri

kit attrezzatura chirurgica
Ricevi gratis le news
15

Tre set di strumenti chirurgici non sterilizzati sono finiti nei giorni scorsi in un ambulatorio chirurgico dell'ospedale Maggiore e tre pazienti - operati con gli strumenti non a norma - sono stati sottoposti a terapia antibiotica e agli esami di rito per verificare un'eventuale infezione virale. «Dalle prime indagini - recita una nota dell'Azienda ospedaliero-universitaria - i pazienti non hanno riportato alcun danno».

Tutti i particolari sulla Gazzetta di Parma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • la_duchessa

    07 Agosto @ 16.40

    @Vercingetorige Lei ha ragione su molti punti. L'OSS in molte cose sostituisce la vecchia infermiera generica, badi bene, in molte cose, non su tutto, perché son due figure diverse. In molti ambulatori sostituisce l'infermiera professionale, ad es negli ambulatori in cui vengono fatte le ecografie o gli elettrocardiogrammi, o negli ambulatori dove si fanno RMN... Non sono state sostituite nei DH in quando non possono somministrare direttamente farmaci, ma lo potrebbero fare sotto la supervisione dell'infermiere. L'OSS è una figura molto importante nella sanità, il guaio è che non viene riconosciuta appieno, e in molti casi viene quasi sottovalutatae non gli viene reso il merito. Per quanto riguarda le ferriste, fino a metà (più o meno) degli anni novanta, frequentavano dei corsi che mi pare durassero un anno, e l'infermiera diventava ferrista, era un bel corso, faticoso ma bello, e dava delle belle soddisfazioni. Ora si diventa ferriste andando a lavorare in un comparto operatorio, ma si impara a lavorare solo su quel comparto, ci si specializza in quel contesto e basta,insomma si è persa una figura importante a mio parere. Stesso discorso, e qui vado un po'fuori tema, con l'ostetricia, prima delle numerose Lauree brevi, l'ostetricia era una specialità, per poter diventare ostetrica bisognava aver conseguito il diploma di infermiera e avere delle competenze in medicina interna, chirurgia, fisiologia e tutte quelle materie che ora hanno relegato e concentrato in pochi esami, materie che prima si studiavano in 3 anni, ora in 3 anni si diventa ostetriche, prima ne occorrevano 5 a discapito di concetti importanti e non valorizzati, a mio parere. Il medico...il medico non ispeziona personalmente, ma nei reparti c'è un responsabile, la caposala, è lei che dovrebbe controllare che non ci siano camole, lei oltre chiunque noti qualcosa anche ad una veloce osservazione. Il medico "lavato" per un intervento può non controllare che le strisce reattive siano colorate, ma può chiedere se tutto è fatto nel migliore dei modi, un controllo in più non è mai sbagliato, so che molti lo fanno, e non per mancanza di fiducia, ma per avere una sicurezza in più. Io condivido con lei tanti pensieri, compreso il fatto che, purtroppo, capita che un infermiere che vanta una Laurea, non distingua una pinza (che pinza poi? chirurgica? anatomica? klemer?) da un(a pinza) kocher...

    Rispondi

  • Vercingetorige

    07 Agosto @ 11.28

    LA_DUCHESSA ,la ringrazio per avermi ricordato che i farmaci scaduti non vanno utilizzati , ma , scherzi a parte , mi congratulo per la sua approfondita conoscenza delle procedure ospedaliere . Quindi lei sa bene che quando un chirurgo "lavato" si accinge ad operare trova i ferri , che presume sterilizzati , disposti , secondo un ordine non casuale ,sull' apposito tavolinetto sterile , come si vede qui nella fotografia. Non va ad ispezionare la cassetta o la busta in cui erano contenuti . Lungi da me l' intenzione di andare ad attizzare diatribe tra Medici ed Infermieri , però sono superati i tempi in cui il Medico era il "deus ex machina" al quale veniva tutto ricondotto. Adesso esistono nuove Figure Professionali che , sia pure in un contesto collaborativo , hanno una loro autonomia. Non si può attribuire al Chirurgo che s' accinge ad operare il dovere d' ufficio di ispezionare la sala operatoria per controllare se ci siano camole . Si presume che gli addetti all' igiene ed alle pulizie abbiano fatto il loro dovere. Lo stesso vale per la sterilizzazione dei ferri. Mi lascia perplesso la sua informazione secondo la quale la maggior parte del Personale non Medico degli ambulatori (e dei Day Hospital ? ) non è costituito da Infermieri ,ma da OSS . L' OSS sembra avere assunto le funzioni del vecchio Infermiere Generico , figura che dovrebbe essere scomparsa , ma sembra essere uscita dalla porta per rientrare dalla finestra. Le "ferriste" alle quali ho fatto riferimento in un mio precedente messaggio , e che facevano lezioni sugli strumenti , utili anche agli Studenti di Medicina ,erano Infermiere Professionali Specializzate . Lei pensa che un OSS possa rimpiazzarle ? Purtroppo la figura della "ferrista" mi pare sia stata inopportunamente negletta nell' evoluzione ( o involuzione ?) "aziendalistica" della Sanità ,per cui oggi può succedere che un' Infermiera Professionale , con tanto di Laurea , non distingua una pinza da un kocher .

    Rispondi

  • la camola

    07 Agosto @ 11.03

    non solo l'ospedale, ma l'intera nazione sta andando a rotoli, a proposito vi ricordate il detto " il pesce puzza a cominciare dalla testa"?

    Rispondi

  • la camola

    07 Agosto @ 10.21

    IL PROFILO PROFESSIONALE è CHIARO: CHI E' RESPONSABILE DELL'ASSISTENZA ??? CHI DOVEVA CONTROLLARE A SCOPO PREVENTIVO ? VI E' UN PIANO DI LAVORO? UN PROTOCOLLO OPERATIVO ?? LA STRUTTURA E' ACCREDITATA O SOLO VIRTUALMENTE ?

    Rispondi

  • leone leo

    07 Agosto @ 09.43

    Non ci si deve meravigliare, nei reparti di chirurgia regna la poca pulizia. Personalmente lo posso testimoniare. Le imprese di pulizia o sono sotto pagate o hanno dipendenti con poca voglia di lavorare. Ma la cosa peggiore è che nessuno controlla. La direzione sanitaria dovrebbe darsi una mossa, ma la loro priorità è in altra direzione. REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Come sempre quando si generalizza e quando si lanciano accuse sul filo del codice penale, lasciamo ai lettori le responsabilità di quanto affermato. O si hanno elementi e casi concreti e riferibili a Tizio o Caio oppure si rischiano querele per diffamazione. Quindi ricordate sempre i confini della libertà di opinione. Grazie

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene,la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo

parmense

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2

Sommerso anche il cortile della Reggia

1commento

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

3commenti

maltempo

Emergenza elettricità: 8mila utenze isolate nel parmense

1commento

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

6commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

26commenti

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

AVEVA 46 ANNI

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno  

1commento

ITALIA/MONDO

austria

Esplosione impianto di gas: interrotto il flusso tra Russia e Italia. Calenda: "Oggi stato d'emergenza"

sudafrica

Rissa in carcere, ferito Pistorius

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

fidenza

Coduro, 25 mici a rischio sfratto

Ministero

Farmaci più cari di notte: raddoppia il supplemento

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole