21°

35°

Comune

Nuovo caso di dengue: disinfestazione in borgo Valorio

Nuovo caso di dengue: disinfestazione in borgo Valorio
Ricevi gratis le news
13

Il dipartimento di sanità pubblica dell'Ausl ha informato il Comune che si è riscontrato nella zona di borgo Valorio un caso di virus dengue (veicolato della zanzara tigre) che ha colpito una persona residente. Il Comune ha, quindi, provveduto ad attivare i meccanismi di prevenzione contro la diffusione del virus, previsti dal protocollo regionale.
Nelle prossime tre notti, a partire da oggi, da mezzanotte alle 4, si procederà alla disinfestazione straordinaria: verrà diffuso nel raggio di un centinaio di metri, nella zona di borgo Valorio, il preparato per eliminare le zanzare. La diffusione del suddetto liquido, nebulizzato tramite autobotte, interesserà la zona colpita e le strade limitrofe per circa 100 metri di raggio attorno a borgo Valorio stesso.
I cittadini residenti sono quindi consigliati di non stazionare in zona all'aperto durante le ore di spargimento del preparato (da mezzanotte alle quattro), di chiudere porte e finestre, di ritirare le ciotole degli animali domestici e di proteggere, per quanto possibile, la aree a verdi usate come orti e di non consumarne i prodotti nei prossimi giorni. Inoltre resta valido per tutti l'invito ad evitare ogni forma di ristagno di acqua in aree private. 

Altre disinfestazioni a causa del virus dengue sono state annunciate in questi giorni in via Van Gogh (zona via Budellungo) e a Panocchia e un parmigiano è stato ricoverato al Maggiore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Straiè

    08 Agosto @ 12.10

    Non esiste attualmente un vaccino efficace contro la dengue, anche perché ci sono ben quattro ceppi virali differenti per cui il vaccino deve essere tetravalente, cosa non facile da realizzare, tenendo conto del fatto che i virus subiscono delle continue mutazioni. Attualmente ne stanno sperimentando uno, ma non è ancora disponibile al pubblico. Per quanto riguarda le zanzariere elettriche non servono i “secondo me”, ci vogliono test comprovati da seri esperimenti scientifici che ne attestino l’efficacia. In ogni caso sarebbe troppo costoso mettere un apparecchio ogni cento metri. L’insetticida è da usarsi per le situazioni di emergenza nell’intento di ridurre drasticamente il numero degli insetti adulti, ma è ovvio che non agisce sulle larve. L’unico metodo serio per liberarsi della zanzara tigre (vettore del virus dengue) consiste in un’informazione capillare alla popolazione, con visite periodiche casa per casa insegnando gli accorgimenti necessari per eliminare TUTTI i ristagni di acqua: barattoli vuoti, sottovasi, ciotole per animali, ecc. Questo sistema funziona solo se i cittadini sono coscienti del pericolo e si impegnano seriamente a seguire le indicazioni delle autorità preposte. Può sembrare noioso, ma non ci sono scorciatoie: o si fa così, oppure la dengue diventa endemica.

    Rispondi

  • Maurizio

    07 Agosto @ 21.50

    Bah, io ogni volta che sono andato in africa o in zone a rischio mi sono sempre cautelato con le vaccinazioni, strano che ultimamente sono in pochi a farlo

    Rispondi

  • Danyel

    07 Agosto @ 19.13

    @straje':ti posso assicurare che le zanzariere elettriche, specie quelle di maggiori dimensioni, funzionano ancora meglio all'aperto, dove gli insetti vedono quella speciale luce a distanza(se la vediamo gia' noi a distanza di almeno 100metri...), e ne vengono attirati inesorabilmente... ti posso assicurare che fanno una strage di insetti nocivi, alla faccia degli animalisti integrali, e non c'e' assuefazione : se vanno dentro al reticolo, sono fulminati e seccati letteralmente sul posto, e non se ne parla piu'! L'unico dubbio e' se anche la zanzara tigre viene attirata dalla luce attinica, ma presumo di si...ah, notare bene:all'aperto, non solo funzionano meglio che al coperto(ma da mettere riparate dall'acqua in caso di pioggia o peggio, molto pericolose per l'alta tensione che sprigionano), ma ddirittura attirano insetti da grande distanza ed in quantita'!

    Rispondi

  • alex

    07 Agosto @ 12.59

    Allora facciamo il punto. Tre casi accertati su parmigiani(!) in città ed uno per fortuna negativo in provincia nel giro di 10 giorni. Sarà il caso di cominciare a preoccuparsi un pò? E dare qualche informazione in più oltre al freddo e burocratico copia incolla che viene emesso ogni volta, spiegando il perchè dei cento metri, utilizzando quali prodotti e con quale frequenza, efficacia e tossicità dei trattamenti, ciclo del virus (incubazione, persistenza, eliminazione, etc) nel malato, nell' insetto e via discorrendo, al fine di rendere edotti i cittadini e non tenerli all' oscuro delle reali condizioni di rischio sanitario? Dobbiamo chiedere che i SANITARI COMPETENTI (infettivisti ed epidemiologi) del servizio pubblico OOSS e AUSL divulghino, attraverso un sistema o centro di prevenzione ad hoc costituito ed attraverso le campagne informative TV, le corrette informazioni generali e specifiche sulla malattia in oggetto, ma anche su altre forme morbose che si stanno riesumando in questo periodo tragico: parliamo di TBC, SCABBIA, LEBBRA (vedi caso di Treviso accertata), WND, AVIARIA, (ed ora anche EBOLA?, VAIOLO?), eccetera. I cittadini non sono solo numeri, ma persone che hanno il diritto di sapere!

    Rispondi

  • cambogiano

    07 Agosto @ 12.44

    certo sono collegati da un filo conduttore, vacanze. chi va in vacanza si trascina dietro ospiti non voluti e la zanzara per indole è pigra, si sposta di pochi metri con kle proprie forze perchè preferisce essere trasportata proprio per la sua indole parassita. Considerando che ogni anno viene avviato il piano di prevenzione con disinfestazione delle aree critiche (verde urbano) non trovo corretto applicare, come consigliato da alcuni commentari, la quarantena e disinfestazione dell'intera città quando in realtà è sufficente limitare l'intervento alle zone limitrofe. Voglio ricordare a tutti che piu spargi questi prodotti piu le zanzare si adattano e quindi piu questi prodotti risulteranno inefficaci sul lungo periodo, pertanto è un dovere non abusarne se non vogliamo trovarci ad affrontare vere emergenze!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

William, Harry e quell'ultima breve telefonata con Diana

documentario

William e Harry: "Quell'ultima breve telefonata con mamma (Diana)"

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe

PISCINE

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe Foto

Ascolti; Ciao Darwin 7 in replica vince il sabato sera

Televisione

Ascolti in tv: "Ciao Darwin 7" in replica vince il sabato sera

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Autovelox: i controlli della settimana

PARMA

Autovelox, speedcheck e autodetector: i controlli della settimana

1commento

Lealtrenotizie

Pizzarotti: "Sui migranti il Governo faccia di più"

MILANO

Sala: "Il Pd ha sbagliato a non dare credito a Pizzarotti. Forse con lui bisognava dialogare prima"

Il sindaco di Parma alla Festa dell'Unità a Milano si schiera con Gori sullìimmigrazione: "Lo Stato faccia di più"

PINZOLO

Baraye e Calaiò (triplette) protagonisti nella prima uscita stagionale: 14-0

Giorno, debutto con gol: "Pronto a dare tutto" Video - Le prossime amichevoli (guarda) 

pinzolo

Primo match, D'Aversa: "Bene lo spirito e l'impegno dei nuovi" Video

meteo

Il caldo intenso sta per finire, arriva aria fresca

Piogge e temporali al Nord.Centro-sud,calo termico di 8-10 gradi

Bedonia

Con la moto in una scarpata al passo del Tomarlo: grave un 45enne

varano

Incidente a Scarampi: ferito un motociclista

incidenti

Auto contromano in via Capelluti, frontale: ferita una donna

via Mantova

Ignoti danno fuoco alla rete della casa cantoniera

IL RICORDO

Gli imprenditori ricordano Alberto Greci

1commento

PARMA

Incidente in viale Duca Alessandro nella notte

Scontro attorno all'una e trenta

motori

Grande festa al Paletti di Varano per la Formula Sae Italy Gallery

traffico

Traffico intenso tra gli svincoli Autocisa e A1

coldiretti

Agricoltura: siccità ma anche nubifragi, danni in regione per 150 milioni

traversetolo

I segreti della trebbiatura a Castione Gallery

Anga

Arare la terra? A Collecchio fanno a gara: foto

1commento

degrado

Venezia: e ora i turisti si tuffano (anche) dal ponte di Calatrava

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

ITALIA/MONDO

venezia

Donna accoltellata dall'ex marito che poi chiama i carabinieri e confessa

Economia

Rottamazione cartelle entro luglio. Tutte le istruzioni Video

SPORT

ATLETICA

Under 20, Scotti d'oro nella 4x400

baseball

Scalera, 2 home run in un giorno: Parma Clima vittorioso

SOCIETA'

Malore

Frassica in ospedale per una bevanda ghiacciata

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

1commento

MOTORI

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori