11°

17°

Parma

Giovane multato mentre telefona in bici: polemiche a Verona

Giovane multato mentre telefona in bici: polemiche a Verona
Ricevi gratis le news
5

Ha creato polemiche a Verona la multa che i vigili urbani hanno comminato a un ragazzo sorpreso a parlare con il cellulare mentre andava per strada in bicicletta. E il giovane multato è N. A., che studia Marketing all'Università di Parma.

Il giovane è stato fermato dagli agenti della Polizia municipale mentre telefonava in sella alla bici. Il ragazzo percorreva una strada del centro storico. Una volta fermato, il giovane è «caduto dalle nuvole»: non pensava che il suo comportamento fosse da sanzionare. Invece il Codice della Strada parla chiaro, hanno detto gli agenti. L'articolo 138 prescrive il divieto per i conducenti (di auto come di bici, evidentemente) «di far uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici ovvero di usare cuffie sonore». A quanto pare, in questo caso gli agenti non hanno usato la mano pesante: il giovane veronese che studia a Parma dovrà pagare la multa minima, 148 euro, ma la sanzione può arrivare fino a 594 euro.

LE POLEMICHE - L'accaduto ha creato polemiche a Verona, tanto che il Comando della Polizia municipale scaligera ha dovuto puntualizzare che gli agenti «non hanno desiderio di penalizzare le biciclette nè inventarsi crociate contro le due ruote». Il comandante Luigi Altamura sottolinea che «il Codice della Strada, la bicicletta la chiama velocipede e la ritiene un veicolo nel vero senso della parola e a tutti gli effetti». Il vincitore del Giro d'Italia 2007  Daniele Di Luca, interpellato dai cronisti a Pescara se la prende con i vigili di tutta Italia: «Per prendere i soldi i Comuni non sanno più che cosa fare... - dice, aggiungendo che secondo lui, al contrario, bisogna punire chi ascolta musica mentre pedala -. Quando mi alleno non porto mai musica perché non si sentono le macchine ed è pericoloso, ma il cellulare... vogliamo scherzare?». Il sindaco di Verona invece spezza una lancia a favore degli agenti, sottolineando che il loro comportamento è «improntato alla massima correttezza».

I PRECEDENTI PARMIGIANI - Casi del genere, con le relative polemiche, sono avvenuti anche a ParmaIl primo, il 10 dicembre del 2004, quando un diciannovenne dovette pagare 19 euro di multa. Nella primavera del 2005, invece, a essere multata per guida con una sola mano fu un'avvocatessa parmigiana, Annalisa Poli, che il 9 settembre davanti al giudice di pace riuscì però a dimostrare che non stava telefonando. L'ultimo episodio risale invece al 30 aprile, quando un settantenne, fermato mentre parlava al cellulare, ha addirittura aggredito una vigilessa.

LA LEGGE - L'articolo 173 del Codice stabilisce "il divieto per il conducente di fare uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici o di usare cuffie sonore". Tradotto in altri termini: divieto di ascoltare l'Ipod e telefonare con il cellulare. Questo articolo vale per chiunque si trovi in marcia - quindi anche in bici -: il conducente deve avere entrambe le mani libere. Lo scopo è l' "innalzamento del livello di attenzione dei conducenti attraverso il divieto di utilizzo di apparecchi che distraggano dalla guida o impegnino anche una sola mano".

Alleghiamo i consigli della Polizia municipale a scooteristi e pedoni, un'intervista alla vicecomandante di Parma Simona Fabbri, realizzata da www.gazzettadiparma.it nelle scorse settimane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ososita

    23 Giugno @ 11.55

    Concordo con francesco: multa giusta, ma sarebbe ancor più giusto che tutti i comportamenti illeciti dei ciclisti venissero sanzionati. E invece godo di impunità nel 99% dei casi. Piuttosto mi pare di aver letto che gli han tolto 5 punti dalla patente? Questo è ingiusto, perchè crea un aggravamento della punizione solo nei confronti di quei soggetti che ne sono provvisti. E' discriminante e sarebbe da correggere.

    Rispondi

  • claudio

    23 Giugno @ 11.01

    tutto ok... sinceramente ho visto anche un pedone attraversare la strada mentre era al telefono e per poco non viene travolto, non si era accorto o reso conto di quello che stava facendo.

    Rispondi

  • Francesco

    23 Giugno @ 10.41

    L' abbiamo gia' detto in occasione di un fatto analogo , verificatosi a Parma un paio di mesi fa, quando furono perfino aggrediti due agenti della Polizia Municipale. La bicicletta e' un veicolo come tutti gli altri , e deve rispettare come tutti gli altri il Codice della Strada. Non si parla al "telefonino" mentre si guida ! Ma ci sono infrazioni , ancor piu' gravi e pericolose , che i ciclisti compiono abitualmente, e che, purtroppo, i Vigili non sanzionano . Per citarne due soltanto : tagliare la strada agli altri veicoli , buttandosi davanti alle ruote delle macchine sulle strisce pedonali, con la pretesa di avere la precedenza , che si ha soltanto se le "strisce" sono anche pista ciclabile, ma, in tal caso, di fianco alle "strisce", c' e' anche una fila di quadrati, e viaggiare sui marciapiedi , mettendo a rischio i pedoni. Credo che ci siano gia' stati, a Parma, feriti , e, forse, morti , per queste due infrazioni gravi che i Vigili , purtroppo, non perseguono.

    Rispondi

  • maria grazia

    22 Giugno @ 23.02

    Dal mio punto di vista gli agenti hanno fatto il proprio dovere applicando il codice della strada, in quanto la bici e' un veicolo nel vero senso della parola. Comunque e' inutile ad arrampicarsi sugli specchi quando si deve pagare una sanzione,e criticare gliagenti. Sarebbe bene che chiunque si trovi alla guida di un mezzo dalla bici agli autotreni non debba metter a repentaglio la propria incolumita' ne' tantomeno quella degli altri. Saluti a tutti

    Rispondi

  • maletti enrico

    22 Giugno @ 21.54

    In bici col telefonen l'e pericoloz bomben In bici con il telefonino è molto pericoloso

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

Best: tutti i compleanni

FESTE PGN

Best: tutti i compleanni Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Arrestato cittadino dominicano residente nella città termale per violenza e resistenza a pubblico ufficiale

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

L'autore del terzo gol dei crociati nella partita con l'Entella dedica la sua rete alla figlia

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

9commenti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

LIRICA

Festival Verdi: incassi oltre il milione, stranieri 7 spettatori su 10

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

1commento

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Stuprava la figlia minorenne e la "prestava": niente carcere, reato prescritto

3commenti

Rubiera

Rubava le bici agli anziani: denunciato pensionato 80enne

SPORT

SERIE A

Bonucci espulso con lo "zampino" della Var: è il primo cartellino rosso con la videoassistenza

Calcio

Parma, tre punti d'oro

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va