COMUNE

Raccolta porta a porta: Parma "guarda" a Treviso

Visita di Folli nella città veneta

Raccolta porta a porta: Parma "guarda" a Treviso
Ricevi gratis le news
4

Treviso città virtuosa. In poco più di un anno dall’introduzione della raccolta porta a porta, con tariffazione puntuale per il residuo, i dati lo dimostrano: siamo circa al 75%. Un dato che fa riflettere se paragonato alla media nazionale che si attesta sul 43 %, Parma, a un anno e mezzo dalla introduzione delle differenziata spinta, ha raggiunto il 70 %.

Lo scrive il Comune di Parma in una nota, che continua: 
E la parola chiave secondo i responsabili di Contarina Spa, la società che si occupa della raccolta e della gestione dei rifiuti nella città di Treviso ed in altri 50 Comuni della provincia, è una sola “responsabilizzare” gli utenti. Questo, attraverso l’applicazione della tariffazione puntuale.

L’assessore all’ambiente Gabriele Folli, assieme ad Alessandro Angella responsabile della Struttura operativa Ambiente, Cinzia Giuffredi della stesso settore ha fatto visita, nei giorni scorsi, alla sede di Contarina Spa a Fontane di Villorba. La ditta conta 645 addetti, ha un fatturato relativo all’anno in corso di circa 80 milioni di euro e nasce dall’unione di due Consorzi: Priula e TVTRE, fornendo una gestione integrata per un bacino di utenti di circa 550 mila abitanti.
L’assessore è stato ricevuto in azienda da Paolo Contò direttore del Consorzio Priula, da Michele Rasera direttore di Contarina, da Franco Zanata presidente di Contarina e da Luca Zanini responsabile area ricerca e sviluppo dell’azienda. L’incontro è proseguito poi nel Municipio di Treviso dove l’assessore ha incontrato, il sindaco Giovanni Manildo ed il vicesindaco con delega all’ambiente Roberto Grigoletto.

Treviso si presenta come una città pulita, accogliente ed ordinata. Lungo le strade sono stati tolti tutti i cassonetti, comprese le campane per il vetro e quelli per gli scarti vegetali. Solo poche deroghe, come ad esempio in un angolo del centro dove sono presenti bidoni per raccolta, che sono chiusi a chiave e adibiti solo a specifici utenze. La tariffazione puntuale è stata introdotta da luglio 2014. La raccolta dei rifiuti avviene secondo il sistema del porta a porta con l’obiettivo di finalizzare gran parte del rifiuto conferito a riciclo. Un modello che si fonda sul concetto di responsabilizzazione dell’utenza attraverso l’applicazione delle tariffazione puntuale sul residuo per quanto riguarda le utenze domestiche ed all’applicazione delle tariffazione puntuale a gran parte delle frazioni di rifiuto per quanto riguarda le utenze non domestiche.

“Il nostro modello – ha spiegato Paolo Contò – è basato sulla responsabilità degli attori che a vario titolo sono coinvolti nella filiera della raccolta differenziata a partire da formazione, educazione alle regole, separazione corretta dei rifiuti e applicazione della tariffa puntuale che prevede sgravi in bolletta per i cittadini virtuosi ed ovviamente maggiori oneri per chi produce più rifiuto indifferenziato”.

La differenziata a Treviso prevede la raccolta domiciliare di umido, VPL – Vetro, plastica e lattine; residuo, carta e scarti vegetali (per chi ne fa richiesta), con frequenze di raccolta simili a quelle di Parma modulate in funzione della complessità urbanistica del quartiere (come peraltro avviene anche qui da noi dove il centro storico ha frequenze maggiori per residuo ed organico). Interessante la soluzione adottata a Treviso relativa agli orari di esposizione e raccolta, dove per il centro storico nella cerchia interna alle mura prevede un esposizione entro le 22 di sera ed una raccolta che procede fino alle 3 del mattino ed un’esposizione notturna per il resto della città con il servizio che parte intorno alle 5 del mattino in modo da liberare la maggior parte delle strade alla ripresa dell’attività mattutina.
Sul fronte delle tariffe vediamo come il modello veneto, dove esiste da anni una cultura diffusa sulla raccolta differenziata, produca effetti benefici per le tasche dei cittadini grazie anche ad una minore produzione di rifiuto procapite che si attesta su 350 kg totali di cui solo 87 avviati a smaltimento, contro i valori di Parma (550 kg totali di cui 160 avviati a smaltimento).
Se applicassimo i risultati di Treviso a Parma ai costi attuali di smaltimento vi sarebbe un risparmio di oltre 2 milioni di Euro per le bollette dei cittadini, confermando la convenienza economica oltrechè ambientale per fare una raccolta di buona qualità.

“L’esperienza di Contarina applicata a Treviso – spiega l’assessore all’ambiente Folli – rappresenta senza dubbio un modello di riferimento per poter migliorare anche il lavoro che stiamo portando avanti qui a Parma. Con il Comune di Treviso abbiamo instaurato un rapporto di collaborazione che ci vede impegnati come amministratori in una sfida importante e coraggiosa di cui beneficeranno le future generazioni”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    03 Settembre @ 18.44

    PRIMA DI TUTTO non è detto che i contenitori delle isole ecologiche debbano per forza essere "interrati" . Possono anche essere comuni cassonetti , differenziati per tipo di rifiuto. IN SECONDO LUOGO sono talmente "irrealizzabili" che le fanno dappertutto.L' ESSENZIALE E' CHE LA GENTE POSSA VUOTARE LA PROPRIA PATTUMIERA IN QUALUNQUE MOMENTO NE ABBIA BISOGNO !

    Rispondi

  • Vercingetorige

    03 Settembre @ 11.52

    BASTA RACCONTARE FROTTOLE , FOLLI ! Quelli di fronte ai quali s' è fatto fotografare sono bidoni differenziati condominiali , non sacchettini infami ! INOLTRE PARMA DEVE GUARDARE A CHI FA MEGLIO, NON A CHI FA PEGGIO ! ALLORA VADA A VEDERE LA COMUNITA' DELLE GIUDICARIE ! Lo sa dov' è Tione , o la sua "Zafira" , oltre Capannori non ci va ? La Comunità delle Giudicarie è una Comunità di Valle del Trentino che presta particolare attenzione al problema dello smaltimento dei rifiuti . LA RACCOLTA E' INTERAMENTE BASATA SULLE ISOLE ECOLOGICHE ! Isole ecologiche stradali , isole ecologiche condominiali , perfino la possibilità di isole ecologiche private " in deroga" ! A NESSUNO E' VENUTA IN MENTE LA SCEMPIAGGINE DEI SACCHETTINI INFAMI ! I CITTADINI POSSONO VUOTARE LE LORO PATTUMIERE IN QUALUNQUE MOMENTO NE ABBIANO BISOGNO , come anche i Parmigiani sognerebbero di poter fare . Non ci sono sacchettini per strada , ma , d' altronde , i sacchettini per strada ce li fa mettere lei e poi se ne lamenta ? LA PERCENTUALE DI "DIFFERENZIATA" NELLE GIUDICARIE E' DELL' 81 % ! BASTA RACCONTARCI FROTTOLE !

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Orietta Berti "assolta" dall'AgCom

Orietta Berti in una foto d'archivio

Par condicio

Orietta Berti "assolta" dall'AgCom

La dj Jessie Diamond: «Vi presento CR 10, il mio nuovo singolo»

Intervista

La dj Jessie Diamond: «Vi presento CR 10, il mio nuovo singolo»

Festa al "Caseificio della musica": ecco chi c'era

PGN

Festa al "Caseificio della musica": ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani lo speciale "Amico dentista"

INSERTO

In edicola lo speciale "Amico dentista"

Lealtrenotizie

Sarcone, il nuovo re della cosca che tentava di intimidire i testimoni dell'affare Sorbolo

'NDRANGHETA

Sarcone, il nuovo re della cosca che tentava di intimidire i testimoni dell'affare Sorbolo

1commento

POSTALLUVIONE

Ponte della Navetta, appalto all'impresa Buia

1commento

Lutto

L'ultimo viaggio di Cavatorta

Colorno

Rubata l'auto a servizio di un malato di Sla

Avis

Izzi: «Pochi disposti a tenere gli stili di vita sani necessari per donare»

ODONTOIATRI

Falsi dentisti, c'è l'app per stanarli

NOCETO

Addio a Mario Reverberi, colonna del volontariato

Appello

Il sindaco di Collecchio: «Cerchiamo padroni per 15 cani»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

san leonardo

Commerciante straniero permette di fermare il ladro d’auto italiano

2commenti

OSPEDALE

Day hospital oncologico al Cattani: lavori verso la conclusione. Ecco come sarà: foto

Intervento da 1,3 milioni di euro. Parcheggi riservati ai pazienti in cura

FATTO DEL GIORNO

Giovanni Reverberi, parmigiano prigioniero a Dachau: la sua storia in un libro toccante Video

La nipote di Reverberi, Natalia Conti, è fra coloro che tengono viva la memoria di quanto accadde in quegli anni

VOLANTI

Si arrampicano lungo tubi e grondaie e svaligiano le case: 6 furti in un giorno a Parma

15commenti

Palacassa

Concorso per un posto da infermiere: 3mila al Palacassa, candidati anche da Agrigento Foto

L'obiettivo di molti partecipanti è entrare in graduatoria, sperando in una chiamata entro i prossimi tre anni

8commenti

TG PARMA

Le elezioni 2018 costeranno 584mila euro al Comune di Parma Video

Allarme

Ore 7: attimi di paura in via Emilia Est

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'indispensabile ruolo di Silvio l'ineleggibile

di Vittorio Testa

2commenti

L'ESPERTO

Un immobile in successione? Si può vendere. Ecco come

ITALIA/MONDO

afghanistan

Attaccata la sede di Save The Children: almeno 11 feriti

PIACENZA

Tenta di gettarsi dal ponte, i carabinieri lo salvano

1commento

SPORT

Tuffi

Tania Cagnotto è diventata mamma

operazione

Arrestato per riciclaggio il presidente Foggia Calcio

SOCIETA'

GUSTO

Carbonara: ecco la vera ricetta romana  Video

hi tech

L'iPhone X vende poco, Apple potrebbe "pensionarlo"

2commenti

MOTORI

novita'

Honda Civic, finalmente il diesel. Il 1.6 spiegato in tre mosse

RESTYLING

La Mini rifà il trucco a 3porte, 5porte e cabrio Video