19°

Parma

Le pendolari del borseggio smascherate sull'autobus

Le pendolari del borseggio smascherate sull'autobus
Ricevi gratis le news
0

Pensavano di agire indisturbate, senza essere notate da nessuno mentre portavano a compimento il loro ennesimo colpo. Ma qualcuno, a bordo di quell'autobus della Tep, le stava tenendo d'occhio già da un po', e quando ha avuto la certezza che si trattasse di due borseggiatrici, ha dato l'allarme, consentendo così che le due donne venissero arrestate dagli agenti della squadra volanti della questura, guidata dal dirigente Ornella Iorio.
È accaduto mercoledì mattina su un mezzo della linea 12, protagoniste due cittadine ecuadoregne, E.C. di 43 anni ed E.A. di 46: con ogni probabilità due «pendolari» del borseggio sugli autobus, visto che - in base a quanto è stato accertato - pare che esercitassero la medesima attività anche a Bologna e in Liguria. Ma sempre attente a viaggiare con regolare biglietto: non volevano infatti rischiare che la loro attività venisse scoperta per una banale corsa non pagata. Entrambe sono state denunciate per furto aggravato in concorso, mentre la 46enne è anche stata condannata per direttissima a otto mesi di reclusione.

L'altro ieri viaggiavano sul 12, ciascuna con due borse: una con gli effetti personali, l'altra, di stoffa, completamente vuota, da utilizzare proprio per mettere a segno i borseggi. Un particolare, però, che non è sfuggito all'attenzione di alcuni passeggeri, così come non sono passati inosservati i movimenti sospetti delle due donne: a seconda di chi saliva sull'autobus, infatti, cambiavano posto, approfittando dei momenti di salita e discesa dei passeggeri per avvicinarsi ora all'uno, ora all'altro, coprendo la visuale alle altre persone con le loro borse di stoffa. Ma una donna in particolare che viaggiava sullo stesso autobus, insospettita dal comportamento delle due ecuadoregne, ha seguito tutti i loro movimenti con lo sguardo. In particolare, ha notato che una delle due straniere, dopo essersi avvicinata a una donna seduta che teneva la propria borsa appoggiata sulle gambe, ha appoggiato la borsa di stoffa sulla borsa della passeggera, in modo che questa non fosse più visibile a nessuno. A questo punto è intervenuta la complice, che si è avvicinata e in un attimo ha allungato un braccio, infilando una mano nella borsa dell'ignara vittima.

Quando ha avuto conferma dei suoi sospetti, la donna che stava osservando tutta la scena ha gridato all'autista di fermare l'autobus e di chiamare la polizia. Cosa che il conducente della Tep ha immediatamente fatto, fermando il 12 all'altezza del ponte delle Nazioni, e tenendo le porte chiuse in attesa dell'arrivo delle pattuglie della squadra volanti. Nel frattempo le due straniere, vistesi in trappola, hanno cercato di disfarsi della refurtiva, nascondendo il denaro nello scomparto fra il sedile dell'autista e la parte metallica dietro il sedile stesso. Ma anche questo gesto è stato notato da alcuni passeggeri, permettendo alla polizia, pochi minuti dopo, di recuperare 90 euro. Gli agenti della questura, sentiti i testimoni, hanno arrestato le due donne e le hanno accompagnate in borgo della Posta, dove dai controlli è emerso che entrambe avevano numerosi alias e procedimenti penali a loro carico per reati contro il patrimonio. A carico della 46enne è risultata anche la pendenza di un provvedimento di espulsione con accompagnamento coatto alla frontiera, emesso dal prefetto di Bologna nel 2007, che imponeva il divieto di rientrare in Italia per dieci anni.

Dalle borse sono spuntati una serie di biglietti dell'autobus sia di Parma, sia di Bologna (da dove hanno dichiarato di provenire) e di alcuni comuni della Liguria. A quanto pare, quindi, le straniere erano dedite al borseggio non solo nella nostra città, ma comunque erano sempre attente e utilizzare i mezzi pubblici con regolare biglietto, per non rischiare di essere pizzicate senza biglietto mentre erano dedite ai loro borseggi. Per le due ecuadoregne è scattato l'arresto: ad entrambe è stato contestato il reato di furto aggravato in concorso, mentre alla 46enne anche la violazione della normativa sugli stranieri. E se per il furto il pm Adriana Blasco ha emesso un decreto di scarcerazione per entrambe, indagandole a piede libero, la 46enne è stata invece processata ieri per direttissima perché inottemperante all'espulsione e condannata a otto mesi di reclusione, che sconterà in carcere. f.ban.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

27commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

storia

Inaugurato il monumento ai Paracadutisti della Folgore

FONTANELLATO

Al via le "Autorevoli cene" al Labirinto della Masone: focus con Massimo Spigaroli e Michela Murgia Ascolta

Le interviste sono state realizzate in diretta da Andrea Gatti su Radio Parma

economia

Approvata all'unanimità la fusione di Banca di Parma in Emil Banca

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro