-4°

Parma

Le pendolari del borseggio smascherate sull'autobus

Le pendolari del borseggio smascherate sull'autobus
Ricevi gratis le news
0

Pensavano di agire indisturbate, senza essere notate da nessuno mentre portavano a compimento il loro ennesimo colpo. Ma qualcuno, a bordo di quell'autobus della Tep, le stava tenendo d'occhio già da un po', e quando ha avuto la certezza che si trattasse di due borseggiatrici, ha dato l'allarme, consentendo così che le due donne venissero arrestate dagli agenti della squadra volanti della questura, guidata dal dirigente Ornella Iorio.
È accaduto mercoledì mattina su un mezzo della linea 12, protagoniste due cittadine ecuadoregne, E.C. di 43 anni ed E.A. di 46: con ogni probabilità due «pendolari» del borseggio sugli autobus, visto che - in base a quanto è stato accertato - pare che esercitassero la medesima attività anche a Bologna e in Liguria. Ma sempre attente a viaggiare con regolare biglietto: non volevano infatti rischiare che la loro attività venisse scoperta per una banale corsa non pagata. Entrambe sono state denunciate per furto aggravato in concorso, mentre la 46enne è anche stata condannata per direttissima a otto mesi di reclusione.

L'altro ieri viaggiavano sul 12, ciascuna con due borse: una con gli effetti personali, l'altra, di stoffa, completamente vuota, da utilizzare proprio per mettere a segno i borseggi. Un particolare, però, che non è sfuggito all'attenzione di alcuni passeggeri, così come non sono passati inosservati i movimenti sospetti delle due donne: a seconda di chi saliva sull'autobus, infatti, cambiavano posto, approfittando dei momenti di salita e discesa dei passeggeri per avvicinarsi ora all'uno, ora all'altro, coprendo la visuale alle altre persone con le loro borse di stoffa. Ma una donna in particolare che viaggiava sullo stesso autobus, insospettita dal comportamento delle due ecuadoregne, ha seguito tutti i loro movimenti con lo sguardo. In particolare, ha notato che una delle due straniere, dopo essersi avvicinata a una donna seduta che teneva la propria borsa appoggiata sulle gambe, ha appoggiato la borsa di stoffa sulla borsa della passeggera, in modo che questa non fosse più visibile a nessuno. A questo punto è intervenuta la complice, che si è avvicinata e in un attimo ha allungato un braccio, infilando una mano nella borsa dell'ignara vittima.

Quando ha avuto conferma dei suoi sospetti, la donna che stava osservando tutta la scena ha gridato all'autista di fermare l'autobus e di chiamare la polizia. Cosa che il conducente della Tep ha immediatamente fatto, fermando il 12 all'altezza del ponte delle Nazioni, e tenendo le porte chiuse in attesa dell'arrivo delle pattuglie della squadra volanti. Nel frattempo le due straniere, vistesi in trappola, hanno cercato di disfarsi della refurtiva, nascondendo il denaro nello scomparto fra il sedile dell'autista e la parte metallica dietro il sedile stesso. Ma anche questo gesto è stato notato da alcuni passeggeri, permettendo alla polizia, pochi minuti dopo, di recuperare 90 euro. Gli agenti della questura, sentiti i testimoni, hanno arrestato le due donne e le hanno accompagnate in borgo della Posta, dove dai controlli è emerso che entrambe avevano numerosi alias e procedimenti penali a loro carico per reati contro il patrimonio. A carico della 46enne è risultata anche la pendenza di un provvedimento di espulsione con accompagnamento coatto alla frontiera, emesso dal prefetto di Bologna nel 2007, che imponeva il divieto di rientrare in Italia per dieci anni.

Dalle borse sono spuntati una serie di biglietti dell'autobus sia di Parma, sia di Bologna (da dove hanno dichiarato di provenire) e di alcuni comuni della Liguria. A quanto pare, quindi, le straniere erano dedite al borseggio non solo nella nostra città, ma comunque erano sempre attente e utilizzare i mezzi pubblici con regolare biglietto, per non rischiare di essere pizzicate senza biglietto mentre erano dedite ai loro borseggi. Per le due ecuadoregne è scattato l'arresto: ad entrambe è stato contestato il reato di furto aggravato in concorso, mentre alla 46enne anche la violazione della normativa sugli stranieri. E se per il furto il pm Adriana Blasco ha emesso un decreto di scarcerazione per entrambe, indagandole a piede libero, la 46enne è stata invece processata ieri per direttissima perché inottemperante all'espulsione e condannata a otto mesi di reclusione, che sconterà in carcere. f.ban.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Tom Petty

Tom Petty

MUSICA

Tom Petty è morto per overdose accidentale

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

milano

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito secondo Dylan

IL DISCO

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito western secondo Dylan

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Cremonese-Parma 0-0: anche Lizhang allo stadio. Gagliolo rischia l'autogol!

DIRETTA

Cremonese-Parma 0-0: anche Lizhang allo stadio. Gagliolo rischia l'autogol!

Nella ripresa subito un'occasione per Di Gaudio

DIARIO DELLA TRASFERTA

"Tutti a Cremona!": quasi 2mila tifosi da Parma Foto Video

Uno dei pullman ha qualche problema al motore in autostrada ma riesce a raggiungere lo stadio di Cremona. Molti tifosi in auto

FURTI

Ladro in fuga si lancia da una finestra al quarto piano: ferito e... arrestato Foto

Di chi sono tutti questi oggetti rubati?

Testimonianza

«Un truffatore mi ha rubato l'identità: insultato e minacciato da mezza Italia»

via d'azeglio

Prima minaccia i clienti, poi lancia bottiglie contro le vetrine: inseguito e bloccato

5commenti

incidente

Frontale nella notte al Botteghino: due feriti

WEEKEND

Teatro, escursioni e lo spettacolo dei fuoristrada: l'agenda 

CARIGNANO

Raccolte 500 firme per non chiudere l'asilo

1commento

mobilità

Maxi zone a velocità limitata nel Cittadella e nel Montanara Video

2commenti

droga

Arrestato mentre spaccia in viale dei Mille. Con 17 dosi pronte nelle siepi

politica

Pizzarotti: "Nel M5s restano solo gli yes man. Con me usata la linea sovietica"

7commenti

Turandot a Torino

La danzatrice Cabassi: «Strage sfiorata, io c'ero»

FURTI

In "gita" per rubare giubbotti: fermati in due, uno è minorenne

Chiesa

Enrico, il chimico che ha scelto la tonaca

GAZZAREPORTER

"Il Cortile del Guazzatoio è ancora un parcheggio"

1commento

Poste Italiane

Quella raccomandata in viaggio da oltre 40 giorni e mai recapitata

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La strana democrazia delle parlamentarie

di Francesco Bandini

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

MILANO

Aggredito sul bus da un gruppo di adolescenti, ne accoltella uno

2commenti

Elezioni

La Bonino: "Deciso l'apparentamento con il Pd"

SPORT

STORIE DI EX

Prandelli ancora un flop, via anche dall'Al Nasr

tennis

Griglia di partenza rovente: al via i regionali a squadre indoor

SOCIETA'

società

Droga, prostituzione, sigarette: gli italiani spendono 19 miliardi annui in attività illegali

PARMA

Luigine, proseguono le trattative: ne parla anche "Striscia la notizia" Video

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

NOVITA'

Gamma Fiat 500 Mirror, infotainment "allo specchio"