15°

28°

rifiuti

Folli: "Differenziata, Parma la prima a superare il 65%"

"Siamo probabilmente il primo comune capoluogo che raggiunge gli obiettivi dell'UE"

Folli: "Differenziata, Parma la prima a superare il 65%"
Ricevi gratis le news
22

L’Assessore all’Ambiente Gabriele Folli, con un comunicato, vuole illustrare i dati sulla raccolta differenziata a Parma.
In relazione a notizie fuorvianti apparse sui media che mettono in dubbio i risultati della raccolta differenziata nel Comune di Parma e la percentuale del 70% (69,8% per la precisione) raggiunta a maggio 2014, è utile chiarire che Iren produce un report che viene inviato periodicamente al sistema di monitoraggio Regionale ORSO e ad Atersir di cui anche il Comune di Parma riceve copia, dati questi che poi vengono utilizzati a fine anno per fare il report annuale emesso da ARPA che raccoglie le informazioni dei comuni di tutta la regione con gli stessi criteri uniformi.
A scanso di equivoci allego l’ultima versione inviata da Iren al Comune di Parma dove si vede la progressione della raccolta nei primi 5 mesi dell’anno messa a confronto con l’anno precedente. Interessante notare il + 10% fatto registrare in soli 5 mesi dall’inizio del 2014 e il +11,8% confrontando i primi 5 mesi del 2014 con lo stesso periodo dell’anno passato.
Nel piano finanziario predisposto da Iren, che verrà discusso in consiglio martedì prossimo, le previsioni a fine anno vedono consolidarsi una media annuale del 67,13%, rendendoci quindi probabilmente il primo tra i comuni capoluogo che raggiunge gli obiettivi di legge del 65% dettati dall’Unione Europea.
Questi sono i dati che riceviamo dal gestore. Se l’Ing. Paterlini, direttore generale di Iren Ambiente, rilascia dichiarazioni con dati difformi dai report che ci vengono inviati dai suoi collaboratori sarebbe bene che le smentisse altrimenti ci troveremmo di fronte ad un grave problema di comunicazione tra il gestore e il Comune di Parma con conseguenze e ripercussioni non prevedibili.
Tornando ai dati non interpretabili è bene far notare che già nel 2013, secondo i dati annuali ufficiali di ARPA, il Comune di Parma risulta essere il capoluogo di provincia con i migliori risultati in Emilia-Romagna per quanto riguarda il rifiuto residuo inviato a smaltimento (249 kg/ab/anno; Reggio 288 kg/ab/anno; Bologna 334 kg/ab/anno e Forli 355 kg/ab/anno per fare alcuni esempi) e che ovviamente visto che il porta a porta nel 2015 sarà a pieno regime in tutta la città, ci aspettiamo che questo dato migliori sensibilmente in maniera progressiva (già nel 2014 nelle previsioni di piano finanziario Iren si prevede un calo di 100 kg/ab/anno) facendo di Parma un esempio di assoluta eccellenza non solo a livello regionale ma guardato con interesse da tutta Italia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Filippo Bertozzi

    23 Settembre @ 08.30

    L'unica differenziata seria è quella fra persone intelligenti e no: in questa giunta sono tutti nella seconda.

    Rispondi

  • Maurizio

    22 Settembre @ 20.11

    Harris per quanto riguarda le analisi di cui parli se sono allarmistiche l'arpa comunica a chi di competenza i risultati, trasmette le varie informative e chi deve agire agirà, proprio come ha fatto non so un esempio a caso, l'inceneritore di parma.....

    Rispondi

  • andrea66

    22 Settembre @ 10.58

    Posso fare una provocazione? E chi se ne frega? e cosa ci abbiamo guadagnato? Spendere meno non se parla, rudo dappertutto (anche se è vero che questo dipende poi dalla gente più che dai politici) e tempo perso in discussioni inutili ed infinite..... anche il sistema del "pago per quanto conferisco" ha senso se davvero si fa poi un controllo su chi invece di "conferire" lancia i sacchetti dalle macchine o butta tutto nella prima discarica - abusiva - che trova .... e ho paura che sarebbero ancora più di adesso. Detto questo, resta il fatto che comunque la situazione è fuori controllo; differenziata o no qui non ci si salta fuori e le cose invece che migliorare peggiorano. Questa è l'unica cosa sicura, purtroppo.

    Rispondi

  • sabcarrera

    22 Settembre @ 10.52

    La differenziata non c'entra niente. Quello che non capiscono quelli che si lamentano con il Comune/Pizzarotii ecc. che questi, che buttano i rifiuti in giro non pagano tasse, quindi non avrebbero diritto ad avere i rifiuti raccolti. Quindi, inutile citare l'Alto Adige, la sono tedeschi, nati con un'altra testa. In altri paesi la raccolta è come a Parma, solo che chi sgarra paga .... salato e se vedete uno che butta i rifiuti in strada segnalatelo o rimproveratelo, fategli capire che è un paria.

    Rispondi

  • James Joyce

    22 Settembre @ 10.44

    Premesso che nulla giustifica gli incivili (io per primo trovo assurda questa differenziata ma mio malgrado mi ci adeguo), i numeri che Folli ed il suo capo vanno sbandierando stanno, oramai, assumendo i contorni della candid camera ai cittadini... Certo, ci credo che la percentuale di differenziata sale (a dicembre saremo al 126%, ricicleremo più rifiuti di quanti ne produciamo!!!), del resto i sacchi del rudo lasciati in giro per Parma e provincia restano lì dove sono a marcire, ed intanto noi poveri Cristi ce li dobbiamo tenere sul balcone fino a quando l'Iren non passa a raccoglierli... Se Folli, ed il suo capo, avessero anche un briciolo di quell'onestà intellettuale della quale si credono dotatissimi avrebbero il coraggio di dire che questo sistema non funziona, e magari anche di fare marcia indietro e cercare una soluzione alternativa. Ma siccome loro, a quanto pare, sono portatori di una verità esclusiva, alla faccia della condivisione coi cittadini vanno avanti per la strada intrapresa, che essendo stata intrapresa da loro è CHIARAMENTE quella giusta, ed intanto l'inceneritore affamato brucia e a breve brucerà ancora di più. Il nuovo che avanza, e le promesse elettorali da cialtroni come tutti gli altri.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

1commento

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

6commenti

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

CALCIO

D'Aversa si racconta

OSPEDALE

Il Maggiore: «Sostituiremo al più presto le sonde rubate»

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

IL PERSONAGGIO

Lo Sceriffo, il pilota di drifting che si prepara a Varano

FIDENZA

Matteo e Caterina alla conquista del Canada in bicicletta

ONESTA'

Perde la borsa da fotografo nel parcheggio: immigrato la porta ai carabinieri

15commenti

IN CORSIVO

Ghirardi, il crac Parma e il "negazionista" Cellino

1commento

Fidenza

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

1commento

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Barcellona, caccia al killer in tutta Europa. L'auto di Cambrils era passata in Francia 7 giorni prima

milano

Auto va fuori strada e finisce in un canale, un morto e 3 dispersi

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti