22°

32°

Parma

Il sindaco: "Non possiamo perdere l'aeroporto"

Aeroporto Giuseppe Verdi

Aeroporto Giuseppe Verdi

Ricevi gratis le news
86

La notizia della possibile chiusura dell'aeroporto Verdi (vedi sotto) sta naturalmente facendo discutere in città. Questa mattina, a margine di una conferenza stampa su temi legati al turismo, il sindaco Pizzarotti ha detto che in mattinata c'è stata una riunione e ha aggiunto che "Parma non può perdere anche l'aeroporto dopo essersi fatta sfuggire l'Alta velocità". Il primo cittadino ha parlato di possibili iniziative per trovare finanziatori, ma ha anche avuto accenti polemici verso la Regione, facendo riferimento alle situazioni di Rimini e Forlì. Inoltre, ha accennato a possibilità legate alla cosiddetta area vasta, coinvolgendo anche Reggio, Piacenza e Cremona.

........................................

La riunione di ieri del cda  - L'aeroporto Verdi a rischio chiusura. Questa volta non si tratta di una ipotesi, ma di un destino praticamente quasi segnato. Il consiglio di amministrazione che si è riunito ieri ha stabilito infatti l'ordine del giorno dell'assemblea dei soci prevista per il prossimo 14 ottobre. In quella data se, come probabile, nessuno si farà carico della ricapitalizzazione, si avvierà la procedura di messa in liquidazione della società.
Le conseguenze saranno rapidissime: entra il mese di novembre, al massimo, niente più voli e licenziamento dei dipendenti. L'aeroporto Verdi di fatto cesserà di esistere. E le possibilità che torni a vivere in futuro sono assai scarse.

Tutti i particolari sulla Gazzetta di Parma di martedì 23 settembre

Parma 2015: che città vogliamo essere?

...............................................................

Pantano (FI): "Intervenga il Comune" - "Occorre un salvataggio di emergenza per l'Aeroporto e l'unica istituzione che può agire in tempi strettissimi per evitare la chiusura potrebbe essere il Comune di Parma". Queste le prime parole con le quali il Responsabile provinciale dei Club di Forza Silvio, Giuseppe Pantano, è intervenuto sulla situazione molto critica per l'Aeroporto Verdi di Parma che rischia la chiusura se non vi sarà un intervento finanziario entro il 14 ottobre, data in cui il CdA di SOGEAP, società di gestione dello scalo, potrebbe decidere la liquidazione.
"Inutile sottolineare ancora una volta l'importanza che ha questa infrastruttura per il nostro territorio. Con la sua chiusura potremmo perdere non solo opportunità di sviluppo futuro ma anche realtà economiche e istituzionali già presenti nel nostro territorio - ha sottolineato l'esponente di Forza Italia - Ricordo peraltro che alla fine del secolo scorso quando ci scipparono la stazione Alta Velocità Mediopadana per darla a Reggio si parlava come compensazione per Parma della possibilità di far sviluppare l'Aeroporto. Ora la Mediopadana costruita con soldi pubblici oltre Enza è una realtà, mentre l'Aeroporto Verdi, che è sopravvissuto con interventi finanziari pubblici minimali, sta per morire. Ma il passato è il passato e bisogna guardare al presente e intervenire subito prima che sia troppo tardi. Si potrebbe pensare ad un intervento di emergenza dello Stato per tutti i piccoli aeroporti in sofferenza che rientrano come il Verdi nel Piano Nazionale Aeroporti ma i tempi romani sono notoriamente troppo lunghi. La Regione Emilia-Romagna non può intervenire perché la Giunta regionale si deve limitare all'amministrazione ordinaria in attesa della nuova amministrazione che sarà operativa solo a dicembre dopo le elezioni del 23 novembre prossimo. La Provincia di Parma soffre di una troppo grave carenza di risorse. I privati del territorio hanno già fatto la loro parte l'anno scorso recuperando quel milione di euro che ha consentito il funzionamento per il periodo in cui sono arrivati la tanto sospirata concessione ventennale e l'inserimento tra gli aeroporti di interesse nazionale. Solo il Comune del capoluogo sembra in grado di intervenire destinando per questa emergenza fondi già accantonati per altri interventi da ritenere a questo punto meno urgenti. Sarebbe il primo intervento favorevole al territorio da parte dell'amministrazione 5 stelle che fino ad ora, purtroppo, si è contraddistinta per l'abbandono in cui lasci ala città. L'importante sarebbe comunque arrivare al periodo di EXPO 2015 che potrebbe diventare un'opportunità anche per il Verdi e sperare che nel frattempo si comincino a concretizzare i segnali di cambiamento di tendenza per cui gli aeroporti piccoli e medi italiani possano cominciare a fare utili. Inoltre già a gennaio una Regione che si spera meno strabica potrebbe cominciare anche a sostenere finanziarimente anche il nostro aeroporto".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maurizio

    26 Settembre @ 19.06

    Gerry, a quanto mi hanno detto amici di Brescia l'aeroporto di Montichiari sconta anche lotte interne che hanno poco a che fare con la saturazione e la mancanza di voli, a quanto si dice questo aeroporto avrebbe le possibilità per sopravvivere e rimanere aperto sempre se funzionasse per gli scopi per cui è nato ma qualcuno non vuole far funzionare

    Rispondi

  • Pino

    26 Settembre @ 13.08

    Intanto vedo che è nata anche una petizione per sostenere l' Aeroporto. A dimostrazione che non è vero che l' aeroporto alla gente non interessa anzi!!!! Se leggete i commenti scoprirete che non solo la gente ha capito ancora prima delle istituzioni quando sia importante. Anzi le persone vorrebbe potenziati i collegamenti in particolare verso le isole e il sud. Se anche voi come me credete che l' aeroporto sia importante si può firmare su www.change.org sosteniamo l' aeroporto di Parma. Sindaco questa è la vera democrazia partecipativa!!!!

    Rispondi

  • Enzo

    25 Settembre @ 15.38

    quello che ha scritto che l'aeroporto chiude per colpa di parma che non ha fatto l'accordo con reggio, può spiegare cosa intende? quale accordo bisognava fare e cosa avrebbe portato?

    Rispondi

  • Pino

    25 Settembre @ 11.11

    @gerry Parma a differenza di Brescia però in questo momento ha ancora i contratti con le compagnie. Il Parma Londra Ryanair ad esempio opera dal 2006 con altissime percentuali di riempimento ( ovviamente voli per Londra ce ne sono tanti sia da Linate,Bergamo e Bologna) e il fatto che una compagnia di bandiera come Air Malta abbia deciso di spostare alcuni voli da Linate su Parma per problemi di slot (fascia oraria in cui atterrare) dimostra che Linate e Bologna vanno verso la congestione( magari non subito ma tra qualche hanno sicuramente). Non si tratta di fare concorrenza ai grandi aeroporti come Bologna o Linate a cui ovviamente Parma non si può nemmeno paragonare( spesso però ci si dimentica che per far partire i voli è necessaria la stessa professionalità)ma di crearsi una nicchia di mercato. Infondo per raggingere 500 mila passeggeri servirebbe altre 3/4 tratte low cost non mi sembra un enormità. Il problema che è un servizio e come tale va sostenuto e finanziato.

    Rispondi

  • gerry

    25 Settembre @ 10.33

    Mi dispiace moltissimo per l'apt di Parma anche se è sempre difficile mantenere strutture che non fanno almeno 500/700.000 passeggeri in un anno. Io abito a Montichiari (Brescia) e il nostro apt è già morto da tempo anche se per abitanti siamo la quinta provincia italiana. Siamo pesantemente penalizzati perchè a 60 km abbiamo Bergamo e Verona e pure Parma, a mio modo di vedere, è penalizzata dal grande sviluppo del Marconi e anche perchè è facilmente raggiungibile dalla vostra zona. Un cordiale saluto.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

2commenti

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

METEO

Temporali, vento e caldo oggi in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

13commenti

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

TERRORISMO

Barcellona: per la polizia sono tutti morti i quattro ricercati. Forse in Francia l'autista-killer

terrorismo

Barcellona, terza vittima italiana: Carmela, residente in Argentina

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti