10°

20°

Parma

Il sindaco: "Non possiamo perdere l'aeroporto"

Aeroporto Giuseppe Verdi

Aeroporto Giuseppe Verdi

Ricevi gratis le news
86

La notizia della possibile chiusura dell'aeroporto Verdi (vedi sotto) sta naturalmente facendo discutere in città. Questa mattina, a margine di una conferenza stampa su temi legati al turismo, il sindaco Pizzarotti ha detto che in mattinata c'è stata una riunione e ha aggiunto che "Parma non può perdere anche l'aeroporto dopo essersi fatta sfuggire l'Alta velocità". Il primo cittadino ha parlato di possibili iniziative per trovare finanziatori, ma ha anche avuto accenti polemici verso la Regione, facendo riferimento alle situazioni di Rimini e Forlì. Inoltre, ha accennato a possibilità legate alla cosiddetta area vasta, coinvolgendo anche Reggio, Piacenza e Cremona.

........................................

La riunione di ieri del cda  - L'aeroporto Verdi a rischio chiusura. Questa volta non si tratta di una ipotesi, ma di un destino praticamente quasi segnato. Il consiglio di amministrazione che si è riunito ieri ha stabilito infatti l'ordine del giorno dell'assemblea dei soci prevista per il prossimo 14 ottobre. In quella data se, come probabile, nessuno si farà carico della ricapitalizzazione, si avvierà la procedura di messa in liquidazione della società.
Le conseguenze saranno rapidissime: entra il mese di novembre, al massimo, niente più voli e licenziamento dei dipendenti. L'aeroporto Verdi di fatto cesserà di esistere. E le possibilità che torni a vivere in futuro sono assai scarse.

Tutti i particolari sulla Gazzetta di Parma di martedì 23 settembre

Parma 2015: che città vogliamo essere?

...............................................................

Pantano (FI): "Intervenga il Comune" - "Occorre un salvataggio di emergenza per l'Aeroporto e l'unica istituzione che può agire in tempi strettissimi per evitare la chiusura potrebbe essere il Comune di Parma". Queste le prime parole con le quali il Responsabile provinciale dei Club di Forza Silvio, Giuseppe Pantano, è intervenuto sulla situazione molto critica per l'Aeroporto Verdi di Parma che rischia la chiusura se non vi sarà un intervento finanziario entro il 14 ottobre, data in cui il CdA di SOGEAP, società di gestione dello scalo, potrebbe decidere la liquidazione.
"Inutile sottolineare ancora una volta l'importanza che ha questa infrastruttura per il nostro territorio. Con la sua chiusura potremmo perdere non solo opportunità di sviluppo futuro ma anche realtà economiche e istituzionali già presenti nel nostro territorio - ha sottolineato l'esponente di Forza Italia - Ricordo peraltro che alla fine del secolo scorso quando ci scipparono la stazione Alta Velocità Mediopadana per darla a Reggio si parlava come compensazione per Parma della possibilità di far sviluppare l'Aeroporto. Ora la Mediopadana costruita con soldi pubblici oltre Enza è una realtà, mentre l'Aeroporto Verdi, che è sopravvissuto con interventi finanziari pubblici minimali, sta per morire. Ma il passato è il passato e bisogna guardare al presente e intervenire subito prima che sia troppo tardi. Si potrebbe pensare ad un intervento di emergenza dello Stato per tutti i piccoli aeroporti in sofferenza che rientrano come il Verdi nel Piano Nazionale Aeroporti ma i tempi romani sono notoriamente troppo lunghi. La Regione Emilia-Romagna non può intervenire perché la Giunta regionale si deve limitare all'amministrazione ordinaria in attesa della nuova amministrazione che sarà operativa solo a dicembre dopo le elezioni del 23 novembre prossimo. La Provincia di Parma soffre di una troppo grave carenza di risorse. I privati del territorio hanno già fatto la loro parte l'anno scorso recuperando quel milione di euro che ha consentito il funzionamento per il periodo in cui sono arrivati la tanto sospirata concessione ventennale e l'inserimento tra gli aeroporti di interesse nazionale. Solo il Comune del capoluogo sembra in grado di intervenire destinando per questa emergenza fondi già accantonati per altri interventi da ritenere a questo punto meno urgenti. Sarebbe il primo intervento favorevole al territorio da parte dell'amministrazione 5 stelle che fino ad ora, purtroppo, si è contraddistinta per l'abbandono in cui lasci ala città. L'importante sarebbe comunque arrivare al periodo di EXPO 2015 che potrebbe diventare un'opportunità anche per il Verdi e sperare che nel frattempo si comincino a concretizzare i segnali di cambiamento di tendenza per cui gli aeroporti piccoli e medi italiani possano cominciare a fare utili. Inoltre già a gennaio una Regione che si spera meno strabica potrebbe cominciare anche a sostenere finanziarimente anche il nostro aeroporto".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Pino

    26 Settembre @ 13.08

    Intanto vedo che è nata anche una petizione per sostenere l' Aeroporto. A dimostrazione che non è vero che l' aeroporto alla gente non interessa anzi!!!! Se leggete i commenti scoprirete che non solo la gente ha capito ancora prima delle istituzioni quando sia importante. Anzi le persone vorrebbe potenziati i collegamenti in particolare verso le isole e il sud. Se anche voi come me credete che l' aeroporto sia importante si può firmare su www.change.org sosteniamo l' aeroporto di Parma. Sindaco questa è la vera democrazia partecipativa!!!!

    Rispondi

  • Enzo

    25 Settembre @ 15.38

    quello che ha scritto che l'aeroporto chiude per colpa di parma che non ha fatto l'accordo con reggio, può spiegare cosa intende? quale accordo bisognava fare e cosa avrebbe portato?

    Rispondi

  • Pino

    25 Settembre @ 11.11

    @gerry Parma a differenza di Brescia però in questo momento ha ancora i contratti con le compagnie. Il Parma Londra Ryanair ad esempio opera dal 2006 con altissime percentuali di riempimento ( ovviamente voli per Londra ce ne sono tanti sia da Linate,Bergamo e Bologna) e il fatto che una compagnia di bandiera come Air Malta abbia deciso di spostare alcuni voli da Linate su Parma per problemi di slot (fascia oraria in cui atterrare) dimostra che Linate e Bologna vanno verso la congestione( magari non subito ma tra qualche hanno sicuramente). Non si tratta di fare concorrenza ai grandi aeroporti come Bologna o Linate a cui ovviamente Parma non si può nemmeno paragonare( spesso però ci si dimentica che per far partire i voli è necessaria la stessa professionalità)ma di crearsi una nicchia di mercato. Infondo per raggingere 500 mila passeggeri servirebbe altre 3/4 tratte low cost non mi sembra un enormità. Il problema che è un servizio e come tale va sostenuto e finanziato.

    Rispondi

  • gerry

    25 Settembre @ 10.33

    Mi dispiace moltissimo per l'apt di Parma anche se è sempre difficile mantenere strutture che non fanno almeno 500/700.000 passeggeri in un anno. Io abito a Montichiari (Brescia) e il nostro apt è già morto da tempo anche se per abitanti siamo la quinta provincia italiana. Siamo pesantemente penalizzati perchè a 60 km abbiamo Bergamo e Verona e pure Parma, a mio modo di vedere, è penalizzata dal grande sviluppo del Marconi e anche perchè è facilmente raggiungibile dalla vostra zona. Un cordiale saluto.

    Rispondi

  • Pino

    25 Settembre @ 01.50

    @Bussettissimo per avere le low cost (e anche le major ormai) tutti gli aeroporti devono pagare. Il guadagno sta da sempre nell' indotto. Se l' attenzione della regione non fosse così concentrata solo sulla Romagna Parma potrebbe tranquillamente essere l' aeroporto low cost di Bologna. L' alta percentuale di riempimento dei voli lo dimostra. Molti non sanno che Parma e' da anni inserita tra gli aeroporti di Milano quindi potrebbe permettere anche a Bologna di espandersi maggiormente verso quella zona. Infatti Parma ha ospitato molto voli che non riuscivano ad atterrare a Bergamo per mal tempo (ricordo 12 in un giorno ad esempio) Per quanto riguarda gli scali saturi ho letto che i voli Air Malta hanno chiesto di atterrare a Parma perché aveva problemi di slot a Linate quindi il problema della congestione esiste. Mi sembra che il volo stia dando ottimi risultati. Ma Sopprattutto perché buttare tutto adesso dopo gli enormi sforzi fatti? E nel momento in cui la gestione è delle migliori

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Spigaroli Murgia a Radio Parma

FONTANELLATO

Al via le "Autorevoli cene" al Labirinto della Masone: focus con Massimo Spigaroli e Michela Murgia Ascolta

Lealtrenotizie

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

BLOCCO DEL TRAFFICO

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

5commenti

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

1commento

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

INCIDENTE

Scontro auto-moto a Langhirano: un ferito grave

Lo scontro è avvenuto in via Roma

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

SERIE B

Parma, batti un colpo

PEDRIGNANO

Pitbull assale la padrona e un suo amico

1commento

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

MONCHIO

Rubata un'auto, razzia di attrezzi da lavoro e tentato furto in un bar

Cultura

Cimeli verdiani, Ministero interessato

Si rafforza la possibilità che possano così diventare di proprietà pubblica

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

6commenti

economia

Derivati del pomodoro, cambia l'etichetta: bisognerà indicare l'origine della materia prima

I ministri Martina e Calenda hanno firmato il decreto

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

GERMANIA

Uomo attacca con un coltello a Monaco: 4 feriti

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

SPORT

Moto

Rossi: "Spero in una gara asciutta"

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

MOTORI

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va

IL MINI SUV

Da oggi la nuova Citroën C3 Aircross: