-1°

Testimonianza

La corsa di Tommy -"Io che c'ero..."

La corsa di Tommy -"Io che c'ero..."
Ricevi gratis le news
0


C'ero perché era quello il mio posto, oggi. C'ero perché quel nome serigrafato sul trofeo principale – Marco Federici – è quello del padre di mia figlia. Dovevo esserci e c'ero, anche se affrontare i ricordi è sempre una lotta. E anche il dramma di Tommy fa parte del bagaglio dei ricordi – professionali e privati – portato fin lì, a San Prospero. Sono di parte, dunque.
C'ero come c'ero l'anno scorso, ma stavolta – grazie a quell'energia potentissima che è l'amicizia – la Corsa di Tommy l'ho fatta anch'io. La camminata non competitiva, quegli 8 km in cui incominci sull'asfalto e poi ti ritrovi in casa d'altri. E non è una metafora: carraie, vigne, meleti, cortili in cui i padroni di casa oltre all'ospitalità del passaggio offrono il buongiorno e uno scherzoso incitamento ad andar più veloce. Cammini/corri guardando scorci di quasi città che altrimenti resterebbero ignoti, sorridi dei saltelli tra le mele cadute, qualcuno assaggia un pezzo di torta al (bellissimo) punto ristoro, si percepisce l'amore dei volontari – su tutti Frontiera 70 e Tommy nel cuore - nel tracciare quel percorso che non è stucchevole definire poetico. E poi mentre sorridi – all'improvviso, quando ormai non te lo aspetti più, quando intorno c'è solo bellezza – capiti lì. E anche se il fiato e le gambe ci sono, rallenti. E' il cippo di Tommy. Fiori e peluche a sfidare l'orrore e la crudeltà.
Magone. Pugno nello stomaco. E di nuovo cammino/corsa. Di nuovo meleti, di nuovo vigneti, giardini curati, abitanti e volontari gentili, il campanile di una chiesa che è sempre più vicino. Di nuovo bellezza.
Capita per fortuna molto raramente, anche nella vita di giornalista, di guardare in faccia mostruosità così enormi come quelle che hanno vissuto gli Onofri. E per cui spesso non si può fare niente, se non parole. Magari belle, balsamiche, rigonfie di affetto e partecipazione, o di verità, ma solo parole. Però c'è qualcosa che continuano a sussurrarti quel cippo e quella bellezza intorno, mentre riprende il cammino: che il filo è sottile ma visibile, e che se non puoi fare niente per arginare quel che è troppo grande, puoi sempre fare qualcosa per quel che è "di misura". Le piccole crudeltà, le ipocrisie, le piccole insensibilità, le pavidità quotidiane. Quelle che ci fanno tutti - noi, gli altri - camminare/correre nella vita meno leggeri e che si può imparare a non accettare.

P.s. Grazie a Paola, per quello sguardo luminoso, a Sebastiano, che ha imparato l'arte di nascondersi ma c'è, e a tutti i volontari che fanno vivere Tommy (e Marco) anche nel nostro passo.


Le foto della corsa

Tutte le classifiche della corsa



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

LUDOPATIA

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto di Nicola Riccò

calcio

Parma a caccia dei gol

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

FONTEVIVO

Furto di gasolio: romeno sorpreso e arrestato

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

Economia

Tecnologia sotto l'albero a Natale, il gadget è "low-cost"

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5