10°

20°

soccorso

Centrale 118: ora Parma gestisce anche Reggio

E da dicembre anche Piacenza confluirà nel sistema unico

Ricevi gratis le news
3

A partire da oggi le chiamate del 118 provenienti dalla provincia di Reggio Emilia saranno ricevute, prese in carico e smistate dagli operatori della Centrale operativa dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma. "La concentrazione delle chiamate in un’unica centrale - secondo una nota dell'Ospedale - permetterà maggiore efficienza dei soccorsi.
Per il cittadino non cambia nulla: continuerà a comporre il numero 118, le chiamate verranno gestite dalla Centrale Unica di Via del Taglio a Parma che attiverà i mezzi di soccorso che continuano a partire dalle consuete postazioni dislocate capillarmente nei territori delle due province di Parma e Reggio Emilia".
La prima chiamata proveniente da Reggio Emilia si è verificata questa mattina alle 8.45, gli operatori di Parma hanno preso in carico la chiamata, allertando la postazione di riferimento della Croce Verde di Reggio Emilia che ha raggiunto il luogo di soccorso.

Otto infermieri, finora in servizio nella Centrale dell’Arcispedale Santa Maria Nuova -IRCCS di Reggio Emilia, adesso affiancano i colleghi del 118 di Parma. All’unificazione sì è arrivati grazie agli investimenti tecnologici e ai percorsi condivisi con le Conferenze territoriali e sociali delle province interessate. Grazie infatti ad ambienti di lavoro dotati di strumentazioni tecnologiche all’avanguardia, in grado di supportare l’operatore nella precisa localizzazione dell’evento e nelle comunicazioni con i mezzi di soccorso sarà possibile assicurare un livello di sicurezza sempre più elevato con l’ottimizzazione di tutte le attività di chiamata.
La Centrale unica di Parma, entro la fine dell’anno, prenderà in carica anche le chiamate provenienti dalla provincia di Piacenza, gestendo così tutti i soccorsi per l’area vasta Emilia Ovest. L’unificazione è prevista dalla programmazione del Servizio sanitario della Regione Emilia-Romagna che ha come obiettivo la riunificazione delle centrali 118 provinciali in tre Centrali uniche di area vasta: oltre alla centrale Emilia Ovest (Piacenza, Parma e Reggio Emilia) sono attive in regione le Centrali uniche Emilia Centro, con sede all’Ospedale Maggiore di Bologna, per la gestione delle chiamate dei territori di Bologna, Imola, Modena e Ferrara e la Centrale della Romagna con sede a Ravenna, per le province di Ravenna, Forlì Cesena e Rimini.

Il sistema di emergenza territoriale a Parma e Reggio Emilia
Nelle varie postazioni della provincia di Parma sono presenti 10 automediche con capacità diagnostiche assistenziali, 4 ambulanze infermieristiche che operano sulla base di protocolli per specifiche patologie e 32 ambulanze, con equipaggi in grado di praticare manovre di rianimazione cardiopolmonare di base e defibrillazione precoce. Nei primi 9 mesi del 2014 la Centrale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma ha risposto a 34697 chiamate: 5801 per motivi di elevata criticità (codice rosso)14586 per codici gialli (media gravità), 12344 per codici verdi e 1966 codici bianchi.
In provincia di Reggio Emilia sono operative 6 automediche, 1 auto infermieristica e 32 ambulanze base (BLSD). Le chiamate nei primi 9 mesi del 2014 sono state 37425, i codici rossi sono stati 8529, i gialli 20789, 7265 i codici verdi e 772 i codici bianchi.
La centrale operativa unica gestisce inoltre l’elicottero con base all’Ospedale Maggiore di Parma. Nel corso dei primi 9 mesi dell’anno l’elisoccorso ha realizzato 609 interventi, di questi 137 sono stati effettuati in territorio reggiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    08 Ottobre @ 17.20

    QUELLA DEL "NUMERO UNICO" E' UNA LUNGA STORIA. Già il "113" era nato come "numero unico" , Doveva ricevere e smistare tutte le chiamate d' emergenza , per Forze dell' Ordine , Vigili del Fuoco ed autoambulanze , che erano collegati con linee telefoniche dedicate. Chi frequentava le sedi di Croce Rossa ed Assistenza Pubblica quarant' anni fa , lo sa . Al centralino c' era il "telefono del 113" , che proveniva dalla Questura. La gestione del "113" fu affidata alla Polizia , e qualcuno lamentò che ciò comportava un sovraccarico di chiamate per la Polizia stessa ed una sottoutilizzazione del Pronto Intervento dei Carabinieri , per cui , dopo alcuni anni e diverse peripezie , si arrivò ad istituire il "112" dell' Arma . Seguirono, con "effetto domino" , il "115" dei Vigili del Fuoco , il "118" per le ambulanze e perfino il "117" per la Guardia di Finanza. ADESSO L' UNIONE EUROPEA HA STABILITO CHE IL NUMERO TELEFONICO UNIFICATO PER TUTTE LE CHIAMATE D' EMERGENZA IN EUROPA SIA IL "112" . A questo si aggiunga che l' Italia , con Francia , Spagna , Portogallo e Paesi Bassi , ha aderito al Trattato di Velsen , cui è stata data pochissima pubblicità , a seguito del quale larga parte dei Carabinieri (in pratica tutta la Struttura "Territoriale") , verrebbe assorbita dalla Polizia di Stato , mentre alcuni Reparti Scelti dell' Arma andrebbero a costituire , con Reparti analoghi degli altri Paesi firmatari , una "Supergendarmeria sovranazionale europea " , detta "Eurogendfor" , dalle funzioni , e , soprattutto , dai poteri , molto discussi. Qualcuno dice che non sarebbe tenuta a rispondere alla Magistratura dei Paesi in cui opera , e scusate se è poco ! AD OGNI MODO IL "112" UNIFICATO E' GIA' ENTRATO IN FUNZIONE , IN MANIERA MOLTO DISCRETA , IN DIVERSE PROVINCE ITALIANE. Alla vostra chiamata risponde un centralino che poi vi passa la comunicazione al Servizio al quale volete rivolgervi. Ci sono già stati molti casi di stranieri che, in viaggio in Italia , in casi d' emergenza hanno chiamato il "112" .

    Rispondi

  • Danyel

    08 Ottobre @ 17.07

    Si certo come no...il "lavoro sporco", cioe' quello vero sul campo viene fatto a Parma, mentre il "centro dirigenziale" (sic ! : cioe' quelli che non si sporcano le mani, e "siamo stati bravi" quando va bene, ed "indagheremo" quando va male)) e' a Reggio, ed il "centro specialistico"(o coordinamento tecnico) e' a Piacenza, perché "sono stati i primi ad usare il "defribillatore portatile"...beh, tanto di cappello ai bravissimi operatori del 118 di Parma, che hanno una bella e grossa responsabilita' di supportare tutti i bravissimi volontari delle ambulanze e delle guardie mediche, ora anche sulla provincia di Reggio , e prossimamente anche quella di Piacenza, mentre i "capi" stanno a Reggio!(a far che???) centrali operative in Emilia-Romagna: http://www.118er.it/ le richieste dei cugini piacentini:_ http://www.pdpiacenza.it/binary_files/allegati/ODG_118_SC_39931.pdf

    Rispondi

  • sabcarrera

    08 Ottobre @ 11.50

    Non è ora di usare il numero unico come fanno in altri paesi?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

 Il rapper parmense Chrysma in radio con il nuovo singolo "La prima volta"

musica

Il rapper parmense Chrysma in radio con "La prima volta" Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

ambiente

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

4commenti

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

1commento

Appello

La mamma di Tommy: "Alessi deve rimanere dentro, devono pagare" Video

1commento

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

Soccorso Alpino

L'addio a Davide Tronconi: camera ardente a Castelnovo Monti, funerale a Cerreto Alpi

La famiglia chiede di non donare fiori ma offerte per il Saer

anteprima gazzetta

Evasione e soldi all'estero: ancora Parma nel mirino Video

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

1commento

parma

D’Aversa: "Foggia campo difficile. Cambierò qualcosa" Video

RUGBY

Rugbista colpito in faccia: sviene e va all'ospedale

Il terza linea Belli è rimasto svenuto per 15 minuti. Ora la società presenterà ricorso

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

16commenti

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga

Arrestato uno studente marocchino 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

Parma

Evade dai domiciliari per lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

44commenti

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

lazio-roma

Vergogna nel mondo ultrà: insulti razzisti con Anna Frank Gallery

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

2commenti

SPORT

serie b

Le pagelle in dialetto

calcio

Modificato lo statuto di serie B: cambia l'elezione del presidente

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

1commento

VAL D'ENZA

San Simone: tre giorni di fiera a Montecchio Il programma

MOTORI

CITYCAR

Toyota Aygo, la limited edition X-Cite

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro