-3°

14°

SPETTACOLI

Bertolucci, una lunga festa di laurea ( honoris causa)

Due mesi di eventi: dal 15 ottobre tanti appuntamenti per celebrare il Maestro parmigiano

bernardo bertolucci

Bernardo Bertolucci

Ricevi gratis le news
0

Oltre due mesi di appuntamenti per celebrare Bernardo Bertolucci. È lo spirito di fondo di “Parma per Bernardo Bertolucci. Eventi ottobre – dicembre 2014”, progetto coordinato dall’Università di Parma che culminerà con il conferimento al grande regista parmigiano della laurea magistrale honoris causa in “Storia e critica delle arti e dello spettacolo”, il prossimo 16 dicembre al Teatro Regio, in concomitanza con l’apertura del nuovo anno accademico dell’Ateneo.

Oggi la presentazione nella Sala del Consiglio dell’Università di Parma. Sono intervenuti il Rettore Loris Borghi, il direttore del Dipartimento di Lettere, Arti, Storia e Società – LASS Luigi Allegri, il coordinatore del progetto Michele Guerra (Dipartimento LASS) e l’assessore alla Cultura del Comune di Parma Laura Maria Ferraris.

Quello che partirà il 15 ottobre sarà un percorso al contempo di approfondimento e accompagnamento alla cerimonia del 16 dicembre: un omaggio articolato al Maestro di “Prima della rivoluzione” e dell’“Ultimo imperatore”, di “Strategia del ragno” e di “Il tè nel deserto”. All’Università di Parma il coordinamento del progetto, che coinvolge numerose realtà istituzionali e imprenditoriali.

“Il conferimento della laurea honoris causa al Maestro Bertolucci sarà un evento internazionale, di estrema importanza per l’Ateneo, e che vogliamo portare dentro la città, con il coinvolgimento e la partecipazione diretta della cittadinanza: ecco spiegata la scelta di tenere la cerimonia al Teatro Regio, cioè fuori dall’Ateneo. Per arrivare a quel giorno ci saranno due mesi ricchi di eventi, aperti a tutti: una sorta di vero e proprio festival dedicato a Bernardo Bertolucci ma anche alla sua famiglia”, ha esordito il Rettore dell’Università di Parma, Loris Borghi, che ha ringraziato i tanti sostenitori del progetto.

La produzione artistica di Bernardo Bertolucci e più estesamente della famiglia Bertolucci (il padre Attilio, il fratello Giuseppe) saranno il centro di manifestazioni volte ad integrarsi con gli altri eventi culturali che caratterizzano la variegata offerta autunnale di Parma.

“La cosa su cui abbiamo voluto puntare, al di là dei contenuti, è l’apertura alla città, ed è il coinvolgimento, dal punto di vista didattico e formativo, degli studenti: gli studenti dell’Ateneo – ha spiegato il direttore del Dipartimento di Lettere, Arti, Storia e Società, Luigi Allegri - ma anche quelli delle scuole del territorio. Perché noi siamo un soggetto di formazione, e la famiglia Bertolucci da questo punto di vista è uno “strumento” davvero esemplare”.

“Da tempo - ha raccontato il coordinatore del progetto, Michele Guerra - volevamo procedere con questa laurea, e il 2014, anche per una serie di anniversari che riguardano Bernardo e la famiglia, ci è sembrato l’anno giusto. Bernardo Bertolucci, quando gli abbiamo manifestato le nostre intenzioni, ne è rimasto emozionato: ha già ricevuto tre lauree honoris causa, in Italia e negli Stati Uniti, ma questa di Parma ha un sapore del tutto particolare, è qualcosa che lo tocca anche al di là degli anniversari”.

“Questo progetto è l’esempio di come sia in atto un cambiamento di approccio anche su iniziative che hanno grande visibilità, oltre a dimostrare l’esistenza reale di un tessuto e una volontà imprenditoriale di sostenerci in questo percorso”, ha commentato l’assessore alla Cultura del Comune di Parma, Laura Maria Ferraris, che ha aggiunto: “Oggi più che mai poter contare su una storia importante ha senso solo se riesci a farne una leva verso il futuro. Da parte nostra c’è l’impegno a proseguire su questa strada: progetti solidi e condivisi, e soprattutto che possano costituire anche una peculiarità guardando al futuro”.

Diversi gli eventi in programma: dal cinquantenario di “Prima della rivoluzione” a una rassegna di film di Bertolucci al Cinema D’Azeglio, da una mostra di foto di scena in diversi luoghi della città a una giornata di studi sui luoghi bertolucciani, e a una mostra di manifesti originali dei film del Maestro parmigiano. A questo si aggiungeranno eventi nelle scuole come presentazioni di libri e proiezioni di film.

Si comincia appunto il 15 ottobre al Cinema D’Azeglio celebrando i 50 anni dall’uscita di Prima della rivoluzione, primo capolavoro di Bernardo Bertolucci e vero e proprio classico del cinema italiano: nel corso della serata, alla presenza di alcuni protagonisti come Francesco Barilli, sarà proiettata la copia restaurata del film.

La serata dedicata a “Prima della rivoluzione” aprirà la rassegna di film di Bertolucci al Cinema D’Azeglio: 11 serate per 11 titoli doc, sempre il giovedì (tranne che nel primo appuntamento) dal 15 ottobre al 18 dicembre. In cartellone anche “Strategia del ragno” (23 ottobre), “Il conformista” (30 ottobre), “Novecento” (6 novembre atto I, 13 novembre atto II), “La tragedia di un uomo ridicolo” (20 novembre), “L’ultimo imperatore” (27 novembre), “Il tè nel deserto” (4 dicembre), “Piccolo Buddha” (11 dicembre), “Ultimo tango a Parigi” (15 dicembre) e “Io e te” (18 dicembre). Saranno previste proiezioni serali per la città e proiezioni mattutine specificamente dedicate alle scuole secondarie che ne faranno richiesta. La rassegna sarà a ingresso libero.
Il 13 novembre, all’Auditorium del Palazzo del Governatore, è in programma “A proposito di Attilio, Bernardo e Giuseppe Bertolucci - Il linguaggio dei luoghi: poesia, pittura, cinema e architettura, giornata di studi sui luoghi bertolucciani che analizzerà la produzione dei Bertolucci tra cinema, letteratura e teatro. L’evento è organizzato nell’ambito del Festival dell’Architettura.

Il 15 novembre sarà inaugurata la mostra fotografica di scatti dai set dei film di Bernardo Bertolucci, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma e Solares Fondazione delle Arti. Le immagini saranno esposte sotto i Portici del Grano, sotto i Portici dell’Ospedale Vecchio e nell’ Atrio del Palazzo Centrale dell’Ateneo.

All’interno della prossima edizione del Parma Film Festival, che si terrà nell’ultima settimana del mese di novembre, sarà allestita nelle Sale Musei della Fondazione Monteparma, a Palazzo Sanvitale a Parma (ingresso da Via Cairoli 10/A), una mostra di manifesti dei film di Bernardo Bertolucci provenienti da una collezione privata. La mostra sarà inaugurata il 22 novembre.

Sono previste anche presentazioni di libri. La pubblicazione da parte dell’editore Diabasis di una raccolta di poesie inedite di Attilio Bertolucci (Il fuoco e la cenere. Versi e prose dal tempo perduto), e degli Atti del convegno universitario dedicato al poeta nel centenario della nascita (Sul declinare dell’anno), consentirà di organizzare presentazioni di entrambi i volumi per la città. Sarà inoltre presentato il volume Un’aspirina e un caffè con Bernardo Bertolucci, a cura di Giancarlo Alviani (Mimesis, 2014).

Infine, verrà proiettato nelle scuole secondarie superiori della città il film di Francesco Barilli “Poltrone rosse. Parma e il cinema” presentato all’interno dell’ultima Mostra del Cinema di Venezia. Alle proiezioni sarà presente il regista.

Gli eventi culmineranno come detto nella cerimonia di conferimento a Bernardo Bertolucci della laurea magistrale honoris causa in “Storia e critica delle arti e dello spettacolo”, il prossimo 16 dicembre al Teatro Regio, in concomitanza con l’apertura del nuovo anno accademico dell’Ateneo, alla presenza del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini e di numerose autorità della cultura, della politica e dello spettacolo.
La scelta del 2014 è tutt’altro che casuale, poiché si tratta di un anno di anniversari per Bernardo Bertolucci e per la sua famiglia. Cinquant’anni fa, infatti, uscì “Prima della rivoluzione”, la sua opera seconda ma certo la più importante della sua prima fase produttiva, presentato il 12 maggio 1964 al Festival del cinema di Cannes (dove tra l’altro nel 2011 a Bertolucci è stata assegnata la Palma d’oro alla carriera) per uscire poi nelle sale italiane nel mese di ottobre. E trent’anni fa, il 15 novembre 1984, l’Università di Parma conferì la laurea honoris causa in “Materie letterarie” ad Attilio Bertolucci, padre di Bernardo e tra i massimi poeti del Novecento italiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

C'è tanto ritmo al Jamaica

FESTE PGN

C'è tanto ritmo al Jamaica Foto

I ragazzi di "Amici" puliscono le strade di Roma per punizione: le foto

TELEVISIONE

I ragazzi di "Amici" puliscono le strade di Roma per punizione: le foto

Foto con Romina, Lecciso lascia Al Bano, lo rivela 'Oggi'

gossip

La Lecciso lascia Al Bano. Colpa di Romina

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto Rosso

VELLUTO ROSSO

Da Luca Zingaretti ad Anna Mazzamauro: settimana ricca a teatro Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

In fiamme autocarro che trasportava fieno a Vignale

Traversetolo

In fiamme autocarro che trasportava fieno a Vignale Foto

Sono intervenuti i vigili del fuoco

1commento

Mistero

Busseto, chiuse due strade nella notte: è giallo

SCUOLA

Albertelli, saranno trasferite le elementari ma non le prime

Traversetolo

Un cartello alla porta: «I vostri colleghi ladri sono già passati»

1commento

Inchiesta

Polizia stradale, a Parma 403 patenti ritirate in un anno

Dopo la sentenza

Troppi genitori pubblicano le foto dei figli in rete: quale regola?

1commento

TRIBUNALE

Cocaina, patteggiano due «fornitori» di Langhirano

ECONOMIA

Bonatti, Ghirelli: «Valutiamo tutte le opzioni per crescere»

Tar di Bologna

Velo in tribunale: il giudice è un parmigiano

i nuovi arrivati

Faggiano: "Mercato per fare il salto: ora solo uscite" Il videocommento di Piovani - Ciciretti, i gol (video)

mercato

Parma, ultimo colpo: preso il centrocampista Anastasio

"crociata al contrario"

Striscia torna a Parma, i musulmani: "Si alle Luigine, basta non si imponga la fede cattolica"

CARABINIERI

In casa con l'arsenale: arrestato

In manette un tunisino 48enne

1commento

sabato

In treno (e pullman) a Cremona: quando la trasferta (e la rivalità) è vintage Tutte le info

Allo Zini riaprono i distinti, incasso in beneficenza

anteprima gazzetta

Smartphone alla guida: incivile e...pericoloso Video

2commenti

politica

Elezioni, domenica sera la lista dei partiti in lizza per il Parlamento Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I richiami dell'Europa e le condizioni italiane

di Domenico Cacopardo

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

maltempo

L'uragano flagella il Nord Europa: 10 morti

BRASILE

Auto su un marciapiede a Rio: almeno 15 feriti Video

SPORT

SERIE B

Anticipi e posticipi: "ritocchi" anche al calendario del Parma in febbraio

FORMULA 1

La Ferrari e... il fattore ex. Perché ha vinto Hamilton

SOCIETA'

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

1commento

GAZZAFUN

Occhio al trabocchetto, è un quiz per secchioni

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Subaru XV, il Suv delle Pleiadi svelato in 5 mosse

moto

Yamaha MT-09 SP: la prova