-4°

Parma

Più di 30 ore per ottenere un posto letto

Più di 30 ore per ottenere un posto letto
Ricevi gratis le news
1

 Trentun ore in attesa di un posto letto definitivo in stanza. E' la disavventura capitata martedì scorso al Maggiore a un paziente oncologico, che  alle  9 ha chiamato l’ambulanza per  forti aritmie e mancanza di respiro. «Arrivati al day hospital  oncologico e fatti gli accertamenti del caso  - spiega la moglie   - mio marito  è stato  temporaneamente sistemato in  una stanza. Verso le 11.30, visto l’aggravarsi della situazione, è stato trasportato, sempre in ambulanza, alla sala emergenze del Pronto Soccorso e messo sotto monitor dove è rimasto fino alle  17,  dal momento che era stato deciso un ricovero.  

Messo su una barella nella stanza d’attesa sotto ossigeno e con flebo, è iniziata l’attesa per un posto letto. Attesa che si è risolta il giorno dopo, il 5 agosto,  verso le 16. Nel frattempo - prosegue la lettera -  mio marito è stato continuamente spostato con la barella, dal momento che altre persone venivano messe nella stanza:  ho contato 12 persone (uomini e donne ) nello stesso ambiente dove ha passato anche la notte». La testimonianza prosegue con il colloquio, chiesto ed ottenuto dai familiari dell'uomo, con  con il direttore  del reparto. «Il primario, rendendosi partecipe della situazione, ci ha informato  che purtroppo erano stati tolti circa 250 posti letto per le chiusure estive, cosa che non aiutava a trovare letti per questo tipo di emergenze. Il direttore  del reparto  ha, in presenza di mia sorella, chiamato anche la Direzione sanitaria facendo presente il caso e gli eventuali provvedimenti che avremmo preso come familiari se non si fosse risolta la situazione in tempi brevi. Chiedo pertanto  - conclude la lettera - che si cerchi una soluzione adeguata alle situazioni che sempre si ripetono, soprattutto nel periodo estivo».

«Effettivamente il percorso di questo paziente risulta anomalo - dice il direttore sanitario del Maggiore, Luca Sircana, riferendosi in particolare al trasferimento  dal day hospital oncologico al pronto soccorso - Sarebbe stato più logico un suo trasferimento, ad esempio, dall'oncologia nella lungodegenza. C'è da rilevare, peraltro, che il ricovero è avvenuto il martedì successivo all'ultima tornata di chiusura estiva dei reparti, ed ha coinciso con uno dei periodi di maggiore emergenza».   «Il reparto di oncologia ospita in questo periodo  anche alcuni letti di ematologia, e questo può aver causato una situazione di difficoltà»,  spiega anche Gianfranco Cervellin, direttore del pronto soccorso. Insomma, una contrazione di posti letto che ricade sul servizio di emergenza (uno dei pochi, assieme a rianimazione, chirurgia d'urgenza e lungodegenze, a non aver subito i tagli estivi).  Un servizio che  - ferie o no - lavora a pieno ritmo tutto l'anno: «A luglio abbiamo avuto una media giornaliera di 237 accessi. La media giornaliera di tutto il 2008 è stata di circa 228 accessi -  dice ancora Cervellin  -. Molte patologie che colpiscono gli anziani con il caldo si acuiscono e causano pericolosi scompensi. E gli anziani sono la fascia di popolazione che va meno in ferie», ricorda il primario. «Ci tengo comunque a ribadire -  aggiunge  Sircana  - come il paziente in questione sia stato curato con scrupolo, pur     sistemato in un letto-barella temporaneo. Voglio sperare che questo caso sia sporadico. 

 Finora questa estate è andata  bene: il taglio dei posti-letto è iniziato il 20 giugno e ora siamo nel momento di maggior emergenza  che durerà fino al 20 agosto. Poi le cose miglioreranno» promette il direttore sanitario. Ma il Tribunale per i diritti del malato contesta le scelte della direzione «volte sempre a ridurre le spese contraendo i posti letto - dice la presidente Adriana Gelmini - Sarebbe meglio tagliare i costosi contratti “ad personam” a dirigenti che magari restano al Maggiore solo pochi mesi».
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giorgio Russo

    10 Agosto @ 10.31

    Vogliamo dare la sanità a tutti e in tutti i modi. Ecco alla fine cosa accade. Non possiamo salvare il mondo intero e soprattutto chi lavora in nero e vuole la sanità, la scuola ecc.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Tom Petty

Tom Petty

MUSICA

Tom Petty è morto per overdose accidentale

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

milano

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito secondo Dylan

IL DISCO

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito western secondo Dylan

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Cremonese-Parma 0-0: nella ripresa subito un'occasione per Di Gaudio. Anche Lizhang allo stadio

DIRETTA

Cremonese-Parma 0-0: nella ripresa subito un'occasione per Di Gaudio. Anche Lizhang allo stadio

Di Gaudio e Insigne cercano il gol, occasione anche per Mazzocchi

DIARIO DELLA TRASFERTA

"Tutti a Cremona!": quasi 2mila tifosi da Parma Foto Video

Uno dei pullman ha qualche problema al motore in autostrada ma riesce a raggiungere lo stadio di Cremona. Molti tifosi in auto

FURTI

Ladro in fuga si lancia da una finestra al quarto piano: ferito e... arrestato Foto

Di chi sono tutti questi oggetti rubati?

Testimonianza

«Un truffatore mi ha rubato l'identità: insultato e minacciato da mezza Italia»

via d'azeglio

Prima minaccia i clienti, poi lancia bottiglie contro le vetrine: inseguito e bloccato

5commenti

incidente

Frontale nella notte al Botteghino: due feriti

WEEKEND

Teatro, escursioni e lo spettacolo dei fuoristrada: l'agenda 

CARIGNANO

Raccolte 500 firme per non chiudere l'asilo

1commento

mobilità

Maxi zone a velocità limitata nel Cittadella e nel Montanara Video

2commenti

droga

Arrestato mentre spaccia in viale dei Mille. Con 17 dosi pronte nelle siepi

politica

Pizzarotti: "Nel M5s restano solo gli yes man. Con me usata la linea sovietica"

7commenti

Turandot a Torino

La danzatrice Cabassi: «Strage sfiorata, io c'ero»

FURTI

In "gita" per rubare giubbotti: fermati in due, uno è minorenne

Chiesa

Enrico, il chimico che ha scelto la tonaca

GAZZAREPORTER

"Il Cortile del Guazzatoio è ancora un parcheggio"

1commento

Poste Italiane

Quella raccomandata in viaggio da oltre 40 giorni e mai recapitata

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La strana democrazia delle parlamentarie

di Francesco Bandini

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

MILANO

Aggredito sul bus da un gruppo di adolescenti, ne accoltella uno

2commenti

Elezioni

La Bonino: "Deciso l'apparentamento con il Pd"

SPORT

STORIE DI EX

Prandelli ancora un flop, via anche dall'Al Nasr

tennis

Griglia di partenza rovente: al via i regionali a squadre indoor

SOCIETA'

società

Droga, prostituzione, sigarette: gli italiani spendono 19 miliardi annui in attività illegali

PARMA

Luigine, proseguono le trattative: ne parla anche "Striscia la notizia" Video

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

NOVITA'

Gamma Fiat 500 Mirror, infotainment "allo specchio"