15°

29°

il post-alluvione

Pizzarotti: "Danni per oltre 100 milioni"

Utenze elettriche riattivate. Ripulitura delle strade: via le auto

Pizzarotti su alluvione
Ricevi gratis le news
16

E' la prima stima, ed è pesantissima. Parla di 100 milioni di danni, compresi di privati e pubblico, il sindaco Federico Pizzarotti. E commenta di seguito - amaro e inequivocabile - "la cassa di espansione sarebbe costata tra i 20 e i 30 milioni". 

Pizzarotti ha fatto il punto della situazione ieri sera. "Le utenze elettriche sono completamente riallacciate. Chi ha ancora problemi può chiamare chiamare il numero 800 34 34 34".
"La piena - scrive su facebook -che abbiamo subito è la più pesante dal 1910, e i danni da una prima stima ammontano a 100 milioni di Euro, compresi di privati e pubblico.  La cassa di espansione sarebbe costata tra i 20 e i 30 milioni. I numeri dei mezzi impiegati del solo Comune sono rilevanti : 20 camion, 18 pale, 18 mini escavatori, 15 spurghi, 8 botti, 4 Ragni e 6 Camioncini.  70 tecnici tra comune e partecipate.
La macchina tecnica comunale ha dato il massimo, e ringrazio tutti di cuore. Ora serve l'impegno di tutti per trovare le risorse per realizzare la cassa di espansione e fare in modo che tutto questo non succeda di nuovo".

VIA LE AUTO DEI RESIDENTI DALLA ZONA ROSSA

Da questa sera alle 20 la zona rossa sarà limitata per procedere speditamente alle pulizie con mezzi e volontari addestrati. "L'obiettivo - dice Pizzarotti -è quello di rendere praticabile la zona Rossa e portarla a gialla entro lunedì, visto che riapriranno le scuole. Per fare questo è necessario che i residenti spostino le auto verso le zone verdi o i parcheggi villetta è Langhirano. Questo permetterà di pulire in modo sistematico con lance e pale, le strade ancora impraticabili. Domani anche la polizia municipale passerà per avvertire sulle auto e nelle abitazioni.Grazie per l'aiuto."

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Claudio

    27 Ottobre @ 11.27

    Un’allerta arrivata all’attenzione del comune l’11 ottobre, ben due giorni prima dell’alluvione. E che, però, è stata ignorata e protocollata due giorni più tardi, quando la città di Parma era già invasa dal fango. Le conseguenze: 100 milioni di euro di danni e un’indagine della procura per disastro colposo. Il Corriere della Sera pubblica il fax inviato dalla Prefettura di Parma agli “enti di sistema di Protezione civile della Provincia” due giorni prima dell’esondazione del torrente Baganza. Più precisamente “sabato 11 ottobre alle ore 13:49″. Si tratta di “un’allerta di tipo 1, che prevede cioè la possibilità di pericoli per la popolazione civile e danni alle abitazioni e che impone al sindaco di informare i cittadini”. Ma quel giorno il sindaco Federico Pizzarotti non era nemmeno a Parma, perché impegnato alla kermesse del Movimento 5 Stelle al Circo Massimo.

    Rispondi

  • Paolo

    18 Ottobre @ 20.04

    IL Pizzarotto....ah ah ah ah oppure "PEZZIROTTI" ....è utile come la nebbia di notte!! Ma non esiste proprio nessun modo per mandarlo a casa??

    Rispondi

    • gigiprimo

      19 Ottobre @ 00.49

      vignolipierluigi@alice.it

      La nebbia, quella nebbia che invade le cantine della bassa e fa maturare i culatelli? anche la nebbia, dalle nostre parti, serve!

      Rispondi

  • Simone

    18 Ottobre @ 19.17

    Simone.giallo7@libero.it

    Ma riuscite a fare polemiche anche in un evento del genere???!!! Non ce la fate proprio a lasciare la politica da parte,incredibile!! Ma basta...Pizzarotti inoltre ha dimostrato buona capacità di coordinamento con i mezzi che ha il Comune, mentre tutta la città non faceva polemiche ma spalava in questi giorni.

    Rispondi

    • gigiprimo

      18 Ottobre @ 20.17

      vignolipierluigi@alice.it

      Hai ragione! purtroppo ci facciamo trasportare e dimentichiamo il dolore che stanno patendo quelle persone, e sono tante! speriamo che tutti noi si partecipi in vari modi a risollevare il morale delle stesse. E lasciamo che Pizzarotti finisca il suo mandato, poi ritorneremo, forse, all'immobilismo del tavolo ridente!

      Rispondi

  • Annalisa

    18 Ottobre @ 16.06

    Quante vote il Sindaco ha scritto ufficialmente al Governo e altri di quanto fosse urgente la cassa di espansione sul baganza??? Temo nessuna...troppo impegnato a dire quando sia stata fallimentare l'amministrazione Ubaldi grazie al quale pero' la citta' si e' salvata ...anche economicamente!!!

    Rispondi

  • MrBarnaby

    18 Ottobre @ 15.58

    @gigiprimo te lo spiego cercando di essere chiaro: l'elezione di Pizzarotti è stata all'insegna della discontinuità col passato ed ha alimentato aspettative di buona amministrazione. Per questo gradirei risposte dal comune perché forse da altre parti non arriveranno. Magari avrebbero sollevato solo un polverone oppure sarebbe stata la scossa che muoveva l'elefante. Leggera digressione fuori tema: così come mi aspetterei notizie in merito alla vendita dell'aeroporto ai cinesi della quale l'amministrazione si è proposta capofila nel cercare una cordata salvaverdi. Sia ben chiaro che non c'è nessuno spirito di polemica ma semmai di ricerca di comprensione e trasparenza.

    Rispondi

    • gigiprimo

      18 Ottobre @ 19.52

      vignolipierluigi@alice.it

      Essendosi svolto nel periodo di reggenza del 'beneamato' Ciclosi e sotto l'egida del 'buon' laguardia, chissà se erano stati invitati a quell'importante e 'ridente' tavolo e chissà se gli atti erano stati registrati negli atti del Comune di Parma?!

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Magiafuoco/2

monchio

Se in Appennino arriva Mangiafuoco Video

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

6commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

2commenti

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

tg parma

Parma, Matri ad un passo: sì del giocatore, oggi nuovo incontro Video

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

10commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

2commenti

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

22commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SOCIETA'

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

Usa

Quando la "diva" Luna oscura totalmente il sole  Foto

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti