13°

24°

alluvione

Alluvione a Parma: la settimana più lunga

Cronaca, foto, video: dalla piena a "tradimento" alla città che si rialza

Alluvione a Parma: la settimana più lunga
Ricevi gratis le news
0

E' passata una settimana. Una lunghissima e difficilissima settimana: dalla piena a "tradimento" di lunedì, al disastroso inventario (con abbinato blackout) di martedì, all'immediato rimboccarsi le maniche con il lavoro delle istituzioni e dell'esercito dei volontari. Ora l'emergenza è tutt'altro che finita, ma Parma e il Montanara hanno iniziato a rialzarsi, in attesa che chi di dovere metta finalmente al primo punto del'agenda la messa in sicurezza della città.

Quella che segue è una cronaca che, con l'aiuto di parole, video (quelli fondamentali del Tg Parma. quelli del nostro sito e quelli inviati dai lettori) e foto, cerca di ricostruire una settimana di terrore e di disagi, ma anche di grandi slanci. Una cronaca che vuole anche ricordare, all'altra fetta di città rimasta linda, che Parma oggi è ancora, e lo sarà per settimane, una città nel fango.

Lunedì 13 - E' stato un weekend strano, dal punto di  vista climatico. Prima una bomba d'acqua in Val Taro , poi quello strano cielo giallo fotografato da decine di parmigiani: e si rivelerà purtroppo azzeccata la sinistra profezia di un lettore che, nello spazio commenti, dice di ricordare qualcosa di simile prima della disastrosa piena del Taro del 1982. Forse una semplice coincidenza: e nessuno in quel momento può sapere che fra poche ore Parma sprofonderà nello stesso dramma.

Il prologo del lunedì nero è nel video di una Parma decisamente "voladora" e insolitamente marrone. Ma i parmigiani, che tante altre volte hanno vissuto con apprensione le piene del torrente, ora sanno che le casse d'espansione a monte della città dovrebbero preservarli da ogni timore.

La cronaca e la vita di Parma cambiano però radicalmente intorno alle 16. Il passaggio dalla normalità alla grande paura è nel racconto - che raccoglieremo l'indomani all'alba - dell' edicolante di piazzale Fiume, che dal suo box assiste alla tracimazione del Baganza come a una surreale e terrorizzante diretta. Quello che accade in piazzale Fiume, di lì a poco i parmigiani lo vedranno grazie al Tg Parma , che porta nelle case le prime immagini di una "città sott'acqua". E in quei primi momenti, fa impressione soprattutto quel container imbizzarrito che si impenna e sembra quasi voler demolire il ponte di via Po:

 Martedì 14 - Un viaggio all'alba nella zona di piazzale Fiume ci svela che non è stata solo una spettacolare tracimazione: acqua e fango hanno lasciato ferite profonde. In via Po, appare subito un dramma la situazione delle Piccole figlie: nei giorni successivi, uno dei documenti più espliciti sarà proprio il video della piena ripresa dal terzo piano della clinica cittadina: 

Ma è un dramma che si estende a tutto il quartiere Montanara e alla zona di via Navetta, dove è stato tranciato il ponte-simbolo del quartiere.

Mercoledì 15 - "Parma color fango" è il titolo del video realizzato nel Montanara . Qui c'è gente che ha perso la casa, i ricordi. E mentre la Protezione civile e le istituzioni hanno avviato un piano di interventi ora più mirato, a Parma come a Genova spuntano sempre più numerosi gli "angeli del fango": giovani parmigiani (o studenti universitari) che dalle varie zone della città si recano a spalare dove c'è bisogno:

L'altra faccia della medaglia del volontariato dei giovani è l'assurdo e prolungato blackout telefonico provocato dall'allagamento della centrale Telecom di via Po, che si risolve completamente solo dopo due giorni, e che - come dirà poi il sindaco Pizzarotti - ha influito anche sulle comunicazioni nelle prime ore dell'emergenza.

Ma intanto, il mercoledì ha consentito alle cronache di allargare meglio il quadro della mappa dell'emergenza, che si è spinta fino a via Spezia-via Volturno-via Milazzo.

Giovedì 16 - Situazione drammatica, case senza elettricità... E' la sintesi di quello che stanno gli abitanti di via Po e di via Navetta:

Venerdì 17 - Incredibile ma vero: ai disagi e ai problemi si aggiunge anche la presenza di "sciacalli" . Ci sarà anche una denuncia

Sabato 18 - Il bacio alla moglie di Raffaele e la storia del salvataggio del suocero, raccontate dal Tg Parma, sono una bella storia di volontà ed ottimismo, in mezzo al fango. Il simbolo di una città che, senza piangersi troppo addosso, si è subito rimboccata le maniche:

Domenica 19 - E' il giorno del punto con il sindaco PIzzarotti. Il primo cittadino è negli studi di gazzettadiparma.it, e qui analizza la sua settimana forse più difficile da sindaco di Parma, fra emergenza, interventi e prospettive future:

 

Intanto, colpisce la "doppia domenica" di Parma: quella della città "normale" e quella della città nel fango.

Lunedì 20 - Una settimana dopo, è ufficiale la richiesta delllo stato di emergenza.

Intanto, a sette giorni di distanza, in via Po c'è ancora tanto da spalare:

 

 

 Video - Alluvione a Parma: 7 giorni in meno di 2 minuti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

1commento

Claudio Baglioni

Claudio Baglioni

spettacoli

Sanremo, Baglioni sarà conduttore e direttore artistico

1commento

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

DOMANI

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

La Massese resta piena di pericoli

INCHIESTA

La Massese resta piena di pericoli

POLIZIA

Al setaccio le strade della droga

weekend

Tra porcini, stinco e giardini incantati: l'agenda del sabato

DELITTO DI BASILICAGOIANO

Il giudice: «Habassi colpito e seviziato per un'ora»

SALSO

Addio all'imprenditore Nando Bellini

BORGOTARO

Laminam, tornano i cattivi odori

Fontanellato

Addio a Spinazzi, agricoltore all'avanguardia

Calcio

Parma, riscatto a Venezia?

AL «GULLI»

In passerella le miss «Over 80»

nel pomeriggio

Cade in bici in via Garibaldi: ottantenne ricoverato in gravi condizioni Video

tg parma

Viadotto sul Po chiuso, il Governo vaglia la fattibilità del ponte di barche Video

5commenti

anteprima gazzetta

Massese, i mesi passano e nulla cambia: resta pericolosa

gazzareporter

Strada allagata in via Gramsci

Pilotta

Verdi Off, le emozioni di Brilliant Waltz Video - 2

venezia-Parma

Brutto momento, D'Aversa: "Dobbiamo uscirne con la voglia di lottare" Video

1commento

Dramma

Sfrattato, si toglie la vita

27commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

uragani

Maria: cede una diga a Portorico, allagate due cittadine

Massa Carrara

Le spese pazze di don Euro: indagato anche il vescovo di Massa

SPORT

motogp

Aragon, seconde libere: Rossi 20° Domina Pedrosa

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

turismo

A Forte dei Marmi prorogata la chiusura degli stabilimenti: 5 novembre

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery