-3°

Parma

Verdi contro Mameli? Ma è roba di quasi 30 anni fa

Verdi contro Mameli? Ma è roba di quasi 30 anni fa
Ricevi gratis le news
3

Verdi al posto di Mameli? Va' pensiero anzichè Fratelli d'Italia?

E' il tema "politico" di questo ferragosto, con tanto di commenti e reazioni da parte dei due schieramenti, dopo la nuova uscita di Umberto Bossi (ma oggi il leader leghista fa in parte retromarcia). Un tema su cui si può dir tutto: tranne che si tratti di un argomento nuovo, come mostra la nostra fotogallery tratta dalla Gazzetta del 28 gennaio 1981.

Nell'80° della morte del Cigno di Busseto, infatti, una lettera al Giornale dello scrittore Giorgio Soavi, e la relativa risposta di Indro Montanelli ("fu quella la vera canzone del Risorgimento"), lanciarono l'idea (anche allora non inedita...) di cambiare l'nno nazionale. La Gazzetta raccolse pareri di vario...tenore.

L'allora sindaco Lauro Grossi parlò di "proposta che ci fa piacere", aggiungendo che "nulla è più patriottico del coro del Nabucco". Enzo Biagi fu per il no, pur sottolineando che fra i due brani musicali "non c'è confronto". Sì da Romano Gandolfi ("commuoverebbe anche nell'esecuzione di una banda allo stadio") e dall'allora presidente del Club dei 27 Umberto Tamburini. No da Marzio Pieri ("è già l'inno deri melomani") e Pier Maria Paoletti ("allo stadio lo interromperebbero sul più bello").

E poi, tra il serio e il faceto, il commento del giornalista parmigiano Giorgio Torelli ("Si cambi musica, non inno. Per ora, ben ci sta lo sdrucito Fratelli d'Italia") e la battuta dell'impiegato Enrico Casciari, che all'Italia di allora riteneva più adatta la canzone "Fin che la barca va".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Martin

    18 Agosto @ 12.19

    Rossella le parole dell'aria "Va, pensiero", parte terza del Nabucco, come dici tu, si riferiscono al popolo ebraico soggetto al dominio babilonese...Questo coro di ebrei fu interpretato dal pubblico dell'epoca (1842) come una metafora della condizione degli italiani soggetti a dominio austriaco, considerando l'attiva vita politica di Giuseppe Verdi, patriota convinto. Fu sostenitore dei moti risorgimentali, appunto durante l'occupazione austriaca, la scritta "Viva V.E.R.D.I." veniva letta come "Viva Vittorio Emanuele Re d'Italia"... è per questo che i leghisti eleggono il "Va, pensiero" come loro inno... Sinceramente penso che l'Inno di Mameli sia entrato a far parte della storia Italiana e quindi degno di profondo rispetto, altrimenti ognuno proponga il suo Inno in base ai moti patriottici dell'epoca che più lo aggradano, non ha senso!

    Rispondi

  • federico

    18 Agosto @ 11.49

    e' agosto e tutto è lecito ( o quasi) quindi propongo " Notti magiche" di Bennato-Nannini, come inno. E' di qualche anno fa , ma per un mesetto ha davvero unito tutta l'Italia. saluti.

    Rispondi

  • rossella

    18 Agosto @ 08.10

    E' semplicemente assurdo. A prescindere dalle qualità musicali, che sono ovviamente infinitamente superiori nel Va' pensiero, le parole sono assolutamente incompatibili con un inno nazionale italiano. E' un canto di nostalgia del popolo ebraico in esilio, e la cosa è tutt'altro che sottintesa: "del Giordano le rive saluta...", "di Sionne le torri atterrate..". Ma siamo matti?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Incassi esplosivi per Star Wars

CINEMA

Incassi esplosivi per Star Wars

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto economia: focus sull'Ape Social

GAZZETTA

L'inserto economia: focus sull'Ape Social

Lealtrenotizie

carabinieri sera

GUASTALLA

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 24enne

Il giovane aveva un tasso alcolico di oltre 4 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

In lizza dieci gastronomie della città: la panetteria di via XXII Luglio si aggiudica la vittoria

5commenti

LUDOPATIA

Gioco d'azzardo, allarme a Parma: spendiamo in media 1.525 euro a testa (neonati compresi)

2commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

FONTEVIVO

Furto di gasolio: romeno sorpreso e arrestato

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

AUTOSTRADA

Incidente in A1: code fra Parma e Reggio Emilia questa mattina

Problemi anche fra Lodi e Casalpusterlengo, a Modena e a Bologna

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

BRUXELLES

Evasione di tasse in Olanda: l'Unione europea apre un'indagine su Ikea

LIBANO

Diplomatica violentata e uccisa: arrestato un uomo

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento