politica

Alluvione, il sindaco: "Mi dovrete delle scuse". Dibattito in novembre. Audizione in Senato

Ma l'opposizione incalza: "Chiarezza o dimissioni"

Alluvione, il sindaco: "Mi dovrete delle scuse". Dibattito in novembre. Audizione in Senato
Ricevi gratis le news
41

Consiglio comunale in seduta straordinaria. Unico argomento previsto il nuovo statuto del Comune (La votazione non ha raggiunto il quorum - Video): ma inevitabilmente affiora il tema dell'alluvione con le polemiche di queste ore con il sindaco Pizzarotti come bersaglio.

Pellacini chiede che già la prossima settimana ci sia un consiglio dedicato al tema, e nel quale il sindaco fornisca le spiegazioni rispetto alle accuse che gli sono state mosse. Il presidente del Consiglio Vagnozzi replica che non si può pensare a un dibattito limitato al Comune: occorrono Aipo, Provincia, Regione ecc... Con la Regione sono stati presi contatti: l'assessore all'ambiente non potrà venire e ci sarà probabilmente Peri. Si parla di metà novembre.

Pellacini replica che lui e il consiglio comunale aspettano innanzitutto le risposte del sindaco: "se altri non hanno tempo non possiamo aspettare". Allora interviene il sindaco Pizzarotti: "Abbiamo già spiegato che cosa è successo: capisce chi vuole capire". E aggiunge: "Al tavolo di coordinamento della protezione civile sedevano venti istituzioni diverse". Infine: "Spero che poi, una volta chiarite le cose, qualcuno chieda anche scusa per tutte queste polemiche".

La seduta è continuata poi, come previsto, discutendo di un unico tema: il nuovo statuto comunale. Tra le principali novità volute dai 5 Stelle, il referendum propositivo senza quorum al quale potranno partecipare anche i cittadini dai 16 anni, la nomina di un consigliere aggiunto di origine straniera e i consigli dei cittadini volontari, che andrebbero a riprendere in un certo i vecchi e aboliti consigli di quartiere.

Bozza dello statuto comunale (Guarda il video)

Introduzione del referendum propositivo (oltre a quelli abrogativo e consultivo già previsti), senza quorum e con possibilità di voto ai 16enni; istituzione dei consigli dei cittadini volontari, che rimpiazzino i consigli di quartiere aboliti dalla legge; introduzione di un consigliere comunale aggiunto, senza diritto di voto, in rappresentanza dei cittadini stranieri residenti. Questi i principali punti della bozza del nuovo statuto comunale, all'esame  del consiglio comunale. Alla fine, per un voto, non si arriva alla maggioranza qualificata richiesta per questa prima votazione: occorrerà una nuova seduta.

Pizzarotti, domani (mercoledì) in Senato

Mercoledì, alle ore 14 si terranno di fronte alla Commissione riunite Ambiente e Lavori Pubblici del Senato presiedute da Giuseppe Marinello e Altero Matteoli, le audizioni informali del Presidente della Regione Liguria Claudio Burlando, del Capo del Dipartimento della protezione civile Franco Gabrielli e del Sindaco di Genova Marco Doria, sulle conseguenze dei recenti eventi che hanno interessato i territori di Genova, di Parma e della provincia di Grosseto. Successivamente, alle ore 20,00 si terranno di fronte alle Commissioni riunite Ambiente e Lavori pubblici del Senato, le audizioni informali del presidente della Provincia di Grosseto, dell’Assessore alla programmazione territoriale della Regione Emilia-Romagna e del sindaco di Parma Pizzarotti sulle conseguenze dei recenti eventi che hanno interessato i territori di Genova, di Parma e della provincia di Grosseto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Cecilia

    29 Ottobre @ 15.42

    cecilia.zanacca@gmail.com

    Gent.mo Sig. Sindaco, Possibile che le si dovranno fare delle scuse ma ... per il momento credo che prioritarie siano spiegazioni esaustive da parte sua e del suo staff e, volendo parlare di scuse, le sue non le faccia a noi generici cittadini di Parma ma piuttosto a TUTTI COLORO CHE SI TRIVANO AD AFFRONTARE UN'EMERGENZA TANTO GRAVE !!!! Questi abitanti di Parma si aspettano azioni concrete, non parole ... Il minimo sarebbe che tutti loro per almeno 3 anni fossero esenti da ogni forma di tributo comunale oltre che primi fruitori di ogni possibile aiuto (economico e logistico) da parte dell'amministrazione. Penso poi molto spesso ai commercianti di Via Montanara ... quante feste hanno fatto a sostegno di tante buone cause ... non si sono mai tirati indietro !!!! A loro non solo va tutta la mia solidarietà ma soprattutto l'impegno mio e di PRIMA PARMA perché non ci si dimentichi di loro, delle loro attività ... Invito tutti i cittadini di Parma a servizi di detti esercizi ... facciamo sentire la nostra presenza e la nostra solidarietà ....

    Rispondi

  • Asterix

    29 Ottobre @ 14.29

    In ogni modo nessuno ha risposto alla semplice domanda fatta ieri alle 18.26! Non voglio fare polemica visto che se ne fa già tanta su una disgrazia (preferisco polemizzare con Balestrazzi sui rifiuti :)), ma sarebbe opportuno chiedersi queste cose prima di consumarsi i polpastrelli.

    Rispondi

    • Vercingetorige

      05 Novembre @ 17.07

      LA RISPOSTA DA LEI RICHIESTA LE E' STATA DATA A COMMENTO DI UN ALTRO ARTICOLO . Noi ci "consumeremo i polpastrelli" , lei invece si risparmia la vista.

      Rispondi

  • Y

    29 Ottobre @ 10.51

    Passando sopra il Ponte Italia alle 15.00 di quello sciagurato lunedì la corrente, a vista, era già bella forte... Io di fax non ne voglio parlare ma mi auguro vivamente che le allerte vengano mandate ad un numero controllato anche a Comune chiuso altrimenti non ha senso... o no? a che cosa servono le allerte se poi non c'è nessuno che le protocolla fino al primo giorno lavorativo successivo? poi sul cosa si potesse fare non so... magari, come fanno sempre a Colorno, rinforzare gli argini con sacchi di sabbia... ma questa è solo un idea... sulla gestione, mi sembra che si sia lasciato tutto ai volontari, senza nessuno che li coordinasse.. ma queste sono solo idee però, a me personalmente, sia da una parte che dall'altra mi sarebbe piaciuto, che prima di accusarsi, si fossero scusati TUTTI con chi ha perso tanto... Avessero detto: "CI SCUSIAMO CON PARMA E LA SUA GENTE PERCHè IN TRENT'ANNI NESSUNO DI NOI è RIUSCITO A FARE QUALCOSA PER EVITARE TUTTO CIò, E DA OGGI CI IMPEGNEREMO TUTTI, IN TUTTE LE SEDI A NOSTRA DISPOSIZIONE PER FAR SI CHE QUESTI EPISODI NON SI RIPETANO". Invece di dire siamo stati bravi a gestire tutto e tutti i cattivi sono stati gli altri.... delusione su tutta la linea.

    Rispondi

  • Francesco

    29 Ottobre @ 08.23

    Ma.... se alcune ore prima i Carabinieri di Calestano hanno chiuso il ponte che porta a Terenzo, da chi hanno avuto l'ordine? La risposta logica è che abbiano avuto un avviso di allarme e che lo abbiano preso in seria considerazione. La mia domanda non è solo su Pizzarotti ma su tutte le istituzioni (Provincia, protezione Civile, Magistrato per il Po): è possibile che abbiano sottovalutato, non l'allerta, ma i fatti che stavano accadendo 30 km a monte?. E' possibile che all'interno della stessa Arma dei Carabinieri nessuno abbia allertato le stazioni a valle?. Il Baganza è monitorato da telecamere, a cosa serve l'istituzione "Magistrato per il Po" se non interviene con tempestività in questi casi? Forse alle 14,00 hanno appoggiato la penna sulla scrivania e se ne sono andati a casa perchè l'orario di lavoro era finito?

    Rispondi

  • Francesco

    29 Ottobre @ 08.23

    Ma.... se alcune ore prima i Carabinieri di Calestano hanno chiuso il ponte che porta a Terenzo, da chi hanno avuto l'ordine? La risposta logica è che abbiano avuto un avviso di allarme e che lo abbiano preso in seria considerazione. La mia domanda non è solo su Pizzarotti ma su tutte le istituzioni (Provincia, protezione Civile, Magistrato per il Po): è possibile che abbiano sottovalutato, non l'allerta, ma i fatti che stavano accadendo 30 km a monte?. E' possibile che all'interno della stessa Arma dei Carabinieri nessuno abbia allertato le stazioni a valle?. Il Baganza è monitorato da telecamere, a cosa serve l'istituzione "Magistrato per il Po" se non interviene con tempestività in questi casi? Forse alle 14,00 hanno appoggiato la penna sulla scrivania e se ne sono andati a casa perchè l'orario di lavoro era finito?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

parmense

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

1commento

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Continuano le segnalazioni di black-out

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

anteprima gazzetta

L'alluvione e il black-out nel Parmense: danni, disagi, paura e storie

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

3commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

7commenti

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

28commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno  

1commento

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS