-2°

iniziative

Una ghost-bike per nonno Ivo. Rubata quella per Niccolò

Una ghost-bike per nonno Ivo. Rubata quella per Niccolò
Ricevi gratis le news
13

Sabato 1 novembre alle 11 l'Associazione Fiab-Parma Bicinsieme posizionerà una ghost-bike (bici bianca) all'angolo di via Garibaldi-viale Mentana per ricordare nonno Ivo, il ciclista ucciso mentre con il nipote percorreva  le vie del centro di Parma. Un'altra ghost-bike era stata posizionata in via Baganza per ricordare Niccolò, il ragazzo morto lo scorso anno dopo essere stato travolto da un'auto. Ma - come annuncia amaramente Fiab - "purtroppo, la bici è stata rubata il mese scorso".
"Con forza chiediamo all'amministrazione comunale di instaurare il limite dei 30 km/h nel perimetro delle tangenziali, ad esclusione di alcune strade di scorrimento dotate di piste ciclabili - scrive l'associazione in una nota -. Il limite dei 30 garantisce la coesistenza di utenti deboli (pedoni e ciclisti) e forti, evitando incidenti con conseguenze spesso tragiche che troppo frequentemente avvengono in città."

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Nocciolina

    01 Novembre @ 16.48

    Il problema non sono solo le auto, ma anche i ciclisti: prepotenti, distratti e indisciplinati. E irresponsabili (no targa no assicurazione...). Finiamola con sta storia dei 30kmh, che non servono a una beneamata mazza!

    Rispondi

  • filippo

    31 Ottobre @ 20.07

    e infatti eccolo li....@Gigiprimo: il 10% degli automobilisti non rispetta il limite di velocità o sono di piu? Rispondi onestamente però. A parte il fatto che la maggior parte delle ciclabili a Parma sono ciclopedonali e percio non obbligatorie. Poi vorrei farti notare che se non siamo onesti intelletualmente da questa cosa non se ne esce..il problema sono: troppe troppe auto private in strada e ferme in sosta. In strada non rispettano i limiti e ferme occupano spazio pubblico...che È DI TUTTI! Basta cazzate per favore...

    Rispondi

    • Wait

      31 Ottobre @ 23.46

      A parte il fatto che, anche se ciclopedonale, è il buon senso ad obbligarti ad usarle, vorrei far notare che il problema, e parlo in modo "onesto intellettualmente", non sono solo le auto. Ripeto, sono d'accordo per limiti di velicità più bassi in alcune aree e magari una maggiore copertura con i mezzi pubblici.. ma le regole devono rispettarle anche i ciclisti!

      Rispondi

  • Wait

    31 Ottobre @ 19.29

    Diciamoci la verità, ci sono ciclisti che non hanno alcuna conoscenza del codice della strada! D'accordo per il limite di 30 km/h in alcune aree più trafficate ma questo non impedirà che il vecchietto o il signore in giacca e cravatta faccia la strada contromano o non rispetti i segnali. Proprio oggi ho visto con i miei occhi un quasi incidente tra una macchina e un ciclista. Motivo: il secondo non poteva fermarsi con il semaforo rosso..

    Rispondi

  • gigiprimo

    31 Ottobre @ 17.55

    vignolipierluigi@alice.it

    Ma smettetela! guardatevi intorno, dove ci sono le piste ciclabili sicure, c'è sempre un 10& di cretini che non le usano! e sono stato buono, a volte sono molti di più! per non parlare del senso di marcia!

    Rispondi

  • filippo

    31 Ottobre @ 16.28

    Sono colpito dal fatto che ancora nessuno abbia gridato addosso ai ciclisti additandoli come causa di ogni male. Credo che il rispetto dei limiti attuali diminuirebbe gia di per se la troppo elevata mortalità degli utenti deboli (1000) all' anno contro 300 ad esempio della Francia. Osservando la strada davanti a casa mia (limite 50 km/h) auto moto a velocità moolto piu elevate, temo che il rispetto dei limiti sarà tale da noi solo quando un gps impedirà di andare piu forte. Lo dico da cicilista/automobilista fresco di multa (giustissima) presa a 57km/h con limite 50. I limiti ci sono è un dovere rispettarli. A chi non piace, si trasferisca in Groenlandia.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

9commenti

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

spagna

Igor era in Spagna da settembre. "Accetto l'estradizione in Italia"

15commenti

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

nuoto

Europei, tris d'oro dell'Italia: prima Dotto e poi Orsi

SOCIETA'

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5