15°

29°

COMUNE

Rifiuti: parte la sperimentazione della Tariffa puntuale

Folli: "Toccato ormai il 70% con il porta a porta"

Rifiuti: parte la sperimentazione della Tariffa puntuale

La conferenza stampa in Comune sulla sperimentazione sulla tariffa puntuale della raccolta rifiuti

Ricevi gratis le news
16

E’ in fase di avvio la fase di misurazione sperimentale che porterà all'applicazione della Tariffa puntuale dei rifiuti nella seconda metà del 2015.
"Questa fase di sperimentazione - dice il Comune in una nota - è particolarmente importante non solo per consentire di effettuare le misurazioni che permetteranno di mettere a regime la nuova Tariffa puntuale ma anche, e soprattutto, per consentire a tutte le famiglie e imprese del Comune di Parma di adottare tutte le attenzioni e i comportamenti per ridurre la produzione del rifiuto indifferenziato, conferire correttamente le diverse tipologie di rifiuto, e quindi poter vedere applicata una Tariffa più equa perché direttamente correlata ai rifiuti prodotti".
L’annuncio è stato dato in municipio dal sindaco Federico Pizzarotti, insieme all'assessore Gabriele Folli, al consulente di Iren Raphael Rossi e al tecnico responsabile Luigi Zoni. 
“Stiamo lavorando per portare a compimento un’operazione di equità – ha detto il sindaco - affinché ognuno paghi in rapporto a ciò che consuma e ci stiamo dotando degli strumenti utili a limitare conferimenti sbagliati, quali telecamere, nuova squadra di controllo, adesivi sui rifiuti collocati in modo scorretto, ma stiamo anche lavorando per migliorare il servizio, soprattutto riducendo i tempi di esposizione nella città storica. E’ un programma ambizioso, ma stiamo facendo tutti i passi previsti dal progetto”.
L’assessore Gabriele Folli, da parte sua, ha ricordato i risultati ottenuti dalla raccolta porta a porta: “Abbiamo ormai toccato il 70% - ha affermato Folli – oggi la tariffa rifiuti di Parma è la più bassa dell’Emilia Romagna e la tariffazione puntuale consentirà di far pagare a ciascuno in rapporto a quanti rifiuti indistinti produce. I nostri modelli – ha constatato l’assessore – sono stati approvati anche dall’Agenzia regionale e probabilmente verranno presto adottati anche in altre città capoluogo quali Piacenza e Reggio Emilia”.
Dal mese di novembre si avvia, a partire dal Centro Storico cittadino, la misurazione tramite lettore del numero di conferimenti dei sacchi dotati di microchip per il rifiuto indifferenziato, che sono stati consegnati a tutte le utenze, e progressivamente si passerà alle altre zone cittadine con la misurazione dei contenitori grigi dotati di microchip.
Ai cittadini del Centro Storico, già in precedenza informati, viene in questi giorni reiterata la comunicazione sulla necessità di prestare particolare attenzione a tre fattori importanti per la corretta applicazione della Tariffa puntuale:
utilizzare per il conferimento dei rifiuti, ed in particolare per quelli indifferenziati, solo i sacchi bianchi a banda rossa microchippatì consegnati da Iren Ambiente
conferire i sacchi solo nei giorni e negli orari di raccolta indicati nei calendari forniti a tutte le utenze
non introdurre nei sacchi bianchi a banda rossa rifiuti riciclabili che devono essere conferiti negli appositi contenitori.

A partire da novembre, quindi, i sacchi non conformi o depositati in giorni e orari diversi da quelli definiti, non verranno più ritirati. Un post-it informativo verrà lasciato sui sacchi conferiti in modo non corretto per spiegare le ragioni del mancato ritiro e invitare all'adozione dei corretti comportamenti che permetteranno anche di evitare le sanzioni previste per gli errati conferimenti.

Il sistema conta sul fatto che il corretto uso degli strumenti messi a disposizione per la differenziazione dei rifiuti e il rispetto delle regole di conferimento influiscano positivamente per l'applicazione della Tariffa puntuale alle singole utenze, contribuendo al mantenimento del decoro urbano.

I mesi trascorsi dall'introduzione del nuovo sistema di raccolta porta a porta hanno già rappresentato una fase significativa di rodaggio che, grazie all'impegno di tutti i cittadini, ha prodotto importanti risultati con percentuali di raccolta differenziata che hanno raggiunto il 70%. In questa nuova fase, l'attenzione più stretta e puntuale alle corrette modalità di conferimento dei rifiuti, aggiungerà ai vantaggi ambientali e di decoro urbano per l'intera comunità, i vantaggi economici che deriveranno dall'applicazione della Tariffa puntuale. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    06 Novembre @ 16.46

    SU UNA "LETTERA AL DIRETTORE" DELLA "GAZZETTA DI PARMA" , il Folli dichiara che la sua boiata è una "rivoluzione culturale" ! Adesso non ci manca che vada a spentolacciare col "Libretto Rosso" in mano sotto i Portici del Grano e faccia un falò in piazza coi volumi della Biblioteca Civica ! Arriva addirittura a dire che sarà applicato un aggravio tariffario a chi comprerà merce confezionata con materiale non riciclabile . Adesso vuol stabilire lui cosa dovremo comprare e cosa no , cosa dovremo bere e mangiare e cosa no . Ennesima , plateale dimostrazione di come il fanatismo obnubili la mente !

    Rispondi

  • Maurizio

    05 Novembre @ 20.00

    A parte che la tariffazione puntuale è una cavolata perchè porta le persone ad abbandonare il rudo per strada (a proposito in alcuni comuni si parla di sacchi, evidentemente non è proprio vero che questo metodo lo abbiano inventato folli e pizzarotti, tra l'altro a me hanno consegnato la sttimana scorsa i sacchi con ancora scritto su ENIA, quando pizzarotti non era sindaco... Comunque lasciando perdere questo dettaglio, se si parla di sacchi io apro il tuo sacco e metto il mio rudo nel tuo sacco...), questa volta folli e dall'olio non potranno intervenire contro questo sistema perchè in difesa di folli è intervenuta indirettamente barbara lori, una che nel pd perfortuna conta un pochino di più di iotti

    Rispondi

  • Gigio

    05 Novembre @ 18.00

    ormai vivo solo per differenziare e buttare il rudo: visto che sono civilizzato e non butto la monnezza per strada (anche se la voglia indubbiamente viene), ogni volta che leggo di questo geniale sistema riesco comunque a stupirmi. Ed esiste anche qualcuno che lo apprezza e sostiene tessendone le lodi! Questa cosa della tariffazione puntuale poi è geniale: una quota fissa più una variabile in funzione di quanto uno produce. = incentivo perfetto per buttare il rudo nei contenitori degli altri, piuttosto che a lato della strada. Ma se posso perdonare questo scellerato sistema alla giunta grillina (sono uomini anche loro, quindi per natura possono sbagliare, anche se non lo ammettono mai mai mai. Messaggio per il sindaco e i suoi soci: se ogni tanto invece che dare la colpa a chi ti ha preceduto o ad altri dicessi "abbiamo/ho sbagliato", forse saresti un po' più simpatico), quello che non gli posso perdonare, e che un protozoo avrebbe concepito meglio, sono i giorni di raccolta. Come è possibile avere il Sabato mattina come giorno di raccolta dell'indifferenziato? Con esposizione entro le 9? Io la maggior parte dei sabati lavoro, quelli in cui non lavoro vado via. Non posso quindi esporre la monnezza, devo portarla al Venerdì in ufficio fuori Parma e buttarla via lì. Se uno rimane a Parma cosa deve fare, non può organizzarsi una cena al sabato sera in casa con amici perchè poi fino a Martedì il rudo non si può buttare? E poi, se anche volessi dormire tutto il giorno, cosa devo fare, non posso perchè devo buttare la monnezza? Fare che so, Lunedì e Giovedì, o Lunedì e Venerdì era troppo complicato? Questo è il motivo per cui ho esordito dicendo che vivo per buttare il rudo... Se mi dite dov'è casa di folli gliela vado a mollare davanti a casa tutti i Venerdì mattina. Sarà, ma in ogni paese civilizzato dove vado (e sono uno che gira tanto: l'itaGlia non è uno di questi) vedo solo delle gran isole di raccolta, con contenitori interrati. Mai un sistema idiota come questo.

    Rispondi

  • Fabius

    05 Novembre @ 09.23

    Mi sà che con la tariffa puntuale,puntualmente ce la prenderemo in quel posto!

    Rispondi

  • Fabius

    05 Novembre @ 09.11

    quanti rifiuti messi nei bidoni degli altri,e quanti ne troveremo in giro per strada. e poi dove sarebbe il risparmio per l'utente?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Rischio attentati: barriere e new jersey a feste e mercati

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

1commento

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

11commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

3commenti

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

tg parma

Parma, Matri ad un passo: sì del giocatore, oggi nuovo incontro Video

calcio

Parma, oltre 7.200 abbonamenti. In attesa del colpaccio

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

10commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti