Parma

La mamma: "Voglio sapere la verità. Ci arriverò fino in fondo"

Ricevi gratis le news
0

di Francesco Bandini

«Sono la mamma di quel ragazzo che sta morendo a Monza». All'altro capo del telefono, con un filo di voce, si presenta così la madre del 24enne ricoverato in gravissime condizioni all'ospedale San Gerardo per una polmonite scatenata dal virus della nuova influenza. È sconvolta pensando a quel figlio in coma con i polmoni a pezzi. Non è al suo capezzale: proprio non ce la fa a stare chiusa in un ospedale con il timore che da un momento all'altro possa arrivare un dottore con brutte notizie. E poi deve rimanere a Parma, al fianco del marito in isolamento domiciliare dopo essere stato trovato positivo al test dell'influenza, anche se le sue condizioni per fortuna non destano preoccupazione.

Ma oltre al dolore e all'apprensione, c'è qualcos'altro che tormenta quella madre: il dubbio che si potesse evitare che le condizioni di salute del ragazzo degenerassero fino a questo punto; il dubbio che forse non tutti a Parma abbiano fatto fino in fondo tutto quello che avrebbero potuto e dovuto fare. «Ci stiamo chiedendo se ci siano state delle negligenze da parte dell'ospedale - dice senza mezzi termini -. Vorrei riuscire a capire come veramente si sono svolte le cose, arrivare a una verità, quando si potrà». E promette: «Se qualcuno ha tardato nell'assistenza e nel modo di assisterlo, ci arriverò in fondo». Nel dire queste parole precisa di riferirsi «sia alla prima che alla seconda visita».

Proprio in quelle due visite - la prima martedì 18 agosto e la seconda sabato 22 - c'è qualcosa che non la convince. In particolare, non capisce come sia stato possibile che nessuno si sia accorto di quella polmonite che solo pochi giorni dopo sarebbe esplosa in modo così devastante. «Dai referti e dalle lastre non risultava niente, nessun danno ai polmoni», spiega ripetendo ciò che si è sentita dire dai medici. Ma secondo il racconto della donna, già in occasione della prima visita al pronto soccorso un'infermiera avrebbe capito che c'era qualcosa che non andava: «Un'infermiera ha diagnosticato un focolaio al polmone», afferma. Dice proprio così, «diagnosticato»: una parola che usa non a caso, visto che lei stessa è una dipendente dell'Azienda ospedaliera e, anche se non è un medico, di cose mediche un po' ne mastica. Ma la diagnosi non la fa il dottore? «Sì, ma quella giusta l'ha fatta l'infermiera che l'ha assistito», conferma. Secondo la madre, quindi, qualcuno avrebbe intuito fin da subito di cosa si trattava, anche se i referti medici non avrebbero poi confermato quel sospetto: e la conseguenza è stata che il 24enne è stato rimandato a casa solo con la prescrizione di qualche antipiretico. E un'altra cosa la fa soffrire: perché nessuno ha pensato fin da subito a fare il tampone per la nuova influenza? Se uno arriva all'ospedale con la febbre, dice, «la prima cosa che gli chiedono è se sia stato all'estero. Ma non ci sono solo quelli che sono stati all'estero, ma anche quelli che tornano da Riccione o da Rimini, come mio figlio. E allora, visto che si parla tanto di influenza, la prevenzione vale solo per gli aeroporti e non per chi torna da posti come Riccione?». Di dubbi dice di averne, eccome, ma aggiunge anche: «Voglio delle conferme». Una volta che il ragazzo è stato trasferito in Rianimazione, però, è la stessa madre a confermare che i medici hanno agito nel migliore dei modi: «Meno male che la Rianimazione è stata tempestiva a contattare l'équipe di Monza, che ha cercato di radunare i migliori medici, che poi sono venuti da mio figlio e la sera l'hanno trasportato al San Gerardo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Colorno, tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini all'alba: "Chiederò stato d'emergenza"

colorno

Tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini all'alba: "Chiederò stato d'emergenza" Foto

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è successo

1commento

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

118

Altro incidente sulla Massese: schianto a Torrechiara, un ferito

4commenti

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

Ciclismo

Choc nel ciclismo, Chris Froome positivo

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

SOCIETA'

gusto light

La ricetta a tema - I biscottini di Santa Lucia

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS