11°

17°

Parma

Diventare grandi dimenticando dolori e violenze

Diventare grandi dimenticando dolori e violenze
Ricevi gratis le news
0

di Roberta Marcuccilli 

Restituiscono l’amore tolto, o almeno ci provano. Si sforzano di formare caratteri forti e ridare fiducia a chi non ne ha più.
 È un compito arduo, quello delle comunità educative. A Parma e in provincia ce ne sono molte e lavorano quotidianamente per assistere bambini, adolescenti e donne con problemi familiari, economici o abitativi. Ne abbiamo visitate alcune, altre sono chiuse perché in estate si organizzano vacanze al mare. Strutture accoglienti con educatori, psicologi, volontari. Professionisti e collaboratori che fanno il possibile per gestire casi più o meno difficili.
 Storie di violenze, abusi di sostanze, difficoltà genitoriali, problemi psichici. «I ragazzi che ospitiamo devono elaborare situazioni particolari - spiega Francesca Quarantelli della  comunità «Lo Stralisco» -. Il Tribunale dei minori li affida ai Servizi sociali, questi ultimi a noi».
 Entrano nella struttura con un progetto che prevede l’accompagnamento fino alla maggiore età, poi possono scegliere tra due opzioni: l’autonomia o il reinserimento in famiglia. Sono  il tempo e le circostanze a dettare la scelta che si ritiene più opportuna. 
«Non è semplice farli arrivare ai 18 anni con una maturità tale da poter vivere soli - ammette Roberta Marchesini, responsabile del settore minori della cooperativa Pro.Ges -. C'è bisogno di una struttura che possa accoglierli anche dopo, quando passano ai Servizi sociali per adulti». 
«Lo Stralisco»  ha sette posti a disposizione, tutti occupati, e ospita minori dagli 11 ai 18 anni. Analogo il servizio offerto dalla comunità «Biondi», gestita dalle suore Orsoline; diverso il caso dell’istituto Santa Maria, che si propone come luogo di passaggio in attesa che i bambini vengano affidati a famiglie vere e proprie.
 Ma a Parma c'è anche un’associazione cattolica internazionale tutta al femminile: la «Casa della giovane», una comunità di accoglienza per ragazze lontane dalla famiglia o costrette ad esserne allontanate. Qui vince la filosofia dell’uguaglianza.
 «Le ragazze che accogliamo non sono mai un problema - dice Anna Maria Baiocchi, preside della struttura -. La diversità è ricchezza. E i grandi voli sono possibili anche per chi parte svantaggiato». 
Loro la pensano così.
 Prima regola: mai sostituirsi alla famiglia. «Non è il nostro ruolo - aggiunge la preside  -. Non siamo la scuola, né i Servizi sociali. Proviamo ad essere figure di riferimento stabili, capaci di un ascolto non giudicante. Vogliamo che le ragazze tornino ad avere fiducia - continua - devono sperimentare che al mondo c'è anche la sincerità». 
Questa struttura ospita giovani di età compresa tra gli undici e i ventuno anni e dispone di trentaquattro  posti letto, di cui quindici già occupati. 
Vivono qui anche alcune lavoratrici. Gli educatori insegnano alle ospiti le regole del saper vivere e le seguono fino al raggiungimento dell’autonomia. E, una volta fuori, i contatti non si interrompono. 
«Se non si fanno sentire loro,  li cerchiamo noi - concordano le educatrici della struttura -. È stato, è oggi e sarà per il futuro nostro interesse sapere come stanno. Sempre».  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Best: tutti i compleanni

FESTE PGN

Best: tutti i compleanni Foto

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Danneggia un'auto e fugge: preso

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

LIRICA

Festival Verdi: incassi oltre il milione, stranieri 7 spettatori su 10

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Calcio

Parma, tre punti d'oro

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

1commento

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Stuprava la figlia minorenne e la "prestava": niente carcere, reato prescritto

3commenti

DA GENNAIO

E la Ue "sdogana" gli insetti a tavola

SPORT

Moto

Marquez a un passo dal Mondiale, Rossi secondo

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va