-4°

-2°

Parma

Viaggio in treno fra ritardi e "gallerie degli orrori": il racconto di un lettore

Viaggio in treno fra ritardi e "gallerie degli orrori": il racconto di un lettore
Ricevi gratis le news
4

Pubblichiamo la lettera-sfogo di un lettore che racconta un viaggio sul treno Intercity Parma-Napoli:

"Preg. mo Direttore.

Come dimenticare il 24 ultimo scorso? Veramente avevo fatto ogni sorta di scongiuro propiziatorio e qualche preghiera affinchè almeno stavolta Trenitalia nazionale non ci facesse brutte sorprese. Perchè non volevo guastare la bella immagine della città di Parma, con quel Duomo (...)
Vana illusione. Il buongiorno si vede dal mattino. Lunedì 24, alla stazione sul monitor la temuta sorpresa: l' Intercity PR-NA, 585 delle 8,14, già 30 minuti di ritardo. - E ti meravigli?- m' ha detto in amabile partenopeo un simpatico abitué della tratta- ti devi meravigliare se viene in orario! Quando mai!...-
Ragiungo il binario 4 con infausti presentimenti...Di lì a poco la chiara voce dell' "annunciatore" ci schiaffeggia brutto: aggiunge altri 10 minuti al ritardo, col condimento di scuse, che suonano dentro come sberleffo nell' aria tersa della mattina già surriscaldata. Ma noto con irritata meraviglia sul volto del miei sfortunati consorti "aspiranti viaggiatori" una strana impassibilità che alla luce delle parole dell' amico napoletano mi spiego come l' intelligente rassegnazione dell' impotenza! Poi la voce suasiva e metallica annuncia di fila tutti i ritardi. Del nostro treno nemmeno un cenno. Un silenzio inquietante che mi sa di imbarazzo e pudore a comunicare ulteriori ritardi. Così è. Finalmente alle 9 la comunicazione di arrivo del treno sul 5° anzichè 4° binario.
Penso al tratto appenninico con gli infiniti tunnel pronti ad aspirarci nelle lugubri bocche vaneggianti. Risalgono ad un secolo fa e con i tempi corsi e che corrono la loro affidabilità la conosce solo il Padreterno. Ho letto servizi, da parte di giornalisti d' inchiesta e di esperti su quelle gallerie, che mi hanno lasciano scioccato, come un fobico "malato immaginario" che legga un' enciclopedia medica. Ultimamente un Eurostar c' è rimasto dentro per più d' un' ora. Da fibrillazione cardiaca. Io, claustrofobico, ci sarei rimasto. Ad ogni riverder la luce, mi son sentito un miracolato sopravvissuto ad un campo minato. Ma ho visto riflesso il mio sollievo sul volto dissimulante di tanti.
Ma c' era ad attenderci ancora la galleria degli orrori, cui per scaramanzia evitavo di pensare, con dispettoso effetto contrario! Quella di Orte. La più sgangherata della linea almeno dalle brusche stridule contorsioni, sinistri cigolii su binari, sequela di segnali con mostruosi occhi accesi rossi gialli, rallentamenti a catena con brusche frenate, un generoso omaggio di stillicidio di paura. Come se non bastasse in quell'atmosfera d'incubo si presenta una signora col biglietto prenotato posto 65, carrozza 7, coincidente in tutto col biglietto di un passegero al mio fianco. Inizio di rabbuffo dopo un pò riassorbito per capitolazione rassegnata( o paura del chiuso...) d' uno dei competitori... Questa volta, dopo lunghi rallentamenti premonitori e spaventosamente evocanti la fine dei...topi, addirittura una lunga fermata nel ventre malcerto dell' Appennino.
Oltre all' assistenza tecnica per il treno, ci vorrebbe pure quella medica, se uno si sentisse male. Ma Trenitalia la offre? Mi( vi) risparmio conati di vomito a ricordare le condizioni dei cosiddetti "servizi igienici". Superato il tratto appenninico, cominciano i rallentamenti estenuanti su ponticelli vetusti rosi dal tempo e da implacabile vegetazione sottolineati dalla solita fila di segnali questa volta zebrati... Insomma, di male in peggio, rispetto ad una decina d' anni fa...La miracolosa cura intensiva dell' ultimo Top Manager di stato cui l' azienda boccheggiante è stata affidata, ha dato due risultati: la cronicizzazione della situazione generale già sgangherata, ed un appannaggio miliardario in premio del brillante primato di degrado in tempi di recessione nera, di licenziamenti, disoccupati, cassintegrati, di povertà diffusa. Certo la colpa non è solo di quest' ultimo fruitore, ma del legislatore trasversale che ha sancito queste altissime prebende nonostante il nobile principio proclamato della retribuzione commisurata alla qualità del risultato( culla del diritto e delle belle parole). E' sintomatico di sostanziale solidarietà, il fatto che a tal riguardo le due parti d' Italia, abitualmente l' una contro l' altra armata: quella per intenderci del Professore e quella dal Cavaliere, si risparmino recriminazioni reciproche in un clima di strana tregua stretta. Inutile dire che non il soggetto beneficiante ma il parlamento legiferante che autorizza questo oltraggio alla povertà diffusa ed imperante, andrebbe affidato al popolar giudizio. Che dire di più di quel che s' è detto, se non che in questo panorama disastroso(da RO a BO la più infelice delle Autostrade d' Europa, altro che "Del Sole", ma "Della Profonda Notte"!) si pensa a costruire la meraviglia mondiale del Ponte sullo Stretto che serva a perpetuare il nome del Governante, come la magnifica Piramide assicura perenne momoria a quello di Sesostri...
Domanda finale e banale: si pensa alla nostra incolumità?"

Con cortesi saluti Giuseppe Marano Montella (AV)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giorgio Russo

    02 Settembre @ 14.09

    Ho accompagnato delle persone in Luglio in stazione a Parma. Ho atteso il treno che dovevano perndere insieme a loro. Inutile dire che il treno era in ritardo ! Ho notato alcune motrici di circa 40 anni.Una volta arrivato il treno cerchiamo la carrozza di prima classe corredno sul marciapiuedi lungo il treno. Non c'era la carrozza di prima classe avevano cambiato il treno.! Queste persone poi dovevano prendere la coincidenza a Tortona e al momento di scendere l'uscita (con porte ad apertura automatica come gli autobus) era bloccata da bagagli e biciclette di altri viaggiatori. Per poco il treno non ripartiva senza che potessero scendere pensando anche che con loro c'era una persona anziana!. Non c'è controllo su queste cose e nessuno dice nulla. A cosa è servito privatizzare le Ferrovie ? Fa piangere quando si trovano i treni sporchi perchè ti senti rispondere che ...: "noi non c'entriamo perchè abbiamo dato in appalto a una ditta per fare le pulizie sui treni " ! Mi piacerebbe vedere come e quanto li pagano e i bando di gara ! E' una vergogna. Qualcuno trarrà molto profitto ( certo non i dipendenti ) i viaggiatori molto meno. Sono presi . . . . diciamo . . in giro ?

    Rispondi

  • luca

    01 Settembre @ 16.24

    mi scappa da ridere quando dicono da Milano a Roma in tre ore con la TAV..... con quel che costa il biglietto..... (non m'invento niente,potete constatare di persona sul sito di Trenitalia) poi, se uno ha fretta,prende l'aereo.... non il treno..... è vero,il biglietto è piu' caro..... c'è la seccatura del check-in e del check-out (come lo chiamo io il ritiro bagagli) ma si risparmia in termini di tempo sempre e cmq rispetto al treno.... col treno non sai quando parti e non sai quando arrivi..... ma ci sono le eccezioni.... tanto per fare un esempio, questa primavera sono andato a Treviso al seguito della Rugby Parma e sia a Parma e Bologna all'andata, ed a Treviso e Bologna al ritorno, quattro treni in perfetto orario.... come un orologio svizzero..... hanno spaccato il secondo..... a l'ho marchè insimma al lunèri.... si saran sbagliati.... io e il mio socio cantavamo:"alleluia,alleluia....." treni in orario.... evento piu' unico che raro......

    Rispondi

  • Franco

    01 Settembre @ 15.36

    Complimenti, ci puó scrivere un libro!! Certo che se prendeva l'aereo sarebbe stato molto meglio, ma il racconto piú corto!!

    Rispondi

  • Leonardo Barbieri

    01 Settembre @ 15.21

    Caro viaggiatore, il "declino" dei popoli e delle civiltà passa anche attraverso questi viaggi deliranti, queste manifestazioni di trogloditismo ferroviario, di arretratezza irreversibile, di coma del concetto di sicurezza ...! Comunque sei arrivato a casa. Di questo ringrazia non le Ferrovie agonizzanti del Belpaese, ma un Autorità superiore che ha deciso della tua incolumità! Con stima L.Barbieri

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

90 Special: le 7 ragazze diventate famose - Ambra Angiolini

L'INDISCRETO

Non è la Rai, Ambra Angiolini e le "sue" ragazze

Sant'Ilario: allegria al Be Movie

FESTE PGN

Sant'Ilario: allegria al Be Movie Foto

Rabbia Wanda: «Tante bugie e cattiverie su di me, pagherete!»

social

Rabbia Wanda: «Tante bugie e cattiverie su di me, pagherete!»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Trattoria "Al Voltone"

CHICHIBIO

Trattoria "Al Voltone", la generosa tradizione della Bassa

di Chichibio

Lealtrenotizie

Grave incidente in via dei Mercati: ragazza 19enne in Rianimazione

PARMA

Grave incidente in via dei Mercati: ragazza 19enne in Rianimazione

E dalle testimonianze spunta un furgone pirata che ha sfiorato i feriti

MALTEMPO

Dopo i fiocchi fa paura il grande gelo. E la neve tornerà giovedì Video

APPENNINO

Rischio gelo: scuole chiuse a Bardi, Bore, Varsi, Varano Melegari e Berceto

GAZZAREPORTER

I primi effetti di Buran

Temperature sotto lo zero

Comune di Parma

Maltempo, cimiteri chiusi fino al 28 febbraio

MONTICELLI

Si sentono male alla festa: 45 persone finiscono in ospedale a Parma

ANTEPRIMA GAZZETTA

I lupi sono alle porte di Salso

Via Picasso

«Undici colpi nel mio bar: un incubo»

Svaligiato per l'ennesima volta il Tato Bar

1commento

CALCIO

Salernitana-Parma, non ci saranno Siligardi, Munari e Di Gaudio: parla D'Aversa Video

2commenti

Attore

Addio a Poletti, recitò con Fellini

GAZZAREPORTER

Le foto di una lettrice: "Piazzale San Lorenzo, rifiuti abbandonati nonostante l'ecostation"

2commenti

SORBOLO

Il sindaco Cesari: "Bocconi avvelenati nel parco di via Bottego"

Il primo cittadino lancia l'allerta con un post su Facebook

1commento

In treno

Violinista dimentica la valigia, «miracolo» della Polfer

GAZZAREPORTER

Domenica, ore 7: "Sta nevicando abbondantemente a Panocchia" Foto

Tg Parma

Casa inagibile per due famiglie in strada del Traglione

ATLETICA

Fidenza rinnova il centro sportivo Ballotta: ecco come sarà Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il misterioso filo che lega le vite di tutti noi

di Michele Brambilla

1commento

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

LA SPEZIA

Maltempo: neve in Liguria, imbiancate le Cinque Terre

MALTEMPO

Pilone crolla sul ponte: riaperto l'accesso stradale a Venezia

SPORT

SERIE A

Il Milan sbanca l'Olimpico: Roma ko

Tg Parma

Panthers pronti per la nuova stagione, torneranno al "Lanfranchi" Video

SOCIETA'

LA PEPPA

Frittata di spaghetti, la ricetta del cuore

IL VINO

«Pecorello Grisara» di Ceraudo, aromi fragranti e agrumi solari ma non solo

MOTORI

Il salone

Ginevra, la guida completa. 100 anteprime

ANTEPRIMA

Volvo, ecco la nuova V60 Fotogallery