11°

Parma

Nidi e materne: dopo le vacanze tutti in classe

Nidi e materne: dopo le vacanze tutti in classe
Ricevi gratis le news
0

di Laura Ugolotti

Settembre è iniziato e anche l’anno scolastico per i piccoli iscritti al nido e alla scuola dell’infanzia.
Archiviate le vacanze, è tempo di tornare nelle aule e di ritrovare amici e maestre: «Per fortuna - commenta Paola, con in braccio la piccola Aurora -; tre mesi di vacanza sono tanti, sia per noi, che lavorando dobbiamo trovare altre soluzioni per i bambini, sia per loro, che a lungo andare si annoiano».
La pensa così anche Cristina, mamma di Pietro, al primo anno di scuola dell’infanzia dopo l’esperienza del nido: «Lavoriamo in due e abbiamo già ripreso dopo le vacanze estive - spiega -; per noi poter contare su una struttura è fondamentale, anche se c’era disponibilità solo per l’orario ridotto. C’è un problema di liste d’attesa e carenza di posti a Parma, quindi abbiamo accettato l’unica soluzione possibile. Abbiamo escluso soluzioni alternative come gli asili famigliari, perchè preferiamo che Pietro sia a contatto con tanti bambini e segua un programma didattico».
Chi invece non era troppo contenta di tornare a scuola è Chiara, che avrebbe preferito restare in vacanza ancora un pò: «Ha fatto qualche capriccio questa mattina - racconta il papà Sergio - ma poi tutto è tornato tranquillo».
Anche Chiara ha risentito della carenza di posti: «Abbiamo scelto l’asilo Alice dopo esserci confrontati con altri genitori; ci interessava un asilo di qualità dal punto di vista dell’ambiente, delle maestre, del cibo, ma il primo anno non c’era posto e così abbiamo dovuto rivolgerci ad una struttura privata - spiega il papà -; fortunatamente l’azienda in cui lavora mia moglie aiuta le donne a sostenere le rette».
Filippo è tornato volentieri a scuola, anche se ammette che in vacanza non si stava affatto male: con i genitori ha visitato la Russia e ieri ha raccontato entusiasta ai suoi compagni «il lungo viaggio».
«I mesi di vacanza sono sacrosanti per loro, che hanno diritto ad una pausa - commenta la mamma Paola, a sua volta insegnante in una scuola dell’infanzia -. Filippo non ha tempo di annoiarsi in estate, tra vacanze, gite e mare».
Ieri le più felici erano le maestre, che sentivano la mancanza dei loro bimbi: «Si vive con loro tutti i giorni per un anno intero - racconta una insegnante - e riabbracciarli è sempre una gioia. Per me il primo giorno di scuola è il più bello».

Le liste d'attesa
 Un altro fronte è quello delle liste d'attesa.
Non si può certo dire che siano esaurite, ma in materia di servizi educativi il Comune di Parma si sta dando molto da fare per offrire alle famiglie soluzioni diverse.
Il servizio «NidononNido», ad esempio, che prevede l’affidamento di dodici bambini ad una educatrice d’infanzia; o ancora, i voucher conciliativi, destinati a favorire i genitori che, non trovando posto nelle strutture pubbliche, devono ripiegare su quelle private.
La differenza della retta, infatti, è a carico del Comune.
Per l’anno scolastico 2009/2010 sono state soddisfatte dal Comune 1749 richieste di iscrizione al nido d’infanzia, tra strutture comunali (861 bambini), di Parma Infanzia (437), in posti in convenzione presso gestori privati (204) o grazie agli Spazi Bimbi (211).
Nel mese di maggio, quando venne pubblicata la graduatoria, i genitori ancora in lista d’attesa erano 651 (più 140 fuori Comune), ma già al primo settembre sono scesi a 488 (124 fuori Comune), a causa di rinunce e ripensamenti.

I posti assegnati
 Per la scuola dell’Infanzia i posti assegnati sono 2391: 1976 nelle strutture comunali, 306 in quelle gestite da Parma Infanzia e 109 in quelle privare convenzionate.
A maggio erano 429 (più 80 fuori Comune)  quelle ancora in lista d’attesa, mentre al 1° settembre sono 280 ( 98 fuori Comune).
Per il futuro sono previste due nuove strutture, a San Prospero e Vicofertile, gestite da Parma Infanzia, una a Fognano e la ristrutturazione del plesso Acquerello.
Dal gennaio 2011 si avranno quindi 205 posti in più di nido/spazio bambini e 112 di scuola dell’infanzia.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

ALLUVIONE

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

Meteo: le previsioni comune per comune

MALTEMPO

Corniglio, staffetta solidale nelle stalle

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

AUTOSTRADE

Scontro fra due camion: mattinata di disagi attorno a Bologna

Sicilia

Perquisizioni nelle case dei fiancheggiatori di Messina Denaro: impegnati 200 agenti

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS