Parma

Lori: «Punito chi non ha rispettato le regole»

Lori: «Punito chi non ha rispettato le regole»
Ricevi gratis le news
0

Chi è fuori dal partito ci resta fino a maggio 2010. «Non si tratta di un atto di censura o una punizione di carattere personale, ma una decisione che mira a riaffermare la trasparenza e il rispetto delle regole». Lo afferma il segretario provinciale, Barbara Lori, nel giorno in cui il Pd esce allo scoperto con una nota in cui vengono resi pubblici i criteri adottati dalla Commissione di garanzia per sospendere i cosiddetti «ribelli», cioè tutti quelli che hanno partecipato alla nascita del Pd ma che alle scorse elezioni amministrative si sono presentati con liste contrapposte a quelle sostenute dal resto del partito. E' il caso dei candidati alla carica di sindaco a Fidenza (Giuseppe Cerri), Polesine (Andrea Censi), Langhirano (Antonio Vicini), Sorbolo (Franco Picelli), Berceto (Giuseppe Conti) e Calestano (Giuseppe Maghenzani).

 Nella nota diramata ieri dal partito viene ribadito quello che i cosiddetti «ribelli» già sapevano dopo aver ricevuto la lettera inviata dalla Commissione di garanzia, chiamata a giudicare se il loro comportamento fosse in linea con i valori fondanti del Pd. «La Commissione ritiene corretto - si legge nella nota - che vada applicato il principio che impedisce al partito di accettare al proprio interno i soggetti che, in possesso della tessera o semplicemente iscritti all’Albo degli elettori del Pd, si siano candidati o abbiano pubblicamente sostenuto liste o gruppi contrapposti e in concorrenza al Pd alle ultime elezioni amministrative».
Questa decisione si traduce nella cancellazione del nominativo dei «ribelli» dall'Anagrafe degli iscritti e dall'Albo degli elettori del Pd, e in «un congruo peridoto di sospensione che comprende la stagione congressuale attuale, quindi fino a tutto il mese di maggio 2010». Terminato il periodo di sospensione può esserci un reintegro a patto che il singolo dichiari di accettare i principi sanciti nel Manifesto dei valori, nello Statuto e nel Codice etico.

 Ma fra i «ribelli» c'è chi non ha nessuna intenzione di rinnegare le proprie scelte. E' il caso dell'ex sindaco di Langhirano Antonio Vicini. «Non avendo rinnovato l'iscrizione al partito nel 2008 e nel 2009 - spiega - il provvedimento non mi riguarda». E rilancia: «Dopo 40 anni di militanza ora trovo un guazzabuglio che non corrisponde a quella che è stata la mia storia politica. Sinceramente questa non è la mia famiglia. Oggi mi sento più vicino a Civiltà per Parma e all'Udc». Lontano, anzi lontanissimo dal Pd anche l'ex sindaco di Fidenza. «Ho iniziato un percorso insieme a Elvio Ubaldi - ammette Cerri - e spero che si possa concretizzare qualcosa per svolgere un ruolo politico nel territorio». Salvi, per il momento, Massimiliano Grassi (candidato a Fontevivo) e Ivan Paletti (Fornovo). Ma su quest'ultimo la Commissione è ancora al lavoro. P.D.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

SCIENZA

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Tom Schumacher è il produttore della versione musical di "Frozen"

Stati Uniti

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gene Gnocchi, Pirandello e la danza

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Allerta meteo livello giallo

meteo

Parma, allerta a livello giallo

1commento

tg parma

Le ex Luigine continueranno a esistere. La gestione passa a Proges Video

lettera aperta

Elezioni, le cinque richieste di Pizzarotti ai candidati

5commenti

Castell'arquato

Aggredisce moglie e figlio con chiave inglese: trasportati in fin di vita al Maggiore

viale bottego

Fiamme in studio dentistico: evacuato tutto il palazzo. Due intossicati Foto

amarcord

Le «innominabili case» (chiuse) che popolavano Parma: la mappa Foto

Via Buffolara

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

16commenti

squadra mobile

Preso il rapinatore (seriale?) con roncola della sala scommesse Il video del blitz

TRAFFICO

Tamponamento nel pomeriggio sulla tangenziale nord

furti

Svaligiate le sedi delle associazioni per i disabili. E allora, "Caro ladro ti scrivo..."

1commento

tg parma

Parmigiano 60enne prestanome per una banda di ladri dell'Est Video

Bonifica Parmense

Parte il progetto che metterà in sicurezza Bocca d'Enza

salute

Vincere il tumore: la testimonianza di tre parmigiani

Fidenza

Addio a Fabrizio «Fispo» Rivotti

CURIOSITA'

Il colore del cartello è sbagliato: Langhirano diventa... provincia (o regione) Foto

EDUCAZIONE

Femmine, maschi e gli stereotipi che ingabbiano

Differenze di genere, Torti: «Diamo la libertà di scegliere qualsiasi strada»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

3commenti

GAZZAFUN

Ex rimpianti e non: riconosci questi giocatori del Parma?

ITALIA/MONDO

Genova

Mamma salva il figlio di un mese e mezzo seguendo le istruzioni telefoniche del 118

SAN POLO D'ENZA

Operazione Copper Field: sgominata la banda del rame

SPORT

CHAMPIONS

Roma battuta di misura: 2-1 per lo Shakhtar

sport

La discesa d'Oro di una favolosa Sofia Goggia Foto

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

UNESCO

Città Creative per la Gastronomia: il progetto entra nel vivo

MOTORI

ANTEPRIMA

Volvo, ecco la nuova V60 Fotogallery

motori

Ferrari: ecco la 488 Pista, sarà presentata a Ginevra