comare & co.

Il Natale made in Parma

Il Natale made in Parma
Ricevi gratis le news
6

LE NUOVE TRADIZIONI NATALIZIE MADE IN PARMA

1 - La corsa all’ultimo regalo il pomeriggio del 24 dicembre: l’ansia da prestazione correndo avanti e indietro dal ponte di Mezzo, con l’assillante paura di non essere un bravo amico, fratello, figlio, fidanzato, e con il pensiero martellante che l’anno prossimo no, non ci si ridurrà così. Finire in uno dei tanti centri commerciali da sempre disprezzati, ripetendo dentro di sé, senza nemmeno accorgersene, i versi del grande Elio: “Mi accontento di qualunque puttanata, una maniglia colorata, un portaspilli, un portafogli, un portafigli, una cagata”.
2- L’accensione dell’albero, ogni anno tragicamente più brutto, l’8 dicembre in piazza Garibaldi, come al Rockefeller Center. Ché ci porti i figlioletti per far loro respirare la magica atmosfera natalizia e ogni volta ti ritrovi a maledire le tradizioni mentre ti si congelano le dita dei piedi.
3 – La pista di pattinaggio. Sempre. Anche se il riscaldamento globale impera e ad andare sottozero, ormai, è solo la classifica del Parma, la spianata di ghiaccio ricoperta di pargoli urlanti e rotolanti non ve la risparmieranno mai.
4 – Il concerto di Capodanno in piazza. Riuscire a dribblare fino al 29 dicembre i fastidiosi interrogativi sul da farsi a San Silvestro. Essere così elegantemente snob da ritrovarsi con le sole alternative di una tombolata in famiglia e di una serata all’addiaccio a ciondolare in centro.
5 – La messa a mezzanotte la sera della vigilia. Con la gara di disdette creative last minute da parte dell’intero parentado: “Il bambino che muore di sonno”, “La colite fulminante”, “La spada nella roccia”.
6 – Le tradizioni culinarie sono intramontabili e sempre le stesse: gli anolini, il bollito, i tortelli. Gli avanzi che si ripresenteranno per giorni, fino a Capodanno, quando si ricomincerà da capo.
7 – L’aperitivo della vigilia con gli amici in centro. Fare tardi perché un brindisi tira l’altro e arrivare alla cena in famiglia un po’ trafelato e in difficoltà. Sentirsi in un film in slow motion.
8 – Il concerto di Vinicio Capossela al Fuori Orario.
9 – Alle prese coi pacchetti: perché ormai nessun negoziante ha più tempo di mettersi lì con nastrini e carta regalo. Provare pena per se stessi di fronte ai risultati.
10 – I biglietti di buone feste virtuali, i video-storia dell’anno trascorso su Facebook, gli auguri sui social network: anche i più cinici ci cascheranno.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    02 Dicembre @ 18.51

    11 - Quando il giocattolino ai bambini l' aveva portato Santa Lucia , ed il regalo di Natale consisteva nello stare tutti insieme a mangiare qualcosa di un pò più lussuoso del solito, come la carne di pollo , ai tempi in cui , per dire che uno era ricco , si diceva che mangiava pollo tutti i giorni. 12 - Quando , al pomeriggio della Vigilia , tutti i negozi abbassavano le saracinesche , e, per strada , non c' era più nessuno , perchè tutti erano in famiglia , fino all' ora della Messa di mezzanotte. 13 - Quando sull' albero si mettevano le candeline colorate , attaccate ai rami con una molletta , e bisognava stare attenti che non appiccassero il fuoco a tutto l' albero . 14 - Quando l' UPIM , all' inizio di via Mazzini , con le vetrine di latta rosse , aveva uno stanzone pieno di statuine per il Presepio , pastori , falegnami , cammellieri , legionari romani , buoi , asinelli , Giuseppe , Maria , Bambinelli , donne con fascine di legna sulle spalle. Erano di gesso . Se cadevano , si rompevano . Dove si possono trovare oggi statuine per il Presepio ? Non se ne vedono più ! 15 - Quando si sentiva il rumore della neve , che fa un leggero fruscio , quando cade , con un odore di gelo. 16 - Quando , sebbene la Città fosse saldamente comunista ,nessuno si azzardava a disturbare chi entrava ed usciva dalla Messa di mezzanotte , alla quale , qualche volta , si vedeva anche qualche comunista. 17 - Quando se qualcuno si fosse azzardato a mettere una supposta in Piazza al posto dell' Albero , si sarebbe trovato con tante pedate nel didietro da un Sindaco Partigiano , che starebbe ancora correndo adesso.

    Rispondi

    • annamaria

      03 Dicembre @ 00.52

      Bello, bello, condivido. Buon vecchio Natale.

      Rispondi

  • Margherita

    02 Dicembre @ 13.28

    L'articolo è tristemente scherzoso perchè impietosamente mette alla berlina ciò a cui si è ridotto il Natale: da annuncio di buona novella e rivoluzione d'amore a luccicante ma vuoto contenitore del NULLA , specchio dei tempi e dei cervelli contemporanei.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    02 Dicembre @ 12.26

    SCUSATE SE SONO SFACCIATO : non si potrebbe togliere la supposta in fotografia ? Quest' anno mi sembra , per fortuna , che ci sia un abete .

    Rispondi

    • 02 Dicembre @ 12.27

      E' un articolo scherzoso su cui abbiamo inserito l'immagine di un Natale un po' particolare. L'albero nuovo, arrivato proprio oggi, è in Mediagallery

      Rispondi

      • paolo

        03 Dicembre @ 13.57

        Mediagallery?

        Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polemica tomori

Il messaggio

Toffa, malattia, post e polemiche: "Nadia, il cancro non rende fighi"

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche  Foto

social

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche Foto

Oscar: 'La forma dell'acqua' accusata di plagio

cinema

Accuse di plagio per il film "La forma dell'acqua", candidato a 13 Oscar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gene Gnocchi, Pirandello e la danza

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Cinque centimetri di neve in città: in azione i mezzi del Comune. Scuole chiuse a Lesignano e Neviano

PARMA

Neve in città, in azione i mezzi del Comune. Scuole chiuse a Lesignano e Neviano

E' attivo un numero verde del Comune di Parma per segnalazioni e informazioni

2commenti

Gazzareporter

Risveglio con la neve a Parma Invia le tue foto

VIOLENZA SESSUALE

Molestò una bimba di 8 anni, insegnante condannato

GAZZAREPORTER

Neve da Panocchia all'Appennino: le foto dei lettori

APPENNINO

Varsi, frana nella notte sulla provinciale 28. Strada ghiacciata al Passo del Bratello Video

Le strade provinciali sono tutte percorribili

Colorno

Vende elettrodomestici on line e truffa 100 persone, denunciata 30enne

Fidenza

E' morto Aldo Bianchi, storico commerciante

PARMA

Impresa Pizzarotti e Sonae costruiranno il centro commerciale in zona fiera

Investimento da 200 milioni di euro. Nel 2019 l'inaugurazione

Furto

Razzia di salumi in una cantina di Zibello

1commento

calcio

Parma, sfida da non fallire

Grandi opere

Archiviazione per Burchi, ex presidente dell'A15

CASO LAMINAM

«L'aria di Borgotaro? Nessun rischio per la salute»

SALSO

Falco pellegrino impallinato e poi curato dal Cras

1commento

in serata

Investita in via Volturno: grave un'anziana Video

GAZZAREPORTER

"Parcheggio creativo in viale Sette F.lli Cervi" Foto

Al Tardini

D'Aversa: "Con il Venezia conta solo vincere" Video. Neve-gelo, match a rischio

I convocati: Ciciretti, Di Gaudio, Mazzocchi e Munari out

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Caso Embraco, l'Europa dimostri di esistere

di Aldo Tagliaferro

1commento

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

SALUTE

Morbillo: 164 casi e 2 morti in Italia a gennaio

INCIDENTI

Auto pirata investe 12enne: identificato un calciatore del Bologna

SPORT

olimpiadi

Pattinaggio: Zagitova primo oro della Russia, Kostner quinta

Formula 1

E' nata la nuova Ferrari Foto

SOCIETA'

Lutto

E' morta "Sirio", l'astrologa dei vip: aveva 85 anni

Modena

"Il contratto non prevede di spostare i letti, i bimbi dormano in terra"

14commenti

MOTORI

ANTEPRIMA

Volvo, ecco la nuova V60 Fotogallery

motori

Ferrari: ecco la 488 Pista, sarà presentata a Ginevra