Parma

"No alla tessera del tifoso": i Boys protestano in Lega

"No alla tessera del tifoso": i Boys protestano in Lega
Ricevi gratis le news
7

'No alla tessera del tifoso'. Con  questo striscione appeso di fronte alla sede della Lega Calcio, a Milano, alcuni ultrà del gruppo Boys del Parma hanno protestato pacificamente contro la misura  voluta del ministro dell’Interno Roberto Maroni per regolare  l'ingresso allo stadio. Come aveva fatto una settimana fa un gruppo di tifosi della Sampdoria, gli ultrà gialloblù hanno appeso due striscioni (l'altro recita 'L'articolo 9 è incostituzionale') e  distribuito volantini ai dirigenti dei club riuniti in assemblea informale di serie A, ai giornalisti e ai  passanti.
«Non siamo contro la tessera in sè ma contro questa tessera, perchè non è normale che per entrare in un luogo  pubblico serva l’autorizzazione preventiva della Polizia», si  legge nel volantino firmato Boys 1977, che sottolinea come  l'art. 9 della Legge Amato «se applicato impedirebbe l’accesso  a tutti quei soggetti che nel corso della vita hanno ricevuto un  Daspo, anche quando l’hanno già scontato». Nel volantino si annuncia anche una conferenza dal titolo 'No  alla tessera del tifoso' in programma questa sera alle 21  all’Auditorium Toscanini di Parma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Stefano

    04 Settembre @ 17.38

    X attento lettore. Ieri ho assistito al dibattito i via Cuneo: credo che la posizione dei boys (premetto che non sono nè un boys, nè un ultras e non lo sono mai stato) è giustissima perchè si tratta di un provvedimento anticostituzionale. Spero proprio che questa questione venga sottoposta alla commissione per i diritti umani perchè questo provvedimento è da stato africano, non da paese occidentale evoluto. Credo invece che la tessera del tifoso sia fatta per interessi economici per favorire la gente a guardarsi la partita in tv (più guadagni per mediaset e sky) e per dare un bel appalto a Telecom che si occuperà di queste tessere. E' una calcio che mi sempre più sky-fo, e ma ancora più schifo mi fa leggere certi lettori che sembrano poco attenti contrariamente al nick con cui si presentano.

    Rispondi

  • mattia

    04 Settembre @ 17.24

    Quindi, caro il mio "attento lettore", un ragazzo che a 18 anni, magari nel lontano 1990, ha scagliato una bottiglietta di plastica vuota dal finestrino di un treno diretto allo stadio, senza colpire nessuno ed ha ricevuto una diffida a frequentare gli stadi per 3 anni, secondo Lei non dovrebbe mai più mettere piede allo stadio, negandogli di fatto la possibilità di accompagnare il proprio figlio, o di godersi lo spettacolo che ama a causa di un errore di gioventù? Ma lo sai Lei che spesso e volentieri le diffide vengono comminate "a caso", sparando nel mucchio? Farebbe bene ad informarsi meglio, magari non foderandosi gli occhi di prosciutto.

    Rispondi

  • Mike

    04 Settembre @ 13.35

    x attento lettore ... semplicemente perche' e' anticostituzionale .....chiunque commetta un reato dopo aver pagato il suo debito con la societa' puo' reintegrarsi normalmente nella societa' ...questo vale per tutti i reati anche i piu' orribili ...meno che per i reati da stadio o meglio le diffide ( che non sempre implicano un reato , vedi parma inter in cui furono diffidati dei responsabili dei boys senza aver fatto nulla) , se uno e' stato diffidato 15 anni fa , in base a quello che dice la legge non puo' piu' recarsi allo stadio . Senza contare che la maggior parte delle volte i diffidati vengono poi assolti al processo penale .

    Rispondi

  • Gianni Pillo

    04 Settembre @ 13.28

    La tessera è uno strumento repressivo e di marketing. La repressione coinvolge gli Ultras in primis mentre il marketing riguarda TUTTI i tifosi, con la tessera del tifoso in pochi si tesseranno ai Parma Club, in quanto la Tessera del Parma club non darà diritto a nulla, io per primo ho fatto la tessera al Parma Club Golese nel 89/90 perchè mi dava il diritto alla prelezione per le trasferte ed i biglietti in casa, ora questo passaggio non sarà più gestito dai club ma dalle società.Inoltre da ragazzino orgoglioso della tessera del Club ho conosciuto vari ragazzi del Bar con cui sono diventato amico e lo sono tutt'ora questa aggregazione sparirà a discapito del guadagno per i club. A guadagnarci però non sarà il Parma che ha 50.000 tifosi ma la Juve perchè ne ha 10.000.000, incrementando ancora di più quel divario economico tra i grandi club ed i medio piccoli, divario che dagli anno 80 sino ai giorni nostri si stà ingigantendo con l'introduzione di leggi speciali, televisioni e marketing scellerato.

    Rispondi

  • attento lettore

    04 Settembre @ 11.11

    Non siamo contro la tessera in sè ma contro questa tessera, perchè non è normale che per entrare in un luogo pubblico serva l’autorizzazione preventiva della Polizia», si legge nel volantino firmato Boys 1977, che sottolinea come l'art. 9 della Legge Amato «se applicato impedirebbe l’accesso a tutti quei soggetti che nel corso della vita hanno ricevuto un Daspo, anche quando l’hanno già scontato». Quindi se non capisco male i Boys accetterebbero senza problemi la tessera del tifoso se non comportasse restrizioni a chi ha ricevuto un Daspo in passato o passasse sotto le forche caudine della polizia. Quindi non sono contro la tessera del tifoso ma contro il rischio che non venga rilasciata a chi ha avuto la diffida. E visto che la diffida la prende non certo Medioli o quelli del Coordinamento o un tifoso normale la loro lotta è una lotta interessata e corporativa. Alla faccia dell'ergersi paladini dei tifosi di cui in realtà non gliene frega nulla.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene record, perché e come è succeso

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è succeso

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perchè Parma non capì il suo talento?

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS