-2°

Parma

Influenza A: donna ricoverata al Maggiore

Influenza A: donna ricoverata al Maggiore
Ricevi gratis le news
2

C'è un altro paziente parmigiano, affetto dall'influenza A, ricoverato al Maggiore per le complicanze del virus. Si tratta di una donna di 36 anni, residente in città e di origine indiana (ma non ha contratto il virus all'estero), che si è presentata al Pronto soccorso nella notte fra martedì e mercoledì scorso con febbre alta, oltre i 38 gradi. I raggi x al torace hanno evidenziato un focolaio broncopneumonico e i medici - contrariamente al caso del giovane parmigiano poi ricoverato a Monza - hanno deciso di eseguire il tampone che ha confermato la presenza del virus e hanno iniziato la terapia del caso. (L'articolo completo di Monica Tiezzi è sulla Gazzetta di Parma in edicola)

MIGLIORA IL 24ENNE A MONZA. Fabio F., il 24enne ricoverato all'ospedale San Gerardo di Monza con la «nuova influenza», presenta «lievi segni di miglioramento della funzione respiratoria». Lo hanno detto i medici lombardi, ieri attraverso un comunicato diffuso dalla direzione ospedaliera. La sovrainfezione polmonare appare sotto controllo, ma il giovane resta in circolazione extracorporea e ventilato. «Le sue condizioni rimangono critiche e la prognosi riservata». Intanto il Tribunale del malato chiede: "Aveva febre a 40. Perché non gli è stato assegnato il codice giallo?". (Tutti i dettagli e gli approfondimenti sono sulla Gazzetta di Parma in edicola).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Francesco

    05 Settembre @ 13.53

    Ho appena finito di rispondere ad un messaggio all' articolo su questo caso che è adesso passato nelle pagine interne, ed ecco qua che ne salta fuori un altro in prima pagina ! Premetto che, secondo me , il Tribunale del Malato- Cittadinanza Attiva è un' Associazione Benemerita nella difesa dei Cittadini che si ritengono vittime di disservizi sanitari , e, per questo, è anche un prezioso collaboratore del Servizio Sanitario stesso con le osservazioni che può fare ed i suggerimenti che può dare. La Presidente , poi, signora Gelmini, ha un "curriculum" meritorio per la sua pluridecennale dedizione a questa causa. Ciò premesso, l' Edizione "cartacea" della "Gazzetta" attribuisce alla signora Gelmini questa frase :" Mi risulta che il giovane si sia presentato in Pronto Soccorso con la febbre a quaranta . Perché non gli è stato assegnato il "bollino giallo" che indicava la gravità del caso ? E se il "bollino giallo" gli è stato assegnato dagli operatori del "triage", perché l' indicazione non è stata rispettata dal Medico di turno ? E' una vicenda molto grave, da approfondire". Che, nella vicenda, ci siano cose da approfondire, è possibile. Non per nulla l' Assessorato alla Sanità della Regione ha chiesto informazioni al Direttore Generale dell' Ospedale di Parma, che pare le abbia mandate. Ma, signora Gelmini , il problema, se problema c' è, non è nel "bollino" del "triage" . Il "codice giallo" indica una persona che, pur non avendo, al presente , un' evidente compromissione delle funzioni vitali, si ritiene possa trovarsi, da un momento all' altro , in tale condizione. Un giovane con la febbre, per quanto elevata, si fa fatica a farlo rientrare in questa categoria, a meno che non sia in istato di "shock settico" , nel qual caso sarebbe stato "codice rosso". Certo, allo scopo di dare un po' di "comfort" in più a un ragazzo con la febbre alta , si poteva anche pensare di attribuirgli un "codice" un pò superiore a quello teoricamente previsto. Penso comunque che la presenza della mamma dell' ammalato , dipendente dell' Ospedale, possa essere stata d' aiuto nel gestire il caso. Ma quella frase " se il "bollino giallo" gli è stato assegnato dagli Operatori del "triage" , perché l' indicazione non è stata rispettata dal Medico di turno ? " cosa vuol dire ? A Lei risulta, signora Gelmini , che ci sia stata , per così dire, una "divergenza d' opinioni " tra Infermiera e Medico nell' assegnazione del codice ? Sono certo che anche Lei non vorrebbe che , alla fine, questa diatriba "cromatica", si rivelasse frutto di "ripicche"....... Andiamo avanti ! La mancata assegnazione , o il mancato recepimento ,del "codice giallo" ha comportato un' attesa tale da produrre danno alla salute dell ' ammalato ? Parlo di "danno alla salute" non di danno al "comfort", che senza dubbio c' è stato, ma è un' altra cosa........ Il Medico, quando il Paziente gli è stato assegnato dal "triage", cosa stava facendo ? Normale lavoro "di routine" , per cui avrebbe potuto riceverlo subito, o era già impegnato da altri ammalati gravi, con codici gialli o rossi ? I Medici in servizio al Pronto Soccorso dovevano essere almeno due. Se il primo era impegnato , prevedibilmente per un certo tempo, non si poteva assegnare il caso all' altro ? Mi permetta, signora Gelmini, di essere chiaro e sincero. Il "punto", in questa dolorosa faccenda, non è il "codice colore" , ma è se ,già alla prima visita, c' erano , o no, segni , sia pur iniziali, di insufficienza respiratoria , cioè di difficoltà a respirare, o di insufficienza renale. Se c' erano, forse sarebbe stato opportuno prendere in considerazione la possibilità di ricoverare il Soggetto , piuttosto che rimandarlo a casa. Se non c' erano, l' opzione del rientro a domicilio poteva essere accettabile . Ma non è ancora finita ! La decisione di mandare a casa il giovane è stata presa dal Medico del Pronto Soccorso da solo , o con la consulenza di qualche Specialista , ad esempio della Divisione Infettivi ? Non sempre, in Divisione Infettivi, c' è "di guardia" un Medico di quella Specialità. Quella sera lo era o non lo era ? Nel caso in cui si fosse ritenuto di ricoverare il Paziente, il posto-letto c' era o non c' era ? Si è sentito dire che, prima di rivolgersi al Pronto Soccorso, il ragazzo si era rivolto alla Guardia Medica . E' vero o non è vero ? Se è vero, la Guardia Medica cos' ha detto e cos' ha fatto ? L' ammalato , tra il primo ed il secondo accesso al Pronto Soccorso , è stato a casa quattro giorni, durante i quali era sotto la competenza del suo Medico Curante. In questo tempo il suo Medico Curante è stato informato della situazione o chiamato ? In caso affermativo, cos' ha detto e cos' ha fatto ? Allora, signora Gelmini , io sono perfettamente ed assolutamente d' accordo con Lei che, in questa vicenda, ci possono essere cose "da approfondire" , ma, per "approfondire" esaurientemente e correttamente, bisogna rispondere a queste domande. Buon lavoro e tanti auguri !

    Rispondi

  • maesto

    05 Settembre @ 09.41

    che ospedale mal gestito......da sempre!\\r\\n

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio a Sergio Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni

lutto

Addio a  Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni Video, la celebre "Who Said"

1commento

Rebel Circle al Be Movie

FESTE PGN

Rebel Circle al Be Movie Foto

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

"incidente"

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani speciale su cani, gatti & Co.

INSERTO

Oggi speciale su cani, gatti & Co. con la Gazzetta di Parma

Lealtrenotizie

Noceto, tentata truffa ai danni di un’ anziana: arrestati in flagranza due truffatori

Foto d'archivio

noceto

Provano con due "copioni" a truffare una 76enne: lei li fa arrestare

Montanara

Spettatore diplomato in primo soccorso salva calciatore durante la partita

1commento

Parma

Carabiniere blocca un ladro: «In divisa o no, prima viene il dovere»

1commento

FIDENZA

Non arrivava alla sua festa di compleanno: era morto d'infarto

BEDONIA

Furto all'agriturismo La Tempestosa

1commento

Lutto

Addio a padre Simoncini, ultimo gesuita di Parma

incidente

Pedone investito a Ramiola

60 anni di legge Merlin

Le ragazze salvate dalla tratta

Viabilità

Colorno, verifiche ai ponti dopo la piena

BORGOTARO

Addio ad Arnaldo Acquistapace

1commento

parma calcio

La società: "D'Aversa resta: ha tutto per poter uscire dalla crisi. Compreso il sostegno dei giocatori"

Malmesi a Bar Sport: "Abbiamo fatto la nostra offerta per il Centro sportivo di Collecchio".

3commenti

elezioni

Scuole seggio, chiuse dal 3 al 6 marzo. Per universitari fuorisede trasporti con tariffe agevolate

PARMA

Renzi: "Da noi proposte concrete, dagli altri invenzioni"

6commenti

Via MAMELI

Rubano alcolici per rivenderli ai ragazzi: arrestato 27enne marocchino, fuggito il complice Video

Il malvivente è stato fermato da un carabiniere libero dal servizio

6commenti

anteprima gazzetta

60 anni della legge Merlin, cosa è cambiato nella prostituzione (a Parma)

tg parma

Edicola in stazione ultimo giorno: da oggi saracinesca chiusa Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Tajani l'europeista incubo di Salvini

di Vittorio Testa

1commento

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

ITALIA/MONDO

modena

Colpì una 15enne col manganello, chiesto processo per poliziotto

2commenti

scienza

Creato negli Stati Uniti un embrione ibrido pecora-uomo

SPORT

Altri sport

Il mondo della pallanuoto piange Roberto Gandolfi

calcio

Galliani: "Li insolvente? No, ha presentato le credenziali"

SOCIETA'

musica

Dopo quasi 30 anni tornano i primi dischi in vinile della Sony

roma

Via vai di calvi in negozio: droga nascosta nei bigodini, arrestato parrucchiere

MOTORI

MOTORI

Mazda CX-5 subito amici: il Suv dal feeling immediato

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto