POLIZIA MUNICIPALE

In divieto e con 94 multe non pagate: auto confiscata

In divieto  e con 94 multe non pagate: auto confiscata

Piazzale Matteotti

Ricevi gratis le news
10

"A colpire chi non paga le multe di solito è l’autodetector, ma a volte può bastare l’occhio attento e scrupoloso del vigile.
Il fatto risale a domenica 7 dicembre, quando gli agenti di polizia municipale hanno disposto la rimozione di un’auto Fiat Gran Punto per intralcio al mercato in Piazzale Matteotti". La storia - curiosa - la raccontano dal Comando della polizia municipale con una nota.
"Sul momento i vigili hanno provato a rintracciare la proprietaria, ma senza successo, quindi hanno chiamato il carro attrezzi che ha provveduto a rimuovere l’automobile e a trasferirla alla depositeria in via del Taglio.
Contestualmente, per scrupolo, l’assistente di servizio ha effettuato un “controllo in vigilando” sulla targa della vettura, dal quale è risultato che il veicolo era gravato da qualcosa come 94 sanzioni quasi tutte inviate a ruolo, in parte oggetto di fermo amministrativo.
Di conseguenza si è subito data disposizione alla società Infomobility che aveva provveduto alla rimozione, di non dare corso alla restituzione dell’autovettura in attesa di verifiche".

Poi la svolta. "Attorno a mezzogiorno, arrivava alla Polizia Municipale la telefonata di un giovane che si qualificava come nipote della proprietaria e chiedeva spiegazioni sulla rimozione, mostrandosi visibilmente alterato.
Nel momento in cui gli veniva comunicata anche l’attuazione del provvedimento conseguente i fermi amministrativi e l’agente lo invitava a presentarsi al comando, il giovane in questione interrompeva bruscamente la comunicazione.
A questo punto, per evitare che si tentasse con qualche artificio di ottenere la restituzione del veicolo, la Polizia Municipale ha disposto l’applicazione delle ganasce per bloccare le ruote, in attesa della regolarizzazione relativa alla pesante situazione debitoria nei confronti del “fisco comunale”, che grava sulla proprietaria della Fiat Grande Punto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • cambogiano

    13 Dicembre @ 23.17

    hai capito il nipotino? i soldi se li è bevuti facendo il "signore" davanti agli amici infischiandosene delle regole.. proprio come quando distribuivano i cervelli :D

    Rispondi

  • Gio

    10 Dicembre @ 17.22

    Giorgio R.

    94 sanzioni ? Non dormirei la notte.

    Rispondi

    • cambogiano

      13 Dicembre @ 23.09

      infatti lo abbiamo letto, vai e paga!

      Rispondi

  • fi_ma

    10 Dicembre @ 16.11

    mi piace il "per scrupolo" controllava la targa. girasse 24/24 l'autodetector...

    Rispondi

  • Gilioli

    10 Dicembre @ 13.50

    be sara anche importante che questa persona paghi le sue multe ma invece di stare li sempre a fare cassa per il comune cercare e perseguire ladri e spaccitori che rovinano la nostra citta sarebbe sicuramente un attivita piu apprezzata dai cittadini se poi consideriamo le norme della sosta che sono completamente ignorate da infomobility probabilmente tutte queste multe potrebbero essere nulle

    Rispondi

    • Labandieraitaliana

      12 Dicembre @ 20.26

      Primo il signore è un evasore fiscale e io che le tasse le pago ritengo che beccare sta gente sia molto importante perchè pagare per gli altri non mi piace ma magari a lei si! Secondo la prevenzione allo spaccio di droga spetta alle forze di polizia statali come priorità perchè altrimenti cosa cavolo fanno tutto il giorno? Quindi per una volta buon lavoro della PM di Parma continuate così i risultati fanno sempre piacere!

      Rispondi

    • Gio

      10 Dicembre @ 22.04

      Giorgio R.

      Abbiamo visto come è finita il serrare i ranghi agli spacciatori per la polizia municipale. Tanto lavoro e stress e poi al primo errore delle vite segnate. Ora si spaccia a go go e ogni tanto fermano qualcuno. Uno su 100 più o meno. Dove accadde il patatrac sono poi morte due persone. Cose legate allo spaccio ma non c'è stato così clamore. Tutto normale. Non correvano dietro alle streghe quindi. Ma è andata così.

      Rispondi

    • salamandra

      10 Dicembre @ 17.13

      Se si gioca al "c'è ben altro di piú importante" si finisce a non combinare nulla. Quindi sequestro doveroso e ben fatto. Per di piú il veicolo creava intralcio.

      Rispondi

    • Vercingetorige

      10 Dicembre @ 16.21

      "INFOMOBILITY" si occupa solo di verificare il pagamento della sosta negli stalli a righe blu , applicando le sanzioni laddove previste. Non rientrano nei suoi compiti i "divieti di sosta" fuori dalle "righe blu" . IO NON HO MAI RISPARMIATO CRITICHE AI VIGILI CHE FANNO MULTE PER SOSTA VIETATA , POI SI LASCIANO PASSARE SOTTO IL NASO IMPUNITO CHI SALTA GLI "STOP" , PERO' , IN QUESTO CASO , SE UNO HA NOVANTAQUATTRO MULTE INEVASE , E , SEMBRA , ANCHE QUALCHE FERMO AMMINISTRATIVO IGNORATO , E' LECITO SOSPETTARE CHE SE NE STRAFREGHI DI OGNI REGOLA , PER CUI , STAVOLTA , STO DALLA PARTE DEI VIGILI .

      Rispondi

  • rafrufus

    10 Dicembre @ 13.07

    Ben fatto

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

SCIENZA

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Tom Schumacher è il produttore della versione musical di "Frozen"

Stati Uniti

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gene Gnocchi, Pirandello e la danza

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Allerta meteo livello giallo

meteo

Parma, allerta a livello giallo

1commento

tg parma

Le ex Luigine continueranno a esistere. La gestione passa a Proges Video

lettera aperta

Elezioni, le cinque richieste di Pizzarotti ai candidati

5commenti

Castell'arquato

Aggredisce moglie e figlio con chiave inglese: trasportati in fin di vita al Maggiore

viale bottego

Fiamme in studio dentistico: evacuato tutto il palazzo. Due intossicati Foto

amarcord

Le «innominabili case» (chiuse) che popolavano Parma: la mappa Foto

Via Buffolara

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

16commenti

squadra mobile

Preso il rapinatore (seriale?) con roncola della sala scommesse Il video del blitz

TRAFFICO

Tamponamento nel pomeriggio sulla tangenziale nord

furti

Svaligiate le sedi delle associazioni per i disabili. E allora, "Caro ladro ti scrivo..."

1commento

tg parma

Parmigiano 60enne prestanome per una banda di ladri dell'Est Video

Bonifica Parmense

Parte il progetto che metterà in sicurezza Bocca d'Enza

salute

Vincere il tumore: la testimonianza di tre parmigiani

Fidenza

Addio a Fabrizio «Fispo» Rivotti

CURIOSITA'

Il colore del cartello è sbagliato: Langhirano diventa... provincia (o regione) Foto

EDUCAZIONE

Femmine, maschi e gli stereotipi che ingabbiano

Differenze di genere, Torti: «Diamo la libertà di scegliere qualsiasi strada»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

3commenti

GAZZAFUN

Ex rimpianti e non: riconosci questi giocatori del Parma?

ITALIA/MONDO

Genova

Mamma salva il figlio di un mese e mezzo seguendo le istruzioni telefoniche del 118

SAN POLO D'ENZA

Operazione Copper Field: sgominata la banda del rame

SPORT

CHAMPIONS

Roma battuta di misura: 2-1 per lo Shakhtar

sport

La discesa d'Oro di una favolosa Sofia Goggia Foto

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

UNESCO

Città Creative per la Gastronomia: il progetto entra nel vivo

MOTORI

ANTEPRIMA

Volvo, ecco la nuova V60 Fotogallery

motori

Ferrari: ecco la 488 Pista, sarà presentata a Ginevra