Comune

Auser, la Rossi respinge le critiche: "Perché ha disertato i bandi?"

Laura Rossi, assessore al Welfare del Comune di Parma

L'assessore Laura Rossi

Ricevi gratis le news
14

I parlamentari di Parma e il consigliere regionale Rainieri hanno criticato il Comune per la rottura della convenzione con Auser. Oggi l'assessore al Welfare Laura Rossi risponde, sottolineando che il Comune ha emanato avvisi pubblici per cercare associazioni di volontariato che si occupassero di vigilanza davanti alle scuole, ma sono andati deserti. L'assessore critica Auser perché non si è presentata ai bandi e perché, a suo avviso, "vuole vedersi riconoscere 3,00 € all’ora, per “volontari” impiegati nel servizio, che nessuna norma prevede". 
In serata arriva la contro-replica dei parlamentari Giorgio Pagliari e Patrizia Maestri: "Questa - scrivono - è una città in saldo a causa delle politiche e soprattutto delle non politiche del governo pentastellato e del suo primo cittadino". I due parlamentari si rivolgono al sindaco Federico Pizzarotti, sottolineando che "il problema è che uno dopo l'altro si chiudono o si limitano i servizi alle persone".
 

LAURA ROSSI RISPONDE AI PARLAMENTARI. (comunicato stampa)
Leggo sulla Gazzetta di Parma, con stupore ed incredulità che i Parlamentari di Parma insistono, mistificando la realtà, frutto di una navigata esperienza politica, che il Comune non intende rinnovare le convenzioni in essere con Auser.
L’amministrazione comunale è uscita con più avvisi pubblici per cercare associazioni di volontariato in relazione ai servizi di vigilanza davanti alle scuole, accompagnamento su HappyBus e trasporto scolastico per ragazzi disabili. Questi tre avvisi prevedevano rimborsi, previsti dalla legge, articolati nelle seguenti voci:

• Rimborso spese per la sede dell’associazione
• Rimborso utenze della sede
• Rimborso spese per personale impiegato nell’organizzazione delle prestazioni
• Rimborso delle spese assicurative
• Rimborsi ai volontari per le spese effettivamente sostenute e documentate
• Rimborso ad eventuale personale pagato con voucher in sostituzione di volontari
Le cifre a rimborso previste nei tre avvisi, andati deserti, sono rispettivamente:
• € 34.076,00 annui per servizio HappyBus
• € 10.000,00 annui per accompagnamento trasporto ragazzi disabili
• € 50.000,00 annui per servizio di vigilanza davanti alle scuole.
L’avviso pubblico, il bando, prevedeva rimborsi generali all’associazione aggiudicante e rimborsi ai volontari dietro rendicontazione come prevede la legge.

Se Auser dichiara di voler continuare a collaborare con il Comune di Parma perché i bandi sono andati deserti e Auser non si è candidata?
L’unica risposta che riesco a darmi, è che Auser, vuole vedersi riconoscere 3,00 € all’ora, per “volontari” impiegati nel servizio, che nessuna norma prevede.
Il rispetto della legalità, costa, ed anche le ossidate posizioni e consuetudini, devono “Cambiare Verso”...

Perché l’On. Maestri si è attivata per presentare una proposta di legge in Parlamento per fare ordine rispetto alla questione dei rimborsi ai volontari? Forse qualche disallineamento rispetto alle modalità ora utilizzate, che sappiamo CGIL ha avallato, non è in linea con le normative vigenti? Parlare di “piccolo rimborso al volontario” (ricordo che il servizio “volontario alle scuole” costa, sulla base del nuovo bando, alla Comunità Parmigiana, poco meno di 100.000,00 € annui) connotato da Auser come un costo orario al volontario, è ILLEGALE. Anche se il Sen.Pagliari ritiene che il pagamento orario è basso e modesto non è così che funziona in una Amministrazione pubblica che vuole essere virtuosa e rispettosa della legalità. Noi riconosceremo le spese generali e i rimborsi spese, effettivamente sostenute, munite di “pezza giustificativa”, come prevede la legge.
La Corte dei Conti è molto attenta a questa sottile differenza.
Senza contraddittorio, è semplice sparare sulla Croce Rossa ma molto più stupisce che rappresentati del Parlamento, non sappiano “Cambiare Verso”, contribuendo a quella crescita culturale di cui questo Paese ha profondamente bisogno.

Riconosciamo grande valore al volontariato proprio per tale ragione è corretto utilizzare le stesse modalità con tutte le associazioni di volontariato che lavorano sul territorio.

Grande è il rispetto ed il riconoscimento del valore sussidiario dell’Associazionismo volontario, che sono stata promotrice del progetto “Mi impegno per Parma”.

I bandi sono andati deserti, e tramite il progetto “Mi impegno per Parma” abbiamo già individuato una decina di volontari per il servizio davanti alle scuole e ne troveremo altri.
Molte sono le persone disoccupate, aiutate dai Servizi, che possono dedicare qualche ora alla Città, in una logica di restituzione sociale. Ci dispiace molto che la presa di posizione, politica ed antistorica, di un’associazione di “Volontariato”, metta in difficoltà servizi importanti per la città e per i sui cittadini. 

LA REPLICA DI PAGLIARI E MAESTRI. (comunicato stampa)
Ancora una volta l'Assessore alle Politiche Sociali in chiave di megafono del sindaco, non riesce a sfuggire alla questione di fondo, pur affannandosi: questa è una città in saldo a causa delle politiche e soprattutto delle non politiche del governo pentastellato e del suo primo cittadino. E per queste ragioni queste poche righe sono una riflessione rivolta ai cittadini e semmai al Sindaco. E uno dei settori emblematici è quello disamministrato dell'Assessore Rossi. Trova sempre una giustificazione: quando chiude il servizio ai disabili, quando aumentale rette, quando lascia senza risposte demolendo giorno dopo giorno il welfare parmigiano che è uno specifico della nostra città e che è stato anche un modello (pilota per l'Italia). per il resto del paese. Il problema non è l'Auser e la convenzione con Auser, il problema è che uno dopo l'altro si chiudono o si limitano i servizi alle persone, si lasciano le strade sporche, il Commercio allo sbando il Teatro Regio e il festival Verdi idem. La mission sarebbe quella di arrestare il declino e di rilanciare questa città. Al contrario in due anni e mezzo avete realizzato la decrescita felice, appunto la messa della città in saldo. La divergenza sta qui, ed è una divergenza non di due persone, velleitariamente parlamentari, ma di molte persone, e a questa amministrazione manca l'onesta intellettuale per riconoscerlo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Massimiliano

    03 Gennaio @ 08.10

    Mi pare che questi " volontari" non fossero assolutamente in regola no???

    Rispondi

    • Filippo

      04 Gennaio @ 17.40

      Quelli non in regola (mi riferisco a chi aveva presentato scontrini incongrui per spese che niente avevano a che fare coi compiti svolti) andavano estromessi dal servizio. Punto: accanirsi con l'associazione che tiene in piedi servizi essenziali per la città, senza neanche un'alternativa, è assolutamente da idioti.

      Rispondi

      • Vercingetorige

        05 Gennaio @ 11.23

        SI , SIGNOR BERTOZZI , MA , gli "scontrini incongrui" , prima di essere presentati al Comune , non sono stati controllati dall' Associazione ? Se io presento uno scontrino per un chilo di pomodoro , l' Associazione lo passa per rimborso al Comune ?

        Rispondi

  • Gigi

    03 Gennaio @ 01.02

    Pagliari e Maestri, siete tutti uguali. Bla, bla, bla, se la città e l'Italia sono messi così male è colpa vostra, avete così tanti ladri nei vostri partiti da fare schifo , VERGOGNATEVI.

    Rispondi

    • Vercingetorige

      03 Gennaio @ 10.43

      INTANTO , la maggior parte di quelli in galera sono della Destra, col Capo ancora in affidamento ai Servizi Sociali.............

      Rispondi

      • gigiprimo

        03 Gennaio @ 20.28

        vignolipierluigi@alice.it

        certo! perché come diceva Gatto Silvestro: ' su pd non si può '! le coop non falliscono mai!

        Rispondi

  • Monica

    03 Gennaio @ 00.54

    Basta coi volontari prezzolati che se si fanno il massimo di ore consentite si portano a casa il gruzzoletto mensile! Da anni faccio volontariato e a parte tanta soddisfazione e una divisa non ho mai ricevuto nulla! Sostengo la posizione dell'assessore!

    Rispondi

    • Filippo

      04 Gennaio @ 17.37

      Brava! Allora presentati per sostituire gli operatori dell'Auser, oppure taci e risparmiaci le tue frustrazioni. Se i bandi vanno deserti, il servizio non viene prorogato e le famiglie rimangono scoperte, è colpa dei "puri" come te.

      Rispondi

  • gigiprimo

    03 Gennaio @ 00.30

    vignolipierluigi@alice.it

    Perché la 'procura' non interviene? si può vedere chiaro in queste storie che tanto ci avvicinano a Roma? ma siamo in Emilia-Romagna e non si muove foglia............................................................... Non sarebbe ora di cambiare le bandiere sbiadite che penzolano dal balcone del palazzo della 'Corte d'Assisie'? (non è un errore) il presidente non può permettersi di cambiarle? dobbiamo fare una colletta?

    Rispondi

  • Betti

    03 Gennaio @ 00.17

    c'è ancora molto da distruggere prima di ricostruire

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Scomparso a 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

Gara

La grande sfida degli anolini

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

calcio

Il Parma s'accontenta

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

LENTIGIONE

Tentano di forzare posto di blocco: denunciati un giovane di Sissa Trecasali e un africano

Il giovane parmense guidava in stato d'ebbrezza e ha cercato di evitare i controlli della Municipale

2commenti

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande