benemerenza

Sant’Ilario: arrivate 20 proposte. Voi chi vorreste?

Sant’Ilario: arrivate 20 proposte. Voi chi vorreste?
Ricevi gratis le news
22

Manca meno di una settimana, e la macchina del Premio Sant'Ilario si appresta a ingranare la marce. La cerimonia di consegna del Premio e delle civiche benemerenze si svolgerà, martedì 13 gennaio 2015, all’Auditorium Paganini al Parco ex Eridania, alle 11. Sempre martedì 13 gennaio 2015, come da tradizione, è in programma la Santa Messa nell’Oratorio di Sant’Ilario alle 9.15 in via Massimo D’Azeglio. La solenne celebrazione del Santo Patrono avverrà in Cattedrale con la Santa Messa, alle 17, officiata dal vescovo monsignor Enrico Solmi.

E’ il terzo anno che la cerimonia si svolge all’Auditorium Paganini e non più nella sala del Consiglio Comunale del Municipio, come in passato. "Dai cittadini - fa sapere il Comune - sono pervenute  una ventina di proposte di candidature. Tale rosa di nomi, comunque non vincolante, verrà valutata in prima battuta in occasione della riunione dei capigruppo, prima della scelta definitiva della Giunta Comunale". Impossibile non pensare agli "Angeli del fango", ma in linea pratica a chi assegnare eventualmente il riconoscimento? Alcune voci parlano della Consulta studentesca in rappresentanza degli "angiolèn", oppure del comitato Montanara Insieme, che tanto ha fatto in questi mesi. Ma il sindaco Pizzarotti potrebbe pensare - come aveva anticipato - a un altro modo per rendere onore agli angeli dell'alluvione. Voi chi vorreste premiare?

 

La storia del Premio
Il premio Sant’Ilario fu istituito nel 1986, dalla Giunta guidata dall’allora sindaco Lauro Grossi. In quell’occasione fu approvato il “Regolamento per la concessione delle civiche dichiarazioni di benemerenza”, modificato con delibera di Consiglio Comunale n° 78 del 17/9/13 in “Regolamento per la concessione delle civiche dichiarazioni di benemerenza e della cittadinanza civica”. La prima edizione del Premio si tenne nel 1987.
Le modalità di presentazione delle candidature sono state ampiamente divulgate dal Comune per permettere la massima partecipazione. Le proposte di concessione, come da regolamento, sono state formulate da singoli cittadini, da Enti, dai membri del Consiglio Comunale e della Giunta Comunale al fine di segnalare l’attività di tutti coloro che abbiano in qualsiasi modo contribuito a migliorare la vita dei singoli e della comunità e ad elevare il prestigio della città.
Le benemerenze cittadine sono destinate a premiare le persone, gli enti o le associazioni e gli organismi che nell’ambito cittadino si siano particolarmente distinti nel campo delle scienze, delle lettere, delle arti, dell’industria, del lavoro, dello sport, dell’assistenza, delle iniziative filantropiche, della collaborazione all’attività della pubblica amministrazione o che si siano distinti per atti di coraggio e di abnegazione in nome dei valori di umanità e solidarietà. In casi particolari, le dichiarazioni di benemerenza possono esser conferite alla memoria.
Ogni anno l’Amministrazione, in base al regolamento vigente, ha la possibilità di assegnare fino ad un massimo di 5 medaglie d’oro e 7 attestati di benemerenza. I Segni di Benemerenza possono essere: Medaglia d’oro, Attestato di Civica Benemerenza e Sigillo della città di Parma (previsto solo in casi eccezionali).
Sant’Ilario di Poitiers - (Poitiers, 315 circa – Poitiers, 367) – è il Santo Patrono della città di Parma, teologo, filosofo e scrittore, è stato proclamato Dottore della Chiesa da papa Pio IX nel 1851. La leggenda narra che un calzolaio, vedendo Sant’Ilario attraversare Parma scalzo durante una giornata di neve, impietosito, gli regalò un paio di scarpe. Il giorno dopo, l’uomo, ritrovò un paio di scarpe d’oro proprio dove si trovavano le scarpe donate a Sant'Ilario. Questa è la leggenda, che ha dato origine alla tradizione secondo cui nel giorno del patrono vengono preparate le famose “scarpette”, tipici dolci legati alla festività del patrono.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • simone

    09 Gennaio @ 00.57

    C'è crisi eliminare il premio !!! scherzo io candido tutti i cittadini di Parma !!!! Un premio lo meritano tutti

    Rispondi

  • popsylon

    08 Gennaio @ 18.47

    A Sant'Ilario patrono di Parma

    Rispondi

  • Giuseppe

    08 Gennaio @ 17.59

    Alla "Polisportiva Gioco Parma"; per chi non la conoscesse, riesce a far praticare vari sport alle persone disabili.

    Rispondi

  • Enzo

    08 Gennaio @ 15.31

    a Elvio Ubaldi, in memoria di un grande sindaco

    Rispondi

  • alex

    08 Gennaio @ 15.14

    Al quartiere montanara come primo premio in rappresentanza di tutti i cittadini alluvionati e di tutti gli angeli del fango (giovani, meno giovani, volontari, imprese, artigiani, protezione civile che hanno prestato soccorso gratuito) e contestuale citazione pubblica di vituperio per gli sciacalli.. BENEMERENZA A TUTTI I CITTADINI ONESTI E CIVILI DI PARMA PER QUANTO DEVONO SOPPORTARE PER LA DECADENZA SOCIOPOLITICA DELLA LORO CITTA'!

    Rispondi

    • paolo

      08 Gennaio @ 17.41

      grande alex!!!

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

1commento

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

1commento

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS