22°

Parma

Tommy, colpo di scena al processo: i legali della Conserva lasciano la difesa

Tommy, colpo di scena al processo: i legali della Conserva lasciano la difesa
Ricevi gratis le news
5

Gli avvocati di Antonella Conserva, imputata assieme all’ex compagno Mario Alessi nel processo d’appello a Bologna per il rapimento e l’uccisione di Tommaso Onofri, hanno lasciato la difesa. L’hanno fatto, hanno spiegato, perchè non è stato loro concesso di avere e studiare la trascrizione dell’udienza di ieri.
Una udienza in cui Alessi ha accusato Conserva di aver partecipato al sequestro, di fatto sconfessando quanto aveva detto in primo grado, dove aveva sempre cercato di tenere la donna lontana dalle accuse. Anche ieri la difesa aveva chiesto di avere le trascrizioni per poterle studiare, ma la Corte d’Assise d’Appello non l’aveva ritenuto necessario. «Rinunciamo alla difesa – ha detto Eduardo Rotondi – perchè non siamo in grado di difendere al meglio Antonella Conserva fino a che non ci sarà consentito di leggere le trascrizioni. Siamo davanti ad una doppia chiamata di correità, che ha modificato tutto il quadro. In fondo si tratta di 30 anni (cui è stata condannata la donna in proimo grado, ndr) e 10 giorni si potevano concedere. È una decisione sofferta, ma che viene da chi fa questo mestiere con passione».
«Abbiamo lavorato per un anno per rovesciare il vecchio impianto, ora ci troviamo davanti ad uno completamente nuovo, che non possiamo nemmeno leggere», ha aggiunto il criminologo Carmelo Lavorino, parte del collegio difensivo uscente. Gli avvocati, prima di annunciare il ritiro, avevano anche protestato con la corte perchè, a loro dire, ieri la madre di Tommy, Paola Pellinghelli (anche oggi in aula come gli imputati) era stata sentita proferire ingiurie contro la Conserva. La corte, presidente Aldo Ranieri, ha nominato un avvocato di ufficio, Roberta Marconi, che ha chiesto i termini a difesa. L’udienza è stata aggiornata al 28 ottobre per la discussione, entro il 5 saranno depositate le trascrizioni.

Duro il commento del pg e delle parti civili all'abbandono dei difensori della Conserva. Il procuratore generale di Bologna Alberto Candi, ravvisando nell’operato del collegio difensivo uscente di Antonella Conserva un «comportamento di palese ostruzionismo», ha chiesto la sospensione dei termini massimi della custodia cautelare per l’imputata.
Secondo il pg infatti il collegio difensivo ha rimesso il suo mandato «solo per procastinare i tempi di questo processo». Una richiesta, la sua, motivata ai sensi dell’articolo 304 del codice di procedura penale ('sospensione dei termini di durata massima della custodia cautelarè), cui si è opposto il nuovo difensore di Conserva, avv. Roberta Marconi, secondo cui i colleghi hanno lasciato la difesa «non per volontà di procrastinare il processo» ma per «motivi tecnici».    
 Un’opposizione cui si è associata anche Laura Ferraboschi, legale di Mario Alessi, l’altro imputato del processo in Corte d’assise d’appello per il rapimento e la morte di Tommaso Onofri (il 2 marzo 2006 a Casalbaroncolo, Parma) condannato all’ergastolo in primo grado. «Anche noi avevamo chiesto di poter avere la trascrizione dell’udienza di ieri» ha detto Ferraboschi, secondo cui «questa è una situazione che si è creata per scrupolo della difesa, non per volontà di abbandono».
Duri invece gli avvocati che tutelano gli interessi della famiglia Onofri-Pellinghelli. «La pensiamo come il pg – ha detto Giorgia Donata Cappelluto, accanto all’altro legale, avv. Stefano Catellani – la nostra impressione è quella di una evidente manovra ostruzionistica volta ad ottenere la decorrenza dei termini massimi di custodia cautelare». Tempi che, hanno ricordato, sono di quattro anni dall’arresto, il 1 aprile 2006. La Corte d’assise d’appello di Bologna (presidente Aldo Ranieri) si è riservata sulla decisione in merito alla sospensione, e ha fissato per le 14 del 28 ottobre la ripresa della discussione.

Le accuse di Alessi in aula: leggi la cronaca dell'udienza di ieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • morgana

    21 Settembre @ 10.46

    IN UN MODO O NELL'ALTRO DEVE ESSERE CONDANNATA????Sono sbigottita!!!DEVE ,certo,se colpevole è...ma certo E' che non deve essere assolta se è coinvolta nel sequestro...o sbaglio?Come certo è che non è assolutamente falso quello che ha vomitato il signor Alessi...salvo che ne dimostriate il contrario con prove certe...o sbaglio???Sono già certi gli avvocati della Conserva che Alessi per sei ore abbia raccontato accuse deliranti?Se si...dove sono le prove certe del contrario???

    Rispondi

  • Carmelo Lavorino

    19 Settembre @ 21.56

    RISPOSTA AL DR DE CARO Noi non evitammo di rispondere e nemmeno fu un "indizio" contro la Conserva: non potevamo rivelare quanto poi inserimmo nell'atto di appello. Spiego: la video camera brandeggiante di Sorbolo copre nel suo giro 360 gradi e 8 zone in 32 secondi. Significa che a ogni zona riserva solo 8 secondi. Il motorino con Raimondi e Alessi proveniva da "ore 3 o 90 gradi" ed è stato ripreso in quanto è posizionato in due zone; la macchina della Conserva all'andata proveniva da "ore 12 o zero gradi" con soli 8 secondi con soli 8 secondi di attenzione e non è stata ripresa, al ritorno è stata ripresa in due zone "ore 3 - 90 gradi verso est" con ben 2 zone e quindi 16 secondi. Detto ciò, ricordo anche che sospettammo che qualche "intelligentone" potesse avere manipolato qualche file del cd consegnatoci - ogni file conteneva 28 secondi di ripresa - in quanto a noi era arrivata (dopo 1 anno) la copia della copia della copia della copia .... della copia: al che chiedemmo una periza sul server che ... non fu concessa. Abbiamo rinunciato all'incarico di difendere Antonella Conserva perché ci hanno impedito di difenderla bene negandoci le trascrizioni di quanto il 17 settembre 2009 Mario Alessi ha "vomitao" in circa 6 ore di accuse deliranti che, guarda caso, chiamavano in correità proprio quella donna che IN UN MODO O IN UN ALTRO DEVE SSERE CONDANNATA ... altrimenti troppi deretani salteranno causa la loro inadeguatezza investigativa. Dott. Carmelo Lavorino

    Rispondi

  • mirko

    18 Settembre @ 17.16

    spero che vadano tutti a marcire in galera non meritano altro!!! che almeno una volta ci sia una giustizia esemplare in rispetto di quella piccola creatura....

    Rispondi

  • mariolone

    18 Settembre @ 14.51

    Siamo alla frutta.... Questi si davano tanta importanza e non sanno nemmeno fare in tempi brevi il loro lavoro. Signora Conserva non so se poteva ritenersi in buone mani.....poi col criminologo... un buon avvocato d'ufficio è quello che ci vuole!!

    Rispondi

  • michele de caro

    18 Settembre @ 14.08

    Quando i legali della Conserva inserirono in rete un loro blog offrirono involontariamente un'indizio importantissimo contro la loro cliente Infatti la telecamera di Sorbolo inquadrò l'arrivo di Raimondi e Alessi in moto ma non quello della Conserva, che però venne inquadrato al ritorno con Alessi Pertanto non poteva essere a casa, ma doveva trovarsi in altra e diversa località ad attendere l'arrivo o il contatto con costoro. E quando lo feci notare in quel blog, loro non seppero cosa rispondermi dr.micheledecaro@yahoo.it

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Elio e le Storie Tese, dopo 37 anni il valzer d'addio

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

via repubblica

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

1commento

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

PARMA

Furto alla ditta "Mef" di strada del Paullo: è il secondo in 8 giorni 

Bottino da quantificare

Regione

Punti nascita, bagarre in Aula: salta il numero legale

Le opposizioni: "Ripensare la decisione su Borgotaro"

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

19commenti

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

BASSA

Dalla Regione Lombardia arrivano 3 milioni per il ponte sul Po Video

Primo stanziamento per il ponte fra Colorno e Casalmaggiore

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

1commento

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

FRANCIA

Vola con la tuta alare e si schianta: morta una donna

MILANO

Arrestato il geometra "re dei trans"

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»