Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

La 2° C della scuola media di Sorbolo visita la redazione

SCUOLE

La 2° C della scuola media di Sorbolo visita la redazione

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

SCIENZA

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

Notiziepiùlette

Gene Gnocchi, Pirandello e la danza

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

di Mara Pedrabissi

giudizio positivo

Legambiente: differenziata ok. Però...

Legambiente: differenziata ok.  Però...
Ricevi le news
http://www.gazzettadiparma.it/http://www.gazzettadiparma.it/news/parma/243834/Legambiente--differenziata-ok--.html 22/02/2018 12:13:19 22/02/2018 12:13:19 40 Legambiente: differenziata ok. Però... false DD/MM/YYYY 13

Giudizio positivo di Legambiente sulla raccolta differenziata a Parma. Ma - dice il comunicato - sono necessari miglioramenti nell'organizzazione. Ecco il documento:

Il 67% di raccolta differenziata raggiunto nel 2014 a Parma è un risultato lusinghiero. Legambiente dice Grazie ai parmigiani, perché non è stato facile. Sappiamo che il cambiamento è stato, ed è, impegnativo: separare i rifiuti in 5 tipologie e tenerli da parte in attesa del giorno di esposizione comporta un cambio di abitudini e qualche disagio da affrontare.
Però è importante farlo perché in questo modo contribuiamo a rendere migliore il futuro: meno inquinato e con più recupero di risorse.
Nel complesso diamo un giudizio positivo della raccolta differenziata domiciliare spinta introdotta a Parma dall'Amministrazione Comunale. Il nostro giudizio contempla la valutazione di due fattori: da un lato, molto bene, la volontà politica e la coerenza e la pervicacia nel perseguire questa innovazione (già attuata nei comuni parmensi e in via di decollo in molte parti d'Italia); dall'altro, a contraltare, il deficit organizzativo del sistema. Ci sono molti appunti su cui ci si potrebbe dilungare ma, a testimoniare che le cose siano stati difficili, bastano le 100.000 telefonate in un anno al call center di Iren. Un po' troppe.
Sommando i due fattori ne esce comunque un giudizio positivo da parte nostra.
Sulla raccolta differenziata domiciliare abbiamo un'interlocuzione dialettica continua con l'Amministrazione Comunale, di supporto e di critica. Ad esempio abbiamo da subito offerto l'apporto concreto delle Guardie Ecologiche, per la vigilanza e i controlli. Purtroppo constatiamo di essere rimasti soli, rispetto al fronte composito e scomposto che per diversi anni si è battuto sul tema rifiuti, a difendere e “parlare bene” della RD.
Proprio perché difendiamo la RD ci permettiamo di avanzare critiche costruttive poiché il timore che abbiamo, e che si è accresciuto nell'ultimo anno, è di un rigetto verso la RD da parte dei parmigiani, a causa dei disagi e del degrado nelle strade. La RD è uno dei pochi comportamenti quotidiani ambientali che è sempre stata vissuta favorevolmente. Se dovesse mutare il “sentimento”, sarebbe deprecabile.
Nei fatti, queste sono le sei osservazioni che abbiamo avanzato in un recente incontro con Comune ed Iren:
1) istituire una "cabina di regia" tra Comune, Iren e cooperative sociali per la gestione della raccolta differenziata, che sia identificabile chiaramente dal cittadino con unico numero telefonico e unico sportello al pubblico.
2) incontri aperti, ogni 2 mesi, della commissione consiliare ambiente dedicati esclusivamente al tema rifiuti, per valutazioni dell'operato. In alternativa istituire un organismo di supervisione con gli stakeholder.

3) una revisione del sistema di raccolta in centro storico con la valutazione, tra le varie possibilità (cambio orari e sistemi di raccolta) anche dell'inserimento di cassonetti per il residuo ad apertura personalizzata con tessera magnetica o altri sistemi. Inserimento da considerare strettamente sperimentale. Da evitare i cassonetti interrati. 

4) fare una comunicazione positiva della tariffa puntuale. L'idea di un numero di svuotamenti minimi del residuo (bidone grigio o sacco con microchip) sta inducendo una sensazione di "paura" tra i cittadini, con il rischio di aumento dell'abbandono rifiuti. Siamo convinti che il sistema non darà adito a problemi ma va spiegato bene.

5) affrontare il problema degli “affitti in nero” che, tra le altre cose, producono spazzatura non regimentabile. Secondo stime di Iren questo problema riguarda circa 10.000 persone.

6) intervenire prontamente per tenere pulite le strade di accesso alla città, sanzionando i proprietari di terreni privati se occorre, e accordandosi con Anas per intervenire costantemente sulle tangenziali.

Infine un rapido resoconto dell'attività svolta dalle Gela (guardie ecologiche volontarie di legambiente) nella vigilanza sui rifiuti a Parma:

Numero ore attività svolte
408,5
Numero servizi effettuati
42
Numero chilometri percorsi
940
Numero Guardie che hanno svolto l’attività
24
Numero segnalazioni effettuate
44
Numero sanzioni comminate
5 + 28 in itinere

 

Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vitto

    17 Gennaio @ 17.20

    l'eliminazione dei cassonetti stradali di carta , vetro e plastica (che si potevano lasciare) ha prodotto un continuo via vai di furgoncini con costi esorbitanti e se vogliamo anche maggior inquinamento e consumo di carburante, a mio modestissimo avviso la raccolta dell'umido e dell'indifferenziato andrebbero potenziate,mentre per plastica ,carta e vetro (che non puzzano) tornerei ai cassonetti come in tutti i paesi occidentali,con evidente risparmio in tutti i sensi....

    Rispondi

  • Paul

    17 Gennaio @ 15.59

    Come al solito Legambiente vive nel suo mondo fatato.............. è tornato Pecoraro Scanio ?

    Rispondi

    • SILENZIOSO

      17 Gennaio @ 18.06

      Lega Ambiente deve aver gestito il sondaggio. Infatti percentuali sopra il 90% erano tipiche dei paesi balcanici. Loro però ancora non si sono accorti che nemmeno più in Bulgaria si raggiungono queste quote. L'ideologia rende ciechi.

      Rispondi

  • Vercingetorige

    17 Gennaio @ 13.50

    LA FOTOGRAFIA PUBBLICATA SUL TITOLO dice , meglio di ogni parola , quanto sia "OK" !

    Rispondi

    • SILENZIOSO

      17 Gennaio @ 18.07

      Constatazione esemplare.

      Rispondi

  • Vercingetorige

    17 Gennaio @ 13.48

    PUNTO 3 : una revisione del sistema di raccolta in centro storico con la valutazione, tra le varie possibilità (cambio orari e sistemi di raccolta) anche dell'inserimento di CASSONETTI PER IL RESIDUO AD APERTURA PERSONALIZZATA CON TESSERA MAGNETICA O ALTRI SISTEMI ( ISOLE ECOLOGICHE n.d.r.) . Inserimento da considerare strettamente sperimentale. Da evitare i cassonetti interrati. ( Non si capisce perchè , visto che ci sono dappertutto ) -- resoconto dell'attività svolta dalle Gela (guardie ecologiche volontarie di legambiente) nella vigilanza sui rifiuti a Parma: numero sanzioni comminate 5 + 28 in itinere . Numeri irrilevanti in una città ridotta a letamaio---affrontare il problema degli “affitti in nero” che, tra le altre cose, producono spazzatura non regimentabile. Secondo stime di Iren questo problema riguarda circa 10.000 persone ( dal Libro delle Favole).

    Rispondi

    • SILENZIOSO

      17 Gennaio @ 18.09

      Meraviglioso quel "Numero chilometri percorsi : 940". C'è anche il dato delle calorie consumate ?

      Rispondi

Lealtrenotizie

Neve anche a quote basse, pioggia in città

PARMENSE

Neve anche a quote basse, pioggia in città Invia le tue foto

A Corniglio, 20 centimetri di neve

INCIDENTI

Incidente a Tortiano: disagi e deviazioni in mattinata. Scontro in piazza a Soragna

Auto fuori strada in A15: un ferito

CORTE DEI CONTI

Nomina del direttore generale, Pizzarotti e Giorgi citati in giudizio

Terremoto

Scossa di magnitudo 3.3 a Castelnovo Monti. "Avvertita anche a Traversetolo"

Commenti sui social: c'è chi ha avvertito la scossa anche nella Val d'Enza parmense

Viale Piacenza

10eLotto, in otto vincono 160mila euro

Scomparso

Addio al ragionier Bandini

borgotaro

Caso Laminam: Oggi l'incontro al tavolo tecnico senza il comitato

Zibello

Addio a Goliardo Cavalli, uno degli ultimi barcaioli del Po

CALCIO

Verso Parma-Venezia, parla Gazzola: «Vincere per ripartire»

1commento

Noceto

In piazza Lunardi residenti ostaggio delle fogne

FUSIONE

Verso l'unione tra Palanzano e Monchio?

squadra mobile

Preso il rapinatore (seriale?) con roncola della sala scommesse Il video del blitz

amarcord

Le «innominabili case» (chiuse) che popolavano Parma: la mappa Foto

1commento

lettera aperta

Elezioni, le cinque richieste di Pizzarotti ai candidati

5commenti

Via Buffolara

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

16commenti

tg parma

Le ex Luigine continueranno a esistere. La gestione passa a Proges Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

4commenti

GAZZAFUN

Ex rimpianti e non: riconosci questi giocatori del Parma?

ITALIA/MONDO

Modena

"Il contratto non prevede di spostare i letti, i bimbi dormano in terra"

3commenti

Castell'arquato

Aggredisce moglie e figlio con chiave inglese: trasportati in fin di vita al Maggiore

SPORT

olimpiadi

Sofia Goggia rinuncia alla combinata. Sci, l'allenatore azzurro: "Bilancio negativo"

CHAMPIONS

Roma battuta di misura: 2-1 per lo Shakhtar

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

UNESCO

Città Creative per la Gastronomia: il progetto entra nel vivo

MOTORI

ANTEPRIMA

Volvo, ecco la nuova V60 Fotogallery

motori

Ferrari: ecco la 488 Pista, sarà presentata a Ginevra