-4°

Parma

Via Burla: Olindo potrà incontrare Rosa

Via Burla: Olindo potrà incontrare Rosa
Ricevi gratis le news
9

Il giudice di sorveglianza di Reggio Emilia, competente anche per i detenuti del carcere di Parma, dove si trova Olindo Romano, condannato per la strage di Erba (Como), ha disposto che l’amministrazione penitenziaria assicuri i colloqui tra lo stesso Romano e la moglie Rosa Bazzi, che devono avvenire ogni 15 giorni.
Il giudice, inoltre, dispone che qualora ci siano dei disguidi che rendano impossibile il colloquio, questo sia recuperato. Il giudice di sorveglianza, a quanto si è saputo, è chiamato a pronunciarsi sul reclamo del netturbino (condannato all’ergastolo con la moglie) contro il trasferimento dal carcere del Bassone e la separazione da Rosa Bazzi, che è detenuta invece a Vercelli.
Nel provvedimento, in sostanza, il giudice invita il dipartimento di amministrazione penitenziaria a fornirgli il provvedimento con il quale la coppia è stata trasferita dopo la sentenza. Invita quindi il ministero, pur rispettandone la competenza esclusiva a trasferire i detenuti per ragioni di sicurezza, a fornirgli il provvedimento di separazione dei coniugi in due carceri. Anche perchè, dalle due istruttorie effettuate dalla sorveglianza di Reggio Emilia, è emerso che tra gli operatori e gli stessi responsabili della struttura carceraria comasca il parere al trasferimento era contrario.

"STIANO IN GABBIA". «Che due leoni stiano in gabbie diverse o in una sola gabbia non ha importanza, l’importante è che in gabbia rimangano». È lapidario il commento dell’avvocato di Azouz Marzouk, il tunisino che nella strage di Erba perse moglie, figlio e suocera. «Penso, e Azouz è d’accordo con me - spiega l’avvocato Roberto Tropenscovino - che non sia importante se sono in carceri diversi o nello stesso, se possano vedersi o meno: l'importante è che stiano lontani dalla società che li ha condannati all’ergastolo per il crimine peggiore e che scontino davvero il carcere a vita». Tropenscovino ha anche annunciato che «Azouz sarà presto in Italia», senza entrare nel merito della procedura che intende adottare per farlo tornare, dopo l'espulsione dall’Italia in seguito a un patteggiamento per spaccio di droga. 

IL LEGALE DI CARLO CASTAGNA: "BASTA CHE LA PENA SIA GIUSTA". Francesco Tagliabue, avvocato di Carlo Castagna (che perse nella strage di Erba la moglie, la figlia Raffaella e il nipotino) si fa interprete dei sentimenti del suo assistito alla notizia dell’ipotesi che Olindo Romano e Rosa Bazzi possano tornare nello stesso carcere per dire che «Carlo Castagna e la sua famiglia hanno sempre chiesto che fosse accertata la verità e che fosse inflitta la pena giusta». Delle modalità di esecuzione di questa pena «non si sono mai interessati in modo particolare», osserva il legale, che però commenta: «Se Olindo non avesse aggredito un agente di Polizia penitenziaria, sarebbero ora in carceri più vicine e avrebbero meno difficoltà a vedersi. Almeno di questo non può dare colpa ad altri».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • f. colla

    22 Settembre @ 17.01

    Di fronte a certi delitti l'espiazione deve essere totale. La giustizia perde continuamente delle buone occasioni per far valere il principio stesso i giustizia.

    Rispondi

  • Luca Ronzoni

    22 Settembre @ 15.24

    vogliamo farli incontrare?!? ok. legati per i piedi e a testa in giù. così chissà che non gli vada un pò più di sangue al cervello, dato che ne hanno avuto così poco finora.....

    Rispondi

  • Dani

    22 Settembre @ 14.09

    Non fosse stato che una delle vittime è sopravvissuta e li ha accusati con forza (anche se gli è stato contestato che non era in grado di riconoscere i suoi aggressori) questi due personaggi (non "persone" le persone hanno un'anima) forse sarebbero ancora a piede libero felici e contenti di essersi sbarazzati di gente che gli dava fastidio, vittime per le quali non si sentono colpevoli nella loro testa e per le quali non hanno versato una lacrima. Altro che farli incontrare, andrebbero chiusi e dimenticati in una gabbia.

    Rispondi

  • rosa

    22 Settembre @ 12.00

    E' profondamente avvilente pensare che si usino soldi di contribuenti per permettere frequenti incontri a persone che insieme hanno realizzato atti della peggiore malvagia. Il giudice dovrebbe farli incontrare a casa propria.

    Rispondi

  • adriano

    22 Settembre @ 11.29

    In Italia la pena deve essere occasione di redenzione, non di pura punizione, non di vendetta da parte della società offesa. Se poi aggiungiamo la completa INcertezza della pena, anche questi, come tutti, prima o poi usciranno. Le vittime dal cimitero purtroppo NO ! Esiste l'associazione "nessuno tocchi Caino", in quanto ad Abele una bella corona di fiori un prete e due metri di terra sopra.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sant'Ilario: allegria al Be Movie

FESTE PGN

Sant'Ilario: allegria al Be Movie Foto

Emma Chambers

Emma Chambers

Gran Bretagna

Morta Emma Chambers, sorella di Hugh Grant in "Notting Hill"

Rabbia Wanda: «Tante bugie e cattiverie su di me, pagherete!»

social

Rabbia Wanda: «Tante bugie e cattiverie su di me, pagherete!»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gene Gnocchi, Pirandello e la danza

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Rischio gelo: scuole chiuse a Bardi, Bore, Varsi, Varano Melegari e Berceto

APPENNINO

Rischio gelo: scuole chiuse a Bardi, Bore, Varsi, Varano Melegari e Berceto

MALTEMPO

Ancora neve: rischio gelate in Appennino, stasera stop ai mezzi pesanti in A1 e via Emilia

Disagi limitati in autostrada

GAZZAREPORTER

Le foto di una lettrice: "Piazzale San Lorenzo, rifiuti abbandonati nonostante l'ecostation"

MONTICELLI

Si sentono male alla festa: 45 persone finiscono in ospedale a Parma

SALSO-BUSSETO

La neve non ferma la Sojasun Verdi Marathon: vincono Tariq Bamaarouf ed Elenora Gardelli Foto

WEEKEND

Tra sci, escursioni e tavole golose: l'agenda della domenica

Via Picasso

«Undici colpi nel mio bar: un incubo»

1commento

Attore

Addio a Poletti, recitò con Fellini

In treno

Violinista dimentica la valigia, «miracolo» della Polfer

CALCIO

Salernitana-Parma, non ci saranno Siligardi, Munari e Di Gaudio: parla D'Aversa Video

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

2commenti

GAZZAREPORTER

Domenica, ore 7: "Sta nevicando abbondantemente a Panocchia" Foto

VIADANA

Sequestrato un furgone carico di agnelli maltrattati

1commento

PARMA 2020

Capitale della cultura: svelati tutti i progetti

Ex Eridania

Rubata di nuovo la bacchetta di Toscanini

1commento

Traversetolo

I profughi spalano la neve: tregua tra Comune e Betania

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il misterioso filo che lega le vite di tutti noi

di Michele Brambilla

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

MALTEMPO

Pilone crolla sul ponte: bloccato l'accesso stradale a Venezia Foto Video

BRESCIA

Incendio in discoteca a Desenzano: 17 intossicati

SPORT

OLIMPIADI INVERNALI

Cerimonia di chiusura: Arianna Fontana portata in trionfo Foto

RUGBY

Zebre sconfitte in casa 10-7 dal Cardiff Blues

SOCIETA'

LA PEPPA

Frittata di spaghetti, la ricetta del cuore

il disco

1973: Edoardo Bennato spicca il volo

MOTORI

ANTEPRIMA

Volvo, ecco la nuova V60 Fotogallery

PROVA SU STRADA

Il test: Mazda CX-5, feeling immediato