parma

Ecco "Big Snow": disagi, blackout e scuole chiuse in provincia

Invia le tue foto

Ecco "Big Snow": disagi, blackout e scuole chiuse in provincia
Ricevi gratis le news
14

La Grande Nevicata, ribattezzata "Big Snow", investe Parma e provincia. Tanta neve con il suo carico di fascino ma anche di prevedibili e inevitabili disagi, nonostante siano in azione i mezzi spartineve. Pizzarotti fa il punto in diretta al Tg Parma (video).

PROLUNGATA L'ALLERTA NEVE. La Protezione civile dell'Emilia-Romagna ha prorogato la fase di attenzione per neve, criticità idrogeologica e idraulica fino alle 24 di domani sull'area occidentale della regione, tra le province di Piacenza e Modena. Questo per le criticità diffuse sul territorio a causa delle nevicate e i problemi legati ad allagamenti e interruzione dell'energia elettrica, nonché per una prevista residua precipitazione nevosa. Nelle successive 48 ore la tendenza sarà all'esaurimento dei fenomeni.

AGGIORNAMENTO SITUAZIONE ORE 19.30


Nuovo incontro nel tardo pomeriggio in Prefettura del comitato che coordina l’emergenza neve. Buone notizie sulla viabilità meno buone su raccolta rifiuti e soprattutto sui black out dell’energia elettrica in diversi Paesi della Provincia e in alcune limitate zone della città. Iren in città e Enel in Provincia stanno lavorando senza risparmio di energia per riallacciare le utenze disconnesse a causa dei guasti, ma in alcuni casi si dovrà probabilmente ricorrere ai generatori per garantire le forniture temporanee.

Dal punto di vista della viabilità, in provincia si viaggia regolarmente, anche il ponte di Casalmaggiore è stato riaperto nel tardo pomeriggio.


In città – come ha informato l’assessore Michele Alinovi - sono stati risolti i problemi negli svincoli della tangenziale, e sulla grande viabilità, mentre ora gli sforzi si concentrano sulla viabilità minore a nord della città e soprattutto sui borghi del centro storico, dove tutta la notte si lavorerà con mezzi piccoli e “bobcat”.. Domani mattina gli spalatori saranno all’opera per liberare i marciapiedi negli spazi di competenza comunale e le piste ciclabili.
Anche la viabilità autostradale è pressoché ripristinata, ma la presenza di una situazione critica fra Parma e Terre di Canossa impedisce tuttora di dare il via libera ai tanti mezzi in attesa di entrare dal casello di Parma. Sarà la Polstrada a decidere quando riaprire l’accesso. Intanto i mezzi pesanti sono stati dirottati in sosta a Fiera e Cepim, con l’assistenza della Protezione civile.


Più problematica la situazione dell’energia elettrica: in città (gestita da Iren) la mancata fornitura per guasti riguarda al momento la frazione di Eia e una zona compresa fra via Fleming e via Abbeveratoia, mentre in provincia, sono ora 12.000 le utenze senza luce, in particolare in alcuni paesi come Noceto e Traversetolo, ma anche in tanti casi di singoli edifici e in frazioni di diversi comuni. Anche Enel è impegnata a risolvere il problema, ma in alcune situazioni è possibile che il blocco della fornitura duri qualche giorno, con riflessi inevitabili anche su riscaldamento e acqua. La situazione sarà monitorata ora per ora e si individueranno dove necessario soluzioni alternative, quali i ricorso a generatori. Il problema, tra l’altro, riguarda gran parte della Regione: a Reggio, Modena e Bologna l’assenza di energia elettrica è assai più estesa rispetto a Parma.


Infine i rifiuti: Iren non può procedere alla raccolta neppure domani, quindi lo stop perdurerà per almeno due giorni (compreso oggi). L’invito che viene dal vertice in Prefettura ai cittadini è quello di tenere in casa i rifiuti di ogni tipologia fino a nuove disposizioni per la raccolta, che saranno rese note nella giornata di domani (sabato).

La SITUAZIONE A fIDENZA

Black out frazioni/collina, notte al sicuro per le persone in difficoltà.
Il Sindaco: “Chiamate la Municipale per estendere i soccorsi”
E coinvolge Facebook nell'operazione solidarietà


Fidenza, 6 febbraio 2015 - Un aiuto concreto a chi nelle frazioni di Fidenza e nel forese circostante la città è rimasto senza corrente elettrica: il sindaco Andrea Massari ha chiesto ai fidentini di segnalare persone in difficoltà per la mancanza di energia (bambini, famiglie, disabili ecc.) chiamando la Polizia Municipale e i servizi attivi tutta la notte.

Il primo cittadino ha dato disposizione agli agenti di accompagnare i casi in emergenza in strutture ricettive per consentire loro di superare la notte in condizioni di sicurezza e di ritornare nelle loro abitazioni una volta ripristinata la corrente.

Il Comune per tutto il giorno ha pressato Enel, contribuendo a risolvere il problema più grande al quartiere Europa intorno alle ore 15.00.

Bisognerà attendere, segnalano i tecnici di Enel, domani per ricollegare alla rete una parte delle frazioni di Castione, Bastelli, Fornio e tutta la fascia collinare.

Il Sindaco ha chiamato personalmente molti agricoltori delle zone colpite dal black out – fortunatamente dotati di gruppi autonomi di alimentazione – e ha coinvolto anche i social network, chiedendo ai fidentini dalla sua pagina Facebook (www.facebook.com/andreamassarifidenza) di segnalare “persone in difficoltà e/o pericolo per la mancanza di energia”.

I numeri da contattare sono:
La centrale operativa della Polizia Municipale fino all'una di notte 0524 205.011 oppure il numero verde 800.451 451
E' attivo anche un numero reperibile dalle 19.00 fino alle 7.00 di domani mattina: 329 210.8225

 

Numerosi rami caduti, danni in città: foto


Problemi per l'energia elettrica - Ci sono diversi blackout. Iren nelle prime ore della giornata parlava di interruzioni nella distribuzione dell'energia elettrica nella zona di Vicofertile, Madregolo, ex Amnu di via Baganzola, Valera, Roncopascolo, Casaltone e Casalbaroncolo, Vigatto, Marano e zone circostanti. E diverse piccole interruzioni sparse in città.
Fra le 8 e le 10 sono arrivate altre segnalazioni di blackout in via Fleming, via Martiri della libertà, a Corcagnano, Mamiano di Traversetolo e Stradella.

Ecco il comunicato diffuso da Iren alle 6:

L'intensa precipitazione nevosa in corso sta determinando severe difficoltà nella distribuzione dell'energia elettrica in città e nelle delegazioni.

Alle 6 le principali interruzioni in corso riguardavano la zona di Vicofertile, la zona ex AMNU di Via Baganzola, la zona di Valera e le aree loro circostanti, oltre ad altre interruzioni minori sparse a macchia di leopardo in tutta la città.

Le squadre di tecnici di Iren - AEM distribuzione sono al lavoro per ripristinare le linee. Gli interventi incontrano tuttavia gravi difficoltà nel potere raggiungere le cabine e le linee isolate, per cui non si prevede la restituzione dell'elettricità in tempi brevi.

La situazione in città e nelle aree di competenza è tenuta costantemente monitorata dal centro di telecontrollo di Strada Santa Margherita.

Con successive comunicazioni la situazione verrà aggiornata.

 

CIMITERI CHIUSI A PARMA. Sentito il Comune di Parma, assessore e dirigente competenti, viste le condizioni climatiche attuali e previste nel corso della giornata, i cimiteri oggi saranno chiusi per tutto il giorno al fine di tutelare l’incolumità delle persone.
Per domani verranno prese le opportune decisioni in base all’evoluzione del tempo.

 

SCUOLE CHIUSE IN DIVERSI PAESI DELLA PROVINCIA: Collecchio, Colorno, Sissa-Trecasali, Fontanellato, Fontevivo e Sorbolo

Le foto dei lettori

Invia le tue foto: clicca qui

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Parmigiano

    06 Febbraio @ 20.09

    Parmigiano

    L'unica cosa rimasta uguale sono quei maledetti incivili che stazionano davanti alla stazione attirati dal negoziodi cinesi che gli vende la birra: anche stasera decine di lattine nella neve. Posso perdonare ai politici la neve poco efficientemente gestita (non ci sono soldi, il piano neve è davvero costosissimo) ma che non facciano niente per questi comportamenti incivili ogni giorno, ogni sera, no, non si può perdonarglielo perchè non ci vorrebbe molto a gestire la faccenda, basterebbe mandare uno degli infrattati vigili ogni sera, invece nulla. Prima o poi bisognerà fare qualcosa in autonomia...

    Rispondi

  • Massimo

    06 Febbraio @ 15.16

    Effettivamente sembra più il nome adatto ad una festa piuttosto che ad una serie di disagi come quelli che stiamo subendo.

    Rispondi

  • beppe

    06 Febbraio @ 13.34

    Fanno ridere , 8 ore senza energia per 30 cm di neve , questo e' lo specchio di un disgraziato passe ormai alla frutta

    Rispondi

  • Anto

    06 Febbraio @ 12.55

    è proprio necessario chiamarla 'big snow'? non bastava 'la grande bnevicata'. E' vermante insopportabile questa moda tutta provinciale di inglesizzare tutto, dalla temporary station alla piadinery ... parliamo come mangiamo per favore!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

"Video troppo osè": pop star egiziana condannata a 5 anni di carcere

MUSICA

"Video troppo osé": popstar egiziana condannata a 2 anni di carcere

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

E' morta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I rilievi dopo l'incidente

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

BASSA

Fracasso (Fai): "La grande bellezza di Colorno va tutelata"

polizia

Via Pelizzi, i ladri narcotizzano il cane e minacciano con le mazze il padrone di casa

Tre furti compiuti, uno tentato e due cassaforti sparite in un solo pomeriggio

1commento

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

3commenti

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

polizia municipale

Irregolarità e cibi avariati: 11 sospensioni di attività e 100 persone identificate in tre mesi Video

Due esercizi sono stati chiusi definitivamente, per altri 9 è scattata la chiusura temporanea

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

parma calcio

Verso Parma-Cesena, D'Aversa si affida a difesa e Insigne Video

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

MILANO

Fischi e insulti per Donnarumma a San Siro

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS