Parma

Brachetti Peretti ingegnere honoris causa

Brachetti Peretti ingegnere honoris causa
Ricevi gratis le news
1

di Lisa Oppici

Un’Aula magna gremita: di studenti, di docenti e di esponenti del mondo dell’imprenditoria. Tutti ad applaudire «un manager italiano di levatura internazionale con la passione per l’innovazione». Da ieri Aldo Brachetti Peretti, cavaliere del lavoro, presidente di Api e Ip, una vita da leader nel settore dell’energia, è dottore magistrale in Ingegneria gestionale: l’Università di Parma gli ha conferito la laurea specialistica honoris causa in una cerimonia cui hanno partecipato tanti amici e colleghi. In platea, tra gli altri, Marilena Barilla con il figlio Luca, il presidente di Parmacotto, Marco Rosi, il presidente della Smeg, Roberto Bertazzoni, il vignettista Giorgio Forattini, gli assessori comunali, Fabio Fecci e Giuseppe Pellacini, il presidente delle Fiere di Parma, Franco Boni, il comandante provinciale dei Carabinieri, Paolo Cerruti.
Davanti a tutti - la famiglia emozionata seduta accanto - Brachetti Peretti ha ascoltato prima il «Gaudeamus igitur» eseguito dal coro universitario e poi le parole del rettore, Gino Ferretti, di Alberto Petroni (che ha pronunciato la «laudatio» del laureando) e del preside di Ingegneria, Antonio Montepara, i quali hanno delineato il ritratto di un imprenditore con forti capacità manageriali e con una spiccata propensione all’innovazione. E di fatto è stata proprio «innovazione» la parola che più ha risuonato in Aula Magna, dove la carriera di Brachetti Peretti è stata ripercorsa nelle sue tappe essenziali. 
«Non posso non ricordare che il dottor Brachetti Peretti ha conseguito la laurea in Economia e commercio nella nostra Università», ha detto il rettore, sottolineando che «il suo primo ingresso nelle attività imprenditoriali e i suoi primi successi sono avvenuti in anni di forte dinamismo industriale e di forte selezione delle iniziative che via via si proponevano nella competizione economica. Erano anni in cui l’economia italiana cresceva a ritmi tra i primi al mondo e nei quali era richiesto agli imprenditori di costruirsi nuove strategie commerciali e finanziarie, di scegliere le tecnologie e di dotarsi rapidamente degli strumenti impiantistici e produttivi». Ferretti ha parlato di modello importante anche per i tanti studenti presenti («un esempio di positivo riferimento e uno stimolo per la fiducia e l’ottimismo che i giovani devono avere»), ribadendo inoltre che la laurea conferita ieri «viene a dare riconoscimento a meriti di innovazione imprenditoriale e a capacità di scelte sul piano tecnologico e industriale che hanno contribuito a un settore fondamentale per lo sviluppo che ha avuto e che avrà il nostro Paese».
Doti manageriali e capacità d’innovazione unite a una profonda attenzione al sapere e alla ricerca nella «laudatio» pronunciata da Alberto Petroni, ordinario di Economia e Organizzazione aziendale, che tra l’altro si è soffermato sull'impegno di Brachetti Peretti per la produzione di energia da fonti rinnovabili: «Tra i progetti più emblematici portati a compimento con successo, la realizzazione delle centrali di Crotone e Strongoli per la combustione di biomasse solide che forniscono alla regione Calabria una quota consistente di energia rinnovabile, il perfezionamento della joint venture paritetica con Iberdrola per la messa in opera di sette parchi eolici per una capacità complessiva totale di 348 megawatt di potenza installata unitamente a una serie di iniziative relative a centrali di media e grande taglia nel settore fotovoltaico». Per il preside di Ingegneria, Antonio Montepara, che ha letto la motivazione del conferimento, la laurea specialistica a una personalità di tale rilievo onora la facoltà stessa. «I percorsi e i traguardi professionali raggiunti dal dottor Brachetti Peretti - ha spiegato - configurano un’esperienza avanzata veramente e pienamente ingegneristica, di personalità che ha finalizzato la propria attività ad applicazioni concrete nel campo dello sviluppo di prodotti e processi fortemente innovativi».  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Sabrina Ricciardi

    29 Ottobre @ 14.35

    Ho conosciuto il Dott. Aldo Brachetti Peretti negli ultimi anni, ricoprendo l’incarico di Sindaco del Comune di Pollenza (MC) in cui egli ha portato a compimento un progetto ambizioso, realizzando con Api Nova Energia, un parco solare tra i più estesi d’Italia (30 ha di superficie ), in grado quindi di produrre energia pulita per circa 20.000 abitanti. Desidero esprimere piena condivisione delle motivazioni che hanno spinto la prestigiosa Università degli Studi di Parma a conferire ad una personalità di così alto spessore professionale ed umano, la laurea magistrale in Ingegneria Gestionale, e sottolineare il ruolo di leader che egli ha avuto, in campo energetico, nelle Marche, anche nel settore della produzione di energia da fonti rinnovabili . In particolare nel territorio che ho avuto l’onore e l’onere di amministrare fino al Giugno 2009, e precisamente tra i Comuni di Tolentino e Pollenza, il Dott. Aldo Brachetti Peretti, all’interno di una splendida tenuta vitivinicola di sua proprietà, ha realizzato un impianto che da solo produrrà il 50% dell’energia richiesta dal Piano Energetico Ambientale Regionale al fotovoltaico, nell’arco di dieci anni; un’impresa davvero unica nelle Marche, per dimensioni, tempi di realizzazione e qualità delle tecnologie adottate. Riqualificando un antico vigneto con pregiate uve dalle quali viene prodotto l’eccellente vino denominato Il Pollenza, ristrutturando antichi e nobili residenze presenti nella sua proprietà ed inserendo nella tenuta, il più grande parco fotovoltaico della regione, il Presidente dell’Api ha realizzato una delicata sintesi di innovazione e tradizione. Ha dimostrato così come sia possibile superare la perniciosa separazione tra paesaggio e sviluppo ed ha aumentando il potenziale attrattivo di questa parte del territorio maceratese. Egli ci ha offerto dunque un modello a cui possiamo guardare da molteplici punti di vista e di cui possiamo avvalerci anche per contrastare il fenomeno dello sprawl urbano, sempre incombente. Anche allla luce di questi ragionamenti mi rallegro per la cerimonia svoltasi all’Università di Parma il 6 Ottobre scorso che nel rendere omaggio ad un imprenditore illuminato, restituisce orgoglio ad un territorio.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio a Sergio Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni

lutto

Addio a  Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni Video, la celebre "Who Said"

1commento

Rebel Circle al Be Movie

FESTE PGN

Rebel Circle al Be Movie Foto

Cinque bellezze che bucano il piccolo e grande schermo: Andrea Delogu

L'INDISCRETO

Cinque bellezze che bucano il piccolo e grande schermo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani speciale su cani, gatti & Co.

INSERTO

Domani speciale su cani, gatti & Co.

Lealtrenotizie

Salva calciatore svenuto durante la partita

Montanara

Salva calciatore svenuto durante la partita

Parma

Carabiniere blocca un ladro: «In divisa o no, prima viene il dovere»

Sessant'anni di legge Merlin

Le ragazze salvate dalla tratta

BORGOTARO

Addio ad Arnaldo Acquistapace

Lutto

Addio a padre Simoncini, ultimo gesuita di Parma

FIDENZA

Lo aspettano per il compleanno ma lui muore d'infarto

BEDONIA

Furto all'agriturismo La Tempestosa

Viabilità

Colorno, verifiche ai ponti dopo la piena: tutto ok

parma calcio

La società: "D'Aversa resta: ha tutto per poter uscire dalla crisi. Compreso il sostegno dei giocatori"

Malmesi a Bar Sport: "Abbiamo fatto la nostra offerta per il Centro sportivo di Collecchio".

2commenti

PARMA

Renzi: "Da noi proposte concrete, dagli altri invenzioni"

Via MAMELI

Rubano alcolici per rivenderli ai ragazzi: arrestato 27enne marocchino, fuggito il complice Video

Il malvivente è stato fermato da un carabiniere libero dal servizio

4commenti

anteprima gazzetta

60 anni della legge Merlin, cosa è cambiato nella prostituzione (a Parma)

tg parma

Edicola in stazione ultimo giorno: domani saracinesca chiusa Video

METEO

Perturbazione in arrivo: previste piogge e neve fra collina e montagna

Sarà colpito prima il centro-sud, poi anche il nord Italia (Emilia-Romagna compresa)

gazzareporter

I cinghiali attraversano la strada a Tabiano Video

PARMA

In stazione con un motorino rubato: denunciati un 20enne e un 17enne

I ragazzi abitano a Solignano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Tajani l'europeista incubo di Salvini

di Vittorio Testa

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

ITALIA/MONDO

scienza

Creato negli Stati Uniti un embrione ibrido pecora-uomo

PALERMO

Facevano prostituire la figlia di 9 anni: arrestati i genitori e due clienti

1commento

SPORT

Altri sport

Il mondo della pallanuoto piange Roberto Gandolfi

calcio

Galliani: "Li insolvente? No, ha presentato le credenziali"

SOCIETA'

roma

Via vai di calvi in negozio: droga nascosta nei bigodini, arrestato parrucchiere

salute

Infertilità maschile, la prima causa è l'inquinamento

MOTORI

MOTORI

Mazda CX-5 subito amici: il Suv dal feeling immediato

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto