-1°

Parma

Influenza A: Fabio è tornato a casa

Influenza A: Fabio è tornato a casa
Ricevi gratis le news
5

Fabio, il 24enne parmigiano colpito l'agosto scorso dal virus dell'influenza A H1N1, è stato di­messo ieri dall'ospedale San Ge­rardo di Monza ed è tornato nel­la sua casa di Parma. Si tratta, a livello nazionale, della prima di­missione di un paziente italiano colpito in forma grave dal virus. «Mamma, non vedo l'ora di co­ricarmi nel mio letto e di man­giarmi una pizza», questo il commento di Fabio, riferito dal­la mamma Ilaria, poco prima di lasciare la corsia. Il ragazzo, du­rante la malattia, ha perso 15 chi­li.

Altre informazioni nell'articolo di  Monica Tiezzi  sulla Gazzetta di Parma oggi in edicola

 
L'ANNUNCIO DI IERI - Fabio ha sconfitto la "nuova influenza". Torna a casa oggi il 24enne di Parma che dal 25 agosto scorso era ricoverato all’ospedale San Gerardo di Monza dopo essere stato colpito dal virus dell’influenza A. Quello di Fabio è stato il primo caso grave di questo virus nel nostro Paese.
«Le condizioni del paziente sono ormai stabili - ha detto il dottor Roberto Fumagalli, direttore del reparto di Rianimazione dell’ospedale monzese -. Verrà rimandato a casa e dovrà proseguire in day-hospital la terapia di riabilitazione muscolare già iniziata da noi e dovuta alla lunga degenza».

Per riportare a casa Fabio sono arrivati da Parma i genitori. «Sono molto felice», ha detto la madre Ilaria, che ha voluto ringraziare personalmente tutto lo staff dell’ospedale monzese. Poi ha partecipato ad una conferenza stampa durante la quale sono state annunciate le dimissioni del figlio. Visibilmente commossa, non ha voluto rilasciare altre dichiarazioni.
Quando era stato ricoverato, Fabio aveva 5 organi che non funzionavano: polmoni, reni e fegato. «In questi casi le probabilità di morte sono altissime», ha spiegato Fumagalli. Ci sono volute tre settimane collegato alla macchina per la circolazione extracorporea per superare il blocco dei polmoni che funzionavano al 20% della normale capacità. Una situazione talmente grave che anche l’uso della ventilazione forzata avrebbe provocato il collasso degli organi. Nel frattempo il paziente veniva trattato con antivirali e antibiotici e mantenuto in stato di sedazione per aiutare l’organismo a reagire.
Oltre al virus dell’influenza A, che aveva determinato la malattia, infatti, sui polmoni aveva attecchito un’infezione batterica secondaria che aveva causato una gravissima polmonite e,di conseguenza, il blocco delle altre funzioni, che hanno spinto i sanitari di Parma a chiedere l’aiuto dei colleghi del San Gerardo. «Ora il paziente è autonomo in tutte le sue funzioni vitali», ha confermato il dottor Alberto Pesce, direttore del reparto di Pneumologia del San Gerardo. Pesce ha seguito il caso con particolare coinvolgimento essendo lui stesso originario di Parma.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Francesco

    14 Ottobre @ 14.11

    Nel tardo pomeriggio di ieri , 13 Ottobre , ho mandato un messaggio sul "forum" nel quale ribadivo , in risposta alla signora FRANCY , che , nel nostro "ormai vecchio e acciaccato ospedale e sistema sanitario parmigiano" NON E' ACCADUTO, IN QUESTO CASO , NESSUN ERRORE GRAVE , COME LEI DICE. Lo abbiamo già dimostrato nella miriade di messaggi chilometrici che abbiamo scritto in "list" a suo tempo, e che, evidentemente , FRANCY o non ha letto, o non le sono risultati abbastanza chiari, o è vittima di un' opinione preconcetta, che nulla e nessuno potrà farle cambiare , e che , quindi, può tenersi fin che vuole, fermo restando che non ha fondamento. Nello stesso mio messaggio di ieri ho anche detto quale potrebbe essere l' unico "punto dubbio" nella vicenda di Fabio, ho detto qual' è , secondo me, la maggior ragione di amarezza da parte dei suoi famigliari , poi ho fornito informazioni sul vaccino anti AH1N1 , di cui è iniziata in questi giorni la distribuzione, specificando alcuni dubbi ed alcune critiche che sono emerse su di esso, e sulla possibilità che si incontrino alcune difficoltà nella Campagna Vaccinale. Il mio messaggio non è stato pubblicato, forse per un inconveniente tecnico. Niente di straordinario e niente di male. I miei messaggi non sono certo Vangelo. Devo, però, domandare scusa ai Lettori se non perdo un' altra ora per scriverlo di nuovo. Sono comunque certo che troveranno fonti d' informazioni più autorevoli ed esaurienti di quanto possa essere io.

    Rispondi

  • stefano

    14 Ottobre @ 09.47

    CIAO FABIO, PUR NON CONOSCENDOTI, DA QUANDO E' SUCCESSO IL FATTACCIO SENTIVO CHE QUALCOSA ERA VENUTO MENO NELLA NORMALE QUOTIDIANETA'.ORA CHE SEI A CASA E SEI TORNATO TRA" NOIETOR PRAMSAN" SONO VERAMENTE CONTENTO.FORZA FABIO E GRAZIE A TUTTI QUELLI CHE TI SONO STATI VICINI.CIAO

    Rispondi

  • fef

    14 Ottobre @ 09.13

    VAI BIETTO!!! ATTILA TI ASPETTA!!!

    Rispondi

  • Francesca

    13 Ottobre @ 17.47

    Complimenti e in bocca al lupo di cuore a Fabio e tanti tanti complimenti ai primari e ai medici dell' ospedale di Monza che hanno tirato fuori da questa brutta situazione un ragazzo così giovane... Però... due parole e una riflessione sul nostro ormai vecchio e acciaccato ospedale e sistema sanitario parmigiano: che non debba accadere mai più un errore così grave.

    Rispondi

  • rosetta

    13 Ottobre @ 17.07

    Auguro a Fabio che ha all'incirca l'età di mio figlio di tornare a stare bene come prima e alla sua famiglia che non conosco un grande abbraccio e coraggio.!! rosetta

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

LUDOPATIA

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto di Nicola Riccò

calcio

Parma a caccia dei gol

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

FONTEVIVO

Furto di gasolio: romeno sorpreso e arrestato

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

Economia

Tecnologia sotto l'albero a Natale, il gadget è "low-cost"

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5